giovedì 14 novembre 2019

ARRIVA LA NEVE E LA WINTERACE SI PREPARA

Sono già aperte le iscrizioni all'Ottava edizione della WinteRaceSuper Classica ACISport la cui partecipazione è riservata a 70 vetture costruite entro il 1976. iLa gara si preannuncia emozionante e piena di novità. Una delle più particolari è il numero di passi da valicare, ben 11 di cui 8 sopra i 2000 metri. Ma non è tutto. Lungo i 400 chilometri di percorso, tutti in territorio italiano, divisi in due tappe di circa 200 km l’una, quest’anno si svolgeranno prove su strade chiuse come quello dell’incantevole villaggio di Siror, a poco più di 1 km da Fiera di Primiero, dove è prevista una sosta nel centro della città con una calorosa accoglienza di figuranti in costumi locali.

lunedì 11 novembre 2019

SULLE STRADE DEL 2020

Si prospetta un 2020 fitto di appuntamenti imperdibili per gli appassionati, costellato di edizioni speciali e anniversari tutti da vivere.
Ecco alcuni degli appuntamenti principali organizzati da Canossa Events:

16-19 Aprile: La primavera parte con la X edizione del Terre di Canossa che percorrerà come sempre le millenarie strade di Matilde di Canossa, Regina d’Italia del 12° secolo. Per festeggiare il decimo compleanno, l’organizzazione sta preparando un’edizione speciale, con alcune imperdibili novità nel percorso e nelle location, ma anche tanti attesi classici…

2-7 Giugno: La leggendaria Modena Cento Ore festeggia il suo 20° anniversario…
Sarà un’edizione unica, con percorso completamente rinnovato, tappe in location suggestive e adrenaliniche prove in circuito e su strade chiuse al traffico. Come sempre, solo cento equipaggi selezionati potranno festeggiare con noi un momento così speciale…

26-28 Giugno: La Stella Alpina percorrerà le meravigliose strade del Trentino, attraversando i passi più suggestivi delle Dolomiti. Paesaggi mozzafiato, calda ospitalità, prove in montagna… questi gli ingredienti di un evento diventato ormai un appuntamento imperdibile per chi ama le auto classiche e le vette.

Maggio-Ottobre 2020: Canossa Events annuncia Canossa Grand Tours, un nuovo progetto di viaggio che abbraccia la passione per la guida con il turismo di lusso, un modo assolutamente originale di vivere il “Bel Paese” a bordo di una flotta di cabriolet Fiat 595 Abarth Cabriolet progettate in edizione limitata.
Canossa Grand Tours nasce dall’idea della crociera, nella quale gli ospiti possono godere non solo dei punti di arrivo, ma anche del tragitto da una destinazione alla successiva, accompagnati dall’organizzazione di Canossa Events. La “rotta”, ripetuta ogni settimana da maggio a ottobre, comprende città partirà settimanalmente da Milano ed esplorerà città e aree ricche di fascino: Firenze, Modena la Motor Valley, la Versilia e le Cinque Terre. Sarà un'esperienza gastronomica di grande qualità e naturalmente il piacere di guidare su strade panoramiche in compagnia di altri appassionati con il vento tra i capelli.

16-27 Novembre 2020: Arabian Roads… Sei pronto a vivere un sogno? Sali a bordo di questa nuova avventura che ti porterà dal Mar Rosso all’Oceano Indiano e al Golfo Persico, attraversando le montagne, i deserti e le città del Regno dell’Arabia Saudita, i Sultanato dell’Oman, e gli Emirati Arabi. Un'avventura di dodici giorni per auto classiche e sportive attraverso la storia, la cultura e la bellezza naturale della penisola arabica.

