venerdì 27 dicembre 2013

Campionato CSAI auto storiche: si parte con la Città della Pace

 
Appuntamento a Rovereto per il primo marzo per le auto storiche: il Campionato CSAI di regolarità inizia con la Coppa Città della Pace. Tutto pronto, dunque, e tutti i particolari definiti, per questa 21ma edizione, ma qualche sorpresa gli organizzatori della Scuderia Adige Sport, sperano ancora di poterla riservare, per una gara che ormai è un appuntamento fisso della regolarità, dall'anno scorso anche valida quale prima prova del Campionato Italiano Regolarità Autostoriche.
Grafica tutta nuova con al centro la storia artistica roveretana del futurismo e del suo maestro Fortunato Depero per il manifesto della gara ma si torna all’antico per quanto riguarda la formula di gara che si disputerà tutta in un giorno, sabato 1 marzo 2014, con le solite verifiche dalle ore 08.00 alle 09.30 che quest’anno si svolgeranno nel centro logistico unico della gara, l’Hotel Nerocubo a Rovereto.
Si partirà quindi alle 10.30 subito con le prime prove di precisione e da qui per un percorso sicuramente senza neve e adatto a ricominciare a cimentarsi sui pressostati dopo il torpore e il riposo invernale, unendo il lato agonistico al più allegro aspetto del divertimento e dei sapori eno-gastronomici trentini, con la sosta pranzo a metà gara presso il Lago di Ledro all’ Hotel Lido, e la premiazione una cena presso il Ristorante Chiesa all’interno del l’Hotel Nerocubo.
Circa 180 Km con circa 50/55 PC al centesimo divise equamente in due settori per una gara ritmata e piacevole calcolata per tutte le vetture.
Un percorso che ricalca tratti di vecchie gare, e molte prove uniche da effettuarsi prima in un senso poi in un altro, sempre su tratti di strada dove la normale circolazione non intralci i concorrenti e in luoghi divertenti, come le prove presso il kartodromo di Ala oppure all’interno della base di addestramento delle Protezione Civile Trentina a Marco di Rovereto.
Non mancheranno anche le prove di fronte al MART di Corso Bettini a Rovereto. Una prima parte sarà corsa nei paesaggi trentini con i caratteri tipici di una classica regolarità, una seconda parte sarà invece di puro divertimento, con prove in zone molto suggestive, il tutto tenendo il baule libero per gli omaggi eno-gastronomici e artigianali del Trentino.
Altre novità: alla gara saranno ammesse anche le vetture moderne ed il premio al primo classificato della Top Car sarà un dipinto di Andrea Bertolini, che ha dato immagine a questa edizione.

giovedì 26 dicembre 2013

Il Meeting d'Albaro apre la stagione del Veteran Car Club di Genova


Inizierà il 26 gennaio la stagione del Veteran Car Club Ligure. Con l’ormai tradizionale Meeting d’Albaro in programma domenica 26 gennaio, il club genovese porterà alla 7° edizione la sua gara più attesa. Sono attese sul lungomare della città auto e moto storiche anche non iscritte al club genovese.
Il programma della simpatica manifestazione organizzata con la collaborazione del Municipio Medio Levante vuole essere una piacevole overture della stagione agonistica di regolarità. Con partenza da Albaro, elegante quartiere residenziale genovese, le auto e moto storiche dovranno affrontare una serie di pressostati sistemati su un breve percorso tra le strade cittadine. La manifestazione si concluderà con i partecipanti seduti a tavola ad apprezzare un menù tipico genovese.
Per iscrizioni ed informazioni tel 345 2120980, info@vccligure.it, www.vccligure.com

500 miglia touring

Il prossimo anno non perdetevi la 500 Miglia Touring!
Per la prossima primavera 2014, sarà un evento da non perdere fra quelli riservati alle auto storiche.
L’ 1 - 2 - 3 - 4 maggio meglio non prendere impegni, per poter partecipare alla XVI^ edizione di questa 500 Miglia Touring: quattro giorni meravigliosi per una gita, alla scoperta delle bellezze naturali dell’Italia. Tenete visionato il sito www.500miglia.net e segnalatelo anche ai vostri amici appassionati. Ne vale la pena! 

FONTANA–SCOZZESI (PORSCHE 911) CONQUISTANO IL 20° SAN MARINO REVIVAL

Domenica 10 novembre è andato in scena il 20° San Marino Revival, gara di Regolarità organizzata dal San Marino Racing Organization, con la quale si è chiusa la stagione agonistica Sammarinese.
La presenza del nuovo campione italiano Regolarità Auto Storiche 2013, Armando Fontana, faceva presagire che per gli altri rimanessero solo le briciole, ma grazie all’ingegno dell’organizzatore, che ha messo in palio per i migliori passaggi sul tubo ben 12 prosciutti, vittoria a parte, le altre posizioni di classifica sono state addolcite dalla conquista dei gustosi trofei.

La storia della Giulietta a Teheran

Era il 1959. Il Primo Segretario preso l'Ambasciata Italiana a Teheran riceve una lettera di trasferimento. Nella vita professionale di un addetto d'ambasciata, si sa, i trasferimenti sono la prassi. Ma questa volta si tratta di un ritorno a casa. Si va a Roma. Per sempre. Renzo Falaschi, che era arrivato in Iran pochi anni prima con la famiglia, si era fatto trasportare nella capitale persiana, via mare, la sua inseparabile Giulietta Sprint. E ora che deve ritornare in Italia, decide di non rinunciare alla sua auto ma, per evitare di doverla rispedire via mare, ha una brillante idea. Decide così di partire in auto, proprio con la sua amata Giulietta, e di affrontare gli oltre 5.000 chilometri (di cui 3.000 non asfaltati) che lo separano dalla sua destinazione finale proprio in auto.
La sua avventura, testimoniata da una serena lettera inviata alla casa automobilistica Alfa Romeo per raccontare la sua avventura, ed un filmato 8 mm. Ferraniacolor testimoniano il suo viaggio. Un'avventura che sembra di rivivere nelle poche righe del suo racconto: partito con carte, riserva d'acqua e di carburante, olio, vari utensili, Falaschi insieme alla moglie e il figlio diciassettenne non si spaventa di dover guidare per chilometri e chilometri mantenendo le ruote sempre posizionate sulla cresta della carreggiata, per evitare di strisciare la pancia della vettura sul suolo, si beve in dieci tappe ilpercorso che ha messo alla prova vetture ben più resistenti, come le Chevrolet e le Jeep.
Alla fine gli unici disagi toccati risulteranno essere una foratura e l'allentamento di alcuni bulloni.
Così, alla conclusione del raid, la casa automobilistica Alfa Romeo ha potuto utilizzare il filmato per farsi pubblicità. Ed al proprietario regalare una revisione gratuita della sua Giulietta.

mercoledì 25 dicembre 2013

La Cinquecento...Millecuori

Alla festa di Natale di Rovolon (Colli Euganei) una bellissima cinquecento tutta cuori, la più fotografata!

domenica 22 dicembre 2013

Mille Miglia: Tappa a Padova

La Mille Miglia edizione 2014, in programma dal 15 al 18 maggio, farà tappa a Padova. La città patavina, infatti, sarà il punto d'arrivo della prima tappa del giovedì 15 maggio, dopo la partenza da Brescia. Le vetture arriveranno nello splendido scenario di Prato della Valle e poi gli equipaggi si receranno ad Abano Terme ed a Montegrotto, dove passeranno la notte. Ripartenza da Abano Terme il venerdì 16 per la lunga tappa di arrivo a Roma.
Quest'anno la Mille Miglia durerà un giorno in più: dopo l'arrivo a Roma, infatti, non ci sarà come negli anni scorsi un'unica lunga tapa fino a Brescia, ma due: la prima da Roma a Bologna, la seconda da Bologna a Brescia la Domenica 18 maggio per la conclusione e le premiazioni.

