venerdì 21 febbraio 2020

IL 22/23 MAGGIO TORNA IL SAN MARINO REVIVAL, PROVA TRICOLORE



Il Campionato Italiano di regolarità Auto Storiche AciSport a fine maggio farà anche quest'anno tappa nella Repubblica di San Marino con il San Marino Revival. Dopo sei anni nel Campionato Italiano, le alte aspettative non verranno tradite, offrendo anche per questa edizione un percorso nuovo, interamente nel territorio della Repubblica – ha anticipato l'appassionato organizzatore Francesco Galassi - Il percorso di questa 27ma edizione del San Marino Revival sarà di 185 km con 65 prove cronometrate, alla portata di qualsiasi autovetture, anche di quelle anteguerra".
Sarà dunque un salto nel tempo sulle strade dei mitici rally degli anni 70-80, quando da queste parti si correvano le prove del Rally mondiale di San Remo e l'Europeo, di cui il San Marino Revival è la rievocazione storica.
 "E non sarà solo guida sportiva, ma anche turismo e fascino, nella Repubblica più antica del mondo. Uno spettacolo da vivere, anzi...da farsi guidare" ha sottolineato l'organizzatore.
 Il programma della manifestazione prevede l'apertura delle iscrizioni il 18 aprile, mentre la chiusura è fissata per il 19 maggio. Le verifiche tecnico-sportive sono previste per venerdì 22 maggio dalle ore 17 alle 22, al Centro Multieventi di Serravalle, mentre il via della prima auto è previsto per le ore 9 di sabato 23 maggio, con l'arrivo del primo concorrente per le 16.45, e le premiazioni alle 18.
 Come nelle precedenti edizioni gli organizzatori della San Marino Racing Organization hanno assicurato una quota di iscrizione ridotta per gli esordienti, fissata a 210 euro.
E come negli anni passati, oltre ai classici premi d'onore, saranno messi in paio 15 prosciutti per le Scuderie composte da almeno 4 equipaggi.

 info su: www.smracingorganization.com

Boom di equipaggi stranieri all’ottava edizione della WinteRace


La WinteRace, “Super classica ACISPORT”, è sempre più internazionale. Sono infatti in aumento gli equipaggi stranieri che arriveranno da tutta Europa per prendere parte ad una delle gare di regolarità classica più attese del calendario invernale. Ad attrarli la splendida cornice delle Dolomiti, patrimonio UNESCO, l’accoglienza “cinque stelle”, il glamour di Cortina e l’attento studio di un percorso di gara che non solo esalti la bravura dei piloti, ma che regali emozioni.
"Questa edizione si svolgerà totalmente in territorio italiano” racconta Rossella Labate, organizzatrice della manifestazione, “gli equipaggi si sfideranno lungo un tragitto di 400 chilometri suddiviso in due tappe di 200 km l’una. I driver valicheranno ben 8 passi dolomitici oltre i 2000 metri e si divertiranno anche ad attraversare località storiche come Arabba, Corvara e Dobbiaco e a visitare villaggi primo fra tutti quello di Siror dov’è nato il mercatino di Natale più antico del Trentino.”
All’ottava edizione prenderanno parte cinquanta vetture costruite entro il 1976. Tra gli equipaggi molti arrivano da Svizzera, Regno Unito, Lussemburgo, Paesi Bassi, Belgio e Germania. Due gli equipaggi israeliani che parteciperanno invece alla V^ Porsche WinteRace, la gara dedicata ad un massimo di trenta vetture Porsche selezionate dall’organizzazione e costruite dal 1977 fino ai giorni nostri. Partiranno, come sempre, in coda alle vetture storiche e avranno una loro classifica e premi dedicati.

giovedì 20 febbraio 2020

IL 21 MARZO IL TRENTINO ACCOGLIE LE AUTO STORICHE AL TROFEO PRIMAVERA


Sarà proprio in coincidenza con la data d'inizio della stagione il Trofeo Primavera, gara di regolarità della Scuderie Trentina Storica che abbina la passione delle auto storiche con i buoni vini.
Partenza dalla Cantina di Toblino, per proseguire poi su un percorso tutto in mezzo ai vigneti di Nosiola e Rebo  nella zona di Sarche, Pergolese e Lasino per poi proseguire con la salita al Monte Bondone ed il pranzo a Comano Terme.
60 le prove cronometrate sui 150 km di percorso e l'arrivo con le premiazioni alla Cantina di Toblino.
Tanti e particolari i premi, con i vini del Trentino ed i prodotti DOC della Cantina Toblino, tanti anche i vari trofei: dalla Coppa Renato Salvvetta al Trofeo Cantina Toblino.
Per info: manifestazioni@scuderiatrentinastorica.it

A ERBA LA 12° MOSTRA SCAMBIO IL 26-27 SETTEMBRE


Il grande successo dell’ 11^ Mostra Scambio 2019, porta a ripartire con una forza ancora maggiore per la 12^ edizione 2020, sempre nel contesto Lariofiere ad Erba (CO), uno spazio modernamente concepito , sede dei principali eventi economici, culturali e di aggregazione del territorio. Il 26 – 27 settembre, l’Associazione Amici della Paraplegia, si integra con un'altra Associazione che da anni si impegna a salvare vite umane, l’A.I.D.O  Provinciale di Lecco, con il Patrocinio del Comune di Erba ( CO ), e delle Provincie ed Enti Camerali di Como e  Lecco, con il sostegno di oltre 34 associazioni ruotanti intorno al tema delle auto e moto storiche, con la collaborazione del Veteran Car Club Como, Moto Club di Erba e Auto Moto Club Anni 70, per offrire al pubblico, sempre più attivo,  auto, moto, ricambi, automobilia ma non solo: raduni d’auto e moto d’epoca, come il raduno motociclistico a calendario FMI denominato “Moto Raduno Nazionale Solidale”, aperto a qualsiasi tipo di moto, unico evento del genere in Italia, gestito dal Moto Club di Erba, che vedrà confluire da tutta la Penisola, innumerevoli centauri, sempre con il motto “Chi aiuta l’uomo aiuta se stesso”. Altra novità per l’edizione 2020 sarà il Concorso Storico per Veicoli Militari.  Si tratta del primo Concorso in Italia, di tale profilo, organizzato con il club Veicoli Militari Storici di Oltrona San Mamette “C.S.M.S.” (CO), e del gruppo auto e moto storiche dell’Arma Pastrengo “GASAP” (VR), dedicato a 30 selezionati Veicoli Militari del secolo scorso a due e quattro ruote. Le candidature per i veicoli militari dovranno essere presentate entro il 31 luglio 2020.
Il tutto per raccogliere fondi per la “Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale“. Tra le Mostra Scambio in Italia, si distingue per avere l’ingresso a costo modico e la passione e l’amicizia regnano sovrane. La Mostra-Scambio è dedicata a Dino Cordaro, grande appassionato seicentista scomparso prematuramente, mentre promotore di questa e di altre manifestazioni di raccolta fondi è Angelo Colombo, primo volontario al mondo operato dal professor Giorgio Brunelli, a cui è intitolata la Fondazione per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale.
Sabato 26 e domenica 27 settembre, dalle ore 9 alle ore 19, sarà aperta al pubblico la Mostra-Scambio con numerosi stand. Come anticipato, il Concorso Storico per Veicoli Militari sarà distinto in 4 categorie :
 N° 5  Veteran – costruite tra il   1905 – 1940
N° 5   Vintage  – costruite  tra  il 1941 – 1950
N° 5 Post Vintage  – costruite tra il 1951 – 1969
N° 15 Classic   – costruite tra il  1970 – 1999
Già nella mattinata di sabato la giuria comincerà l’esamina dei veicoli iscritti ed esposti in Fiera.  Seguirà la sfilata e presentazione dei veicoli militari che verranno abbinati a Modelle in divise militari d’epoca. Domenica mattina 27 settembre in occasione della Giornata Nazionale del Veicolo d’Epoca, si terrà il tradizionale grande raduno di auto e moto storiche denominata “ Passeggiata d’Autunno “, raduno per auto e motociclette di interesse storico e sportive di tutti i tempi, per ammirare i paesaggi e le curiosità della Brianza. Previsto foto - ricordo di tutti i veicoli partecipanti. Quest’anno si festeggeranno in particolare i 110 anni del marchio Alfa Romeo e pertanto tutti i possessori di veicoli del Marchio del Biscione, sono invitati a partecipare numerosi.
Nella giornate di apertura della Fiera la “Giuria Popolare” dei visitatori, attribuirà un ulteriore premio ai veicoli militari partecipanti al Concorso Storico. Le premiazioni si terranno domenica pomeriggio.  Tutto l’utile della manifestazione andrà in beneficenza.
Per iscriversi all’evento, per presentare la candidatura di un veicolo militare o prenotare uno stand (4×4 mq) ed avere ulteriori informazioni:
info@comitatoparaplegia.com
www.amicidellaparaplegia.com

IL 4 APRILE TUTTI AL FRANCIACORTA HISTORIC


Sabato 4 aprile 2020 torna il Franciacorta Historic, seconda gara a calendario ACI Sport (dopo la Winter Marathon) organizzata da Vecars. La 13ª edizione sarà riservata alle vetture costruite fino al 1971 oltre a una selezione di modelli di particolare interesse storico e collezionistico prodotti entro il 1976.
 Il percorso di gara divertirà e impegnerà i concorrenti attraverso le più belle zone della Franciacorta lungo un affascinante tracciato di 140 km intervallato da 45 prove cronometrate in linea (non ripetute) predisposte per esaltare le doti dei migliori specialisti che solitamente non mancano all’appuntamento, grazie anche alla ricca e ampia dotazione di coppe e premi speciali offerti dalle aziende partner da sempre a fianco degli organizzatori.
 Quartier generale della manifestazione sarà per il terzo anno l'Agriturismo Solive: questa magnifica location, vero e proprio centro dell'Anfiteatro della Franciacorta, accoglierà i partecipanti a partire dal pomeriggio di venerdì 3 aprile con la prima sessione di verifiche sportive e tecniche pensate soprattutto per gli equipaggi locali. La mattina di sabato 4 aprile, dopo una buona colazione e lo svolgimento della seconda sessione di verifiche con la consegna del Road Book, le vetture lasceranno l'Agriturismo dalle ore 11.00 per affrontare la prima parte del percorso di gara fino alla suggestiva sosta pranzo di metà gara sul lungolago di Paratico al Ristorante l'Approdo dove i concorrenti potranno rilassarsi godendo dei piatti tipici della zona.
Il rientro all'Agriturismo Solive, dopo una seconda parte di gara inedita, è previsto a metà pomeriggio con i concorrenti che saranno attesi da un ricco buffet con assaggio del locale bollicine in attesa delle premiazioni previste alle ore 19.30.
Le iscrizioni apriranno alle ore 10.00 di lunedì 2 marzo 2020.