FERRARA MATCH RACE DALL'OFFICINA FERRARESE UNA NUOVA GARA DI REGOLARITA'





Il Club Officina Ferrarese ha concluso la stagione agonistica 2019 con una nuova manifestazione il 'Ferrara Match race', una nuova formula di manifestazione di regolarità che si è svolta domenica 10 novembre sulla pista in terra battuta dell'Ippodromo Cesare Fiaschi che grazie alla alla disponibilità dell'amministrazione comunale per l'occasione è stata interamente riservata alle auto storiche.
Ad ideare questa nuova formula (già sperimentata ma solo come corollario in altre manifestazioni di regolarità l'appassionato presidente del club ferrarese Riccardo Zavatti ed il padovano Stefano Bovio, direttore di ippodromi. E al via si sono presentati in 32 concorrenti (numero massimo previsto dagli organizzatori) , con qualche nome noro della specialità a darsi battaglia
Sugli 880 metri della pista, per l'occasione, suddivisi in quattro settori percorsi contemporaneamente da quattro concorrenti che hanno preso il via ognuno da una delle quattro postazioni, per le due manche di qualificazione che determinavano una prima classifica generale. Dopo un breve lunch, nel pomeriggio il via alle sfide in un torneo 'all'italiana' ed eliminazione diretta (con il primo classificato contro l'ultimo e così via), fino ad arrivare ai quarti di finale, alle semifinali ed alla finalissima che ha visto sfidarsi i migliori a suon di 'netti'. Alla fine dopo una sfida al cardiopalma la vittoria assoluta è andata ai ferraresi Fabbri-Bertieri sulla Volvo Amazon, che hanno battuto di pochi centesimi Verza e Santin su VW Polo, al terzo posto in solidaria il sempre più bravo Fabio Sorgato su Porsche Sc della Padova Autostoriche che ha battuto gli altri padron idi Casa De Angelis- Sisti su A112.
Alla fine a sancire il bilancio più che positivo di questa prima edizione del Ferrara Match Race è stato un lungo applauso tributato dai concorrenti agli organizzatori, tanto che il presidente del Club Officina Ferrarese Riccardo Zavatti ha già annunciato di mettere in calendario per metà giugno 2020 la seconda edizione di questa nuova formula della regolarità che permette a piloti e navigatori di divertirsi con i cronometri e le loro auto sul filo del centesimo di secondo senza tante spese e le estenuanti attese per la pubblicazione delle classifiche. Una formula nuova, semplice, dinamica e che avrà di certo un futuro nel gran mondo delle auto storiche.

5 FEBBRAIO 2020:APRE RETROMOBILE


A Parigi dal 5 al 9 febbraio, apre le porte Rétromobile, il Salone dell'auto e Moto Storico di Parigi.
Quest'anno tante le novità, fra le quali una sezione tutta dedicata ai trattori d'epoca.
E poi Aston Martin, FIAT, Mercedes, Lamborghini: quasi 700 espositori nei Padiglioni dell'Expo di Paris-Versailles per ripercorrere la storia dell'automobilismo!
www.retromobile.fr