La passione per le bici d'epoca

velocipede
Esistono molti appassionati di vintage che pongono fra le proprie diverse  collezioni anche le "Bicicletta d'epoca".
A loro è dedicatala rivista biciclette d'epoca, rivista bimestrale  per le due ruote vintage.
Bicicletta d'epoca si occupa di:
  • restauri, restyling,
  • approfondimenti su bici, uomini e fatti riguardanti il mondo delle due ruote,
  • interviste e commenti ad artigiani, professionisti, appassionati,
  • consigli per la conservazione delle bici d'epoca
  • recensione di eventi, mercatini e curiosità

venerdì 20 dicembre 2013

De Tomaso: forse arriva la Lotus

DEAUVILLE
Il marchio storico della De Tomaso, fallito due anni fa, ora potrebbe tornare a vivere su un'auto prodotta vicino a Torino. Ci sono, infatti, due manifestazioni d'interesse per l'acquisto: una verrebbe dalla casa inglese Lotus, l'altra dalla cinese Ming-Jun Industry.

La De Tomaso era stata fondata nel 1959 a Modena dal pilota argentino Alejandro a Torino, ed oggi ha ancora due stabilimenti, con poco meno di 900 lavoratori, a Torino ed a Livorno.
Negli anni ha prodotto celebri vetture sportive e da corsa, nonchè berline di prestigio ed anche una ridefinizione della Mini Innocenti, la De Tomaso appunto.
Fra le auto più belle di sempre c'è la Vallelunga, splendida coupé degli anni '60 (carrozzeria Fissore) , la Mangusta (disegno di Giugiaro)  e la Pantera, che debuttò nel 1970 (disegnata da Tom Tjaarda, rivisitata agli inizi degli anni '90 da Marcello Gandini).
Oltre alle auto decisamente sportive, la De Tomaso si è anche espressa con elegantissimi modelli berlina: la Deauville, ad esempio  e la Longchamp ((primi anni '70), tutti modelli in grado di competere con Jaguar e Mercedes.
Frutto dell'acquisizione, avvenuta nel 1976, della Maserati, è stato inoltre il modello Kyalami, con una linea derivata dalla Longchampo, ma con motore Maserati V8 anzichè il motore Ford, tipicamente montato su tutte le De Tomaso.

lunedì 16 dicembre 2013

Pubblichiamo volentieri il programma del Veteran Car Team di Bolzano e segnaliamo le importanti novità inserite nelle manifestazioni organizzate per il 2014!

PROGRAMMA DEL VETERAN CAR TEAM - BOLZANO BOZEN
CLUB FEDERATO ASI

24-27 aprile april
Mostra Fiera del Tempo Libero - Freizeitmesse Ausstellung
Museo Niccolis - Villafranca di Verona

24-27 maggio mai
XVI° Incontro - Treffen (Concorso di Eleganza per auto fino al 1966 -
Eleganzconcours fuer autos bis 1966)


29 maggio mai
Italia Vs. Germania  gara di regolarità in piazza (novità) - Italien gegen Deutschland
gleichmassigkeitrallye ins gerichtplatz (neuheit)


6-7-8- giugno juni
MADE IN EUROPE 2014

20 luglio juli
Gita sociale Val Venosta (novità) - Vereinsausflug (neuheit)

23-24-25-26-27 luglio juli
Gran premio Dolomiti (novità) - Rallye Suedtirol (neuheit)

30 agosto august
Dolomiti IRA Classic gara di regolarità - gleichmassigkeitrallye

5-6-7 settembre september
DOLOMEETING PORSCHE SUEDTIROL 2014

21 settembre september
Gita sociale Maso Plaz Brez (novità) - Vereinsausflug Maso Plaz Brez (neuheit)

27 settembre
Seduta di omologazione auto (ASI)
Auto omologierungssitzung

26 ottobre oktober
Mostra Auto d'Epoca Padova - Padua Ausstellung oldtimer automobilen
29 novembre
Cena sociale - jahresendevereinsessen

martedì 10 dicembre 2013

Calendario mercatini 2014

Ecco, per gli appassionati, il calendario delle mostre e dei mercatini di auto e moto storiche da visitare nel 2014:

AREZZO CLASSIC MOTORS - MOSTRA SCAMBIO VEICOLI DA COLLEZIONE
11-12 GENNAIO 2014
Centro Congressi Via Spallanzani 23 - Arezzo
www.arezzoclassicmotors.it
tel. 039.030.3755901

XXI° MOSTRA SCAMBIO  -FERRARA AUTO E MOTO DEL PASSATO
25-26 GENNAIO 2014
FerraraFiere
www.marcelloeventi.it
tel. 0039.0425.074089

40° MOSTRA SCAMBIO PESARO - AUTOMOTOCICLO D'EPOCA
1 - 2 FEBBRAIO 2014
Quartiere Fieristico a 500 m. dal casello A14 Pesaro/Urbino
www.museomotociclo.it
0039.0541.731096


MOSTRA SCAMBIO NOVEGRO
14-15-16 FEBBRAIO 2014
Parco Esposizioni Novegro - Linate (MI)
www.parcoesposizioninovegro.it tel. 0039.02.70200022

MOSTRA SCAMBIO AUTO-MOTO D'EPOCA E RICAMBI - MALPENSAFIERE
1 - 2 MARZO 2014
Via XI Settembre, 16 - Busto Arsizio
info 338.2016966

OLD TIME SHOW - FIERA DI FORLI'
8 - 9 MARZO 2014
Via Punta di Ferro 2 - Forlì
www.oldtimeshow.it tel. 0039.0543.793511

22° MOSTRA SCAMBIO AUTO E MOTO D'EPOCA - VICENZA
29-30 MARZO 2014
Vicenzafiere - Va Zambon 28 - Creazzo (VI)
TEL. 348.4154649 - 348.4154659

MOSTRA SCAMBIO REGGIO EMILIA
5 - 6 APRILE 2014
ReggioemiliaFiere - Via Nobel - R.Emilia
www.camerclub.it tel. 333.4388400

MOSTRA SCAMBIO NOVEGRO
11-12-13 APRILE 2014
Parco Esposizioni Novegro - Linate (MI)
www.parcoesposizioninovegro.it tel. 0039.02.70200022

GRANDE MERCATO DI PRIMAVERA
12-13 APRILE 2014
FerraraFiere
www.marcelloeventi.it
tel. 0039.0425.074089

MILANO AUTOCLASSICA - SALONE DEL VEICOLO D'EPOCA
25-26-27 APRILE 2014
Fiera Milano -
www.milanoautoclassica.com tel. 0039.0572.910474

MERCANTEINAUTO
3-4-5 OTTOBRE 2014
Fiere di Parma
tel 0039.0521.9961

domenica 8 dicembre 2013

Trofeo dell'Immacolata: tutto in un pomeriggio

Una gara piacevole e veloce, che compatta in un pomeriggio (partenza all'una e arrivo alle sei del pomeriggio) undici prove cronometrate ed un centinaio di chilometri sui Colli Euganei. La Formula sarà vincente per questa prima edizione e per le prossime, di questo Trofeo dell'Immacolata, gara di chiusura stagione del Circolo Patavino Auto Storiche che ha preso il via dalla piazza di fronte alla Sede ACI di Padova sabato 7 dicembre. Alla partenza 57 equipaggi provenienti dal Veneto e da altre regioni, con vetture storiche fino al 1984, preparati ad affrontare le undici prove di regolarità disegnate da Luigino Gennaro. Prove veloci e percorsi lunghi, con medie elevate, disegnati su strade quasi di montagna, con tornanti ripetuti e scollinamenti. Una gara turistica che richiede qualcosa di più dai piloti, pur non imponendo la difficoltà delle prove concatenate. Quattro controlli orari ed una sosta ristoro di un'ora dopo le prime sei prove. Una formula sempre più apprezzata, per condensare l'emozione della gara in un tempo relativamente breve e l'impegno di concentrazione più sostenibile, senza mai cali di tensione. In più, la scelta del periodo pre-natalizio, e la probabilità di correre su strade innevate, depongono a favore di questa gara anche per le prossime edizioni. Peccato per qualche "scollamento" fra i cronometristi della Ficr, che ha rallentato molto più del dovuto i tempi per conoscere le classifiche e la festa finale nella sede ACI di Padova, dove si è tenuto anche il rinfresco di fine gara. Alla fine, però, non ostante le attese, la festa finale c'è stata, forse un po' sotto tono, ma sincera, per Leo Fabbri, che sulla sua Volvo Amazon ha conquistato il podio per soli due centesimi davanti a Michele Boscolo su Lancia Fulvia 1,3 Rally. Terzo Giacomo Turri su  Fiat 1500 Cabrio e quarto un sempre più performante Alberto Ferrara su una Jaguar E, macchina impegnativa da guidare sulle tortuose strade dei Colli Euganei.