IL 26 APRILE TORNA COLLI E TERME


Dopo un anno sabbatico, la scuderia FAVA Autostoriche ha iscritto a calendario l’ormai nota gara di Regolarità Turistica ACI Sport patrocinata dai Comuni di Torreglia, Teolo e Montegrotto Terme. La competizione è valevole anche per il Trofeo Tre Regioni 2020.
La passione per la Regolarità, a quelli del FAVA, non è mai venuta meno. Nel corso del 2019 le Furie Rosse hanno partecipato a numerosi eventi svoltisi nel Nord Italia… e sui campi di gara non sono mancate le occasioni di confronto sul futuro della Regolarità e sull’evoluzione normativa che la stava interessando.
Con la solita voglia di fare le cose per bene e grazie al dialogo con Scuderie ed equipaggi che nell’ultimo decennio hanno reso popolari le sfide a tempo, i “decani” del FAVA hanno messo a punto la IV Colli & Terme, fortemente rinnovata rispetto alle precedenti edizioni.
Prove veloci e molto ritmate, un nuovo percorso di gara immerso nello scenario primaverile dei Colli Euganei e ospitality di primo livello sapranno rispondere alle aspettative di piloti e navigatori. Si partirà dalla graziosa ed accogliente Torreglia.
Da ora in poi potrete seguire su Facebook “FAVA Autostoriche” o sul sito internet del club www.favautostoriche.com le novità che questa Colli & Terme 2020 ha in serbo per voi.

mercoledì 19 febbraio 2020

SI DISPUTA SU DIECI PROVE IL TROFEO NORD OVEST


Tutto pronto per il Trofeo Nord Ovest autostoriche 2020 giunto alla sua sesta edizione. In calendario 10 gare tra la primavera e l’autunno. Si inizia l’8 marzo con il Memorial Nora Sciplino -Trofeo Ticino Group, organizzato da Auto Moto Storiche Varese (VAMS) con partenza a Vizzola Ticino in provincia di Varese. La seconda prova è il 22 marzo con il XXIV Memorial Eugenio Castellotti, a Lodi, organizzato dalla Scuderia Eugenio Castellotti. Il Trofeo il 19 aprile va a Pavia per la Coppa Lomellina organizzata da Veteran Car Club Carducci che il 9 maggio a Montecalvo Versiggia (PV) propone l’Oltrepò Anciennes. Si va poi il 24 maggio in provincia di Vercelli, a Postua per il 9° Trofeo Valsessera Jolly Club organizzato dal Valsessera Jolly Club Classic. La sesta prova è una new entry. Si tratta del Castell’Arquato -Vernasca, a Lugagnano Val d’Arda, in provincia di Piacenza, organizzato dal Club Piacentino Autoveicoli d’Epoca, in programma il 7 giugno. Segue il 26 luglio il XXII Trofeo Renati, Bobbio – Passo Penice, a Bobbio in provincia di Piacenza, organizzato da Club Veicoli Storici Piacenza. Il 20 settembre si va a Saint Vincent per la Coppa della Valle d’Aosta , Memorial Robert Trossello, organizzata dalla CAMEVA. Il 26 e 27 settembre è in programma la Parma – Poggio di Berceto, organizzata dalla Scuderia Parma autostoriche. Si chiude il 18 ottobre a Casale Corte, Cerro in provincia di Verbania, con In Memory of rallysts Frank Pozzi e Lele Curtò organizzato da Corriamo per un Sorriso.
Il 6° Trofeo Nord Ovest regolarità auto storiche 2020 è destinato a premiare tutti gli sportivi, conduttori e navigatori, che nel corso del 2020 parteciperanno agli eventi inseriti nel Calendario TNO delle manifestazioni per l’anno in corso. Tutti gli eventi con tipologia ludico-amatoriale regolaristica contemplati dal calendario 2020 sono validi per il Trofeo Nord Ovest 2020.

Non è prevista alcuna quota d’iscrizione al Trofeo Nord Ovest Regolarità 2020 a carico dei partecipanti, che saranno automaticamente iscritti, con la partecipazione alle singole manifestazioni.
 Al TNO sono ammessi anche equipaggi residenti al di fuori della zona del Nord-Ovest.
Il Trofeo Nord Ovest 2019, cui hanno partecipato 300 equipaggi, è stato vinto da Andrea Malucelli, tra i piloti, e da Cinzia Bruno, tra i navigatori.
 Il Trofeo Nord Ovest, che ha come brainstorm “la sicurezza stradale inizia dalla vista” per il 2020 ha come partner FILAB, azienda ad alta tecnologia ed emergente nello scenario dell’oftalmica italiana, che mette in palio per i primi tre classificati dell’assoluta finale e per gli under 30  premi consistenti in lenti di ultima generazione speciali per guida.

martedì 18 febbraio 2020

MONTEE HISTORIQUE COL DE L'ORME


VA A GIACOPPO IL LESSINIA SPORT

Il 10° LessiniaSport va in archivio con la vittoria di Andrea Giacoppo e Nicola Randon, che sulla Lancia Fulvia HF del Team Bassano hanno finalmente centrato l'affermazione nella regolarità sport organizzata dal Rally Club Valpantena e valida per il Trofeo Tre Regioni e per la Coppa Regolarità Sport by Pro Energy Motorsport.
 Il pilota vicentino ha così chiuso un cerchio, dopo aver conquistato nelle ultime quattro edizioni quattro piazzamenti sul podio: due volte terzo nel 2016 e 2017 e due volte secondo nel 2018 e 2019. Soddisfazione quindi al traguardo, anche perché la sfida per la vittoria è stata serratissima, con Giacoppo, vincitore anche nella 5^ Divisione, del Trofeo Tre Regioni e della Coppa Regolarità Sport by Pro Energy Motorsport, che ha concluso con 20 penalità totali e una media di 2,2.
 Davanti, durante tutta la gara, l'avvicendamento al vertice è stato continuo tra i piloti che al termine hanno occupato le prime posizioni. Dopo le 9 prove cronometrate a tempo, al secondo posto hanno chiuso Mauro Argenti e Roberta Amorosa (Porsche 911T/Scuderia Palladio Historic), già vincitori al LessiniaSport nel 2016. Terzo posto e primo di 4^ Divisione per il vincitore dello scorso anno, Leonardo Fabbri, questa volta in equipaggio con Luca Taesi su Volvo 144S. Fabbri ha onorato l'impegno del Progetto MITE, presente in forze alla manifestazione veronese, che ha conquistato anche la coppa Scuderie davanti a Palladio e Scaligera.
 Quarto al traguardo Giordano Mozzi, con Stefania Biacca, su Opel Kadett GTE (Progetto MITE), tre volte vincitore dell'evento nel 2014, 2015 e 2017 che ha conquistato l'8^ Divisione. Per dare un'idea del livello della competizione, questi i distacchi alla fine: Argenti secondo a +9 penalità (29 totali), Fabbri terzo a +10 (30 penalità), Mozzi quarto a +19 penalità (39 totali).
 Questi i successi nelle altre Divisioni: nella 1^ Divisione grande affermazione dell'equipaggio ceco Petr e Martin Uhrik sulla splendida Skoda 1000MB della Murallying Classic; nella 2^ Divisione Ennio Adami e Rolando Costalunga (Lancia Fulvia Coupe/Scaligera Rallye); nella 6^ Divisione Roberto Rossetto e Valter Libero (Fiat 124 Sport Spider/Club 91 Squadra Corse); nella 7^ Divisione Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini (Porsche 911 RSR); in 9^ Divisione Gianluigi Falcone ed Erika Balboni (Toyota Celica/Scuderia Palladio Historic).

lunedì 17 febbraio 2020

RALLY E REGOLARITA' ALLE VALLATE ARETINE


Mancano oramai meno di due settimane al via della decima edizionedell’Historic Rally delle Vallate Aretine, gara organizzata dalla Scuderia Etruria e valida per il campionato italiano rally auto storiche.
La manifestazione, che avrà come sede principale la città di Arezzo, vedrà le vetture cimentarsi in 132 km di tratti cronometrati tra Casentino e Val di Chiana, attraversando alcune delle località più suggestive di questa parte della Toscana: Chiusi de la Verna, Bibbiena, Cortona, Castiglion Fiorentino, Caprese Michelangelo. Quitutte le informazioni sul percorso.
All’interno del “Vallate aretine”  ci saranno tante gare nella gara - con validità importanti che conferiscono prestigio a questo appuntamento - e trofei con montepremi consistenti come lo “ScuderiaEtruria Historic 10+40” che mette in palio  12.000 € per le auto storiche che, dopo aver partecipato al 10° “Vallate Aretine”, prenderanno parte anche 40° Rally Internazionale del Casentino.
 