LA GRANDE CORSA:VINCONO MAIOLO E VALLANO, A MONTINI IL RALLY

foto di G&P Foto

Non è stato solo il rally storico a tenere banco nella Grande Corsa a Chieri: sono state infatti due le gare di regolarità che hanno interessato quarantaquattro equipaggi; ventuno nella sport giunta alla quarta edizione e ventitrè in quella a media, una delle grandi novità della manifestazione organizzata da Amici di Nino in collaborazione con il Club della Ruggine.
REGOLARITÀ SPORT – Partono subito dopo il rally i ventuno equipaggi che si giocheranno la vittoria
sulle otto prove di precisione; dalle previsioni pre gara, è un quartetto quello sul quale cercare i nomi
dei futuri vincitori e le previsioni vengono rispettate grazie al successo, il secondo dopo quello del
2016, da parte di Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini in gara con la Renault Alpine A110. Per
l'affiatato duo la gara era iniziata in sordina, ma grazie ad un'efficace seconda parte, hanno preso il
comando con autorità volando verso la vittoria sancita da un netto distacco sui secondi classificati
Arturo Barbotto e Roberta Giacchino sulla Fiat 124 Spider Europa; terzi con la Fiat 850 Coupè
Roberto Viganò e Pieraldo Giacobino a sole due penalità dai secondi. Seguono poi, in quarta
posizione assoluta Massimo e Matteo Migliore su Opel Kadett Gt/e e quinti chiudono David De Faveri
con Marco Blotto in gara con una Peugeot 205 Rallye. Nota per Luca Fiore ed Elio Garelli costretti al
ritiro per noie meccaniche alla loro Lancia Fulvia HF mente erano secondi assoluti.
REGOLARITÀ A MEDIA – Era molto attesa la prima edizione della disciplina che sta lentamente
creandosi una nicchia di seguaci, grazie anche al Campionato Italiano da poco concluso. Spinti dal
desiderio di offrire una nuova opportunità ai regolaristi, gli organizzatori della Grande Corsa hanno
voluto scommettere sulla media, utilizzando per la prima volta in Italia l'efficiente servizio
cronometraggio gestito da Blunik; ne è venuta fuori una gara con novanta rilevamenti, gestiti in
modo preciso, veloce e soprattutto, senza alcun reclamo inoltrato alla Direzione Gara.
Passando alla parte sportiva, i primi ad iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro sono stati i freschi
Campioni Italiani Maurizio Vellano e Giovanni Molina che hanno festeggiato nel migliore dei modi la
trionfale stagione, aggiudicandosi con l'Audi 80 Quattro anche la Grande Corsa. Alle loro spalle Paolo
Marcattilj e Francesco Giammarino su Porsche 911 S staccati di 4.1 penalità; sul terzo gradino del
podio Roberto Rovetta e Carlo Merenda su Fiat 124 Spider con un gap dalla vetta di 10.2 penalità. Al
quarto posto si classifica la Lancia Fulvia Coupè di Enrico Scotto e Fabrizio Mazzoni e la top five viene
completata dall'Opel Corsa di Paolo Bonfante e Claudio De Giorgis. Fermi a causa di un'uscita di
strada della loro Lancia Delta Integrale, i possibili outsiders Marco Gandi.

domenica 10 novembre 2019

REVIVAL RALLY CLUB VALPANTENA



81 vetture ed esemplari da sogno. Il 17° Revival Rally Club Valpantena replica ancora una volta la favola della manifestazione organizzata dall'appassionato club veronese che dal 14 al 16 novembre a Grezzana e dintorni, a nord di Verona, vedrà al via della regolarità sport più importante d'Italia equipaggi da tutta Europa.
Ancora una volta l'affetto dei piloti è stato notevole, con numeri da capogiro per tutti gli appassionati che si preparano a vivere un weekend di passione e di amarcord. Ai nastri di partenza tutte le marche e i modelli più prestigiosi della storia del rally, con stupende vetture costruite entro il 1990 tutte in allestimento corsa in un tripudio di livree e allestimenti che si giocheranno la vittoria non a velocità ma a precisione sui rilevamenti al centesimo di secondo posti al termine delle Prove Cronometrate a Tempo.
Questi alcuni numeri: 30 BMW, 29 Opel, 28 tra Fiat e Abarth, 19 Lancia, di cui 2 Stratos e 7 Rally 037, 17 Ford, 17 Porsche di cui ben 15 911 di ogni sorta, 7 spettacolari Audi Quattro, 13 Peugeot tra cui la mostruosa 205 T16 Gruppo B e poi ancora Renault, Autobianchi, MG con la stupenda e rarissima in Italia 6R4 Gruppo B in livrea “Computervision” di Bresolin-Pollet. Ma non finisce qui. L'elenco iscritti completo è disponibile sul sito www.rallyclubvalpantena.it
A rappresentare una grande novità di questa edizione, oltre al percorso rinnovato più snello e dinamico, sarà il Tributo Lancia Rally 037, con ben 7 esemplari che partiranno per primi sul percorso. La celebre e indimenticata berlinetta a trazione posteriore disegnata dall'Ing. Sergio Limone, capace di tenere testa alle ben più competitive Audi a trazione integrale, è forse il modello che, insieme alla Delta S4, rappresenta l'orgoglio italiano nel mondo dei rally. Tre saranno quelle nella iconica livrea “Martini”, ivi compreso l'esemplare ex Bettega di “Febis”-Finotti (Team Bassano), che chiuse al secondo posto il Rallye Sanremo 1984. Rarissima in Italia la livrea “Olio Fiat” che Whitehouse-Wood porteranno sulle prove del Valpantena, così come l'inedita, per il Valpantena, colorazione “Shell” della vettura di Covini-Brega.