martedì 3 dicembre 2013

Coppa della Presolana, tanti bellissimi chilometri


Sono arrivati in 50 al terzo appuntamento con la Coppa della Presolana, la gara ASI del Club Orobico, per puntare all’ultima vittoria del 2013.
Ma l'occasione era anche unica per scoprire un angolo di territorio montano particolarmente interessante: quello delle Valli Bergamasche ad est del capoluogo, tra Val Seriana e Valle di Scalve verso il Passo della Presolana e più su fin quasi a Schilpario.
Le strade da percorrere in questa terza volta Coppa della Presolana erano accattivanti per gli amanti della guida e per quelli più attratti dagli spunti turistici: paesaggi suggestivi e tanti tornanti a saliscendi, che attraversavano abetaie e costoni rocciosi, fin quasi alle cime delle montagne alpine già innevate. Un angolo di rara bellezza  questa Val Seriana, ricco di paesini storici, ville neoclassiche e dimore di campagna di fine '900,  progettate da illustri architetti fra cui Giò Ponti. E ancora storia nei paesi che hanno un passato longobardo, come Fino di Monte,  e arte nelle bellissime pareti affrescate delle chiese, come quelle di Clusone e Rovetta. Insomma,un trofeo tutto da ricordare per i suoi effetti sorprendenti.

venerdì 29 novembre 2013

Trofaglio 2013, Trofeo succoso

Un po' ritardato rispetto alle passate edizioni, ma perfetto nei tempi e nelle scelte, si è ripresentato agli appassionati il Trofaglio, la manifestazione di regolarità pere auto storiche ferrarese tutta dedicata ai motori e all'aglio, prodotto tipico del territorio, vero tesoro gastronomico del ferrarese,  anzi, per la precisione, di Voghiera.
E nel quadrilatero fra Voghiera, Portomaggiore, Montesanto e le valli di Comacchio si è svolto questo quinto Trofaglio Domenica 24 novembre, con ben settanta partecipanti ed una serie di passaggi al cronometro che avevano tutti gli elementi per tenere alta la tensione.
40 il numero delle prove, un'unica serie non interrotta, dalle caratteristiche decisamente "tecniche" e qualche piccola insidia, con tubi nascosti, alternanze di percorsi corti e brevi, medie di percorrenza decisamente diverse le une dalle altre.
Un gradito insieme di difficoltà che, unito alle articolazioni di un percorso non lineare, hanno alzato il tono della competizione.
Insomma, un bravo di sicuro a Leo Fabbri ed ai suoi del Club Ferrara Auto Storiche, organizzatori della manifestazione, che hanno dimostrato come, per fare le gare di regolarità, ci voglia soprattutto testa, e non solo saper guidare un'auto storica. All'aspetto competitivo, ed alla capacità di far apprezzare il territorio, hanno aggiunto anche ospitalità e simpatia, con un divertente prologo al briefing, per ricordare le qualità terapeutiche dell'aglio (non ultima, quella di impensabile afrodisiaco),  ed una chiusura  con match race nel piazzale di Voghera, dove i primi 32 classificati si sono sfidati in un duello finale ad eliminazione.
Alla fine la vittoria è andata al duo Gamberini-Fanti su Alfa Romeo Giulia Super, che con 153 penalità si sono aggiudicati il Trofeo (ma senza corona d'aglio..), mentre fra le moderne hanno trionfato Coan-Marcon su Peugeot 207.


.


mercoledì 13 novembre 2013

3° Trofeo Lago e Colline


Grande successo per la 3° edizione del Trofeo Lago e Colline 2013 svoltosi domenica 10 novembre da Torri del Benaco. Uno scorcio panoramico sul Lago di Garda ha accolto dalla partenza i concorrenti, che sono intervenuti numerosi, segno della bravura degli organizzatori e del divertimento assicurato da questa gara nelle precedenti edizioni. Il numero massimo delle vetture accettate ha dovuto essere aumentato a 60 equipaggi.. Chiusura anticipata anche per le iscrizioni, perché anche il numero di 60 è stato presto raggiunto.

La partenza, dopo le verifiche e la colazione offerta dal club HCC ,come ormai da tradizione è stata data dalla via centrale di Torri del Benaco, tra il castello scaligero e il porticciolo. Complice una radiosa giornata di sole, gli equipaggi si sono goduti il primo tratto di strada lungo le sponde del Lago fino a Garda, prima di affrontare il 1°gruppo di PC e poi proseguire in direzione di Bardolino. Da qui, scalando con ripidi tornanti le colline della gardesana, i concorrenti si sono diretti ad Affi dove si sono svolte le 2°PC, questa volta non su piazzali ma su una strada per l'occasione chiusa al traffico. Trenta  minuti di pausa con ristoro presso il ristorante la Groletta a Rivoli Veronese, e poi si riparte in direzione di Cavaion Veronese per il 3°gruppo di PC (prove queste sempre ripetute negli anni e molto divertenti per gli appassionati). Ancora un tratto di strada impegnativo verso Pastrengo con il 1° CT, infine l’arrivo a Castelnuovo del Garda nei pressi di Gardaland per il 4°gruppo di PC, Poi tutti via in direzione  di Peschiera del Garda, passando sul lungolago, per il 2°CT.E poi ancora una tappa in direzione di  Lazise e Bardolino, e ancora Garda costeggiando le rive del lago per risalire in collina in località San Martino nei pressi di Caprino Veronese per il 3°CT passando tra la gente al centro della sagra di San Martino. Una gran festa qui, con la presenza dei volontari dell'AVIS di Caprino Veronese che hanno atteso e festeggiato le auto storiche ed hanno offerto la loro disponibilità per sostenere la manifestazione. A loro va un grazie di cuore.

Poi tutti in direzione di Albarè presso la locanda Cà del Ponte per festeggiare, E per gli organizzatori la soddisfazione di vedere tutti felici e soddisfatti sia del percorso e della gara. Anche perché, come dovrebbe essere ma non sempre succede, le classifiche non si sono fatte attendere e contestazioni non ce ne sono state. Una gara tutta riuscitissima, che ha nella sua formula la ragione dell’apprezzamento che riscuote: un totale di  27 PC, nessuna ripetuta, con un bel m isto di gimcane e tratti rettilinei, un percorso veloce e divertente, affrontabile per tutte le auto storiche, e la bellezza dei paesaggi che aggiunge un tocco di originalità e di attrazione.

In più, un prezzo davvero abbordabile: 80 euro ad equipaggio!

Alla fine meritata vittoria per i tre sul podio, Iotti, Mezzadri e  Fortin, mentre va anche ricordato che  a questo 3°Trofeo Lago e Colline potevano partecipare anche gli Under 30 con auto moderne, classifica speciale in cui ha primeggiato l'equipaggio Danzi-Vallisari.

 

 

Scuderia Progetto MITE: grandi successi al Trofeo Tre Regioni

Pubblichiamo volentieri il Comunicato Stampa della Scuderia Progetto MITE emesso alla fine di questa intensa stagione di gare. E grandi complimenti a tutti!


COMUNICATO STAMPA

Scuderia Progetto MITE:
miglior club al Trofeo Tre Regioni 2013
La premiazione alla Fiera di Padova Auto e Moto d'Epoca
Grande soddisfazione per la scuderia Progetto MITE, sabato 26 ottobre, alla Fiera di Padova Auto e Moto d'Epoca: il team è stato premiato come migliore in assoluto con 400 punti totali (seguono Historic Car Club Verona a 394,5 e Scaligera Rallye a 383,5) nell’unico trofeo italiano di competizione autosportiva dedicato alla Regolarità Sport, specialità riconosciuta dalla Federazione Aci – Csai.