venerdì 14 febbraio 2020

TARGA AC BOLOGNA IL 10 MAGGIO


TERRE DI CANOSSA FESTEGGIA I SUOI 10 ANNI

Terre di Canossa si avvicina e, per festeggiare i 10 anni insieme, Canossa Events ha scelto di dedicare questa Xa edizione al tema del Medioevo, che rappresenta le gloriose radici di questo territorio.
Sarà quindi un’edizione ricca di suggestive location storiche, un’occasione unica per percorrere le meravigliose terre matildiche e rivivere l’affascinante atmosfera tipicamente medievale di quest’area, attraversando territori dal passato celebre, parte del regno guidato dalla Gran Contessa Matilde di Canossa, Regina d’Italia nel XII Secolo.
Il giovedì, dopo le verifiche sportive nel centro storico di Salsomaggiore Terme, la serata di gala si svolgerà per la prima volta nella cornice del Castello di Tabiano, costruito dalla famiglia Pallavicino nel X Secolo.
Venerdì, dopo le prove in circuito a Varano, i partecipanti valicheranno gli Appennini attraverso il passo della Cisa, per poi attraversare il centro di Pontremoli sostando per il pranzo all’interno dei fastosi saloni del Castello di Filattiera.
La giornata proseguirà con la discesa verso il Tirreno e, guidando sulle strade delle incantevoli Cinque Terre, si giungerà nello storico Arsenale Militare di La Spezia, dove le auto sfileranno al cospetto degli storici vascelli della Marina Militare Italiana.
Il Golfo dei Poeti, celebrato da poeti di ogni epoca, accoglierà gli equipaggi al cospetto del Castello di Lerici nel cuore del meraviglioso borgo marinaro, fino a concludere la giornata a Bocca di Magra e poi a Forte dei Marmi.
Lucca rappresenta il cuore della tappa del sabato, con l’imperdibile passaggio nel centro storico e la sfilata sulle antiche mura, patrimonio UNESCO, normalmente chiuse al traffico e aperte unicamente per il passaggio delle meravigliose auto storiche di solo due eventi: il Terre di Canossa e la Mille Miglia.
Dopo aver affrontato le curve del Monte Serra, si sfilerà al cospetto della Certosa di Calci e poi via, sulle strade del Circuito del Montenero, teatro delle epiche sfide tra Nuvolari, Varzi e Moll. Il percorso passerà anche per uno dei tratti più spettacolari della Via Aurelia, reso famoso da Vittorio Gassman, alla guida della sua Lancia Aurelia B24, nel grande film Il Sorpasso.
Il tempo per rilassarsi a Forte dei Marmi e sulla spiaggia più bella della Versilia e poi, domenica, la chiusura in bellezza: un tuffo nei verdi territori della Garfagnana e le impegnative curve del Passo delle Radici anticiperanno la bandiera a scacchi di fronte alla storica Rocca del Boiardo nel cuore di Scandiano.
L’evento sarà come sempre limitato a un massimo di 100 vetture per mantenere i più alti standard di ospitalità e il suo unico mix di lifestyle, panorami, ricercata enogastronomia e sfide al centesimo.
La gara si svolge su un percorso di circa 600 km complessivi e prevede 6 prove di media e 71 sfidanti prove a cronometro.
Ricordiamo che Terre di Canossa è l’unico evento del settore a porre grande attenzione all’ambiente. L’organizzazione da alcuni anni ha infatti volontariamente adottato il protocollo CarbonZero, che impone l’adozione di tutte le misure utili alla riduzione dell’impatto ambientale e calcola le emissioni residue di gas climalteranti, che vengono azzerate con la piantumazione di alberi nell’Appennino Tosco-Emiliano.
Per maggiori informazioni clicca su www.gpcanossa.it

giovedì 13 febbraio 2020

TUTTI ALLA MOTOR VALLEY!


sSI TORNA SUI LESSINI

La scaletta prevedrebbe due comunicati stampa per annunciare l'elenco iscritti: uno per il rally storico e una per la regolarità sport, ma il numero di iscrizioni pervenute ha fatto saltare anche le consuetudini e il Rally Club Valpantena è orgoglioso di annunciare che saranno 152 le vetture che nel weekend daranno vita ad un entusiasmante appuntamento di rally e passione, 59 al via del 2° Lessinia Rally Historic valido per il TRZ (Trofeo Rally di Zona) e ben 93 al 10° Lessinia Sport, appuntamento di apertura del Trofeo Tre Regioni di Regolarità Sport.
“Siamo estremamente soddisfatti e orgogliosi – commentano dal Rally Club Valpantena, Comitato Organizzatore, Roberto “Bob” Brunelli, Sergio Brunelli, Gian Urbano Bellamoli, Paolo Saletti e Alberto Zanchi – ma sentiamo anche una certa pressione perché con questi numeri vogliamo garantire più di sempre un'edizione perfetta. 37 iscritti complessivi più dello scorso anno, 21 in più nel rally storico e 16 nella regolarità dimostrano un grande affetto nei nostri confronti. Organizzare manifestazioni di questo tipo è sempre più complicato, occorrono sforzi importanti, notti insonni, ci si scontra spesso con burocrazia e complesse procedure di autorizzazione, ed è per questo che prima di cominciare vogliamo dire grazie a tutti quelli che non vorranno mancare, dentro e fuori dagli abitacoli”.
2° LESSINIA RALLY HISTORIC. Impossibile non partire da “Raffa”-Scardoni (BMW M3/Scaligera Rallye) mattatori dell'edizione 2019, la prima in formula rally storico, pronti a difendere lo scettro sulle strade di casa. “Raffa” avrà dalla sua la conoscenza del percorso in particolare della prova di “Orsara” dove risiede. La lista dei pretendenti alla vittoria assoluta è però lunga. Restando a Verona ci proverà di sicuro Nicola Patuzzo con Alberto Martini (Toyota Celica GT Four/Team Bassano) che lo scorso anno era in testa prima di accusare problemi sulla PS2.
Occhio a Finati-Codotto (Lancia Rally 037/Key Sport Engineering), protagonisti con la Fiat 124 Abarth nel Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2016 e 2017 che dopo un anno sabbatico saltano la barricata passando alla potente e competitiva vettura di casa Lancia. Secondo i più esperti sono accreditati alla vittoria. Da tenere in considerazione anche Costenaro-Zambiasi (Lancia Stratos HF/Team Bassano), Bianco-Valeri (Ford Sierra Cosworth/Scuderia Palladio Historic) e la Porsche 911 SC di Voltolini-Morelli (Team Bassano) che alla luce della priorità B scatterà con il numero 1. Proseguirà la sua esperienza con la Sierra Cosworth anche Pier Giorgio Barsanti navigato da Cristian Pollini che proprio qui concluse la prima gara con questa vettura lo scorso anno, sempre per i colori della Eventi Sport Racing. Potrebbe fare bene anche Rino Muradore, iscritto con Michael Visintini su Ford Escort RS1600 (Red White).
Tra i piloti veneti di spicco fari puntati su Ivo Zanini e Alberto Corradi, sempre veloci con la Lancia Delta HF 4WD (Orsara Corse) che lo scorso anno li vide protagonisti fino al ritiro. Nella lista da includere anche Sanna-Dal Bra' (Porsche 911 SC/Team Bassano), Delladio-Mengon (Porsche Carrera 911 RS/Manghen Team) e Sterza-Lucchi con la stupenda Renault 5 GT Turbo (Rally Team).
La storia del rally si riaccenderà al passaggio di Paolo Baggio, in gara con un Lancia Rally 037 (Team Bassano) navigato dalla brava Giulia Paganoni, che oltre ad essere apprezzata giornalista di motori ha già in saccoccia la vittoria del Trofeo A112 Abarth Yokohama 2019. Equipaggio importante anche quello composto da Pierluigi Zanetti e Roberto Scalco (Ford Sierra Cosworth/Scuderia Palladio Historic).

lunedì 10 febbraio 2020

MITTELEUROPEAN RACE SI FA DOPPIA


MITTELEUROPEAN RACE e MITRACE TOUR CUP: CONVIVERE TRA GARA DI REGOLARITÀ E IL PIACERE DEL VIAGGIO: questa la principale novità 2020 della Mitteleuropean Race, tradizionale appuntamento triestino delle auto storiche. Quest'anno, a fianco alla MITTELEUROPEAN RACE, ci sarà la  MITRACE TOUR CUP che si svolgerà in parallelo alla manifestazione di regolarità Superclassica ACI Sport in calendario dal 29 al 31 maggio prossimo e sarà dedicata agli equipaggi che desiderano lasciare più tempo alla scoperta delle bellezze del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia.
Le tappe saranno sempre due, ma con percorsi paralleli studiati ad hoc per soddisfare sia le esigenze di chi desidera, pura competizione con il cronometro della gara di regolarità, sia, iscrivendosi alla Mitrace Tour Cup, per appagare chi ama gli eventi votati al turismo.
Chi infatti parteciperà alla Mitrace Tour Cup vivrà la dimensione turistica della Mitteleuropean Race, nata per volontà degli organizzatori proprio per per essere un vero e proprio strumento di marketing territoriale in Italia e nel mondo con il piacere di promuovere la cultura mitteleuropea di cui Trieste è valida ambasciatrice.
Il percorso delle contemporanee manifestazioni dedicate alla regolarità e al turismo è in fase di definizione e sarà a breve reso noto. Come anticipazione è confermato dagli organizzatori che avrà luogo il 31 maggio una prova speciale denominata Coppa Trieste Città della Scienza, che porterà i partecipanti a scoprire alcuni luoghi di ESOF (Euroscience Open Forum) 2020 che dal 5 a 9 luglio trasformeranno il capoluogo regionale in capitale europea della scienza.
Aggiornamenti e curiosità sulla Mitteleuropean Race 2020 e sulla Mitrace Tour Cup le trovate sempre su: Facebook, Twitter, Instagram e sul sito:www.mitteleuropeanrace.it