A capitanare il gruppo delle Lancia Rally 037 sarà un grande amico del Rally Club Valpantena, “Lucky” Battistolli in coppia con Luigi Cazzaro. “Lucky” è ormai una presenza fissa alla regolarità sport veronese e anche quest'anno non ha potuto mancare, così come il figlio d'arte Alberto Battistolli al via insieme a Lorenzo Tinozzi, anima di Epic Rally Tribe, sulla Ferrari 308 GTB in livrea “Oliofiat”.

Fortissima la risposta degli equipaggi stranieri con ben 21 vetture provenienti da Austria, Germania, Regno Unito e Svizzera. Stupenda laPeugeot 205 T16 di Kedward-Saunders, esemplare ricostruito a partire dai pezzi originali ex ufficiali di casa Peugeot. Interessante per il pubblico il trittico composto da Maurer-Lutz (KFZ Maurer), Gaubinger-Prack e Pommer-Neumaier (Pommer Sport) con le spettacoli Audi Quattro, ma non saranno i soli.

Come sempre di grande affetto anche la presenza di equipaggi veronesi, ben 68, che si contenderanno il trofeo dedicato all'amico Maurizio “Buri” Todeschini, anima del Rally Club Valpantena scomparso qualche anno fa. Tra gli equipaggi scaligeri da tenere in considerazione per la classifica ci sono sicuramente Faccio-Gaio su Opel Kadett GTE (Pro Energy Motorsport) freschi vincitori del Due Valli Classic. In lizza anche Carcereri-Maresca (Peugeot 205 GTI/Scuderia Palladio Historic), Campara-Valbusa (Opel Manta GTE/Scaligera Rallye), Zanchi-Gonzi (VW Golf GTI/Scaligera Rallye) quinti lo scorso anno. Menzione speciale poi per la famiglia Canteri con Canteri-Todeschini (Fiat 131 Abarth/Scaligera Rallye), Canteri-Canteri (Ford Escort/Raetia Corse), Canteri-Todeschini (BMW M3/Scaligera Rallye) e Canteri-Brunelli (BMW M3/Scaligera Rallye) da sempre sostenitrice del Revival così come la famiglia Alberti e le sue Alfa Romeo Alfetta GTV con Alberti-Campara (Velo Motorsport) e Alberti-Veira Machado (Pro Energy Motorsport).

Per la vittoria assoluta galloni del favorito ad Andrea Giacoppo che in coppia con Daniela Grillone Tecioiu tenterà di bissare il successo 2018 al volante della Lancia Fulvia HF per i colori del Team Bassano. Ci riproveranno sicuramente anche Mozzi-Biacca (Opel Kadett GTE) già vincitori nel 2012 e Coghi-Coghi (Opel Ascona 400/Scuderia Palladio Historic) vincitori nel 2017. La lista degli esperti regolaristi include ovviamente anche Argenti-Amorosa(Porsche 911T), l'equipaggio del progetto M.I.T.E. Franzoso-Russo(Autobianchi A112 Abarth), Scapin-Morandi (Lancia Beta Montecarlo/Rally Club Team), Bentivogli-Marani (Fiat 124 Abarth/Racing Team Le Fonti), ma la lista prosegue anche se per ragioni di spazio sarebbe impossibile nominare tutti.

Inizio ufficiale del Revival Rally Club Valpantena sarà la serata inaugurale di verifiche sportive e tecniche alla Alberti Lamiere di Lugo di Grezzana dove, grazie alla disponibilità e ospitalità della famiglia Alberti, concorrenti, team e appassionati potranno godere di una serata di passione e divertimento giovedì 14 dalle ore 16:00 alle ore 22:00 circa. La prima tappa, venerdì 15 novembre, scatterà da Grezzana Piazza Ballini alle ore 9:31 e affronterà le prove cronometrate a tempo di “Busoni” (km 5.00), “Praole” (km 7,25), “Casotti” (km 4,38) da ripetere per due volte oltre alla spettacolare “Lepia” (km 1,15). Sabato 16 novembre la seconda tappa con doppio passaggio su “Roverè” (km 6,92) e “San Francesco” (km 6,95), più le prove di “Alcenago” (km 12,200) e nuovamente “Lepia” (km 1,15). Arrivo a Grezzana dalle ore 16:31. Immancabili soste a Villa Arvedi, Cantine Bertani oltre alle new entry Villa Ca' Vendri, Supermercato FRAC di Stallavena e Concessionaria Dorauto di San Martino Buon Albergo.