Tre i piloti scesi in campo per la scuderia nelle 7 avvincenti gare disputatesi fra Veneto, Trentino ed Emilia Romagna, per aggiudicarsi il trofeo messo in palio dagli organizzatori di Team Bassano e Rally Club Isola Vicentina: Adriano Pilastro su Autobianchi A112 Abarth, Sandro Martini su Fiat Uno 70 e Lorenzo Franzoso su Autobianchi A112 Abarth, affiancati a rotazione da compagni di squadra davvero fuori dal comune.

Sonia Cipriani, Christian Garavello, Oscar Savoldelli, Enrico Mussinelli e Claudio Pizzuti, questi i nomi dei cinque navigatori che hanno guidato alla vittoria nella classifica club il Progetto MITE, la scuderia fondata nel ‘98 da Gilberto Pozza per dare l'opportunità a persone ipovedenti e non vedenti di partecipare, come navigatori, a gare di rally e regolarità attraverso speciali road book realizzati in braille.

Al Trofeo Tre Regioni gli equipaggi MITE hanno portato a casa ottimi risultati individuali (8° posto Franzoso con 141,5 punti, 9° posto Pilastro con 132,5 punti e 10° posto Martini con 127 punti) frutto di impegno, esperienza e preparazione tecnica costante, ma la soddisfazione maggiore è tutta nello straordinario ed inedito riconoscimento collettivo ricevuto dalla scuderia, che in oltre quindici anni di storia agonistica e successi memorabili ha saputo lanciare a tutti un importante messaggio di solidarietà e partecipazione: insieme è possibile superare ogni ostacolo, anche su 4 ruote!

Lo stesso fondatore e patron del MITE, Gilberto Pozza, ringraziando tutti quelli che hanno contribuito al risultato, non ha saputo nascondere la «grandissima felicità per il primo riconoscimento con vittoria della scuderia, soprattutto in un campionato impegnativo e combattuto fino all’ultimo come è stato questo Tre Regioni».

Per ulteriori informazioni www.progettomite.com e www.trofeotreregioni.it

martedì 12 novembre 2013

Città di Solesino: obiettivo centrato!

Un lungo applauso ha festeggiato la conclusione della prima vera gara di regolarità della Bassa Padovana: il Trofeo Città DI Solesino, prima edizione, tenutasi domenica 10 novembre a Solesino.
Tutti fieri della riuscita al pranzo conviviale finale, al Ristorante Lago Smeraldo a metà strada tra Solesino e Monselice, dove alla presenza dei Sindaci di Solesino, di Stanghetta e di S.Elena, del Presidente ACI Rovigo e del Vice Presidente dell’ACI Padova, si sono svolte le premiazioni. Rispunta la voglia di correre, quindi, a Padova e dintorni, ma l'esperienza di questa gara è soprattutto importante perché è l'inizio di una serie di edizioni che già si preannunciano molto interessanti. Boom di partecipanti, oltre i 100, ed obiettivo centrato, dunque, per il club sportivo Solesino Auto Storiche  di Flaviano Polato, che ha ben meritato questo successo.
Una serie articolata di prove speciali, tutte concatenate e con tempi solari, che ha coperto tutto il percorso dall'arrivo alla fine. Percorso molto articolato e complesso, che ha sfruttato gli angoli più imprevedibili ed isolati del territorio, e credetemi, di curve e controcurve ce n'erano veramente tante, al punto che a volte sembrava di essere in una chicane perpetua!
Tante anche le auto rare in gara, da quelle degli anni '40 fino alle moderne ed alcuni bellissimi esemplari da rally. La gara aveva infatti due classifiche separate, una per le storiche ed una per le moderne. Meritata vittoria di Coan fra le storiche, ma per tutti un grande momento di gioia, con i premi più belli ai primi tre (grandi cesti di prodotti tipici),ma anche graditi ricordi per tutti e particolari le coppe di categoria.

Particolarmente gradito anche il trofeo Lady, al primo equipaggio femminile, e trofei in ceramica offerti per l'occasione.
Insomma, a tutti gli effetti un'esperienza da ripetere, Bravo Flaviano!

 

 

sabato 9 novembre 2013

Un anno di successi per il Classic Team Eberhard

Pubblichiamo volentieri il comunicato stampa emesso dal Classic Team Eberhard al termine della stagione agonistica 2013.

Comunicato Stampa N. 12/2013  -  31 ottobre 2013           CLASSICTEAM-Eberhard
 
Fontana & Fontanella: “uber-alles”
 
A coronamento di una magistrale stagione i due forti piloti della Scuderia Classicteam-Eberhard hanno conquistato i due più prestigiosi trofei ASSOLUTI della Regolarità Storica italiana, grazie a numerose vittorie e importanti piazzamenti nelle varie gare, confermandosi i migliori piloti italiani.
 
Armando FONTANA, è il CAMPIONE ITALIANO ASSOLUTO 2013 Regolarità Autostoriche, mentre Gianmario FONTANELLA è il vincitore ASSOLUTO della CLASSIFICA GRANDI EVENTI 2013 Regolarità Autostoriche.
 
Avviandosi di fatto alla chiusura della stagione automobilistica 2013, l’attività sportiva della Scuderia Classicteam-Eberhard, sempre presente sui campi di gara, continua a registrare importanti successi e piazzamenti con i suoi piloti.
Alla Stallavena-Boscochiesanuova l’equipaggio Barcella-Ghidotti sale sul gradino più alto del podio;
Alla Coppa Mazzotti, il neo papà Alessandro Gamberini in coppia con Andrea Costa ha occupato il secondo posto assoluto, Sergio Sisti e Anna Gualandi hanno conquistato il quinto posto assoluto, mentre Raffaella De Alessandrini navigata dall’esordiente Elisa Ferrari ha concluso al secondo posto di categoria (38° assoluto).
Nella gara Gardesana “CIRCUITO del GARDA” ancora una zampata di Guido BARCELLA e Ombretta GHIDOTTI  che si assicurano il terzo gradino del podio.
In Sicilia, nel RAID dell’ETNA, i colori della Scuderia Classicteam Eberhard sono stati difesi da Raffaella De Alessandrini in coppia con Clara Sorrentino che hanno conquistato il secondo posto di raggruppamento (10° assoluto) e prime tra gli equipaggi femminili.
Alla Settimana Bresciana segnaliamo la partecipazione di Giovanni COLOMBO, portacolori della Scuderia Classicteam-Eberhard con una splendida e rarissima FIAT TIPO 2  del 1912.

lunedì 4 novembre 2013

Torna il Dal Grande


 
Ormai è tutto pronto per la 10/ma edizione del Memorial Mariano Dal Grande, in programma domenica 17 novembre a Chiampo, nell’alto vicentino. L’appuntamento, organizzato dal team del Rally Club Isola Vicentina, di Renzo De Tomasi e dei suoi amici, ormai collaudato, resterà sempre con la stessa tipologia di gara denominata ‘regolarita’ turistica auto storiche e moderne’, aperta a tutti (per partecipare basta la tessera Aci) e non occorrono fiche ed omologazioni per le autovetture.
Una gara che il RallyClub Isola Vicentina organizza ogni anno in ricordo dell’amico ed appassionato Mariano dal Grande scomparso appunto una decina di anni fa.
Il percorso e il programma ricalcheranno quelli delle passate edizioni con qualche piccola novità, visti i consensi registrati in passato .  Come sempre, le verifiche sono previste nel pomeriggio di sabato 16 novembre, quindi il via saà dato dalla piazza centrale di Chiampo domenica mattina. I  concorrenti si trasferiranno poi alla prima prova cronometrata di Pesciaia, per continuare verso Mistrorighi, Fracassi e Valle, fino al riordino di Chiampo per ripartire per il secondo giro, identico al primo. In totale saranno oltre 200 i chilometri da percorrere e 22 i km di prove cronometrate che faranno la gioia dei regolaristi puri ed anche dei più ‘sportivi’. Arrivo finale quindi a Chiampo, dove il primo concorrente arriverà intorno alle 17.  A seguire le premiazioni e la cena con la festas finale. Al via sono previsti tanti  appassionati di auto storiche, che ogni anno si divertono sui tornanti dell’alto vicentino.
Per info www.rallyclubisolavicentina.it

martedì 29 ottobre 2013

Cortina ospita a febbraio la Winter Race



Cortina d'Ampezzo ospita le auto storiche in tutte le stagioni dell'anno, e sarà l'inverno a segnare l'inizio della stagione automobilistica per la perla delle Dolomiti. Proprio da Cortina si vedrà la partenza, il 20 febbraio, della seconda edizione della Winter Race, gara invernale di regolarità classica per auto storiche "Grande Evento CSAI" organizzata da Alte Sfere, che si terrà dal 20 al 22 Febbraio 2014.
Premi speciali per i vincitori, fra cui quello messo in palio dalla VP Bank per l'equipaggio che otterrà il miglior risultato nelle prove di media: un lingotto d'oro.