A MARGIOTTA/BERTIERI LA COPPA GIULIETTA&ROMEO 2020

Margiotta/Bertieri
La Coppa Giulietta&Romeo 2020 disputatasi sabato 9 febbraio a Bardolino (VR) è stata un'apertura di stagione grandiosa per l'equipaggio siciliano Margiotta/Bertieri che sul Lago di Garda hanno conquistato il successo nella prima gara di campionato italiano di regolarità classica ACI. Una vittoria non semplice per il team della Volvo che ha dovuto vedersela con davvero tutti i top drivers della regolarità, che sono intervenuti  per questo primo appuntamento del campionato mai così anticipato quest'anno grazie a questa nuova gara organizzata da ACI Verona in collaborazione con AC Verona Historic e ACI Verona Sport che voleva ben figurare introducendo una competizione innovativa. La gara ha mantenuto le promesse con uno spettacolo di sicuro fascino e interesse, accompagnato dai magnifici paesaggi del Lago di Garda e da una splendida giornata di sole invernale, frizzante e luminosa.
Scapolo/Scapolo
Una prestazione superlativa. Antonino Margiotta e Vincenzo Bertieri, sulla importante Volvo PV444 del Volvo Club, hanno conquistato la vittoria nella Coppa Giulietta&Romeo, la gara di regolarità classica disputata sabato 8 febbraio tra Bardolino, il Lago di Garda e le alture circostanti. L'evento è partito da Bardolino, in un contesto e con un'atmosfera spettacolari: le sponde del lago ancora poco affollate, le location scelte per le verifiche e la partenza di grande eleganza, il percorso molto articolato e saggiamente composto dagli organizzatori mescolando le attrattive turistiche del Garda con le montagne sovrastanti spolverate di neve. 
Una grande attenzione anche all'aspetto agonistico, con prove cronometrate non prive di insidie ma saggiamente equilibrate ed adatte ad ogni tipo di vettura, i CO non tiratissimi e le strade scelte prive di traffico. Inoltre, la presenza di moltissimi commissari lungo il percorso ha evitato problemi o contestazioni, infine, una accorta valutazione dei tempi di prova e dei tempi di trasferimento ha evitato snervanti attese alle aperture delle zone di rilevamento, cosa essenziale visto l'alto numero di partecipanti (quasi 110). Complimenti a Margiotta-Bertieri, dunque, che hanno conquistato anche il podio nel 3° Raggruppamento, la categoria RC2 e soprattutto il Trofeo Luciano Nicolis, che ha premiato il migliore punteggio netto, ovvero prima dell'attribuzione dei coefficienti. Bottino pieno per i portacolori del Volvo Club che hanno iniziato quindi nel migliore dei modi il Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche.
Al secondo posto, vincitori dell'agguerrito 2° Raggruppamento, ottima la gara di Alberto e Giuseppe Scapolo, su Fiat 508C della Scuderia Nettuno Bologna, che hanno mantenuto la testa della corsa per una buona parte di gara, ma nel finale hanno ceduto al perfetto incedere di Margiotta. Tra di loro, dopo l'attribuzione dei coefficienti che premiano le vetture più anziane, il distacco in classifica finale è stato di 25.03 penalità. Terzo gradino del podio per Lorenzo e Mario Turelli, su Lancia Aprilia della F.M. Franciacorta Motori, autori di una prestazione costante che ha permesso loro di precedere i vincitori dell'edizione 2019 Guido Barcella e Ombretta Ghidotti, al via in questa occasione con una Fiat 508C per i colori dell'AMAMS Tazio Nuvolari. A chiudere i primi cinque Alberto Aliverti e Stefano Cadei, su un'altra Fiat 508C.
Premio speciale per Salvatore Cusumano e Alberto Carrotta. Partiti giovedì dalla Sicilia per raggiungere Bardolino, a causa della mareggiata hanno attraversato l'Italia a bordo della loroc Autobianchi A112 Abarth del 1974 battente bandiera Classic Team, percorrendo oltre 1000 chilometri. In accordo con l'Hotel Caesius, che ha ottimamente ospitato la Direzione Gara e il centro organizzativo della corsa, l'equipaggio siciliano ha portato a casa un soggiorno omaggio presso la struttura.
Tra gli equipaggi femminili vittoria per Federica Bignetti e Luisa Ciatti (Alfa Romeo Spider Veloce/Club Motori Storici Lumezzane), mentre tra gli under 30 bel successo per Zeno Mion e Nadia Guidoccio al debutto sulla Jaguar XK120 OTS SE. Affermazione tra le scuderie per la Nettuno Bologna, con ben 14 equipaggi iscritti, che ha colorato la cerimonia di premiazione con un festoso entusiasmo. A Giampaolo Limoni Scaglia e Paolo Frassine, su Autobianchi A112 Elite (Club Motori Storici Lumezzane) l'alloggio per un viaggio a Phuket destinato al trentatreesimo assoluto.
Soddisfazione piena per l'Automobile Club Verona che ha incassato molti complimenti e pareri positivi al termine della gara. “Siamo sicuramente soddisfatti, anche alla luce dei 105 equipaggi iscritti – ha detto il Presidente Adriano Baso – ed estendo i ringraziamenti a tutto il team di lavoro. Non è stato semplice mettere in piedi la gara a soli tre mesi dall'edizione dello scorso anno, ma tutti hanno reagito con grande slancio, ciascuno per le sue competenze, e devo dire che il risultato ha pagato. Abbiamo raccolto commenti, indicazioni e suggerimenti e ci metteremo presto al lavoro per l'edizione 2021”.
“La soddisfazione va condivisa con tutti coloro che hanno reso possibile questo successo – ha aggiunto il Direttore Riccardo Cuomo, – a partire dal fondamentale supporto delle amministrazioni di Bardolino, Garda e Torri del Benaco che ci hanno ospitato con entusiasmo. Ringrazio poi tutti i nostri partners, con un particolare riferimento alla Concessionaria Alfa Romeo F.lli Girelli che ha impreziosito sicuramente la manifestazione. Grazie anche a Sara Assicurazioni, Ma.Pa., Nuova Petroli, Isap Packaging e ACI Global Servizi che ci ha messo a disposizione l'innovativo carro officina”.
Tutte le classifiche, con i risultati completi di Raggruppamenti e Categorie sono su www.coppagiuliettaeromeo.it

UN MONTECARLO STORICO SFORTUNATO PER GLI ITALIANI

Delusione finale per Carlo Merenda al “Monte” storico! Ma d'altronde chi pensa che il rally di Montecarlo Historique sia una sorta di giro turistico con prove di regolarità, si sbaglia; questa è una gara vera e propria, dura, logorante, difficile, qualunque sia il fondo stradale, che richiede preparazione sia tecnica che fisica, perché il percorso impegnativo, snodato su oltre 2400 km, di cui oltre 420 di prove a media, non perdona il minimo errore, la minima distrazione, una gara d’altri tempi con auto d’altri tempi, affascinante e ricca di emozioni che fa confluire lungo il percorso il pubblico delle grandi occasioni, per rivivere quei momenti in cui si può dire: io c’ero. Anche quest’anno i partecipanti hanno superato i trecento, provenienti da tutti i Paesi d’Europa e non solo, con uno strepitoso parco macchine: Lancia Stratos,Fulvia, Flavia, Beta, FIAT 131, 124, 125, X1/9, 128, 127, nelle vari declinazioni SEAT,Lada,Polski, Zastava, Ritmo, Morris ed Innocenti Mini, Austin A35, Jaguar XK 140,Opel Ascona, Kadett,, Ford Escort, Cortina Lotus, Bond Equipe, Triumph TR3, SAAB 93B, Datsun 240Z, Mercedes, Porsche 911,914, 924, Peugeot 104, 504, Alpine Renault A 110 e 310, Renault 8, 12, 17, nelle versioni Gordini, Fregate, BMW 320, 2002, 1602, Volkswagen Golf, 1303, Volvo P1800, 121, 122, 142, 242,244, MG B, Citroen DS, CX, Dyane, 2CV, Toyota Corolla, Sprinter, Alfa Romeo Alfetta GTV, Giulia, GT, Autobianchi A112 e 111, Vaz, Honda Civic, Lotus Elan, AUDI, SAAB 96, 93, NSU 1200 TT, Chrysler Sunbeam, Volga M21, Glas GT, Simca 1000, che hanno preso il via da sette città europee quali Reims, Glasgow, Atene, BadHombourg, Barcellona, Montecarlo e Milano. Ala via da Milano una cinquantina di equipaggi a cui si sono aggiunti quelli provenienti da Atene, per poi partire alla volta di BourgoinJallieu dove si riunivano tutte le vetture per l’inizio delle prove a media.
Da Milano è partito anche l’equipaggio composto da Roberto Roveta e Carlo Merenda su FIAT 124 spider 1600 del 1972, che dopo una partenza sorniona, hanno conquistato il 25 posto nella media veloce al termine della prima giornata ed occupando la quattordicesima posizione assoluta dopo il secondo giorno di prove, con tempo variabile ed alcuni tratti cronometrati sotto la pioggia. Lunedì l’equipaggio n. 138 vince la prova dell’Echarasson ed alla sera riesce a raggiungere l’undicesima posizione assoluta. Il giorno successivo le prove vanno meno bene, la battaglia si fa sempre più dura e chi non ha espresso tutto il potenziale lancia l’offensiva così i due piemontesi, con l’arrivo a Montecarlo, scendono al ventiquattresimo posto, e secondi degli italiani, pronti a dare battaglia nelle ultime due prove notturne la prima il col de Braus e la seconda il Turini. Forse per la troppa foga, la stanchezza, la tensione, i sogni di rimonta si infrangono contro una roccia a valle di un tornante: così finisce mestamente, fortunatamente senza conseguenze fisiche per l’equipaggio, l’avventura 2020 al rally di Montecarlo, che vede vincitore l’equipaggio danese BjerregaardSvec su Ford Escort RS 2000 MKII, seguiti dagli spagnoli Fernandez Cosin Martinez su Lancia Fulvia HF 1600 ed i connazionali Zorrillia Hierro Gutierrez Dominguez si Volkswagen Golf GTI. A riprova della difficoltà della gara il quarantanovesimo posto per Walter Rohrl Christian Geiistdorfe su Porsche 911 sc
Anche gli altri italiani quest’anno non hanno avuto vita facile, ritiri eccellenti sin dalle prime battute di gara per Verini (campione rally negli anni 70-80) Ricci, SchonGiammarino, Rossi Giafusti, Bertolini Berolini, con Canella Arena che, rimontando nelle ultime prove, sono arrivati a conquistare un buon quindicesimo posto assoluto, non riuscendo migliorare il terzo posto dello scorso anno.