70 anni del Vespa Club d'Italia.

“I Grandi Trofei del Vespa Club d’Italia” dalla celeberrima Collezione Marco Romiti, allestita in occasione dei 70 anni dalla fondazione avvenuta a Viareggio il 23 ottobre 1949, saranno esposti per la prima volta fuori dalla Sede istituzionale al Museo Nicolis.
I preziosi trofei, conquistati dai vespisti italiani in variegate occasioni sportive e turistiche, verranno mostrati in tutto il suo splendore di stile e raffinatezza tecnica.
Rappresentano anni di vera passione, cresciuta insieme all’Italia del boom economico, della “Dolce Vita” e alimentata da questo meraviglioso scooter che ha conquistato tutti gli strati sociali: la Vespa Piaggio, capolavoro dell’arte industriale italiana, in tutto il Mondo è da sempre interpretata come sinonimo di stile, buon gusto, progresso, libertà ed emancipazione femminile.
Nell'occasione oltre al celebre “Trofeo del Turismo” del 1950, pezzo unico, alcune rare pietre miliari Vespa: la 98 de 1946, le Sport del 1952 e 1953, e la mitica 125 di “Vacanze Romane” con Audrey Hepburn e Gregory Peck.
La mostra, allestita con la collaborazione specialistica del Vespa Club d’Italia, sarà presentata alla stampa e aperta al pubblico:
sabato 16 novembre alle ore 11:00 al Museo Nicolis
Saranno presenti il Presidente del Vespa Club d'Italia, Roberto Leardi con tutto il consiglio direttivo nazionale e Marco Romiti.
Un movimento che solo in Italia conta 67.000 iscritti e 570 club di appasionati.

venerdì 8 novembre 2019

VIVA L'ALPINE!