La partecipazione, che vedrà equipaggi arrivare da tutto il mondo,  sarà riservata a un massimo di 80 vetture costruite entro il 1976. Un percorso di 400 km con 63 prove cronometrate, di cui sei a media, ed altre prove speciali sul circuito ghiacciato di Flames: questo il programma della gara che si concluderà con la cena di gala il 22 febbraio all'hotel Savoia. Le iscrizioni, aperte da settembre, si chiuderanno il 12 gennaio.

Coppa d'Oro delle Dolomiti: quest'anno a luglio



Sarà il fine settimana "caldo" del 17 - 20 luglio 2014 la data designata per la prossima edizione della Coppa d'Oro delle Dolomiti, la famosissima gara di auto storiche di Cortina d'Ampezzo.
La competizione che si svolge tutta sui più bei passi alpini delle Dolomiti è un appuntamento di spicco delle competizioni automobilistiche: la prima edizione risale infatti al 1947.
Le iscrizioni apriranno il 15 gennaio, mentre è ancora top secret il percorso, che comunque partirà e terminerà a Cortina d’Ampezzo.
La conferenza stampa di presentazione, che si è tenuta  Padova alla Fiera Auto e Moto d’Epoca, è stata anche l’occasione per fare un bilancio dell’edizione 2013.
Le vetture in gara sono state 70, tutte di livello altissimo, prodotte dal 1932  al 1961. Hanno partecipato 16 piloti top ranking – classifica ufficiale ACI CSAI Italia – e 18 sono state le marche storiche rappresentate. Oltre 150 invece i giornalisti, provenienti da più di 10 paesi del mondo e appartenenti alle maggiori testate di motori, attualità e fashion.
Ma al di là dei numeri, ciò che ha caratterizzato la scorsa edizione, (la prima con la firma Meet Comunicazione, società che ha gestito  dal 2008 al 2012  la Mille Miglia e che organizzerà la Coppa d’Oro fino al 2017) è stato il senso di grande rilancio di quella che è senza dubbio una delle più spettacolari gare di auto d’epoca del mondo.
 “Tradizione, passione, cultura, competizione e storia. C’è tutto questo nella Coppa d’Oro delle Dolomiti, e c’e’ molto di più - ha affermato Angelo Sticchi Damiani, Presidente dell’ACI – perché è una gara entusiasmante, che scalda i cuori degli appassionati più esigenti e di tutti coloro nelle cui vene corre il sangue dello sport a quattro ruote”.

“Coppa d'Oro delle Dolomiti, - ha spiegato Stefano De Gan, Vice Presidente dell’ACI di Belluno - grazie alla nuova gestione dovrà ambire a diventare un appuntamento internazionale di altissimo livello e di grande richiamo: il nostro augurio per i prossimi 4 anni è che venga perseguito l'obiettivo di una crescita e successivo consolidamento della manifestazione nell’ambito del panorama automobilistico mondiale. La novità dell'anticipazione della data, - ha aggiunto - grazie alla disponibilità del Comune di Cortina, ha il senso profondo di riconnetterla maggiormente al suo decennio storico, quando si svolgeva nella seconda decade di Luglio. Ci auguriamo quindi che tanto i partecipanti, quanto i partner e il pubblico tutto apprezzino questa importante novità.”

RETROMOBILE DAL 5 AL 9 FEBBRAIO


Dal 5 al 9 febbraio 2014 a Parigi - Porte de Versailles ci sarà RETROMOBILE, la grande fiera delle auto e moto d'epoca francese che ogni anno attira tantissimi visitatori. Quest'anno è prevista fra le novità l'esposizione delle Alpines della collezione di Jean Redelè.

Mercatini

Ecco un calendario delle principali mostre e mercatini per auto d'epoca.

Automotoretro Torino - 7 8 9 febbraio

Modena Motor Gallery - 10 e 11 maggio

domenica 27 ottobre 2013

Fiera di Padova Auto e Moto d'Epoca: + 25%

Oltre 70.000 ingressi ed un + 25% per la Fiera Auto e moto d'Epoca di Padova. La giornata finale si è conclusa con una grande festa per i 50 anni della Porsche 911 e con il pienone di vistatori. Molto seguiti gli incontri e le conferenze organizzate dall'ACI - Automobile Club Italiano, con la presenza di Alba Parietti, e visitatissimi gli stand della Maserati e della Mercedes, oltre a quello della Ferrari, in cui era allestito il simulatore di gara, con cui era possibile rivivere all'itnerno di un cockpit di Formula 1, l'esperienza di un vero Gran Premio.
Ecco alcune foto degli stand.




Piccolo calendario 2014

Dalla visita alla Fiera di Padova abbiamo preso nota delle date delle principali competizioni di auto d'epoca che vale già la pena di mettere a calendario. Tenetevi liberi!
24 - 27 APRILE 2014 Terre di Canossa www.gpcanossa.it

1 - 4 MAGGIO 2014 500 Miglia Touring www.500miglia.net

1 - 2 GIUGNO 2014 3° Trofeo Sandro Munari - Regolarità Città di Cavarzere www.motoringclassicclub.it

3 GIUGNO 2014 Modena Cento Ore Classic www.modenacentooreclassic.it



3° Trofeo Lago e Colline

A Verona partirà il 10 novembre il 3° Trofeo Lago e Colline, manifestazione di auto storiche con prove di regolarità facoltative. Una festa, più che una gara che gli organizzatori dell'HCC Verona hanno voluto per dare occazione a tutti i soci e simpatizzanti di riunirsi a fine stagione e scambiarsi gli auguri di Natale, approfittando dell'occasione anche per fare una bellissima gita nelle colline gardesane. Iscrizioni aperte fino al 3 novembre. Info su www.hccverona.it

Fiera auto e moto d'epoca a Padova

E' iniziata giovedì 24 ottobre a Padova la 30° edizione di Auto e Moto d'Epoca, la Fiera più grande in Italia tutta dedicata al motorismo d'epoca. Da una prima visita, ecco i suggerimenti e le cose da vedere. All'entrata, inizia l'esposizione dei pezzi di ricambio, automobilia e vari oggetti di tutti i tipi: qui chi cerca un pezzo particolare per completare la propria auto o moto storica può trovare quello che cerca. Armarsi di sana pazienza..... ma tutto originale! Seguono due padiglioni tutti dedicati al modellismo: è c'è da sbizzarrirsi! Per gli appassionati, pezzi unici e rari e, fra tante cose, anche qualche antico giocattolo. Qua e là, alcuni stand propongono manifesti, riviste e foto d'epoca: un campionario di cose rare e molto interessanti. Tre padiglioni e più per queste esposizioni particolari. La seconda serie di padiglioni, sulla sinistra (separati dai primi dagli spazi all'aperto, dove vale la pena di fermarsi e guardare, pechè ci sono le proposte di vendita più interessanti e "abbordabili") sono dedicati soprattutto alle auto. Verso il fondo, i padiglioni delle vendite dei privati. Auto incredibili ma anche prezzi da capogiro: ci sono auto dal passato sportivo ed eleganti berline, tutte le marche sono rappresentate. Nei padiglioni più vicini all'entrata, invece (sempre alla sinistra di quelli dedicati ai pezzi di ricambio ed ai memorabilia), ci sono gli stand delle case automobilistiche: vale la pena di visitare quello della Ferrari e della Maserati, ma anche quello della Peugeot : allo stand Ferrari le auto più belle prese dal Museo Casa Ferrari, e alcune F1, oltre al simulatore di gara che sta facendo impazzire gli appassionati. Allo stand Peugetot c'è la 205 vincitrice della Parigi Dakar degli anni '80, una chicca per gli appassionati. Ci sono poi gli stand (ridotti in dimensione, rispetto agli anni passati) dei club e delle gare più belle, e quelli delle riviste automobilistiche: in quello di Auto d'Epoca, poi, c'è la Lancia Fulvia reduce della Parigi-Pechino 2013 guidata da Aghem. Un occhio va dato anche agli stand dei venditori all'asta: nessuna asta viene svolta in fiera quest'anno, ma gli stand di Arcurial e di Luzzago meritano di essere visti.