domenica 9 febbraio 2020

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA TARGA FLORIO

Sono aperte le iscrizioni alla Targa Florio Classica 2020 che si terrà dal 15 al 18 ottobre 2020.
La scheda di iscrizione è disponibile sul sito della manifestazione, nella sezione dedicata ai concorrenti.
Vi aspettiamo a Palermo dal 15 al 18 ottobre 2020 per vivere le emozioni della "corsa piu antica del mondo".

Per info e iscrizioni
info@targa-florio.it - iscrizioni@targa-florio.it
+ 39 339 7573832

sabato 8 febbraio 2020

4° Le Colline dei Gonzaga - Asola 16.02.2020





Il 16 febbraio 2020 torna Le Colline dei Gonzaga - Tappa del Trofeo Nazionale Regolarità. Un nuovo ed inedito percorso:
44 PC valide per il Trofeo Nazionale Regolarità
57 PC totali
2 PM
Trofeo Mutti a Castiglione delle Stiviere
Prove spettacolo in Piazza Mazzini a Castel Goffredo
Classifiche con coefficiente
CO presso Cantina Borgo La Caccia
Cena con premiazioni presso Park Hotel di Casalmoro

Per info: https://ale5tti.wixsite.com/collinedeigonzaga

venerdì 7 febbraio 2020

RECORD DI ISCRITTI ALLA COPPA GIULIETTA E ROMEO

La Coppa Giulietta e Romeo, manifestazione organizzata dall'Automobile Club Verona in collaborazione con AC Verona Historic e ACI Verona Sport che si disputerà venerdì 7 e sabato 8 febbraio con base a Bardolino, appuntamento di apertura del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche., ha fatto il record di iscritti. C'è grande attesa per l'evento, che vedrà al via oltre 100 vetture con alcuni dei più gettonati equipaggi per quanto riguarda la regolarità classica in Italia, una disciplina che abbina passione per l'auto d'epoca, collezionismo, precisione e competizione. Da segnalare che le procedure di iscrizione chiuderanno nella giornata di oggi, e quindi il numero dei partecipanti è sicuramente destinato a crescere. Scorrendo la lista degli iscritti, senza entrare nel dettaglio dei tanti equipaggi TOP che parteciperanno alla corsa per aggiudicarsi la vittoria assoluta, il parterre di auto d'epoca è di sicuro interesse. Saranno ben 11 le vetture dell'epoca 1931-1946, le più anziane e spettacolari quasi tutte Fiat 508 in varie conformazioni: la più famosa 508C “Balilla” ma anche due 508S di cui una rara Coppa D'Oro, una CS Balilla MM oltre a due Lancia Aprilia e una Lancia Ardea. I marchi rappresentati saranno uno specchio della storia e nel fascino dell'automobile con Porsche, Volvo, Alfa Romeo, Innocenti, Lancia, Fiat, Volkswagen, Renault in quella che ha tutti i canoni per essere una vera e propria festa del motore. Non mancheranno le Fiat 1100, testimoni di un'epoca indimenticata, le Porsche 356 con la loro linea ancora e sempre attuale, antesignane di quella che fu poi la più celebre del marchio di Stoccarda, la 911. Presenti anche alcune rarità per intenditori, come una Autobianchi Primula 65C.
IL PROGRAMMA. Manifestazione di regolarità classica per auto d'epoca, la Coppa Giulietta&Romeo inizierà ufficialmente venerdì 7 febbraio con le procedure di verifica sportiva e tecnica dalle 17:00 alle 21:00 ospitate all'Hotel Caesius di Bardolino, centro nevralgico della manifestazione con anche la Direzione Gara e la Sala Stampa. Sempre nella giornata di venerdì 7 i concorrenti potranno approfittare del CAT, Chrono Ability Training, che sarà allestito nell'area adiacente al Parcheggio Carrelli al Campeggio Comunale San Nicolò. Il CAT permetterà di allenarsi su alcuni pressostati uguali a quelli che saranno usati in gara.
La sfida sportiva sarà però concentrata nella giornata di sabato, con partenza dal Lungolago di Bardolino alle ore 10:00 per disputare 65 prove cronometrate e tornare sul Lungolago per l'arrivo delle ore 16:15. Buffet finale e cerimonia di premiazione si svolgeranno all'Hotel Caesius rispettivamente dalle 17:30 e dalle 19:00.
Il percorso, lungo 184 chilometri, è stato studiato per le esigenze specifiche delle auto d'epoca grazie alla collaborazione di esperti regolaristi. Partenza appunto da Lungolago Lenotti per affrontare uno scenografico itinerario che, replicando quello di successo del 2019, porterà le stupende vetture d'epoca sia lungo la sponda veronese del Benaco, grazie alla collaborazione con l'Associazione Albergatori, Federalberghi e Bardolino TOP che hanno fortemente voluto il fulcro dell'evento sul Lago, sia sulle alture confinanti. La sosta di metà giornata sarà ospitata al Ristorante-Pizzeria Al Porto di Torri del Benaco.

DEFINITI PERCORSO E PROVE DELLA COPPA CITTA' DELLA PACE

 


 27ª Coppa Città della Pace:  60 le prove cronometrate in 182 chilometri. Ancora pochi giorni di attesa e il Campionato italiano di regolarità per auto storiche si metterà in moto. La stagione 2020 prenderà il via da Verona, ma subito dopo i gentleman driver più abili dello stivale si daranno battaglia in Trentino. Sabato 29 febbraio è infatti la data che Aci Sport ha assegnato alla «Coppa Città della Pace», la competizione organizzata dalla scuderia Adige Sport ormai da 27 anni. Saranno sempre le strade del Trentino meridionale a fare da teatro alla sfida sui pressostati che assegnerà punti per il titolo tricolore.
Dal 2019 partenza, arrivo e quartier generale della manifestazione sono stati spostati a Riva del Garda. La prima vettura si muoverà da via Dante alle ore 9.30, dove farà ritorno alle 17.30 in punto, dopo aver toccato Varone e Tenno, aver percorso la Valle di Ledro fino a Concei lambendo il lago su entrambi i versanti, dopo aver percorso la Statale 45 attraversando Arco, per lasciarla prima di Dro per salire verso Drena, Cavedine, Lasino. A quel punto le vetture scenderanno a Pergolese, raggiungeranno Sarche, Santa Massenza, Padergnone, punteranno verso Trento scendendo dal Bus de Vela, poi si dirigeranno verso sud lungo la Destra Adige fino a Nomi, dove attraverseranno la valle per arrivare a Volano, poi a Rovereto passando da Saltaria. Nella città della Quercia le vetture potranno essere ammirate in via Roma, dove il Consorzio Rovereto in Centro offrirà un rinfresco ai concorrenti. Prima dell'arrivo a piloti e navigatori rimarrà solo l'onere di raggiungere Mori, Loppio, Nago e Torbole. Sulla linea del traguardo avranno macinato 182,2 chilometri e si saranno sottoposti a 60 prove cronometrate.
Quando l’ultima vettura avrà percorso l’intero tracciato si cominceranno a definire le classifiche, sommando le penalità accumulate da ogni equipaggio, quella generale, quelle dei nove raggruppamenti, quella riservata alla dame e quella riservata alle scuderie. A quel punto sapremo chi succederà alla coppia composta da Angelo Accardo e Filippo Becchina su Lancia Beta Montecarlo, nell’albo d’oro della manifestazione.
Tutto si svolgerà nella giornata di sabato 29, ad eccezione delle verifiche tecniche e sportive, che avranno luogo venerdì pomeriggio al quartier generale della «Coppa Città della Pace», il Grand Hotel Liberty di Riva. Collabora all'organizzazione l'Apt Garda Trentino.

giovedì 6 febbraio 2020

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA PRIMNA PROVA DEL TROFEO NORD OVEST

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA REGOLARITA' DEI COLI ISOLANI