C.R.A.G.I. CLUB RENAULT ALPINE GORDINI ITALIA alla Fiera di Padova ha avuto grandissimo successo grazie allo stand aperto per tutta la durata della Fiera Auto e Moto d'Epoca e sempre affollatissimo.
 Il viaggio di quest’anno alla Fiera di Padova consolida la passione dell’auto di un tempo che non muore mai. Difatti al PAD. 2 – le due ALPINE S sfrecciano via dalle due vetture storiche: dalla rossa Alpine Renault A110 1600S gr 4 di Marco e dalla muscolosa A310 V6 in livrea Calberson di Edy che… si incontrano. Abbiamo impiegato quasi tre ore per sistemarle nei 64 mq di stand, condiviso con ALPINE, al fine di presentarle al meglio e riservare per noi, CRAGI e Alpine, degli spazi fruibili per le rispettive attività. Sopraffino lo sfondo nero con i nostri due loghi a braccetto, brillante l’illuminazione, video sulla produzione ALPINE con inserite le immagini che trasmettono il fascino della storia, stringato lo spazio rimanente, arredato con cura, caratterizzato da corner Alpine per la modella Martina in prima linea, che raccoglieva gli appassionati del marchio Alpine, e sotto lo sfondo il tavolino bianco con le sedie per la segreteria ‘storica’, due totem bianchi con logo Alpine / GRAGI e storia del CRAGI ed uno nero, utilissimo come magazzino per le scatole di Prosecco. Per finire in allegria un desk alto, nero, con 3 sgabelli per i brindisi a Prosecco versato da bottiglie con etichetta celebrativa dei 30° del CRAGI, opera del ns Nicolò: i brindisi che si sono susseguiti con Soci ed appassionati del Marchio ALPINE. Nei primi quattro padiglioni facevano bella mostra sia le auto più belle del passato che quelle in circolazione. Nel nostro padiglione, il numero 2, c’erano i Registri ed i Club storici: da quello dell’Alfa Romeo con la stupenda Giulia Quadrifoglio/ 64, alla Lancia Ardea, alla Jaguar ZK/58, allo stand della Zirek Torinese. Che dire: una grande festa, riuscita alla grande, con al giovedì una frequenza raffinata e tranquilla e nei tre giorni seguenti a dir poco assordante, talvolta tanto compressa che temevamo per l’incolumità delle auto. Meno male che alcuni Soci, tra cui la fedelissima Cica accompagnata da suoi uomini, hanno contribuito con squisiti prodotti regionali, sia dolci che salati, che hanno accompagnato i molti brindisi succedutisi con i Soci in visita. Molti i Soci presenti e che hanno rinnovato in Fiera l’adesione per l’anno 2020 Due gli appassionati di Alpine e Renault sportive che si sono iscritti per la prima volta. IL DIRETTIVO ringrazia i due Soci EDY e MARCO che hanno collaborato esponendo le vetture, per la disponibilità e la pazienza dimostrata e si impegna a migliorare le operazioni di allestimento e dis allestimento che portano seco sempre qualche sorpresa. Incontri in Fiera a Padova Alla cena organizzata a Torreglia, la sera di giovedì 24 u.s. per festeggiare i “Trent’anni” del CLUB RENAULT ALPINE GORDINI ITALIA, ha partecipato una ventina di Soci, tra cui il portavoce di ALPINE. Nella sala riservata tutta per noi, si poteva tranquillamente parlare da un capo all’altro dei tavoli disposti a ferro di cavallo. Raffinato e ottimo il menù. I ripetuti brindisi hanno fatto apprezzare lo spumante celebrativo, non solo per l’etichetta sulla bottiglia. Gran finale con la torta che riportava al centro la storica losanga del Club. Nei quattro giorni sono venuti a trovarci una quarantina di Soci, provenienti dalle diverse Regioni d’Italia: è stata l’occasione ideale per incontrarsi, scambiare saluti e dare moltissime informazioni e consigli. Due i nuovi Soci che hanno approfittato del benefit riservato per chi si iscrive in Fiera per l’anno successivo. Moltissime le fotografie e le risposte alle domande dei tantissimi visitatori che si sono rivolti con fiducia al CRAGI. UN INCENTIVO AD AFFRONTARE LA PROSSIMA FIERA: AUTOMOTORETÒ a Torino dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020. Viva l’ALPINE

mercoledì 6 novembre 2019

ALLA COPPA GIULIETTA E ROMEO PER VEDERE VERONA


Occasione unica e imperdibile per visitare Verona e dintorni la prima edizione della Coppa Giulietta e Romeo, organizzata dall'ACI a Verona, il 22 e 23 novembre.

AREZZO CLASSIC MOTORS CON ALFA ROMEO



110 anni Alfa Romeo - tra Sport e Stile”, sarà questa la tematica centrale della XXII^ edizione di Arezzo Classic Motors l'11 e 12 gennaio 2020. Per l’occasione verranno esposte, nel padiglione 6, vetture anteguerra e modelli degli anni ’50/’60…ma è presto per svelare il nome delle auto, peraltro già definite da Stefano Sangalli, organizzatore della manifestazione: “Mi auguro che questo tema, che mi è stato proposto da due millennials, sia d’interesse per i visitatori che ogni anno giungono ad Arezzo da tutto il Centro Italia”.



LA GRANDE CORSA COMINCIA ORA...



E' alle porte l'oramai tradizionale appuntamento di fine stagione con La Grande Corsa, il rally storico che si svolgerà a Chieri nel fine settimana, giunto alla terza edizione dopo l'esordio del 2016 come regolarità sport, manifestazione nella quale la Balletti Motorsport si mise in grande evidenza, affidando a Walter Rohrl l'Audi Quattro Gruppo B.
Cresciuto grazie a diverse validità acquisite, il rally chierese promette una sfida di alto livello sia per la vittoria assoluta quanto per il Memory Fornaca nel quale sono ancora in gioco Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, già due volte secondi assoluti nel 2017 e 2018 sia nella gara che nel trofeo, con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 sulla quale risalgono dopo la vittoria all'Elba dello scorso settembre.
Sarà invece il debutto assoluto per la nuova Porsche 911 SC/RS in versione Gruppo B con la quale si schiereranno al via Edoardo Valente e Jeanne Revenu, al rientro in gara dopo una prima parte di stagione disputata con la Subaru Legacy, vettura quest'ultima che sarà invece condotta in gara dal pilota corso Ange Mathieu Martinetti che partecipa per la prima volta alla Grande Corsa, affiancato da Virgigne Mauriel.
Il programma della gara prevede le verifiche a partire dalla tarda mattinata di venerdì 8 e la cerimonia di presentazione degli equipaggi nella prima serata; sabato 9, la disputa delle otto prove speciale - quattro da ripetere - con l'arrivo a Chieri previsto dalle 17.30.