sabato 26 ottobre 2013

A Fabbri il Giro del Polesine


 Gran festa all’Autodromo di Adria per l’arrivo finale del Giro del Polesine, la manifestazione turistica per auto storiche e moderne giunta quest’anno alla 26ma edizione. Un traguardo importante per il Cams di Rovigo,  che può vantarsi di aver messo in calendario una della gare di più lunga tradizione. Ben pochi altri club, infatti, organizzavano manifestazioni riservate alle auto storiche già negli anni Ottanta. E anche quest’anno ben 60 equipaggi si sono presentati al via della gara polesana: una partecipazione al di sopra della media in queste stagioni di crisi, che dimostra l’interesse e l’attaccamento per questa gara di fine stagione.
Così domenica 20 ottobre, in una mattina dal  clima quasi autunnale, una sessantina di concorrenti sono arrivati  oltre che dal Veneto, anche dall’Emilia Romagna, Lombardia , e  alcuni anche dal Piemonte. Il via è stato dato  dal Centro Commerciale ‘La Fattoria’ alle ore 9. Un minuto di tempo fra un concorrente e l’altro,  per un percorso di 120 chilometri che si è  snodato sulle strade del Polesine, ad iniziare da Rovigo, quindi passando per  S. Apollinare, Ceregnano,  Lama,  Adria con il transito in centro storico (accolti dal sindaco ed ex rallista Massimo Barbujani). Poi la ripartenza per  Porto Viro, nel cuore del Delta del Po, e ancora Taglio di Po, Porto Tolle, Boccasette, Porto Levante, Rosolina, Loreo, con il passaggio per il Parco del delta, dagli scenari  incontaminati e sempre affascinanti, soprattutto per chi vi transitava per la prima volta. Poi,  l’arrivo all’ Autodromo di Adria, con il pranzo e le premiazioni. Soddisfazioni anche per  i più ‘sportivi’ , che hanno potuto scatenarsi con i giri liberi in circuito.
Alla XXVI Edizione era abbinata la 19^ coppa Agostino Sabatini, uno dei soci fondatori del CAMS Rovigo e valente pilota del sodalizio polesano. E alla fine, i dodici controlli al centesimo di secondo hanno decretato  la vittoria del duo  Fabbri-Mazza che, alla guida della Volvo Amazon 121 sotto i colori dell’Aci Rovi go, hanno conquistato anche la prestigiosa Coppa del Presidente, dedicata al primo equipaggio polesano. Al secondo posto a soli 4 centesimi di distacco Boschieri-Frascaroli del Cams Rovigo, che nonostante problemi  meccanici alla loro Fiat 127 Sport sono riusciti a ripartire e a salire sul secondo gradino del podio, davanti a Gennaro- Biasin su Porsche 911 della Padova Autostoriche, seguiti da Dalleolle-Traversi (A112) della Modena Autostoriche,  e Michele Boscolo, in coppia con il figlio Lorenzo di soli 4 anni , di sicuro un ‘top driver’ del futuro…  Mentre Bettio-Mormoud su Alfa Romeo Mito hanno conquistato la vittoria tra le auto moderne.  La vittoria tra le scuderie è andata alla Padova Autostoriche grazie alle prestazioni di Gennaro-Biasin(Porsche), Ferrara-Camporese (Mg Tc) e Canton-De Toma (Lancia Fulvia). Un premio speciale per l’auto più anziana al via è andato  a Lazzarin- Gibbin , in  corsa con l’impeccabile Fiat Topolino C Belvedere, arrivati 22/mi assoluti! Mentre il premio speciale per l’equipaggio giunto da piu’ lontano e’ andato ai due fratelli Rignanese che sulla loro Fiat Barchetta sono arrivati da Foggia! Molti i volti noti al via, tra gli altri in veste di navigatori anche il sindaco di Rovigo Bruno Piva e il primo cittadino di Lendinara Alessandro Ferlin.
Tra un saluto e l’altro Ugo Fiocchi e gli amici del Cams hanno dato appuntamento a tutti per la  rievocazione storica del Rally del Pane in programma a marzo 2014 ed ovviamente alla 27/ma edizione del Giro del Polesine prevista per l’ottobre 2014.   Mentre il  2013  si è concluso ‘alla grande’ per il Cams Rovigo,  che alla Fiera Auto e Moto d’Epoca di Padova ha festeggiato la vittoria  nel sempre più competitivo  Campionato ‘Torri e Motori’:  il Club Auto Moto Storiche Rovigo ha conquistato i primi tre posti della classifica individuale del Campionato, con gli equipaggi Fortin-Pilè (1° assoluto), Barcella-Guidotti (2° assoluto), Crugnola-Vida/Fanti(3° assoluto) e, grazie anche ai risultati degli altri equipaggi, (tra i quali Michele Boscolo e Giacomo Turri)  ha conquistato il primo posto assoluto nella classifica per scuderie,  traguardo che punta decisamente a ripetere l’anno prossimo.

martedì 22 ottobre 2013

Barcella domina alla Stallavena

Una splendida villa scaligera, Villa Arvedi a Grezzana, e poi il fascino della salita che va da Stellavena su a Bosco, fra pini e castagni su per una strada in cui devi studiare bene le traiettorie…. prova regina dei temerari che una volta correvano la Stallavena-Bosco Chiesanuova, la cronoscalata più veloce d’Europa.  Dal 1958 al 1968, per undici edizioni, la Stallavena-Bosco Chiesanuova è stata infatti un appuntamento per veri appassionati. Domenica 13 ottobre, invece, è stata la protagonista della rievocazione storica, in formula di regolarità Asi, che è giunta alla sua della 17/ma edizione
Al via di questa 17/ma la Stallavena-Bosco Chiesanuova c’erano una ottantina di concorrenti provenienti da tutto il Nord, grazie alla perfetta organizzazione del Veteran Club Bernardi, che con il suo orami collaudato team ha riproposto a fine anno una manifestazione veloce, scattante, competitiva e che ha riscosso il consenso di tutti i partecipanti.
In un clima ormai autunnale, i concorrenti si sono ritrovati di prima mattina alla storica Villa Arvedi. affacciata sulla Valpantena,  per le verifiche. Quindi il trasferimento a Stallavena, presso la sede della Carrera Jeans, da dove è stato il via del primo dei due giri di cui era composto il raduno, per un totale di una ottantina chilometri e ben 62 prove cronometrate lungo la salita resa famosa da piloti come Peter Shetty, Ninni Vaccatrella , Noris , Giulio Cabianca. Un percorso che ha portato i concorrenti della rievocazione fino al centro di Boscochiesanuova  per l’arrivo finale alla fine del secondo giro, dopo appunto 62 prove cronometrate decisamente impegnative, lunghe e corte, con traguardi in salita, in discesa e di traverso, che hanno reso piuttosto difficile l’impegno per i correnti, almeno per i neofiti.

lunedì 21 ottobre 2013

Tutto pronto per il Trofeo dell'Immacolata


E' tutto ptonto a Padova per il primo Trofeo dell'Immacolata, la gara di regolarità per auto storiche che si correrà sui Colli Euganei il 7 Dicembre.
Le locandine in esclusiva su Milleitinerari, e tutti i dettagli su questa bellissima corsa allo stand del Circolo Patavino Autostoriche alla prossima Fiera Auto e Moto d'Epoca che si aprirà questo fine settimana a Padova!