La dodicesima edizione della regolarità dei Colli Isolani sta aprendo i battenti: il Rally Club Team si rimette in moto e presenta la prima delle manifestazioni organizzate nel 2020. Tutta in un giorno, si svolgerà l'1 marzo e darà il via al Trofeo 3 Regioni regolarità turistica.
Tradizionalmente la prima a partire, la stagione delle gare di regolarità mette in moto anche il Rally Club Team che nel ricco calendario delle proprie manifestazioni, vede nuovamente ai blocchi di partenza la Regolarità dei Colli Isolani, tornata proprio lo scorso anno a calendario con la volontà di celebrare il ventennale del primo evento organizzato dal Rally Club Isola Vicentina.
Dopo il buon esito del 2019, la gara conferma il posizionamento a calendario ad inizio marzo e propone nuovamente l'azzeccata formula "tutto in un giorno" con partenza ed arrivo ad Isola Vicentina; ammesse le auto storiche costruite fina al 1990 e le moderne a partire dal 1° gennaio 1991. Il "Colli Isolani" sarà gara di apertura del Trofeo Tre Regioni Regolarità Classica, proposto nuovamente dopo l'esordio dello scorso anno; sette le gare iscritte tra le quali altre due "made in Rally Club Team": il Valposina - Valdastico in programma a luglio e la Coppa dei Castelli di metà ottobre.
Già aperte le iscrizioni, il termine ultimo per il loro invio è stato fissato alle 20 di sabato 22 febbraio prossimo. L'attenzione poi, si sposterà verso la giornata di domenica 1 marzo con le operazioni di verifica in programma dalle 8 alle 10 presso il bar "Happy Days" nella zona degli impianti sportivi di Isola Vicentina; alle ore 11 la partenza della prima vettura dalla centrale Piazza Marconi - la medesima che ospita il Rally Campagnolo - dove alle 16.35 , la stessa taglierà il traguardo dopo aver percorso 152 chilometri lungo i quali saranno 19 le prove cronometrate, al centesimo di secondo.
Malo, Schio, Valdagno e Castelgomberto le principali località interessate nel percorso ad anello che va a solcare anche dei tratti di prove speciali del blasonato rally valevole per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche.

Trofeo Nord Ovest 2019 Premiati i vincitori




Andrea Malucelli e Cinzia Bruno sono i vincitori del Trofeo Nord Ovest 2019. Malucelli è primo tra i piloti e Bruno tra i navigatori. Con la vittoria alla Coppa della Valle d’Aosta, con la Fiat Duna 70 del 1989, Il secondo posto al Memorial Cesare Castellotti con la Lancia Beta Montecarlo del 1977 ed il secondo alla Parma – Poggio di Berceto con la Ferrrari 348Tb del 1992, ed un paio di altri piazzamenti Malucelli ha fatto suo il TNO che aveva già vinto nel 2013 e 2014. Cinzia Bruno navigatrice di Mauro Bonfante è prima, per il secondo anno consecutivo, in virtù dei successi ottenuti al Memorial Nora Sciplino ed al Memorial Castellotti. Tra i piloti il secondo posto è proprio di Bonfante, che gareggia con una Fiat 1100/103 del 1956 mentre terzo si classifica Maurizio Causo tra l’altro secondo al Remember Frank Pozzi con una Lancia Fulvia Montecarlo del 75. Quarto posto per Loris Lumignon e Quinto per Luciano Cacioli.
Tra i navigatori secondo posto per Monica Bernuzzi, navigatrice di Malucelli, e terzo per il giovanissimo Federico Causo, classe 2005, che è primo tra i navigatori Under 30.
Nella speciale classifica Under 30, tra i piloti si è imposto Matteo Lozza, classe 1995. Per le vetture Vintage ha nuovamente vinto Aldo Biselli, con un’Alfa Romeo Brera. Tra le scuderie a vincere, anche quest’anno, è stata la VAMS, Varese Auto Moto Storiche.
Premi speciali per l’assiduità di partecipazione sono stati assegnati a Roberto Mattioli e Anna Astorino ed a Lorna Piffaretti e Franco Di Nicola.
Come ogni anno è poi stato consegnato il Trofeo Luciano Botto, in memoria del pilota ed organizzatore scomparso alcuni anni fa. Quest’anno è stato assegnato a Gianni Cattaneo per l’entusiasmo profuso nella promozione mediatica del Trofeo Nord Ovest a cui dedicato ampio spazio in Automotocorse.
La premiazione svoltasi nell’ambito di Automoretrò a Torino è stata coordinata da Antonella Croce, presidente di Valsangone Promotion che organizza il TNO. In totale sono stati premiati 64 piloti e 62 navigatori sugli oltre 300 equipaggi che hanno preso parte al Trofeo.
Il Trofeo Nord Ovest 2019 si è disputato con Il Memorial Nora Sciplino, Il Memorial Cesare Castellotti, la Coppa Lomellina, Il Ciao Tommy, il XX Trofeo Renati, il Trofeo Valsessera Jolly Club Classic, La Coppa della Valle d’Aosta, la Parma – Poggio di Berceto ed il Remember Frank Pozzi & Emanuele Curto.
Partner del Trofeo Nord Ovest, che ha come brainstorm “la sicurezza stradale inizia dalla vista”è l’Oftalmica Galileo che ha messo in palio per i primi tre classificati dell’assoluta e per gli under 30 premi speciali consistenti in lenti di ultima generazione speciali per guida.

  

mercoledì 5 febbraio 2020

2° Lessinia Rally Historic e 10° LessiniaSport



Un'importante novità arricchisce il piatto dei prossimi 2° Lessinia Rally Historic e 10° LessiniaSport. Le manifestazioni organizzate dal Rally Club Valpantena e in programma i prossimi 14 e 15 febbraio a Bosco Chiesanuova godranno infatti di un importante montepremi messo in palio grazie alla collaborazione con Aquardens, Terme di Verona.
La struttura termale ha infatti concesso 12 ingressi omaggio validi per tutto il 2020 che permetteranno di gustare l'armonia delle piscine termali e del Sauna Village. 6 ingressi saranno in gioco nel 2° Lessinia Rally Historic, mentre altri 6 se li giocheranno i concorrenti del 10° LessiniaSport.
Per entrambe le manifestazioni, rally storico e regolarità sport, a conquistare l'ambito premio saranno: il 37° equipaggio assoluto, ad omaggiare i primi 37 anni del Rally Club Valpantena, fondato nell'agosto 1983; il 20° equipaggio assoluto per richiamare la stagione sportiva in corso 2020 e soprattutto il 14° equipaggio al traguardo, a ricordare proprio la festa di San Valentino, che quest'anno coinciderà con la gara. Ognuno di questi equipaggi conquisterà due ingressi, per un'esperienza di coppia da condividere.

L’APPLAUSO DI MILANO ALLE PROTAGONISTE DEL RALLYE MONTE- CARLO HISTORIQUE


Grande entusiasmo di appassionati e non che hanno affollato Piazza del Duomo a Milano per la partenza della ventitreesima edizione 2020 del “Rallye Monte-Carlo Historique”.
Dopo i controlli tecnici espletati nei Chiostri del Palazzo del Senato, da Corso Venezia, davanti alla sede di Automobile Club Milano, le 55 vetture d’epoca (alcune provenienti da Atene) hanno raggiunto piazza Duomo per la presentazione al pubblico e per il controllo di passaggio, prologo ai 2.500 chilometri da percorrere fino al traguardo del 5 febbraio, sul porto del Principato di Monaco. Gli altri partecipanti hanno preso il via da Glasgow, BadHomburg, Barcellona, Reims e Montecarlo.
Nell’elenco degli equipaggi italiani spiccano numerosi habitué di questa competizione: Maurizio Verini su “Fiat 128 Coupè”, Giorgio Schon che torna sulla “Austin Cooper S” con cui disputò la gara nel 2018, i vincitori del 2015 Peter Zanchi e Giovanni Agnese sulla “Lancia Flavia Coupè 1.8” con cui hanno debuttato nel 2012, Alex De Angelis e Sergio Sisti su “Ritmo 60”, secondi nell’edizione 2019 e i 17 equipaggi della “Scuderia Milano Autostoriche”, che negli ultimi anni ha conquistato tre vittorie assolute.

lunedì 3 febbraio 2020

Sempre più valido il 10° Valsugana Historic Rally



Mancano tre mesi alla decima edizione del Valsugana Historic Rally e dell'annesso Historic Classic, quest'ultimo con la formula della regolarità sport, e la macchina organizzativa è in fase di definizione degli ultimi dettagli dell'edizione del decennale.

Una volta di più Manghen Team e Team Bassano hanno unito le forze e, in collaborazione con Autoconsult & Competition, hanno elaborato il nuovo percorso e tutti i dettagli per la gara che si svolgerà venerdì 24 e sabato 25 aprile sempre a Borgo Valsugana, cuore pulsante della manifestazione.

Da anni una delle manifestazioni più apprezzate del panorama dei rally storici, come conferma anche il quarto posto per numero d'iscritti nel 2019, il Valsugana ribadisce il proprio gradimento anche da parte degli organizzatori di trofei e serie private, contando quest'anno ben sei validità: oltre a quella confermata da ACI Sport per il Trofeo Rally della Seconda Zona, e alle consolidate per il Trofeo A112 Abarth Yokohama, Michelin Historic Rally Cup e Memory Fornaca, il rally trentino è stato selezionato anche dai promotori del Trofeo Rally AC Vicenza raggiungendo quota cinque titolazioni, che diventano sei grazie a quella per il Trofeo Tre Regioni della regolarità sport.

Invariata la formula con le operazioni di verifica nel pomeriggio di venerdì 24 aprile presso la zona degli impianti sportivi, e la gara tutta nella giornata di sabato con un percorso spettacolare ed impegnativo, ma anche agevole da provare e con trasferimenti ridotti al minimo; sei le prove speciali - tre da ripetersi - per poco meno di 86 chilometri sui 212 totali; due i riordini e un parco assistenza. Partenza dal Ponte Veneziano in centro a Borgo Valsugana alle 8.30 e arrivo della prima vettura alle 18, con le A112 del Trofeo ad aprire le ostilità.

I dettagli del programma saranno comunicati nei prossimi giorni, non appena perfezionati gli ultimi dettagli.



Ulteriori informazioni e i documenti di gara al sito web www.valsuganahistoricrally.it

sabato 1 febbraio 2020

Iscrizioni aperte alla summer marathon

Le iscrizioni sono aperte per la prossima
IX SUMMER MARATHON 2020!
L'adesione si può effettuare direttamente on-line
sul sito ufficiale: www.summermarathon.it
nell'apposita sezione "Per iscriversi".

venerdì 31 gennaio 2020

“Con la Maserati nel Cuore”

 
 Sabato 22 febbraio 2020 alle ore 16.00, il Centro Culturale Franzoni Auto Divisione Classic di Brescia in via Val del Caffaro 19, invita tutti gli appassionati del marchio Maserati ad un incontro con la “Memoria Vivente del Tridente”: Ermanno Cozza, che varcò per la prima volta il cancello delle Officine Alfieri Maserati nel 1951. Sarà un incontro memorabile che permetterà ai partecipanti di rivivere la leggenda Maserati, ripercorrendo, passo dopo passo, i momenti salienti della lunga quanto straordinaria esperienza vissuta da Ermanno Cozza nella casa del Tridente. Sarà anche l’occasione di acquistare il libro, in offerta promozionale, grazie all’editore Giorgio Nada, di oltre 500 pagine “Con la Maserati nel Cuore”: un “dietro le quinte” sino ad oggi del tutto inedito di oltre mezzo secolo di vita aziendale, vissuto a stretto contatto con grandi campioni, geniali tecnici, progettisti e, naturalmente, indimenticabili automobili. L’incontro coordinato dal giornalista Claudio Ivaldi, sarà accompagnato da una mirata raccolta di immagini storiche complete e preziose. Tutti i proprietari e possessori di Maserati di tutte le epoche sono invitati a partecipare in una sorta di tributo al prestigioso marchio italiano. La vettura più anziana sarà premiata con una copia del libro di Ermanno Cozza con dedica personalizzata. L’ingresso come sempre è libero ma limitato alla disponibilità di posti. E’pertanto obbligatorio pre-registrarsi inviando una mail di adesione alla segreteria: divisioneclassic@franzoniauto.it









COPPA D'ORO DELLE DOLOMITI: APERTE LE ISCRIZIONI

Sono aperte le iscrizioni alla Coppa d'Oro delle Dolomiti 2020.

La scheda di iscrizione è disponibile sul sito della manifestazione,
nella sezione dedicata ai partecipanti.

Vi aspettiamo numerosi per una sfida appassionante sulle montagne più belle del mondo.

Per info e iscrizioni:
info@coppadorodelledolomiti.it
+ 39 339 7573832
 

Il "Raid dell'Etna" a Torino per Automotoretrò

Sarà presentata in occasione di Automotoretrò presso il Lingotto Fiere di Torino la ventitreesima edizione del Raid dell’Etna che vi porterà anche quest'anno alla scoperta di luoghi meravigliosi e location uniche, con una gara di regolarità articolata in oltre 60 prove cronometrate ed un emozionante percorso enogastronomico tra le ricette della tradizione siciliana.
Dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020 sarà possibile visitare lo stand della manifestazione (padiglione 2 - stand B/9) per conoscerne i dettagli.
Automotoretrò, rivolta ad un pubblico internazionale ed a tutti gli amanti del motorismo storico, rappresenta una vetrina importante per il Raid dell'Etna che tutti gli anni vanta un gran numero di equipaggi stranieri provenienti da varie nazioni europee e dal resto del mondo.
L'edizione di quest’anno del Raid dell'Etna si svolgerà dal 20 al 26 settembre. Una settimana di vacanza da vivere in un mix di splendide auto, competizione, cultura e turismo.
La componente paesaggistica e culturale sarà ancora una volta fondamentale durante l’evento al pari di quella agonistica.L’alternanza di prove cronometrate e momenti di svago (fra dimore nobiliari e siti storici) allieterà anche per questa edizione i partecipanti.
Ad aggiungere prestigio all'evento la collaborazione con main sponsor che renderanno ancor più competitiva la gara mettendo a disposizione premi e riconoscimenti: D.A.S. (Detailing Art Studio), Eberarhd & Co. e Centro Porsche Catania RS Motorsport.
E come tutti gli anni si affiancherà al Raid dell’Etna il Porsche Tribute, che coinvolgerà vetture sportive di qualunque epoca della Casa di Stoccarda.
Presso lo stand del Raid dell’Etna (padiglione 2 - stand B/9) sarà inoltre possibile gustare i tipici torroncini Condorelli e gli agrumi di Sicilia.
Sul nostro sito www.raidetna.it è possibile prendere visione del programma dettagliato e procedere con le iscrizioni, limitate anche quest'anno ad un massimo di 70 equipaggi.

Info: segreteria@raidetna.it - www.raidetna.it

mercoledì 29 gennaio 2020

Il Fiat 500 Club Italia ad Automotoretrò



Dal 30 gennaio al 2 febbraio si rinnova Automotoretrò, lo storico appuntamento con la fiera torinese dedicata alle splendide signore a quattro e due ruote. Negli ampi padiglioni del Lingotto Fiere di Torino si potranno ammirare alcuni dei modelli più pregiati e originali, prodotti da nomi storici dell’automobilismo internazionale. La varietà di mezzi storici esposti e la concomitanza con Automotoracing promettono un affluenza di pubblico di oltre 60.000 persone.

Il Fiat 500 Club Italia porterà il suo contributo con un elegante stand che ospiterà vari modelli di Fiat 500 storiche tra i quali una splendida Fiat 500 D del 1960 e una 500 Giardiniera, modello amato dalle famiglie, che proprio quest'anno compie 60 anni.
Presso lo stand sarà possibile rinnovare la tessera per l'anno in corso e, grazie alla presenza della competente Commissione Tecnica, ricevere tutte le informazioni per le pratiche ASI e per la manutenzione e la cura della vettura. Nelle giornate di fiera lo staff accoglierà gli appassionati illustrando i vari servizi offerti ai soci del Club (compresi quelli assicurativi, grazie alla convenzione con Allianz) e gli eventi in programma: nel 2020 sono previsti oltre 250 raduni dal nord al sud di Italia. Infine, ampia scelta di gadget ed abbigliamento presso l'angolo Shop per chi desidera essere sempre e comunque “griffato” 500 Club Italia.
Saranno numerosi i temi che verranno toccati durante il weekend, anche grazie alle interessanti conferenze organizzate dall'ASI (AutomotoClub Storico Italiano) che spazieranno dalla tecnica al design, senza tralasciare temi di attualità, quali le nuove leggi sulla circolazione e i più svariati aspetti culturali legati al mondo delle Classiche.
La 500 è “ever green” e ad oltre 60 anni dall'inizio della sua produzione, si dimostra essere sempre più apprezzata anche tra i novelli appassionati di motorismo storico. “Sono sempre più numerosi i giovani che si iscrivono al nostro Club” spiega il presidente fondatore Domenico Romano. “Un fenomeno unico, che rende la nostra associazione una realtà particolare in cui tutti trovano posto. La 500 continua ad andare di moda: con il suo aspetto simpatico e la sua semplicità tecnica è l'auto per il divertimento, idonea per coloro che si stanno appena avvicinano all'interessante mondo dell'automobilismo storico. Ma è anche un importante strumento culturale, attraverso il quale riscoprire una parte della nostra storia ed entrare in sintonia con ciò che quest'auto rappresenta in tutto il mondo: un capolavoro dell'ingegneria italiana, simbolo del “Made in Italy” nella sua migliore accezione.”.

lunedì 27 gennaio 2020

BELOMETTI-BETTINSOLI VINCONO LA WINTER MARATHON

CREDIT: WINTER MARATHON
L'’equipaggio Andrea Belometti – Massimo Bettinsoli a bordo della loro Fiat 508 C del 1937  vincono, dominando, l’edizione 2020 della Winter Marathon.
Secondi classificati Edoardo Bellini navigato da Roberto Tiberti sempre su Fiat 508 C del ’37 mentre si piazzano al terzo posto Guido Barcella e Ombretta  Ghidotti a bordo di una Porsche 356 C Coupé del ’63. Fra le Scuderie successo per la Franciacorta Motori,  Emanuela Cinelli e Giulia Rampini, a bordo di una Porsche 356 A Coupé del 1959, vincono la classifica femminile, mentre il miglior equipaggio interamente straniero è quello composto dai tedeschi Christian von Hofmann e Kuno Werner su Volkswagen Maggiolino del 1964. Primo equipaggio Under 30 quello composto da Zeno Mion e Nadia Guidoccio su Fiat 850 S del 1964.Per quanto riguarda le Prove di Media, si aggiudicano il gradino più alto del podio l’equipaggio Mazzoleni-Carrara su Porsche 356 SC Coupé del 1963Gli equipaggi, come da tradizione sono partiti e arrivati a Madonna di Campiglio, ed hanno affrontato un percorso, rivisto per questa 32esima edizione ,di oltre 450 km con 13 passi dolomitici, 65 prove cronometrate e 6 prove di media. Come nelle passate edizioni la Winter Marathon si è svolta in 2 tappe: la prima, inedita, giovedì 23 in notturna lungo la Val di Sole con sosta sul Passo del Tonale e la seconda venerdì 24 attraverso le strade e i passi più famosi del Trentino-Alto Adige con la suggestiva sosta cena sul Passo Gardena.

venerdì 24 gennaio 2020

TROFEO NORDEST REGOLARITA' AUTOSTORICHE 2020



Si rinnova il Trofeo Nordest Regolarità Autostoriche, ai nastri di partenza della seconda edizione. Nato da un’idea del Club Gorizia Automoto Storiche, Club dei Venti all’Ora, Ruote del Passato e Club Serenissima Storico, e da quest’anno con il nuovo ingresso della Scuderia Trentina Storica, per unire sotto un unico ombrello le cinque manifestazioni di punta dei propri club.
Sull’onda di questo entusiasmo non sono mancate le richieste di inserimento di nuovi eventi, si è ha deciso di proseguire confermando le collaborazioni con altri club del Nordest ed accogliendo la proposta della Scuderia Trentina Storica, con l’inserimento per il 2020 della sua manifestazione.
Pertanto il Trofeo 2020 comprende manifestazioni di Regolarità A.S.I. per auto storiche in Friuli Venezia Giulia, Veneto e Trentino Alto Adige (Triveneto), composto da cinque eventi la Trieste Opicina Historic del Club dei Venti all’Ora di Trieste e il Colli Goriziani Historic del Club Gorizia Automoto Storiche di Gorizia ad aprile, il Piancavallo Revival del Club Ruote del Passato di Pordenone a luglio, e per concludere a settembre con il Circuito di Conegliano del Club Serenissima Storico di Conegliano e Montagne d’Argento della Scuderia Trentina Storica.
Ecco quindi il nuovo calendario del 2° Trofeo Nordest:
4-5 aprile: Trieste Opicina Historic (TS) (Club dei 20 all’Ora)
25-26 aprile: Colli Goriziani Historic (GO) (G.A.S. Club)
11-12 luglio: Piancavallo Revival (PN) (Ruote del Passato)
12-13 settembre: Circcuito di Conegliano (TV) (Club Serenissima)
19-20 Settembre: Montagne d’Argento (TN) (Scuderia Trentina Storica)

Anche quest’anno non è prevista alcuna quota di iscrizione e si sarà quindi classificati anche partecipando ad una sola delle Manifestazioni a calendario, che, ricordiamolo, ancor che facenti parte di un’unica competizione, sono state concepite singolarmente indipendenti, ma basate sul regolamento delle manifestazioni di regolarità A.S.I..
Tutte le manifestazioni inserite saranno in linea per aspetto agonistico, culturale, d’ospitalità e soprattutto ‘clima’ amichevole, con quanto è sempre stato messo in campo dagli ideatori, una garanzia, quindi! In netta controtendenza con le gelosie e i campanilismi che spesso affliggono il settore delle auto storiche, si è creato un piacevole clima di collaborazione tra tutti e cinque i club organizzatori.
Il Trofeo nel 2019 è stato vinto nella sua prima edizione dal forte pilota pordenonese Tiziano Baldissera navigato da Edoardo Covaz, notevole il successo di partecipazione: infatti ai nastri di partenza dei 4 eventi che costituivano il trofeo, hanno partecipato piloti provenienti da tutto il Nord Italia, ed alcuni dei più bei nomi della regolarità nazionale: 151 gli equipaggi classificati.
Tutte le notizie su www.trofeonordest.com

RIPARTE IL CRITERIUM "0" DEL CIRCOLO AMAMS TAZIO NUVOLARI

Il 23 febbraio ci sarà la prima gara del Criterium "0" , l'oramai consueto campionato sociale in tante tappe del Circolo AMAMS TAZIO NUVOLARI di MANTOVA.

La prima tappa è a Roverbella (MN)

giovedì 23 gennaio 2020

PROM DES NEIGES CLASSIC

Osate fare un'uscita con la vostra spider storica anche d'inverno! A Nizza, come ogni anno, il locale Automobile Club organizza per il 9 febbraio la Prom'des Neiges Classic, una "Promenade" sulle Alpi Marittime con le spider rigorosamente aperte...tempo permettendo!

martedì 21 gennaio 2020

25° EDIZIONE TROFEO PRIMAVERA – COPPA RENATO SALVETTA



E’ arrivato alla 25° edizione il Trofeo Primavera. Nato nel lontano 1996 come ritrovo tra appassionati di auto storiche sotto l’egida della STAES, dalla quale l’anno successivo nascerà la Scuderia Trentina Storica, con lo scopo di festeggiare il compleanno di un socio, la manifestazione è poi cresciuta, fino a divenire un appuntamento costante tra gli appassionati di manifestazioni di regolarità. Dalle prime prove effettuate la domenica mattina presso il Cluny di Lavarone, la manifestazione si è evoluta in vera e propria manifestazione di abilità con il cronometro ospitata in varie parti del Trentino. La stessa formula si è modificata nel tempo, da semplice incontro di un giorno, a gara di due giorni, per poi ritornare a manifestazione di un giorno ma arricchita da molte prove cronometrate e dalla tipica e gradita ospitalità trentina.
Dal 2018 la manifestazione ha come fulcro la cantina Toblino alle Sarche di Madruzzo, che ospita la manifestazione per colazione, verifiche, partenza ed arrivo oltre a due serie di prove nel piazzale.
Caratteristica saliente della manifestazione sono il numero di P.C., tutte su strade chiuse al traffico, che permettono di apprezzare non solo la competitività degli equipaggi ma anche la bellezza dei paesaggi allo sbocciare della primavera.
La manifestazione di regolarità formula A.S.I. è valida per le finali nazionali. Il prezzo contenuto di € 150,00 compreso il pranzo per equipaggio di due persone e la data della manifestazione la pongono quale appuntamento molto gradito dai regolaristi come gara di preparazione alla stagione. La partecipazione della Scuderia Trentina Storica al neonato Trofeo Nord Est con “Montagne d’Argento” di settembre pone pertanto il Trofeo Primavera come momento di allenamento.
L’evento si svolgerà sabato 21 marzo con  appuntamento per le verifiche alla Cantina Toblino, in località Sarche del Comune di Madruzzo, nella splendida Valle dei Laghi a 20 km da Trento. Il percorso dell’evento sarà una panoramica fra i vigneti di Nosiola e Rebo della zona Sarche, Pergolese e Lasino per poi spostarsi per il pranzo veloce di mezzogiorno in località Comano Terme dove verranno percorsi alcuni tratti di prove di precisione su strade chiuse immerse nelle campagne del Lomaso. Alcuni passaggi si avranno nella Val Lomasona, strada molto apprezzata dai concorrenti delle passate edizioni e pertanto divenuta un momento cult della manifestazione. Nel complesso il Trofeo Primavera si svilupperà per un centinaio di chilometri con oltre 50 Prove cronometrate. La colazione alla partenza e la merenda a fine gara con le premiazioni saranno presso l’Hosteria Toblino, mentre aperitivi e pranzo a Comano Terme.
La manifestazione prevede numerose premiazioni tra cui la Coppa Renato Salvetta, a memoria del socio della Scuderia Trentina Storica con un passato di corridore e partecipante alla Mille Miglia. L’evento è aperto alle vetture costruite fino al 2000 compreso, omologate ASI. Alla partenza si schierano una cinquantina di vetture provenienti da tutto il Nord Italia. Saranno presenti alcuni equipaggi annoverati tra i Top Driver della specialità.
Lo spettacolo è assicurato per chi attenderà la partenza e l’arrivo delle autovetture presso la Cantina Toblino, o chi le osserverà passare per le strade della Valle dei Laghi o del Lomaso. O infine per chi le vedrà sostare nelle piazze dei paesi attraversati in bella esposizione.
Maggiori informazioni e modulistica per iscriversi saranno disponibili a breve sul sito del Club: www.scuderiatrentinastorica.it * info@scuderiatrentinastorica.it * tel. 0461866510

lunedì 20 gennaio 2020

Il 4 febbraio chiudono le iscrizioni all’ottava edizione della WinteRace

Si chiuderanno il 4 febbraio le iscrizioni all’ottava edizione della WinteRace, Super Classica ACISport la cui partecipazione è riservata a 70 vetture costruite entro il 1976. Tra le curiosità di questa edizione, tutta su territorio italiano, ci sono il numero di passi da valicare che sono 11, di cui 8 sopra i 2000 metri. 400 i chilometri di percorso suddiviso in due tappe di 200 km l’una. L’aspetto sportivo prevede invece 66 prove cronometrate tutte su strade chiuse e 6 prove di media per un totale di 72 rilevamenti.
Sono sempre gli spettacolari panorami delle Dolomiti, patrimonio UNESCO, a fare da cornice alla gara: paesaggi innevati, villaggi da favola come quello di Siror (Fiera di Primiero) e città glamour, prima tra tutte Cortina d’Ampezzo, punto di partenza e di arrivo della due-giorni di competizione.
Rossella Labate, organizzatrice dell’evento, racconta quanto sia importante regalare emozioni ai partecipanti, oltre che mettere alla prova le loro abilità. Tutto questo, di certo, non mancherà alla WinteRace.
Il 4 febbraio chiuderanno le iscrizioni anche alla V^ edizione della Porsche WinteRace, gara dedicata ad un massimo di 30 vetture Porsche selezionate dall’organizzazione e costruite dal 1977 fino ai giorni nostri. Partiranno, come sempre, in coda alle vetture storiche e avranno una loro classifica e premi dedicati.
Il vincitore della WinteRace si porterà a casa uno splendido orologio “Laureato Chronograph” della GIRARD-PERREGAUX, brand svizzero di Alta Orologeria.