venerdì 1 novembre 2019

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA COPPA GIULIETTA E ROMEO



Si sono aperte da qualche giorno le iscrizioni alla nuova Coppa Giulietta&Romeo, la gara di regolarità organizzata dall'Automobile Club Verona in collaborazione con ACI Verona Historic e ACI Verona Sport in programma il prossimo sabato 23 novembre.

I documenti e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.coppagiuliettaeromeo.it o sulla pagina Facebook www.facebook.com/coppagiuliettaeromeo

L'evento, gara per auto d’epoca nella cornice fiabesca di Verona, è davvero molto atteso da tutti gli appassionati. La Coppa Giulietta&Romeo sarà una gara di regolarità classica che si svolgerà tra le colline scaligere e il Lago di Garda. Alla gara sarà abbinato il raduno “Ruote nella Storia” by ACI Storico intitolato “Memorial Cabianca” e tutto l'evento presenterà prove cronometrate collinari e scenografiche con suggestivi scorci sul lago.

La giornata prenderà il via dal Castello di Villafranca alle ore 9:45, dopo le procedure di verifica che si terranno dalle 8:00 alle 9:00 al Museo Nicolis. La prima metà del percorso porterà i concorrenti a Torri del Benaco attraverso stupendi scenari tra la Val d'Adige e il Monte Baldo, con la pausa di metà giornata dalle 12:30 alle 13:30 presto il Ristorante-Pizzeria “Al Porto”, sul lungolago. Seconda frazione di ritorno a Villafranca, dove l'arrivo al Museo Nicolis è previsto alle 16:15, seguito intorno alle 18:00 dalle premiazioni e dal buffet di arrivederci.

La manifestazione prevede due eventi in uno. La gara di Regolarità Classica sarà composta da 49 pressostati che assegneranno la Coppa Giulietta&Romeo. I concorrenti della Gara Classica competeranno poi su successive 20 prove cronometrate che assegneranno il Trofeo Luciano Nicolis, il prestigioso riconoscimento in vetro che viene custodito di anno in anno all'interno del museo.

Seconda tipologia di evento sarà il raduno “Ruote nella Storia” by ACI Storico intitolato “Memorial Cabianca” che percorrerà invece tutto lo scenografico percorso fino a Torri del Benaco, pausa di metà giornata. I suoi partecipanti potranno affrontare anche 41 prove cronometrate facoltative tutte distribuite nella mattinata. Ruote nella Storia è il progetto promosso da ACI Storico e organizzato dagli Automobile Club provinciali che a grande richiesta dopo il successo 2019 aggiungerà l'appuntamento di Verona, luogo di grande fascino, patrimonio Unesco, pronto ad ospitare le stupende vetture storiche. Come da tradizione anche l'appuntamento di Verona unirà al concetto di raduno e visita culturale del luogo che ospita la manifestazione, una parte sportiva priva di contenuti agonistici, composta da 41 pressostati facoltativi e titolata “Memorial Cabianca”.

Dopo la pausa di metà giornata a Torri del Benaco, gli equipaggi iscritti alla Gara Classica continueranno in seguito con le prove del Trofeo Nicolis mentre coloro che avranno scelto la tranquilla scampagnata di Ruote nella Storia, si dirigeranno verso il Museo Nicolis di Villafranca - celebre culla della passione automobilistica veronese riconosciuta in tutto il mondo come una vera meta di culto - per il buffet, premiazioni e saluti finali.

Per informazioni ulteriori è attiva una info line curata dall'Automobile Club Verona al numero 045.8538788 o via mail scrivendo a info@coppagiuliettaeromeo.it