9° Cento Tubi il 24 Novembre




La Sanremo Corse sempre fra i primi a organizzare gare interessanti, si cimenta anche quest’anno con la 100 Tubi. La nona edizione si terrà il 24 novembre, proprio in chiusura di stagione, ma nella Riviera Ligure di ponente sarà facile anche essere fortunati e trovare una bella giornata calda di sole. Itinerario sempre nell’Imperiese e nelle sue belle valli, con partenza da Bussana di Sanremo . Oltre cento rilevamenti quest’anno concatenati, tutti in un giorno!

domenica 20 ottobre 2013

Concorso del Valentino

Ha vinto, e di misura, la Fiat 1500 Spider Pinin Farina al Concorso d'eleganza Parco del Valentino a Torino. Un arco temporale di scelta assai vasto, che andava dal 1928 al 1969, quello selezionato per la competizione. Ma fra le 33 vetture partecipanti non ci sono stati dubbi: era lei la vera signora.

martedì 15 ottobre 2013

il Samba Summit diventa International

Celebrare dopo 75 anni i primi collaudi dello storico Maggiolino è una gran festa, e giustamente il Samba Summit ha celebrato con grade gioia il ricordo dell'evento. E così è partito dalla provincia di Bolzano il 4 – 5 – 6 Ottobre 2013 il 9° Samba Summit & Veteran Volkswagen Show per arrivare alla Mecca di Ferdinand Porsche a Gmund
E’ il classico Meeting autunnale firmato Club Volkswagen Italia ( ufficialmente riconosciuto da Volkswagen Group Italia) e federato alla Associazione Amatori Veicoli Storici (A.A.V.S - www.aavs.it ). Circa 40 i selezionatissimi equipaggi di Volkswagen antecedenti al 1967 e Porsche 356, provenienti dal centro e nord Italia; Raduno che ha visto quest’anno anche la partecipazione di un pulmino T1 (ex Vigili del Fuoco) proveniente dalla Svizzera e un Samba del ‘65 tedesco.

LA PONTEDECIMO GIOVI HA SUPERATO SE STESSA

Il Veteran Car Club Ligure quest’anno, in occasione della rievocazione della Pontedecimo-Giovi, si è superato. Oltre ad avere avuto alla partenza il numero record di 66 auto storiche, l’aspetto che più ancora ha colpito è stata la qualità delle vetture, ante 1967,  che hanno voluto essere presenti alla due giorni genovese.  Da una BMW 328 del 1938 ad  una Jaguar SS100  del 1936, da una Mercedes 300 SL Ala di Gabbiano ad una Lancia Aurelia B 24, da  una Amilcar CGSS del 1927 ad una Stanguellini Sport del 1948 senza dimenticare una RileyBrooklands  del 1930 e poi una Morgan 3W Spuer sport del 1936, variePorsche 356 e 911, MG TD , Fiat 508, hanno catturato l’attenzione generale di semplici  curiosi e di appassionati competenti. Uno spettacolosenza alcun dubbio decisamente superlativo.
La manifestazione è iniziata sabato 21 settembre alla Marina Aeroporto di Genova con le verifiche sportive; nel pomeriggio le auto storiche hanno raggiunto Varazze per un momento espositivo econcorso di bellezza in piazza. Domenica invece l’attenzione si è spostata sull’aspetto agonistico con la disputa della gara di regolarità sulla tradizionale e sempre fascinosa strada che da Pontedecimo sale ai Giovi, affrontatadue volte, con un intermezzo  a Casella. Per la cronaca ha vintoa sorpresa l’equipaggio  varesino Dell’Acqua-Vicari su Fiat 850 sport; sul podio anche Aiello-Maniscalco su Porsche 911, giunti alla gara genovese provenienti da Caltanisetta ed il genovese , vincitore della passata edizione e porta colori del club organizzatore Arturo Bottaro al volante di una Porsche 356. Al quarto e quinto posto hanno concluso i genovesi Gianni e Silvano Chiesa su Alfa Romeo Giulietta ed i piemontesi Pellis-Pinotti su  Giulietta sprint.

sabato 12 ottobre 2013

Con il 19° Trofeo Magelli Mantova torna ai motori



Alla fine hanno trionfato ERMES PAPARONI e ANISOARA KOVALS su Lancia Fulvia Rallye al 19° Trofeo Marco Magelli organizzato dall'AMAMS - Tazio Nuvolari (l'Associazione che raduna gli appassionati di auto e moto d'epoca mantovani). La manifestazione, valida come prova del Trofeo Zanon ASI riservata alle vatture d'epoca ed aperta solo all'uso dei cronometri meccanici, si è disputata sabato 5 e domenida 6 ottobre con partenza da Mantova. E' stata un'edizione stupenda, che solo nella prossima stagione, quando arriverà a festeggiare i suoi vent'anni, potrà essere superata per scelta del percorso ed ospitalità. Partenza dal centro storico di Mantova, dopo una tappa per le verifiche al museo dei Vigili del Fuoco, raccolta originale di mezzi d'epoca provenienti da tutta Italia, e poi una veloce corsa per le trade del mantovano. Passaggio obbligato a Castel d'Ario, e sotto la casa di Tazio Nuvolari (sulle stesse strade che da giovanissimo iniziò a percorrere in bicicletta), poi il pranzo a Borghetto di Valeggio sul Mincio e poi i tornanti che portano alle colline moreniche, prima di affrontare le ripide discete, tutte a tornanti, delle Zeppe di Salò, poco sopra al lago di Garda. L'arrivo al Vittoriale di D'Annunzio ha ricordato il legame originale e un po' inaspettato fra D'Annunzio e Tazio Nuvolari, un pilota che il Vate volle incontrare proprio qui, al Vittoriale. Una visita veloce e poi un piacevole intermezzo prima della cena di gala, con la proiezione di un documentario su Nuvolari un po' diverso dal solito... in cui invece di vedere le corse del Mantovano Volante, si vedeva un Tazio inedito, grande fotografo. Aspetti originali della personalità di Nuvolari poco conosciuta, ma che svelano la sua creatività e il suo amore per la vita, oltre che per le corse. Dopo la serata, una ripartenza mattiniera per Desenzano con una piacevole sosta nel porticciolo, e poi ancora sulle colline per arrivare a Castellaro Lagusello, dolce borgo rinascimentale, e poi proseguire verso la meta finale poco fuori Mantova: Villa Schierani, dove si sono svolte le premiazioni. Una chiusura suggestiva sotto gli affreschi del settecento, ed una grande festa per gli appassionati, che per un fine settimana sono rimasti incantati dalle tante bellezze dei paesaggi manfovani e dalle vedute del Lago di Garda, non ostante un tempo persino troppo autunnale. Ma si sa, chi ama le auto d'epoca è pronto a tutte le avventure....

Torna a correre sulle strade dei rally la Ferrari 308

Saranno due, una con la livrea "Valentino" ed una con quella di “Oliofiat“, le due Ferrari 308 GTB che sotto la guida di "Lucky" Battistolli in coppia con il suo navigatore di sempre, "Rudy", saranno in gara nei più importanti rally storici della prossima stagione Presentazione domenica 6 ottobre a Villa Bonin di Vicenza, assieme ai grandi campioni dei rally, come Sandro Munari, Tony Fassina, Federico Ormezzano, Fulvio Bacchelli, Tonino Tognana, Chicco Svizzero, Arnaldo Bernacchini, Emanuele Sanfront, Massimo De Antoni, Fiorenza Soave, e tanti altri. Per un giorno, come trent’anni fa, sembrava di essere al via di una prova speciale, una di quelle toste, come al San Martino di Castrozza o al Montecarlo, o al Sanremo, che resiste tenace, insieme al Rallylegend di San Marino. A ricordare quel tempo si sono alternati al microfono tutti, ma soprattutto il ‘drago’, Sandro Munari che di fatto con le sue vittorie, e soprattutto con quella del Montecarlo del ‘72 davanti al battaglione delle Alpine Ranult fu il primo italiano a far conoscere i rally al grande pubblico. Una volta rotto il ghiaccio, dal campionissimo di Cavazere, sono venuti tanti racconti: dal Tour de France, la gara più dura di tutte, anche più del Safari, dove si correva per nove giorni, di cui due ininterrottamente, anche di notte... Ma non poteva scappare, se pur sempre senza polemiche, perchè non è nello stile di Sandro Munari, una battuta sui rally contemporanei: “Insomma, gare ben diverse da quelle di oggi’’. Ma da ora le parole le devono fare i motori. E questo modello Ferrari, grazie alla collaborazione con Lino Cazzola e Corrado Patella, vuole far rinascere il mito dei rally. I due esemplari di questa stupenda signora dei motori hanno i numeri per farlo: quella sponsorizzata ‘Valentino‘, già quest’anno ha dato filo da torcere, e spesso messo dietro le tante Porsche in gara, nei rally strorici più prestigiosi della stagione 2013. L’altro modello, sponsorizzato ‘Oliofiat’, sarà invece portato in gara nella stagione 2014. E state sicuri che i risultati non mancheranno.

La Targa Florio è salva

La TARGA FLORIO e le sue rievocazioni storiche sono salve. Non ostante una difficile situazione contingente, restano confermate le manifestazioni sportive di regolarità classica e moderna "Targa Florio Classic" e la "Ferrari Tribute to Targa Florio". Agli iscritti alla “Targa Florio Classic” che risultano ufficialmente iscritti e confermati negli elenchi dei partecipanti sarà dunque garantito di poter prendere il via e saranno garantiti i servizi strettamente essenziali: partecipazione alla gara, road book, ospitalità in alberghi 4* od altri con pari qualità di servizi secondo la disponibilità residua, pranzi lungo il percorso, cene in hotel. Per ottenere detti servizi, i concorrenti dovranno prendere contatto presso l’Ufficio Sportivo dell’Automobile Club di Palermo entro Martedì 8 Ottobre, dove funzionari dedicati della società Canossa Events verificheranno la regolarità dell’avvenuta iscrizione. Agli iscritti al “Ferrari Tribute to Targa Florio” sarà parimenti garantita la partecipazione alla gara, sempre limitatamente ai servizi essenziali, fatto salvo che questi ultimi dovranno mettersi in contatto con la Casa costruttrice per i dettagli relativi alla partecipazione.

Rush - grande film

Sono stata a vedere Rush, il film che racconta il campionato mondiale Formula 1 del 1976 e la sfida-rivalità fra Niki Lauda e James Hunt. Bellissimo film, ben costruito e con tante verità "storiche", grandissime le immagini ed i filmati di gare (e non filmati d'epoca, ma scene create dal vivo, molto suggestive) e bella anche la ricostruzione dei personaggi. Forse un po' romanzata la rivalità dei due, che in realtà solo in quell'anno furono in lotta per il titolo (nelle altre stagioni Hunt non fu mai un vero outsider per Nili Lauda, e forse quell'anno arrivò al podio mondiale con un po' di fortuna). Ma d'altronde in quegli anni Lauda e la Ferrari erano davvero imbattibili. Bello, grndioso film. Emozionante la scena iniziale (la morte di Cévert a Watskin Glen, e quelle finali (il G.P. del Giappone, sotto un diluvio battente). Però mi ha stupito leggere, proprio in queste settimane, due interviste: in una, apparse su Autosprint, fatta a Forghieri ed una su Panorama, rilasciata da Lauda, che dicono cose tanto diverse. In quella di Forghieri, si parla di un James Hunt malvisto e poco serio, considerato pilota scorretto, oltre che poco professionale. In quella di Lauda, invece, il pilota inglese viene dipinto come un vero amico, corretto ed esemplare, pur se con qualche eccesso (ma sembra quasi perdonabile per chi rischiava la vita ad ogni Gran Premio, secondo Lauda). Singolare. Probabilmente James Hunt era un presonaggio, anche scomodo, ma ancora da conoscere. Morto a quarantacinque anni, dopo periodi difficili, forse farà ancora parlare di sè. In fondo, quanti geni maledetti conosciamo nel mondo dello sport e dello spettacolo?

martedì 8 ottobre 2013

Tutto pronto per la Fiera di Padova

Mancano pochi giorni ad "Auto e Moto d'Epoca", la tradizionale e apprezzata fiera di Padova dedicata ai veicoli storici. L'appuntamento è dal 24 al 27 ottobre In mostra le case automobilistiche ed i club porteranno le proprie auto più rappresentative. Ci saranno le Mercedes-Benz da qulle degli anni Cinquanta alle serie 111/112 con la carrozzeria di sicurezza di Béla Barényis, dalla prima Classe S del 1972 all'ultima generazione Per la prima volta sarà presente anche BMW Italia, che disegnerà un percorso suggestivo di storia, fascino e tecnologia, nel quale troveranno posto le nuove auto BMW e il BMW Autoclub Italia, che esporrà una BMW 328 Roadster del 1937 e organizzerà, nella giornata di sabato, il 2° Raduno Internazionale BMW Z1. Tra le Case che hanno scelto Padova come palcoscenico privilegiato per le proprie vetture, anche Peugeot. E non poteva essere diversamente, se si pensa che la prima automobile in assoluto a circolare in Italia fu la Peugeot Tipo 3, che il 3 gennaio 1892 mosse i primi passi proprio in Veneto, a Piovene Rocchette con alla guida l'industriale Gaetano Rossi. A Padova il marchio francese metterà in mostra la propria vocazione sportiva con la 208 GTI, modello che richiama la mitica 205 GTI. Peugeot presenterà quattro vetture: una 205 GTI 1900 di serie, una versione 205 GTI Gutmann allestita con motore 16 valvole, mentre per i sognatori ci sarà anche una 205 Turbo 16 accanto alla nuova 208 GTI. Porsche ha scelto Padova come ultima tappa celebrativa del tour che festeggia i 50 anni della 911. In occasione della fiera sarà allestito uno spazio espositivo in collaborazione con i Registri Storici del Marchio. Ormai di casa Audi Sport Club Italia, il cui stand sarà dedicato a un grande pilota italiano, Dindo Capello, che ha raccolto numerosi successi con la casa di Ingolstadt: da ammirare una raccolta delle vetture più significative della sua carriera tra cui la splendida R18 con cui ha corso da protagonista nelle più recenti 24 Ore di Le Mans. Il Museo Ferrari di Maranello contribuirà all'evento con un'esposizione di altissimo valore. Sette vetture racconteranno com'è nato e si è sviluppato il concetto delle Supercar Ferrari; in particolare, si potranno vedere, fianco a fianco, le vetture stradali e le monoposto di Formula 1 la cui tecnologia ha costituito lo spunto tecnico di sviluppo. Dalla monoposto 126C turbo dalla quale sono originati due modelli come GTO ed F40, fino alla F1 90 che ha ispirato il motore portante della F50 ed alla F1 2000, campione del Mondo con Schumacher, presa a base per la realizzazione della Enzo.

venerdì 27 settembre 2013

G.P. NUVOLARI, la corsa


Ha vinto la coppia bresciana VESCO - GUERINI su FIAT 508 S BALILLA SPORT del 1934 il G.P.Nuvolari, la manifestazione per auto storiche più blasonata dopo la Mille Miglia, disputatasi nello scorso fine settimana. Dietro di loro SALVINELLI-DE MARCO sull'Alfa del Museo 6C 1500 SS del 1928. Terzi FORTIN-PILE' su MG TA del 1936 Sono rimasti più indietro i vincitori della Mille Miglia dell'anno in corso e degli anni passati, l'argentino TONCONOGY, (sesto), MOZZI (settimo) e CANE' (ottavo). Una gara che da Mantova corre fino a Rimini e poi fino ad Arezzo e Siena per ritornare a Rimini, e poi ancora a Mantova, in onore del grande pilota. I passaggi da Modena e Imola, con i loro autodromi, i momenti più belli. Tanti i concorrenti, e tanti gli spettatori appassionati che si sono schierati lungo il percorso a veder passare le bellissime auto in gara.

G.P Modena - Sulle strade di Enzo

Alcune foto della manifestazione: