giovedì 29 dicembre 2016

RALLY CLUB VALPANTENA : CONTRIBUTO AI COMUNI AMICI

Si è chiuso ufficialmente l'anno del Rally Club Valpantena con la consegna del contributo ai Comuni coinvolti nel passaggio delle prove del 14° Revival Rally Club Valpantena.
Presso il Ristorante il Girasole di Stallavena, lo scorso 21 dicembre, il presidente Roberto "Bob" Brunelli e tutto il club composto da Gianurbano Bellamoli, Sergio Brunelli, Paolo Saletti e Alberto Zanchi ha consegnato il simbolico assegno predisposto per i Comuni del territorio: Badia Calavena, Cerro Veronese, Erbezzo, Roverè Veronese, Velo Veronese e ovviamente Grezzana, capoluogo della Valpantena e centro nevralgico dell'evento.
Questo contributo, equamente diviso tra tutte le amministrazioni, sarà devoluto ai servizi sociali di ciascun Comune per poter aiutare le famiglie più bisognose del territorio, una tradizione su cui il Rally Club Valpantena lavora da qualche anno.
L'evento, regolarità sport numero uno in Italia, ha fatto del legame con il territorio un vero marchio di fabbrica. L'imponente macchina organizzativa consente infatti il coinvolgimento di numerosissime attività commerciali e ricettive dei territori interessati, che nel weekend della manifestazione accolgono un numero di appassionati che può stimarsi intorno alle 50mila presenze. Si tratta di un'affluenza decisamente importante, in grado di generare indotto economico indiretto rispetto alla manifestazione di cui però beneficiano gli abitanti e gli esercenti.
Un connubio, quello tra Revival Rally Club Valpantena e territorio che proseguirà sicuramente anche il prossimo anno nell'ottica di creare sistema e nuove sinergie che possano permettere la valorizzazione anche di località più isolate che per qualche giorno potranno beneficiare della celebrità di questa manifestazione, diffusa sempre più a livello internazionale.
«Per noi è un motivo di sicuro orgoglio quello di poter contribuire alle attività sociali dei nostri Comuni» ha precisato Roberto Brunelli. «Una manifestazione come questa vive e si fonda sulla relazione con le amministrazioni e per questo il ringraziamento è diffuso a tutte quelle che hanno collaborato per la riuscita degli eventi 2016. La nostra macchina organizzativa per il prossimo anno è già partita, abbiamo in serbo delle sorprese che sicuramente ci permetteranno di mettere sempre più in luce la nostra splendida Valpantena».

Squadra Corse Isola Vicentina sposa il marchio Palladio

La Squadra Corse Isola Vicentina conclude il terzo anno di attività festeggiando i successi ai massimi livelli nazionali nei rally storici, rally moderni, nella velocità in salita, nel campionato italiano Drifting, oltre che nella regolarità sport e classica; chiude inoltre la stagione annunciando una notizia di rilevante importanza. Dopo l’assemblea straordinaria del 27 dicembre alla quale erano presenti una settantina di persone, è stato infatti deciso di accettare la proposta di prendere in gestione la Squadra Corse della Scuderia Palladio, e quindi di cambiare marchio, cucendosi sul petto oltre allo scudetto tricolore dei rally storici il famoso "gatto con il casco" simbolo della scuderia più vecchia d'Italia tuttora in attività.
Queste le parole del Presidente Mario Mettifogo che ufficializza la notizia: "Avevamo un esigenza ed esaminata la proposta del Presidente Mauro Peruzzi di ritrovarci nella Scuderia Palladio è stato deciso di cogliere tale opportunità. La sportività riconosciuta nei nostri soci, la capacità di fare gruppo e stare insieme, ci ha permesso di prenderci l'onere e l'onore di gestire la squadra corse della gloriosa Scuderia Palladio e cercheremo di rendere onore a questo marchio prestigioso che tanto ha dato in passato al nostro sport. Concludendo, voglio ringraziare anticipatamente tutti i soci che crederanno in questa nuova avventura.”
www.rallysmedia.com

martedì 27 dicembre 2016

RITORNA A CALENDARIO IL RALLY CITTA' DI ADRIA

Un ritorno a calendario, quello del Rally Città di Adria, che rende felici gli appassionati,  rimasti ad attendere per un anno.
E' stata infatti confermata l’iscrizione a calendario del rally storico che nel 2014 e 2015 riportò i motori nel Polesine dopo una lunga pausa; il 3° Rally Storico Città di Adria – Memorial Arnaldo Cavallari e la regolarità sport Città del Pane sono realtà e saranno i primi appuntamenti del 2017 per entrambe le specialità.
Fortemente voluto dall'amministrazione comunale guidata da Massimo Barbuiani, il rally storico torna a calendario per riprendere il cammino iniziato nel 2014; per farlo si affida ad una gestione tutta nuova: la guida della macchina organizzativa è stata affidata al Rally Club Team di Renzo De Tomasi già noto per l’organizzazione del Rally Campagnolo e della Salita del Costo, il quale ha accettato di buon grado l’incarico e da tempo ha iniziato a lavorare per la manifestazione che si svolgerà nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25 febbraio 2017.
Numerose le novità che verranno svelate di volta in volta, ad iniziare dal quartier generale ospitato presso il prestigioso Autodromo Adria International Raceway: il moderno complesso di Cavanella Po metterà a disposizione gli spazi per le operazioni di verifica, parco partenza, riordino notturno e parco chiuso finale oltre ad ospitare la direzione gara e la sala stampa; dulcis in fundo, l’asfalto della pista sarà teatro di una prova speciale spettacolo da corrersi due volte, una delle quali alla luce dei riflettori. Rivoluzionato in gran parte anche il percorso che, oltre a confermare dei tratti storici del rally polesano va a rispolverare delle prove speciali molto apprezzate in passato portando il chilometraggio a superare quota 100 chilometri distribuiti in dodici tratti cronometrati in totale.

Lunedì 23 gennaio 2017 il via alle iscrizioni che si chiuderanno alle 12 di venerdì 17 febbraio; nella mattinata di sabato 18 la consegna del road-book e l’inizio delle ricognizioni autorizzate delle quattro diverse prove; la quinta, quella in autodromo, si potrà provare nella giornata di venerdì 24 febbraio durante l’orario delle verifiche. La partenza della prima vettura è prevista alle 17 dello stesso giorno: dopo il transito sul palco di Piazza Garibaldi, gli equipaggi affonderanno nella prima giornata di gara tre prove speciali alla luce dei fari supplementari terminate le quali faranno ritorno all’Autodromo per il riordino notturno. Alle 9 di sabato riprenderanno le ostilità con la disputa dei restanti nove tratti con l’arrivo previsto per le 17,45 in Piazza Garibaldi dove si svolgeranno anche le premiazioni direttamente sul palco.
Oltre ad inaugurare la stagione rallystica in Italia, il rally storico darà il via anche all’edizione 2017 del Campionato Triveneto ed è significativo il tributo dedicato alla memoria di Arnaldo Cavallari al quale è dedicato l’omonimo Memorial che andrà a premiare il primo conduttore adriese classificato; l’indimenticato pluricampione polesano che ci ha lasciato la scorsa primavera fu infatti l’ideatore nel 1984 di quel Rally del Pane, diventato poi Città di Adria, che per molti anni a seguire scrisse appassionanti pagine di sport ancora ben impresse nella memoria degli appassionati.
Aggiornamenti e documenti di gara al sito web www.rallyclubisola.it e alla pagina Facebook 3Rally Città di Adria


APRONO LE ISCRIZIONI PER LO SNOW TROPHY

L'attesa sta per finire: la macchina organizzativa dello Snow Trophy 2017 è entrata nel vivo
La 19° edizione dell'attesa gara di regolarità per auto storiche e moderne che si svolgerà a Fiera di Primiero venerdì 27 e sabato 28 gennaio 2017 aprirà di fatto la stagione sportiva nel Nord-Est dell’Italia come da anni puntualmente avviene. Aprono infatti martedì 27 dicembre le iscrizioni alla gara e ci sarà tempo sino a martedì 24 gennaio 2017 per l’invio dei moduli che possono esser utilizzati anche nella modalità online dal sito web www.snowtrophy.it

San Martino Corse Autostoriche sta da tempo lavorando alla nuova edizione nella quale verrà proposto un percorso che unisce dei tratti storici come la prova delle “Giare” che sarà proposta in una versione rivisitata ad altri già utilizzati dal Rally San Martino di Castrozza. Confermato anche il tradizionale prologo facoltativo del venerdì sera che coi suoi 70 chilometri senza alcun rilevamento cronometrico porterà i partecipanti alla cena conviviale con la quale iniziare la due giorni dello Snow Trophy.

Ma saranno solo il prologo del venerdì e la gara del sabato a tenere banco: è stato infatti confermato anche il Millennium Racing Cars, un autoraduno dedicato in particolare a dei modelli che hanno scritto pagine importanti nella storia dei rally dello scorso millennio; una sfilata lungo il percorso di gara, senza alcun impegno coi cronometri, per vetture quali le Subaru Legacy ed Impreza, Mitsubishi Lancer, Lancia Delta Integrale, Ford Sierra ed Escort Coworth, ma anche Toyota Celica 4wd ed altri modelli che hanno corso nelle gare degli anni ’80 fino alle soglie del 2000. L’autoraduno è aperto a vetture regolarmente immatricolate, purchè siano nella configurazione “stradale” ed avrà un costo di 120 euro ad equipaggio comprensivo della cena del sabato sera durante la quale si terranno le premiazioni.

giovedì 22 dicembre 2016

Retromobile a Parigi

Il salone di riferimento per le auto e moto d'epoca Rétromobile  si terra' a Parigi dall' 8 al 12 febbraio 2017. Nella sede di Porte de Versailles tante le novità per i collezionisti, una speciale attenzione alle regine dei rally ed un grande spazio tutto dedicato alla storia delle motociclette.


Torna Summer Marathon


Dal 15 al 18 giugno torna sulle Alpi la Summer Marathon. La manifestazione internazionale per auto storiche di regolarità classica ACI e concorsi d'eleganza sarà un giro meraviglioso che toccherà le più belle località del lago d' Iseo, Franciacorta, Ponte di Legno e il passo del Tonale. Tre i concorsi d'eleganza per singola classifica e 60 le prove speciali nelle tre tappe di gara per un totale di 640 km.
Ammesse 80 vetture antececedenti al 1978.

Il premio 'Grande Nivola' 2016 va all'Amams Tazio Nuvolari


“Noi innamorati persi delle due e quattro ruote d’epoca e delle loro storie meravigliose;
Noi che ci siamo commossi ammirando una Balilla Sport 508S del 1934;
Noi che abbiamo accarezzato una Mercedes 190 SL del 1962 come accarezzavamo la morosa in tempi assolutamente lontani;
Noi che abbiamo ballato sulle note del rombo del motore di una Ferrari 375MM del 1953;
Noi che abbiamo respirato i mille profumi di una Porche 365 Carrera del 1955 e ci sentivamo cittadini del mondo; Noi, dicevamo, siamo cresciuti anche grazie all’AMAMS Tazio Nuvolari. E in effetti l’Associazione Mantovana Auto Moto Storiche in trent’anni di mirata attività è diventata protagonista e punto di riferimento per appassionati o semplici simpatizzanti. Ha promosso, accolto e raccolto iniziative in un territorio ampio e ricco di tradizioni e personaggi.
Tra le molte ci piace ricordare la rievocazione storica de “Il Circuito del Te” un evento nato agli inizi del 900, ripreso nell’immediato dopoguerra, quando Tazio Nuvolari, quasi al volgere della sua carriera, fece la sua comparsa al volante delle auto della Scuderia Ferrari e Cisitalia.
Siamo lieti pertanto di premiare con la medaglia ricordo “Grande Nivola” chi ha consacrato tempo e talento all’AMAMS Tazio Nuvolari, rendendola prezioso contenitore delle nostre passioni e dei nostri sogni.” Con queste parole lette e scritte dai fratelli Formigoni Nuvolari, AMAMS il 18 dicembre durante il consueto pranzo degli auguri, è stato insignito della medaglia “Grande Nivola”, premio dedicato a chi dà lustro al grande Campione tramite la propria “Nuvolaritetà”, quel qualcosa cioè che ci spinge fuori dalla lunga fila, che ci fa accelerare quando gli altri frenano, saltare i dossi, superare con intelligenza i limiti imposti. Una medaglia in terra cotta e bronzo, accompagnata dalla motivazione personalizzata su pergamena e soprattutto da un inedito ed emozionante ricordo personale risalente al 1946 relativa al “Circuito del Te” Tazio Nuvolari dopo avere riservato due posti in prima fila, strizza l’occhio ad un nipote non entusiasta dell’invito ma che a fine gara vedrà nascere in lui una nuova passione per i motori.

L’assegnazione di questo premio nell’anno del trentesimo anniversario di AMAMS Tazio Nuvolari,
associazione presente sul territorio dal 1986, ha sottolineato in maniera inequivocabile la perfetta riuscita della Rievocazione del Circuito del Te, aggiungendosi così alla Manovella d’oro, per il “XXII° Trofeo Marco Magelli” quale miglior evento di regolarità classica.
In tale occasione sono inoltre intervenuti l’Ingegnere Nicola Colangelo, presidente della Galleria Nazionale dei Vigili del Fuoco, che ha sottolineato come il nome dell’associazione, la rilevanza e il valore che ha sul territorio siano unici, il Dottor Enrico Marocchi, consigliere ACI Mantova che ha ribadito l’amicizia e lo stretto legame tra i due Club e il Curatore del Museo Nuvolari, Lorenzo Montagner, che nel presentare il suo libro ha messo in luce l’importanza del humus mantovano per lo sviluppo del motore, della velocità e del movimento e come tutto ciò abbia favorito la nascita d grandi campioni come Nuvolari e Leoni.

Presente anche il Presidente del Club MWVCC di Brescia, Mauro Pasotti, che si ulteriormente complimentato col club per splendida idea e riuscita de “Il Circuito del Te”, con stima verso il nostro club.
Durante il pranzo è stata inoltre conferita la targa in argento “Targa Nuvolari 2016” a Giovanni Gualtieri che ha raggiunto il traguardo di 19 gare nel 2016 laureandosi così miglior pilota della Squadra Corse AMAMS Nuvolari. Infine sono stati premiati i soci partecipanti al Criterium 2016, vinto da Matteo Iotti. Il pranzo si è concluso con gli auguri del Presidente Claudio Scapinello che ha evidenziato l’unicità di un anno pieno di successi e riconoscimenti per AMAMS Tazio Nuvolari che ha continuato a dar lustro a Mantova ed a Tazio Nuvolari in Italia e nel Mondo.





martedì 20 dicembre 2016

ALPE ADRIA CLASSIC CHALLENGE: IL CALENDARIO

Ecco il Calendario delle gare della 5° edizione - 2017 della ALPE ADRIA CLASSIC CHALLENGE






1° prova  03 Aprile           Trieste-Opicina Historic – TRIESTE ITALIA
2° prova  22-23 Aprile     Colli Goriziani Historic – GORIZIA ITALIA
3° prova  13 Maggio        Karawanken-Classic – KLAGENFURT AUSTRIA
4° prova  28 Maggio        Croatian Classic Marathon – ZAGABRIA CROAZIA
5° prova  11 Settembre    Slovenia-Classic-Marathon-Sprint    - BLED SLOVENIA
6° prova  24 Settembre    Tafrent Classic Sprint- VILLACH AUSTRIA
www.colligorizianihistoric.it
  CLUB GORIZIA AUTOMOTO STORICHE
Tel.  328-4158630 oppure 337.544889 
Fax 0481-1995875
info@gasclub.org
www.gasclub.it

RITORNA L'AOSTA-SAN BERNARDO!

Dopo un anno di forzato riposo, il 10 e 11 giugno 2017 ritorna Aosta - Gran San Bernardo pronta a ripercorrere gli spettacolari sali e scendi della Valle d'Aosta. Duecento chilometri con tanta tecnica e la possibilità di trascorrere un piacevole fine settimana tra le impareggiabili montagne valdostane sempre prodighe di emozioni.

WINTER RACE 2017

Per il terzo anno consecutivo Bsi, Banca svizzera a livello internazionale, sostiene Winter Race in qualità di mAin sponsor, per l'edizione 2017 metterà in palio un lingotto d'oro da 100 grammi del valore di 3.500 euro per il vincitore, assoluto! I  vincitori dovranno superare 72 ps in 400 km di percorso di cui 60 con rilevamento a fotocellula e 4 prove a media con 12 rilevamento in due giorni il 3 e 4 marzo  nella splendida cornice delle Dolomiti, superando ben 7 passi alpini!
per info   www.winterrace.it

lunedì 19 dicembre 2016

AL VIA IL 26 MARZO LA 2° COLLI E TERME

Il FAVA Club Autostoriche di Montegrotto Terme, forte dei consensi ricevuti con la prima edizione, lavora a pieni giri per mettere in scena il 26 marzo la seconda edizione di "Colli e Terme", prestigiosa ed avvincente gara di Regolarità Turistica ACI Sport per auto storiche e moderne nella splendida cornice dei Colli Euganei e delle Terme di Abano e Montegrotto.
Sulla pagina facebook di FAVA Autostoriche e sul sito internet www.favautostoriche.com presto tutti i dettagli!
per info: favaclubautostoriche@gmail.com
Fabio Barison 335 5257959
Massimiliano Corso 335 6815807

domenica 18 dicembre 2016

UN INVITO DELL'AAVS

Pubblichiamo volentieri un invito dell'AAVS:
L’Associazione Amatori Veicoli Storici www.aavs.it ( federata FIVA) nel cogliere l’occasione per augurare i migliori Auguri per le prossime festività (vedi allegato), è lieta di portare a sua conoscenza una nuova iniziativa editoriale che la riguarda.
A partire dal prossimo anno i nostri Soci riceveranno una Rivista a loro dedicata che sarà anche organo ufficiale di comunicazione A.A.V.S .
Saremo lieti di inviare gratuitamente i primi numeri in uscita (il primo è previsto per fine gennaio 2017) a tutti gli amici della stampa che ci comunicheranno l’indirizzo al quale spedire la pubblicazione.
Ci farebbe inoltre molto piacere ricevere pareri, consigli e suggerimenti perché la visione e la lettura possano  essere sempre più piacevoli ed interessanti.



venerdì 16 dicembre 2016

COPPA ATTILIO BETTEGA: AL VIA L'11-12 FEBBRAIO

Partirà l'11 febbraio da Bassano del Grappa alle 14ma la Coppa Attilio Bettega, vera regina della montagna per gli appassionati di regolarità classica. Il percorso prevede due tappe, la prima con arrivo a Pedavena e la seconda sino a Piovega all'1.30 di notte.
Un percorso sempre entusiasmante per quella che da tutti è considerato il Rally Montecarlo storico italiano. A oltre trent'anni dalla morte, gli organizzatori del Rally Club 70, capitanati da Ivo Strapazzon, hanno voluto tenere sempre vivo il ricordo del grande campione trentino: "per noi appassionati che abbiamo potuto apprezzare le gesta sportive è un grande onore potergli dedicare questa nuova manifestazione invernaleche ripercotrrerà le strade ed i luoghi che lo hanno visto protragonista".
www.coppaattiliobettega.it



Ritorna per il 2017 la DOLOMITI IRA CLASSIC, Manifestazione di abilità non competitiva con rilevamenti cronometrici liberi che si terrà dal 23 al 24 Settembre 2017, con un percorso quasi totalmente diverso con alcune prove su strada chiusa, iscritta a calendario ASI Nazionale.
Come sempre le classifiche saranno due una per vetture Omologate ASI ( Targa Oro ) ed una dove basterà la semplice iscrizione ASI ( ADS o CRS )
Quota di partecipazione € 150,00.- per persona.
La quota comprende la partecipazione alla Manifestazione, il pernottamento con colazione, la cena del sabato sera , il parcheggio ed il Grill Party della domenica.
Numero massimo partecipanti 60 equipaggi. Termine iscrizione 22 giugno 2017

giovedì 15 dicembre 2016

Conclusione d'anno con tanti premi per l'HCCVerona

Si è svolto domenica 10 dicembre il consueto incontro conviviale di fine d'anno per i soci dell'Historic Car Club di Verona, con i suoi oltre 1.500 iscritti, uno dei più grandi e attivi club di appassionati di auto storiche del Veneto.



Accanto al neo eletto presidente Enzo Mainenti, al presidente onorario Francesco Bozza ed al Vice-Presidente Gianni Omarchi si sono radunati i tantissimi iscritti che, con l'occasione dello scambio dei regali natalizi, hanno assistito alle premiazioni di amici e soci che si sono distinti in maniera particolare nel corso dell'anno 2016. In particolare, a portare l'appoggio anche di tutta la cittadinanza di Verona c'erano alcuni assessori della giunta della città scaligera.
 Tante le iniziative in programma per il 2017, con le classiche "Strade Scaligere" e "G.P. Verona", gli appuntamenti veronesi che da sempre richiamano la presenza di tanti appassionati per portare sulle auto del veronese le auto d'epoca più belle di sempre.



PARTE A PADOVA IL PRIMO CORSO DI RESTAURO VEICOLI STORICI

Per iniziativa del CNA di Padova partirà a gennaio a Padova un primo corso di restauro veicoli storici. Il piano dei corsi in programma è assai variegato, ed il corso che verrà attivato per primo sarà propedeutico ai corsi successivi, aperti a tutti gli appassionati del settore ed agli operatori che già oggi si occupano di restauri.
PERCORSO DI INTRODUZIONE AL RESTAURO.” durerà  24 oree sarà aperto a tutte le tipologie di utenti autoriparatori e privati.
Sede di svolgimento: Tecna Formazione e C.T.V. Via San Marco, 47 Padova
Periodo: sabato 21/01/2017; 4/02/2017; 18/02/2017;
quote di partecipazione: euro 380 + iva soci CNA, RIVS ed Enti Partner; euro 450 + iva non soci;
Per informazioni www.pd.cna.it/unioni professionali o pagina Fb il Villaggio del restauro veicoli storici.

mercoledì 14 dicembre 2016

Il Gas Club di Gorizia premia i suoi piloti



Presso il ristorante “da Nettuno di Aquileia” ha avuto luogo la cena sociale di fine anno del GAS Club Gorizia Automoto Storiche - di Gorizia.
Il Presidente  Massino Skubin ha illustrato l’attività del 2016 e presentato il calendario 2017. Il 2016 è stato un anno ricco di soddisfazioni e successi, molti equipaggi quest’anno hanno partecipato a raduni che si sono tenuti in Italia, Austria e Slovenia. Nei vari campionati tutti hanno ottenuto posizioni di tutto rilievo portando a casa un incredibile numero di trofei. Tutti i campionati riprenderanno il prossimo anno con novità e impegni sempre maggiori. Citiamo ad esempio il campionato europeo AACC che oltre agli Stati citati sopra vedrà aggiungersi la Croazia con un raduno a Zagabria.

Durante la piacevole serata ci sono state le premiazioni del campionato sociale che ha visto : nella categoria piloti,per la prima volta aggiudicarsi la vittoria finale il socio Gomiero Walter con un un punteggio di 19,8, risultato ottenuto grazie alle molte partecipazioni ad eventi titolati ASI, sul secondo gradino del podio il socio Ragusa Maurizio, e al terzo il socio Skubin Massimo. Premiati anche dal 4° al 10° posto i soci: Frattima Rosario, Ierman Stefano, Gallizia Giovanni, Abuja Sandro, Marsana Giovanni, Pranzitelli Michelangelo e Nardini Massimo.
Per la categoria navigatori anche qui prima affermazione alla socia Peressinotto Luigina, che dopo tre secondi posti negli anni precedenti ha vinto il titolo 2016, seguita dalla socia Florean Emanuela e sul gradino più basso del podio il socio Ierman Fabio.
Un arrivederci al prossimo anno con il primo appuntamento con il 13° Colli Goriziani Historic che nel 2017 cresce e si svilupperà in due giorni, il 22 e il 23 aprile.
Da parte del Presidente, dal direttivo e da tutti i soci tanti auguri di buone feste a tutti.
www.gasclub.org



sabato 10 dicembre 2016

Ultimi impegni dell'anno per la Squadra Corse Isola Vicentina



Ultime battute per la stagione 2016 della Squadra Corse Isola Vicentina che ha visto alcuni dei suoi equipaggi impegnati in due gare svoltesi lo scorso fine settimana. A Monza è andato in scena il Rally Show che si disputa all’interno dell’autodromo e al quale erano impegnate due Lancia Rally 037 Gruppo B: quella di “Pedro” ed Emanuele Baldaccini che ha concluso in quarta posizione assoluta e seconda di 4° Raggruppamento, e la seconda portata in gara da “Lucky” e Fabrizia Pons, sesti nella generale. Il duo sarà nuovamente impegnato nelle giornate di sabato 10 e domenica 11 prossimi al Motor Show di Bologna dove si svolgerà il Trofeo Rally Italia Autostoriche, gara sullo stile Memorial Bettega con fasi eliminatorie e finali.
Domenica 4 dicembre con la disputa del Trofeo dell’Immacolata si è anche conclusa la lunga stagione delle gare di regolarità: gli onnipresenti Enzo Scapin ed Ivan Morandi hanno portato in diciannovesima posizione la Lancia Beta Coupè tra le auto storiche, mentre nella classifica delle moderne, la quattordicesima è appannaggio della Subaru Impreza CW di Lorenzo Franzoso e Natascia Biancolin; ritirata l’Alfa Romeo 156 di Gnesotto – Gnesotto.
www.rallysmedia.com

giovedì 8 dicembre 2016

Team Bassano sul podio al Monza Rally Show



Ancora una bella soddisfazione dal Monza Historic Rally Show per il Team Bassano grazie alla convincente prestazione di Andrea Nori ritornato nello scorso fine settimana sul circuito brianzolo dopo il successo del 2015 e per la seconda volta in carriera col navigatore a fianco: anzi, una navigatrice visto che a condividere l’esperienza è stata chiamata la giovanissima Bettina Biasion, figlia del due volte campione del mondo rally Miki; il duo ha affrontato la tre giorni di gara con la nuova Porsche 911 RSR Gruppo 4 con la quale, nonostante delle scelte di pneumatici non molto azzeccate, si è classificato al terzo posto assoluto dopo le nove speciali in programma ed ha concluso in bellezza aggiudicandosi il “Master Show”, una sorta di gara nella gara seguita anche dalla diretta tv. Vista la nutrita e qualificata presenza di avversari, molti dei quali hanno corso parecchi rally nella stagione, per Andrea è stata sicuramente una prestazione di alto livello considerato anche l’esiguo numero di gare corse nel 2016.

Dallo show di Monza al Motorshow di Bologna il passo sarà breve visto che domenica prossima l’area 48 della Fiera del capoluogo emiliano ospiterà il Trofeo Rally Italia Autostoriche nel quale sono chiamati a difendere i colori del Team Bassano Paolo Baggio con la Lancia Rally 037 Gruppo B e Nicola Patuzzo alla guida della Toyota Celica Gruppa A. Contemporaneamente all’evento bolognese, si correrà in provincia di Siena il Rally Storico della Fettunta, tornato a calendario dopo alcuni anni e al quale sono iscritte le Alfa Romeo Alfetta GTV Gruppo 2 di Gianluigi Baghin e Moreno Carraro: il primo sarà navigato da “Micky” Martinelli e il secondo da Giovanni Brunaporto.

Nel settore della regolarità, infine, si è registrata una nuova positiva prestazione per Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu che si sono classificati al secondo posto assoluto con la Lancia Fulvia HF al recente 4° Trofeo dell’Immacolata svoltosi a Padova domenica 4 dicembre scorso.



martedì 6 dicembre 2016

Il Trofeo Tosco Emiliano è di Bacci e Monciatti

Tuscan Rewind regolarità sport su sterrato: una novità, una scommessa, un successo. Una gara dal sapore antico che ha concluso nel modo più “rallystico” possibile la prima edizione del Trofeo Tosco Emiliano organizzato da Prosevent in collaborazione con Roberto Marata e Giampaolo Grimaldi.

E’ stato l’equipaggio toscano formato da Alessio Bacci e Marco Monciatti ad aggiudicarsi l’edizione 2016 grazie al successo ottenuto alla gara di Montalcino nella quale hanno utilizzato una Fiat 128 Sport Coupè in luogo dell’abituale Autobianchi A112 Abarth con la quale avevano iniziato la rincorsa alla Serie. Sul secondo gradino del podio salgono i veronesi Zanchi, papà Alberto alla guida della Volkswagen Golf Gti che ha avuto alle note entrambi i figli Alessandro e Francesca, i quali superano sul filo di lana l’altra “famiglia” protagonista del Trofeo, ovvero i laziali Carlo e Ludovica Pinci che hanno corso con la Fiat 124 Sport Coupè. Caso alquanto singolare che le prime tre vetture classificate, quattro se si contano le due usate da Bacci, siano tutte della categoria “produzione”.
La classifica finale vede poi al quarto posto i toscani Paolo Pagni e Antonella Baldasseroni su Porsche 911 T e con una vettura analoga i bolognesi Mauro Argenti e Roberta Amorosa.
Come da regolamento, le vetture della nona divisione hanno avuto una classifica dedicata nella quale con una gara d’anticipo si era registrata la vittoria del reggiano Giampaolo Grimaldi su Peugeot 205 Gti navigato dal veronese Cristiano Torreggiani. Nella classifica dedicata alle scuderie è la toscana Kinzica a primeggiare.
Terminati gli impegni coi cronometri è ora di pensare alle premiazioni ed è di questi giorni la conferma che la cerimonia si terrà in occasione del Motor Show di Bologna che si prepara ad aprire i battenti: domenica 11 dicembre i premiati e gli ospiti sono attesi presso lo stand di Prosevent che sarà allestito nel padiglione 36; oltre alla consegna dei riconoscimenti ai premiati verranno diffuse anche le novità per l’edizione 2017.

lunedì 5 dicembre 2016

AL QUARTO TROFEO DELL’IMMACOLATA VITTORIA A SORPRESA PER I ZAVAGNIN



A sorpresa sono stati i padovani Nicholas e Davide Zavagnin alla guida di una Triumph Tr3 a conquistare la quarta edizione del Trofeo dell’Immacolata, ultima prova del Campionato Triveneto di regolarità per auto storiche e moderne. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Padova Autostoriche, a calendario Csai-Acisport con la formula della regolarità turistica,ha visto gli 85  concorrenti  impegnati su un percorso di 125 chilometri tutto lungo i Colli Euganei e Berici, con la disputa di 17 prove cronometrate ‘apri-chiudi’ ed il passaggio per le località di Montegrotto, Galzignano, Teolo, Loverertino, Vò, Cinto Euganeo e Bastia, con arrivo finale nel primo pomeriggio al Ristorante ‘Al Cacciatore’, dove sono si sono svolti pranzo e premiazioni. La gara, studiata come sempre da Luigino Gennaro ed Alberto Scapolo, si è presentata quest’anno con un tracciato veloce e divertente alla guida, con prove molto ravvicinate che non permettevano a driver e coequiper il tempo di distrarsi. Divertimento assicurato anche per chi ha assistito al passaggio delle auto storiche lungo i tornanti dei Colli, e tanti complimenti agli organizzatori per aver studiato un percorso divertente e al tempo stesso impegnativo da parte di tutti i partecipanti.
Alla fine hanno prevalso, a sorpresa, i due Zavagnin, padre e figlio, con alla guida della impegnativa Triumph Tr3 Nicholas, 20 anni , da solo un anno impegnato nelle gare di regolarità per auto storiche (aveva debuttato proprio l’anno scorso al terzo Trofeo dell’Immacolata). Nicholas, navigato dal padre, ha chiuso la gara con solo 57 penalità e una media di errore di poco più di 3,5 centesimi, una prestazione da vero top driver. La coppia padovana ha distaccato di dieci centesimi i vicentini Giacoppo-Grillone su Lancia Fulvia Hf, mentre il terzo gradino del podio è andato ai rodigini Boscolo-Molon su Innocenti Mini Cooper a tre centesimi di distacco. Quindi, nella classifica al quarto posto i livorenesi Lastri e Fontani su Alfa Romeo Giulietta, seguiti da Turri-Frascaroli (Fiat 128). e Converso-Ameglio (A112 Abarth). Tra le auto moderne vittoria dei padovani Barison-Paggiuarin (Peugeto 205) della Fava Autostoriche, seguiti da Turchet-Coan(Lancia Delta) e Viola-Michelotto(Lancia Delta Integrale).
Al via c’erano tutti i protagonisti del Campionato Triveneto in cerca degli ultimi preziosi punti per scalare la classifica assoluta. Ma non sono mancati anche alcuni equipaggi da fuori regione, da sempre attratti dalla bellezza di un percorso unico come quello dei Colli Euganei, e ben otto Top Driver, che hanno fatto classifica a parte. Tra questi, il primo posto è andato ad Armando Fontana (A112 Abarth), seguito da Valerio Rimondi (Mini Cooper) e Leonardo Fabbri (Volvo 544). Alla fine tra un brindisi e il taglio di una mega torta, gli organizzatori padovani hanno dato appuntamento a tutti al quinto Trofeo dell’Immacolata a dicembre 2017.

Un Saluto a Ferruccio - Raduno di fine anno Biturbo Club Italia


Nel corso del 2016 si sono tenuti vari eventi dedicati al centenario dalla nascita di un grande protagonista dell’automobile sportiva : Ferruccio Lamborghini. Per dare un prologo culturale al pranzo natalizio, il Biturbo Club Italia ha pensato di organizzare una visita al Museo dedicato alla sua figura, creato dai suoi eredi ed inaugurato due anni fa. Forse non tutti sanno che prima di divenire egli stesso un costruttore di automobili,  Ferruccio Lamborghini, era stato un buon cliente Maserati, avendo acquistato due Maserati 3500 che all’epoca venivano seguite nella manutenzione direttamente a Modena, in Maserati, dove al centro assistenza operava un giovane Ermanno Cozza.  Una curiosità in più per andare ad approfondire la conoscenza di questo personaggio in quest’anno celebrativo. Trenta gli equipaggi (anche se non tutti con vettura storica al seguito), che si sono dati appuntamento per questa giornata rievocativa ed augurale. Si potevano ammirare dalla Biturbo 1^ serie Coupè  con MABC (Maserati Automatic Booster Control) del 1983, alla prima versione quattro porte su meccanica Biturbo: la 425.  Le evoluzioni del coupè SI, 222, 224 ed un’ampia rappresentanza di Ghibli. Il Museo Ferruccio Lamborghini, ideato e progettato dall’imprenditore Tonino Lamborghini, raccoglie la storia di Ferruccio e del mito del Toro nato dalle sue creazioni meccaniche. Un percorso emozionante che ha portato i partecipanti ad ammirare sia la collezione personale di Lamborghini, tra cui spicca la mitica Miura SV. In quest’occasione abbiamo anche potuto apprezzare una delle ultime Miura SV prodotte, la telaio 5102 (su 5110 Miura), del 1972, raro colore metallic Brown, con interni avana  leather, vettura conservata, dotata ancora delle sue targhe originali, ultimo proprietario dal 1975. Oltre ad appartenere alla già rara produzione delle SV (in tutto 150 esemplari) ha la peculiarità di essere dotata della lubrificazione del cambio separata da quella del motore, soluzione adottata dalla fabbrica solo nelle ultime auto prodotte e richiesta da molti proprietari di esemplari che ne erano privi dall'origine. Ma ci sono ben 12 esemplari unici esposti al Museo Ferruccio Lamborghini. Come la Marzal, vettura che venne guidata personalmente da Grace Kelly al Gran Premio di Monaco, ma che poi non ebbe un esito commerciale, in quanto forse, presentata troppo in anticipo dopo il fervore creato dalla presentazione della Miura. Ma il centro del Museo, come in uno scrigno pregiato presenta la prima vettura di Ferruccio Lamborghini la 350 GTV presentata al Salone dell’Automobile del 1963, vettura disegnata da Franco Scaglione  dotata di un motore V-12 di derivazione corsa disegnato da Giotto Bizzarrini.
Lamborghini, noto anche per la produzione di trattori, ha lasciato un segno indelebile nella produzione automobilistica, come la famosa Fiat Barchetta Sport, modificata per partecipare alla 1000 Miglia del 1948, l’avveniristica Countach, gli esemplari di Jarama, le Urraco e l’Espada con apertura ad ali di Gabbiano che ispirò l’auto del film “Ritorno al futuro”.  Meno noto è il fatto che Ferruccio Lamborghini, realizzò la prima azienda di impianti di condizionamento abitativi e realizzò un prototipo di elicottero oltre all’offshore Fast 45 Diablo Classe 1 di 13,5 metri con motore Lamborghini 11 volte campione del mondo. Paghi della conoscenza di questa figura importante nel mondo della storia dell’automobilismo, e non solo, il gruppo si è poi mosso verso il ristorante l’800  con un prelibato menù. Nel corso del pranzo vi è stato lo scambio di auguri con i rappresentanti dei club Maserati presenti, tra i quali il Maserati Club Italia,  e la Scuderia San Giorgio di Ferrara.
Per seguire le attività del club : www.biturboclubitalia.it

A gennaio 2017 il 19mo Snow Trophy

San Martino Corse Autostoriche è già al lavoro per lo Snow Trophy, gara di regolarità turistica per auto storiche e moderne che è diventata a tutti gli effetti la prima della stagione; giunta alla diciannovesima edizione, si svolgerà nelle giornate di venerdì 27 e sabato 28 gennaio 2017.
Novità in vista a partire dal percorso che nelle intenzioni degli organizzatori vuole unire il divertimento alla bellezza del percorso; la più importante, però, arriva dalla decisione di rivedere l’importo della tassa d’iscrizione che viene ribassata in maniera significativa e fissata in 190 euro ad equipaggio mantenendo comunque elevato lo standard dell’ospitalità: sono infatti compresi il buffet a metà la gara e la cena finale durante la quale si svolgeranno le premiazioni; confermata anche l’effettuazione del prologo facoltativo del venerdì sera, un piacevole preludio alla gara lungo circa 70 chilometri senza alcun rilevamento cronometrico.
Le iscrizioni si apriranno martedì 27 dicembre e chiuderanno quattro settimane più tardi, martedì 24 gennaio 2017; nel pomeriggio di venerdì 27 gennaio dalle 16 alle 17 le operazioni di verifica presso il Ristorante Lanterna Verde di Tonadico e le stesse si potranno effettuare anche dalle 8.30 alle 10 del giorno successivo. Alle 11.30 dal centro storico di Fiera di Primiero verrà dato lo start alla prima vettura che andrà ad affrontare il nuovo percorso dallo sviluppo di circa 180 chilometri lungo i quali gli equipaggi dovranno affrontare tredici prove di precisione al centesimo di secondo. L’arrivo è previsto dalle 17.16 sempre in cento a Fiera di Primiero. A seguire, verso le ore 19.30 la cena conviviale e a seguire le premiazioni e il saluto conclusivo che chiuderà la manifestazione.
Al 19° Snow Trophy possono partecipare le vetture storiche dalla prima alla nona divisione costruite sino al 1990 e le moderne dal 1991 in poi, suddivise quest’ultime in tre divisioni.
 www.snowtrophy.it





venerdì 2 dicembre 2016

COPPA CITTA' DELLA PACE, APPUNTAMENTO AL 25 FEBBRAIO


Squadra che vince non si cambia, questo potrebbe essere il detto che sostiene gli organizzatori della Coppa Città della Pace, gara di Campionato Italiano CSAI Regolarità per auto storiche che la Adige Sport ripropone come ogni anno ad apertura di stagione. Un clichè invariato rispetto alle precedenti edizioni, anche nella data che continua ad essere quella dell'ultima settimana di febbraio, un periodo che riserva sempre qualche sorpresa meteorologica...
Si partirà sabato, 25 febbraio al mattino da Rovereto, con basse all'Hotel Nerocubo, presso l'uscita autostradale, per un percorso di circa 200 km, tutto su strade e luoghi al di fuori del traffico per non ostacolare i concorrenti.
Circa 50 le prove cronometrate, tutte con pressostati e su asfalto, fra le quali quelle nella pista di kart di Ala, che ritornano nel programma di gara dopo qualche anno, e le classiche prove all'interno della base di addestramento della Protezione civile. Altre prove classiche saranno quelle nei campeggi e sulla bellissima strada, chiusa al traffico, di Tenno.
La gara ripercorrerà anche alcuni tratti delle edizioni effettuate negli ultimi 5 anni, come il centro di Rovereto, con il passaggio sotto l'arco di gara e la presentazione alla cittadinanza degli equipaggi ed il ritorno, dopo un paio di anni di assenza, sul lago di Garda, a Nago, Torbole e Riva del Garda.
 A Pieve di Ledro, all'accogliente Hotel Lido, si effettuerà la sosta pranzo, e nel pomeriggio si affronteranno le strade che costeggiano il lago di Cavedine, e il percorso chiuso al traffico di Pergolese per proseguire, come nell'edizione di un paio di anni fa, verso la valle dei laghi, Toblino e Terlago, per poi scendere verso Trento, le bellissime campagne di Aldeno, la sosta alla Cantina Vivallis per il ricordo di... vino, quindi un ultimo giro di pista ad Ala e l'arrivo nel pieno centro di Rovereto attorniati dal pubblico.
Infine il trasferimento all'Hotel Nerocubo dove, in attesa delle premiazioni e della spaghettata finale, ci si potrà riposare controllando le classifiche e chiudendo il cerchio magico che dalla partenza 
Come sempre prove tecniche ma a portata di tutte le auto storiche ed un percorso che racchiude il meglio di tutte le precedenti "Città della Pace":
Ancora una volta un'immagine cult farà da locandina della manifestazione: il "Viaggio Sfumato" creata per il contest 2016 e votata come immagine dell''appuntamento 2017, dall'artista roveretana Luisa Bifulco.

Novità continue e curiosità sulla pagina facebook "Coppa Città della Pace" e i documenti di gara sul sito www.coppacittadellapace.com

mercoledì 30 novembre 2016

Team Bassano: dal Tuscan a Monza

 
Tutti al traguardo gli equipaggi del Team Bassano impegnati al Tuscan Rewind Historic che si è svolto nello scorso fine settimana a Montalcino in provincia di Siena. A firmare la miglior prestazione sono stati i britannici Callum Guy e Georger Gwinn che hanno condotto sul quarto gradino del podio assoluto e alla vittoria in 3° Raggruppamento, la Ford Escort RS grazie ad una gara in continuo crescendo. Vittoria di classe e decima posizione assoluta per la Lancia Rally 037 di Paolo Baggio e Flavio Zanella che pareggiano il conto con l’edizione 2015; buono l’esordio tra le autostoriche della BMW M3 di Mariano Longo e Marco Mazzocco, quattordicesimi nella generale e quarti di classe. Chiudono ventunesimi assoluti i tedeschi Peter ed Elke Goeckel, sempre più presenti ai rally italiani con la piccola Opel Kadett SR con la quale si aggiudicano la classe e fatiche concluse anche per Pietro Turchi ed Elena Rossi che vedono premiata la partecipazione con la vettura più datata del lotto, la Fiat 125 Special Gruppo 1 del 1969, aggiudicandosi il 1° Raggruppamento.

Avvincente anche la gara delle A112 impegnate nella Coppa A112 Abarth Terra alla quale erano ammesse le Autobianchi iscritte al Trofeo 2016: maiuscola la prestazione di Giorgio Sisani e Cristian Pollini che hanno tenuto un ritmo elevatissimo aggiudicandosi la vittoria con la soddisfazione della sedicesima prestazione nella classifica globale; positivo l’esordio sulle strade bianche per Cristiano De Rossi e Maurizio Palazzo i quali con una convincente prestazione salgono sul terzo gradino del podio della Coppa e precedono Lisa Meggiarin e Marsha Zanet anch’esse al debutto sullo sterrato: una nuova esperienza per Lisa con la quale chiude un’annata decisamente impegnativa.
Nella classifica scuderie il Team Bassano si piazza in seconda posizione.
Si è invece ritirato a due prove dalla fine l’unico equipaggio in gara nel rally moderno corso domenica 27, quello formato da Agostino Iccolti e James Bardini su Mitsubishi Lancer.
E’ alle porte l’atteso Monza Historic Rally Show al quale parteciperà il vincitore dello scorso anno Andrea Nori che sarà affiancato dalla debuttante Bettina Biason, figlia del bicampione del mondo Miki; il duo sarà alla guida della nuova Porsche 911 RSR Gruppo 4 messagli a disposizione dalla Balletti Motorsport.

www.teambassano.com

Squadra Corse Isola Vicentina conquista il Tuscan

Indimenticabile l’edizione 2016 del Tuscan Rewind per la Squadra Corse Isola Vicentina che monopolizza il podio assoluto e vede all’arrivo i quattro equipaggi iscritti alla bella gara toscana, l’unica su fondo interamente sterrato in Italia.

“Lucky” in coppia con Fabrizia Pons è stato autore di una prestazione maiuscola aggiudicandosi con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A tutte le dieci speciali disputate: una vittoria fortemente voluta con la quale pareggia le sfortune delle ultime due edizioni ed iscrive per la seconda volta il proprio nome dopo il successo del 2013 alla guida della Ferrari 308.

Sul secondo gradino del podio salgono Simone Romagna e Dino Lamonato autori di un’eccellente prestazione con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A ex ufficiale che per la prima volta correva un rally storico dopo aver spesso brillato nelle gare delle auto moderne; il finale di gara ha riservato loro anche un brivido per un problema patito all’uscita dell’ultima speciale risolto dall’efficace intervento dell’assistenza. Ottima gara anche per Marco Bianchini e Silvio Stefanelli, terzi assoluti con la Lancia Rally 037 Gruppo B con la quale sono i più veloci tra le vetture a due ruote motrici: soddisfatto il pilota sanmarinese che tornava a correre sullo sterrato dopo una lunga assenza.

All’arrivo anche l’Opel Ascona SR Gruppo 2 con la quale Paolo e Giulio Nodari hanno affrontato per la prima volta un rally su terra: per loro la quarta posizione di classe e tanta esperienza acquisita sul nuovo tipo di fondo. A suggellare la bella giornata arriva infine, il successo nella classifica scuderie, il primo dopo la vittoria del Trofeo Nazionale Rally.
L’unica nota dolente arriva dal ritiro patito dalla Talbot Sunbeam Lotus di Loris Scapin e Giorgio Pesavento che erano in gara nella regolarità sport.
Nell’imminente fine settimana si correrà il Monza Historic Rally Show al quale sono iscritte due Lancia Rally 037 Gruppo B coi colori della Squadra Corse, una per “Pedro” ed Emanuele Baldaccini e la seconda per “Lucky” e Fabrizia Pons.






In 80 al via del Trofeo dell'Immacolata domenica 4 dicembre


Si correrà domenica 4 dicembre la quarta edizione del Trofeo dell’Immacolata, ultima prova del Campionato Triveneto di regolarità per auto storiche e moderne. La manifestazione, organizzata dall’Associazione Padova Autostoriche, a calendario Csai-Acisport con la formula della regolarità turistica, vedrà i concorrenti partire domenica mattina davanti all’Automobil Club di Padova, in via degli Scrovegni (dalle ore 10,30). Il percorso di 125 chilometri sarà tutto lungo i Colli Euganei e Berici, con la disputa di 17 prove cronometrate ‘apri-chiudi’ ed il passaggio per le località di Montegrotto, Galzignano, Teolo, Loverertino, Vò, Cinto Euganeo e Bastia, con arrivo finale nel primo pomeriggio al Ristorante ‘Al Cacciatore’, dove sono previsti pranzo e premiazioni. La gara, studiata come sempre da Luigino Gennaro ed Alberto Scapolo, si presenta con un tracciato divertente alla guida, con prove molto ravvicinate che non permetteranno a driver e coequiper il tempo di distrarsi . 

Al via è prevista la partecipazione di tutti i protagonisti del Campionato Triveneto in cerca degli ultimi preziosi punti per scalare la classifica assoluta. Ma non mancheranno anche alcuni equipaggi da fuori regione, da sempre attratti dalla bellezza di un percorso unico come quello dei Colli Euganei. A tutt’oggi sono 80 i concorrenti iscritti (ma le iscrizioni chiudono venerdì 2 dicembre), tra auto storiche e moderne. Presenti molti dei migliori specialisti della regolarità. Tra questi , Giordano Mozzi vincitore della Mille Miglia che qui porterà in gara la sua Lancia Fulvia Coupè. Il pilota mantovano dovrà però vedersela con un altro top driver, il bolognese Valerio Rimondi (Mini Cooper), fresco vincitore del campionato Asi. Top driver che, secondo regolamento, faranno classifica a parte.

Al via della gara padovana anche i protagonisti del Campionato Triveneto di regolarità in cerca degli ultimi punti per il campionato che vede ai primi posti Turri-Frascaroli (Fiat 128), Zago-Zago(Golf Gti), Giacoppo-Grillone(Lancia Fulvia Hf). Tra gli equipaggi padovani al via Ferrara-Camporese (Opel Kadett), vincitori della Coppa Montevenda lo scorso ottobre e Converso-Ameglio(A112 Abarth), che hanno conquistato il primo posto al Memorial Dal Grande a Chiampo la scorsa settimana, penultima prova del campionato Triveneto. Tra le auto moderne, tra i sicuri protagonisti della classifica assoluta: Viola-Michelotto e Turchet-Coan entrambi alla guida delle performanti Lancia Delta Integrali e Barison-Paggiato con la Peugeot 205.
www.patavinoautostoriche.it

martedì 29 novembre 2016

Lucky e Pons sul podio del Tuscan Rewind Historic

 
 “En plein” avrebbe esclamato Mike Buongiorno! Dieci su dieci le prove speciali vinte da “Lucky” e Fabrizia Pons con la Lancia Delta Integrale 16V Gruppo A che hanno portato sul gradino più altro del podio nella settima edizione del Tuscan Rewind Historic rally storico toscano, l’unico in Italia su fondo sterrato e che ha avuto un gradimento unanime da tutti gli equipaggi che hanno confermato sul palco all’arrivo quanto belle e divertenti siano le prove speciali dei dintorni di Montalcino e Buonconvento.
Con un ritmo martellante ed incalzante, i portacolori della Squadra Corse Isola Vicentina hanno ribadito la supremazia sin dalla prima speciale aumentando via via il vantaggio e concludendo sulla pedana di Piazza del Popolo con 1’24”9 sulla vettura gemella di Simone Romagna e Dino Lamonato: per loro una buona gara nella quale hanno vissuto anche un brivido al termine dell’ultima speciale e grazie all’efficace intervento dell’assistenza hanno potuto terminare il rally. Il podio viene completato da un soddisfatto Marco Bianchini in coppia con Silvio Stefanelli sulla Lancia Rally 037 Gruppo B, prima tra le vetture a due ruote motrici.
Dopo i protagonisti dell’assoluta il podio ha visto salire quelli della Coppa A112 Abarth Terra col monologo di Giorgio Sisani e Cristian Pollini davvero imprendibili; ottimi secondi Francesco Mearini e Massimo Acciai, che bissano il risultato del 2015 e terzi gli esordienti sullo sterrato Cristiano De Rossi e Maurizio Palazzo.
Gara a senso unico anche per la regolarità sport, la prima in assoluto con le prove di precisione su fondo sterrato: i toscani Alessio Bacci e Marco Monciatti trionfano alla guida della Fiat 128 Sport realizzando solo 24 penalità e precedendo la Volkswagen Golf Gti di Alberto ed Alessandro Zanchi e la BMW 316 di Marco e Michele Cavallina. Col risultato ottenuto, Bacci e Monciatti si aggiudicano anche il Trofeo Tosco Emiliano – Regularity Sport Cup.


giovedì 24 novembre 2016

Team Bassano: pronti per il Tuscan Rewind

Una “sport” e due “turistiche”, le gare di regolarità disputate in Veneto nei recenti fine settimana e alle quali hanno partecipato alcuni equipaggi del Team Bassano. Al Revival Valpantena, Coppa Città di Solesino e Memorial Dal Grande chi si è maggiormente distinto è stato una volta di più l’equipaggio formato da Andrea Giacoppo e Daniela Grillone Tecioiu, veri stacanovisti dei pressostati: nella sport veronese dopo un inizio in salita, hanno recuperato posizioni nella seconda tappa portando l’Autobianchi A112 Abarth fino al quarto posto assoluto assegnato ricorrendo alla prova discriminante dopo aver concluso pari penalità dei terzi classificati; al “festival” del traverso veronese il Team era presente con altri dieci equipaggi impegnati più a dare spettacolo che a concentrarsi sui passaggi al centesimo di secondo.

Ancora Giacoppo e Grillone protagonisti domenica 13 novembre alla Coppa Città di Solesino portando per la prima volta in gara una Lancia Fulvia HF 1.6; solo una penalità ad un controllo orario privava il duo di un ottimo piazzamento che li avrebbe visti sul secondo gradino del podio assoluto: si consolano con la terza posizione assoluta. Alla bella gara padovana si è anche visto in gara l’equipaggio rallysta Nicola Randon e Martina Sponda con una bella quanto rara Maserati Merak.
Si passa, poi, al Memorial Dal Grande della scorsa domenica, il quale conferma il proprio gradimento con oltre centotrenta iscritti: ancora la Fulvia HF del duo vicentino a duellare per la vittoria e ancora un quarto posto assoluto ad un soffio dal podio e rilancio nel Campionato Triveneto per l’esito del quale bisogna attendere l’esito del l’ultimo appuntamento previsto il 3 dicembre a Padova e influenti saranno anche gli scarti dei peggiori risultati come da regolamento.
Si tornerà invece a parlare di rally nel prossimo fine settimana in occasione del Tuscan Rewind che attende gli amanti del fondo sterrato sia nella versione storica che in quella moderna. Saranno nove gli equipaggi dall’ovale azzurro impegnati nella gara che si correrà a Montalcino: otto nel rally storico sabato 26 e uno nel moderno, domenica 27. Con la Lancia Rally 037 Gruppo B Paolo Baggio e Flavio Zanella tornano al Tuscan col quale hanno un conto aperto dalla scorsa edizione, mentre fa l’esordio tra le autostoriche la BMW M3 Gruppo A di Mariano Longo e Marco Mazzocco; da estimatore dei fondi sterrati non mancherà Pietro Turchi con la Fiat 125 Special Gruppo 1 che dividerà per la prima volta con Elena Rossi; presenti anche gli scozzesi Callum Guy e George Gwynn con la Ford Escort Gruppo 4 e i tedeschi Peter ed Elke Goeckel su Opel Kadett SR Gruppo 2. Sfida nella sfida per le Autobianchi A112 Abarth del Trofeo impegnate nella Coppa A112 Abarth Terra nella quale si confronteranno Lisa Meggiarin in coppia con Marsha Zanet, Cristiano De Rossi con Maurizio Palazzo e Giorgio Sisani con Cristian Pollini che sui fondi sterrati ci hanno già corso.
Nel rally moderno, debutto con la Mitsubishi Lancer Gruppo N4 per Agostino Iccolti e James Bardini.
 www.teambassano.com

A CHIAMPO IL MARIANO DAL GRANDE TOCCA QUOTA 13!



I vincitori Converso-Ameglio
Non mancano certo gli aficionados al Memorial Mariano dal Grande-Coppa Valchiampo, l'appuntamento con la Regolarità turistica auto storiche e moderne svoltosi a Chiampo domenica 20 novembre.

A partecipare all’attesa manifestazione motoristica organizzata dal Rally Club Team di Isola Vicentina, penultima prova del Campionato Triveneto di regolarità (l'ultima è in programma il 4 dicembre a Padova, il Trofeo Immacolata) c’erano oltre 120 fra auto storiche e moderne, tanto che è stato deciso di far partire i concorrenti ogni 30 secondi. Il via è stato dato alle 10 dalla Piazza Zanella di Chiampo, da dove le auto sono partite per affrontare i 147 Km di percorso diviso in quattro settori cronometrati, (scelti da Renzo de Tomasi dopo mesi di prove ed analisi del territorio e delle strade) da ripetersi due volte, ed un totale di 8 prove speciali di 28 chilometri cronometrati complessivi. Prove speciali emozionanti, tutte con una media di poco inferiore ai 40 km all’ora su strade a senso unico, per il divertimento dei piloti ed anche degli spettatori, accorsi in tanti lungo i punti strategici del percorso.

E proprio il percorso è stato il pezzo forte di questa gara che, in certe prove speciali, ha preso tratti dal Rally Campagnolo, organizzato sempre dall’attivissimo club vicentino.

Un grande divertimento alla guida, quindi, ottenuto grazie all’accordo tra i vari comuni presenti nella Valchiampo (Chiampo, Altissimo, Crespadoro, Nogarole e San Pietro Mussolino) che hanno dato il permesso di percorrere le tortuose strade della vallata vicentina e che con questa gara, così come con la recente manifestazione del Mondiale Trial, vogliono promuovere il loro territorio.
Al divertimento alla guida ed a certi passaggi insidiosi ma certamente esaltanti al volante la gara unisce una grande festa aperta a tutti, visto che la manifestazione coincide ogni anno con la locale sagra della “Cincionela Co’a Rava” che attira in Piazza a Chiampo tantissimi curiosi, che hanno potuto ammirare le auto in partenza e in arrivo, fra cui figuravano vere leggende del rally (Lancia Fulvia HF, Porsche 911, Opel Kadett, e poi le più moderne BMW, Peugeot, Subaru, Citroen).

Fra i piloti al via, poi, c’erano tutti i protagonisti del Triveneto: Turri, Giacoppo, Zago, Scapin, ed un paio di Top Drriver fra cui Leo Fabbri (su Volvo) e Armando Fontana (A112 Abarth), mentre Giordano Mozzi si è presentato per l'occasione nelle vesti di navigatore di un amico alla guida di una Bmw.

Combattuta quindi la lotta per la prima posizione assoluta fra i concorrenti delle auto storiche, con una classifica che ha visto i primi cinque classificati distanziati da pochissimi centesimi di secondo. La gara per loro si è decisa sul filo del traguardo. Dopo la sesta prova cronometrata primo era Turri (navigato da Frascarolo, su Fiat 128) e secondi Converso-Ameglio su A112 Abarth, con otto centesimi di scarto. Ma nelle ultime due prove Converso segnava un netto (zero penalità) e un centesimo di nell'ultima, passando così in testa con 39 penalità complessive (media di cinque centesimi) ed un centesimo di distacco da Turri. Per Converso la soddisfazione di aver cancellato la ‘beffa’ della settimana precedente, quando alla quarta Coppa Città di Solesino (terz'ultima prova di Campionato del Trivento), dove avevo concluso la gara al primo posto assoluto, scendeva in classifica al quinto posto per un minuto di ritardo al controllo orario di Torreglia.   

Alla fine, sotto il grande tendone di Chiampo, tanta gente ha festeggiato con calore tutti partecipanti, premiati dagli organizzatori insieme ai Sindaci e agli assessori che hanno ospitato sul loro territorio questa emozionante e sportivissima manifestazione.

giovedì 17 novembre 2016

TRA SABATO E DOMENICA 19 E 20 NOVEMBRE TORNA IL MEMORIAL DAL GRANDE



Torna il 19-20 Novembre per il Memorial Mariano Dal Grande
Coppa Valchiampo, l’attesa manifestazione motoristica in programma a Chiampo nel vicentino. Forti del successo ottenuto nelle passate edizioni, gli organizzatori del Rally Club Team di Isola Vicentina hanno deciso di proporre qualche cambiamento per il loro appuntamento. La manifestazione motoristica di Regolarità turistica auto storiche e moderne per il 2016, grazie all’accordo tra i vari comuni presenti nella Valchiampo, percorrerà solamente le tortuose strade della vallata vicentina. Dopo l’importante manifestazione del Mondiale trial, i comuni di Chiampo, Altissimo, Crespadoro, Nogarole e San Pietro Mussolino vogliono nuovamente promuovere il territorio.
I settori cronometrati, approntati dopo mesi di studi ed analisi del territorio e delle strade, saranno quattro, da ripetersi due volte. I concorrenti, quindi, si misureranno su otto prove speciali, per un totale di 28 chilometri cronometrati. 147 invece i chilometri complessivi della gara, compresi i trasferimenti.
Chiampo inizierà poi ad accogliere i concorrenti nel pomeriggio di sabato 19 novembre, con la consegna dei road book a partire dalle ore 16 alle 19.00, all’interno della Biblioteca comunale.
I concorrenti che sono impossibilitati nel ritirare il road book nella fascia oraria indicata potranno, previa comunicazione all’ente organizzativo, ritirarlo dalle ore 7.00 alle ore 8.00 del giorno seguente.
La gara si svolgerà interamente nella giornata di domenica 20 novembre, con partenza del primo equipaggio prevista per le 10.30 ed arrivo alle 16.30, sulla piazza G. Zanella di Chiampo. La splendida cittadina della Valchiampo ospiterà anche il riordino e il momento della premiazione presso il Piazzale della Stazione.
Non mancheranno i piloti locali ed è lecito aspettarsi un’altra grande giornata di sport e di divertimento lungo tutti i tratti cronometrati

lunedì 14 novembre 2016

4° Città di Solesino: è sempre un successo



E’ stato un nuovo successo, lo svolgimento della Coppa Citta di Solesino, gara di regolarità per auto storiche e moderne organizzata dalla Scuderia Ruote Storiche Solesino nella giornata di domenica 13 novembre. Tanti i commenti positivi e gli elogi da parte dei centodieci equipaggi che hanno preso il via dal centro della cittadina della bassa padovana per affrontare un percorso tecnico e divertente lungo il quale erano sedici le prove di precisione previste. Di grande effetto anche l’ambientazione in cui la manifestazione ha visto l’arrivo, oltre ad una prima sosta per uno spuntino a metà gara; la stupenda Villa Ca’ Conti di Granze col suo vasto scoperto ha accolto gli equipaggi abbinando al lato sportivo anche quello dell’eleganza e dell’arte. Un abbondante buffet con molte portate calde ha accolto gli equipaggi man mano che arrivavano dopo aver superato l’ultimo controllo orario, ubicato appunto a Granze. Ad allietare l’attesa dell’ufficializzazione delle classifiche e le premiazioni, il grande campione Sandro Munari ha salutato con entusiasmo i presenti e raccontato alcuni piacevoli episodi della sua invidiabile carriera. Sul palco è salita anche la signora Bianca Poli Cavallari la quale ha espresso tutta la sua emozione per la passione che traspirava tra i presenti e consegnato una sua opera nelle mani di Flaviano Polato vero deus ex machina della manifestazione.

Preso il via da Piazza Matteotti e dopo l’attraversamento di Este, la gara si è sviluppata sui Colli Euganei nei quali gli organizzatori sono andati a scovare dei tratti di percorso inediti che si sono alternati a passaggi su strade rese celebri dai rally del passato; erano numerosi i pretendenti al successo finale sia tra le autostoriche quanto tra le moderne stimolati anche dalle validità per il Campionato Triveneto e per il neonato Trofeo Euganeo che comprende anche il “Colli e Terme”, “Coppa Monte Venda” e l’imminente “Trofeo dell’Immacolata”. Al termine dei due giri a salire sul gradino più alto del podio è stato l’equipaggio composto da Giacomo Turri e Marco Frascaroli su Fiat 128 berlina i quali hanno preceduto Gianluca e Filippo Zago su Volkswagen Golf Gti e Francesco Sernani in coppia con Nicolò Marin su Innocenti Mini Cooper MK3. Un paio di errori ad inizio gara hanno compromesso le prestazioni di Fabbri e Marzaro con la Volvo 144 e di Giacoppo e Grillone che su Lancia Fulvia HF che hanno comunque rimontato fino alla sesta posizione assoluta. La classifica del periodo J2 vede al primo posto la Peugeot 205 Rallye di Mazzuccato e Petix vincitori davanti a Sorgato e Passuello anch’essi su Peugeot 205 ma in versione GTI e il podio viene completato da Conte e De Poli su Lancia Delta Integrale.

venerdì 11 novembre 2016

Coppa Città di Solesino: in 125 al via

Non è stato battuto il record del 2015 ma anche per la quarta edizione della “Coppa Città di Solesino” ha avuto un ottimo riscontro con le adesioni: sono infatti 125 gli equipaggi iscritti alla gara di regolarità turistica organizzata dalla Scuderia Ruote Storiche Solesino che si svolgerà domenica prossima 13 novembre; decisamente un buon numero vista soprattutto la vicinanza in regione con due gare di regolarità prestigiose e molto frequentate quali il recente Valpantena Revival e l'imminente Memorial Mariano Dal Grande.

Sono 87 gli iscritti nell'elenco delle vetture storiche, quelle costruite sino al 1990 compreso e 38 i partecipanti alla gara riservata alle moderne in produzione dal 1991 ai giorni nostri. Interessante, oltre alla gamma dei modelli iscritti, il parterre dei pretendenti al successo in entrambe le categorie: tra le storiche non mancano i vincitori delle due precenti edizioni, Turri nel 2014 e Ferratello lo scorso anno; in coppia con Frascaroli sulla Fiat 128 berlina il primo, e il secondo navigato da Rigoni sulla 128 Sport dovranno vedersela con diversi specialisti dei pressostati tra i quali Fabbri e Marzaro su Volvo 144 S, Cicuttini e Picco su Alfa Romeo Giulia Ti, gli onnipresenti Scapin e Morandi su Lancia Fulvia Coupè e i freschi vincitori del Trofeo Tre Regioni Giacoppo e Grillone Tecioiu che saranno anch'essi al via con una Lancia Fulvia ma in versione HF. Da tenere d'occhio anhe i Zago padre e figlio, terzi lo scorso anno, su Volkswagen Golf Gti, Converso e Ameglio su Autobianchi A112 Abarth e Baldissera e Covaz su Porsche 911 SC. Incerti i pronostici anche tra le “moderne” con Turchet e Coan su Lancia Delta Intergrale, Susto e Serafini su Renault Clio Williams, Scoscini e Cipriani su BMW 320, ma anche Viola e Michelotto anch'essi su Lancia Delta, Barison e Paggiarin su Peugeot 205 Gti e i due Galdiolo su Fiat Grande Punto Abarth tutti in bagarre per il Campionato Triveneto del quale la Coppa Città di Solesino sarà il terz'ultimo appuntamento.

Per gli equipaggi l'appuntamento è a Solesino presso il Baraldo Bar dove nel pomeriggio di sabato 12 si terranno le operazioni di verifica previste nella fascia oraria dalle 15 alle 20; solo su prenotazione e per un ristretto numero di equipaggi sarà possibile verificare anche domenica dalle 7 alle 8; di seguito si terrà il briefing del Direttore di Gara terminato il quale le vetture si incolonneranno per prendere il via da Piazza Matteotti a partire dalle 9.01 e andare ad affrontare il percorso che prevede sedici prove cronometrate inframmezzate da otto controlli orari e sei a timbro. L’arrivo è previsto a Villa Ca’ Conti nella vicina Granze, a partire dalle 14.40: il cinquecentesco edificio ospiterà alle ore 18 la cerimonia delle premiazioni alla quale presenzieranno Sandro Munari e Bianca Poli; nell’attesa dell’ufficializzazione delle classifiche, il ricco buffet offerto a tutti i partecipanti alla gara.
Per ulteriori informazioni e i documenti di gara si consiglia di consultare il sito web www.autoscuolapolato.it

Dolomiti Ira Classic 2017

Si svolgera’ il 23 e 24 Settembre 2017 la  Dolomiti Ira Classic 2017, organizzata dal Veteran Club di Bolzano. Iscritta a calendario Nazionale ASI come Manifestazione di Abilità non competitiva con rilevamenti cronometrici liberi, la manifestazione anche quest'anno si presenta agli appassionati con un programma rinnovato ed un costo interessante: il prezzo tutto compreso a persona sarà infatti di € 150,00 . La quota comprenderà l’iscrizione alla gara, la cena presso lo Smart Hotel Saslong di Santa Cristina ( Val Gardena ), il pernottamento del sabato, la colazione ed il Grill Party della domenica, il parcheggio. Domenica prova su strada chiusa di circa 3 km da Santa Crisitina a Monte Pana.

giovedì 10 novembre 2016

TUTTO PRONTO PER IL CITTA' DI SOLESINO DOMENICA 13 NOVEMBRE

Gira da tempo a pieno regime la macchina organizzativa della “Coppa Città di Solesino” gara di regolarità turistica giunta alla quarta edizione. Giovedì 20 ottobre scorso è infatti avvenuta la presentazione dell’evento ospitata dalla sala consiliare del Comune di Solesino nel corso della quale è stato svelato il percorso (rivisto e reso più snello rispetto al 2015 estendendosi quest’anno per 193 chilometri, la

maggior parte sui Colli Euganei, con sedici prove cronometrate al centesimo di secondo dalla tipologia “apri e chiudi”) ed ora è stato pubblicato sul sito anche l'elenco partecipanti.

La partenza della prima vettura alle ore 9,01 dal centro di Solesino e arrivo nella splendida cornice della seicentesca Villa Ca’ Conti a Granze a partire dalle 14,35; a seguire pranzo e premiazioni.



A patrocinare l’apprezzata manifestazione sono la Regione Veneto, la Provincia di Padova, l’Ente Parco dei Colli Euganei e i dieci comuni interessati dal percorso che nell’ordine sono: Solesino, Sant’Elena, Este, Granze, Cinto Euganeo, Vò Euganeo, Torreglia, Monselice, Aquà Petrarca e Lozzo Atestino.

Confermata la validità per il Campionato Triveneto, il Città di Solesino sarà anche la terza delle quattro tappe del Trofeo Euganeo, mini serie composta dai già disputati Colli & Terme e Coppa Monte Venda e dal Trofeo dell’Immacolata a calendario a dicembre. Si rinnova inoltre la collaborazione con l’Historic Nordest della Pienne Corse, scuderia con la quale si ricorda l’amico Claudio Pavan istituendo la seconda edizione del Trofeo a lui dedicato.

Sabato 12 novembre si svolgeranno le operazioni di verifica presso il Baraldo Bar in via Sottoprà con inizio alle 15 e fino alle 20; solo su prenotazione e per gli equipaggi provenienti da lontano sarà possibile verificare anche dalle 7 alle 8 di domenica 13.

Le in formazioni e i documenti di gara sono disponibili al sito web www.autoscuolapolato.it ; è inoltre a disposizione la casella di posta info@ruotestorichesolesino.it ed è attiva la pagina Facebook Scuderia Ruote Storiche Solesino.

CALENDARIO EVENTI 2017


Calendario eventi 2017

 
Questi i principali eventi 2017 presentati alla Fiera di Padova


25-26 marzo

19° Edizione Mostra Scambio d’Epoca

Centro Fiere di Grosseto – Via Mameli 17


 

 

22-23 aprile

XXII Coppa degli Etruschi

Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche

Trofeo Officine Bontà

Regolarità turistica

Etruria Historic Racing Club Viterbo


 

 

5 -7 maggio

Coppa della Perugina

Manifestazione per auto storiche

Camep Club Auto Moto d’Epoca Perugino

www.coppadellaperugina.com

 

 

Maggio (data da stabilire)

3° Memorial Lodovico Scarfiotti

Potenza Picena (MC)


 

 

13 – 14 maggio

Aspettando la .. Corsa più Bella del Mondo

Manifestazione di regolarità per auto storiche

ACI Verona


 

 

1 – 4 giugno

Giro di Sicilia

Manifestazione per auto storiche

XXXVII La Sicilia dei Florio

Premio Eleganza Dinamica

Veteran Car Club Panormus Palermo


 

11 giugno

Bergamo Historic Gran Prix

Circuito delle Mura

Manifestazione per auto e moto da corsa - Only racing cars and bikes

Scuderia Djelm Asd Via Lapacano Bergamo


 

 

6 – 8 luglio

70° anniversario e

32° Rievocazione Storica della Stella Alpina

Manifestazione ACI per auto storiche

Scuderia Trentina Storica - Trento


 

 

Giugno (data da definire)

70° Coppa d’Oro delle Dolomiti

Cortina d’Ampezzo


 

 

9 – 10 luglio

1° Rally Day Città di Schio

Manifestazione per auto da rally

Scuderia PSG Rally


 

 

1 – 3 settembre

Dolomeeting Porsche Suedtirol 2017

Veteran Car Team Bolzano

In collaborazione con Porsche Club


 

 

16 settembre

3° Concorso d’Eleganza Città di Mantova

Club 8Volanti Tazio Nuvolari Porto Mantovano


 

 

25 – 27 novembre

Milano Autoclassica Classic Car Show

Salone Auto e Moto d’Epoca

Fiera Milano Rho

lunedì 7 novembre 2016

A MESSINA-CUCCOTTI (SCALIGERA RALLYE) IL 14° REVIVAL RALLY CLUB VALPANTENA


I vincitori - foto Walter Toso


Sono Francesco Messina e Massimo Cuccotti, su Lancia Fulvia Coupè per i colori della Scaligera Rallye a conquistare il 14° Revival Rally Club Valpantena. Il piemontese ha fatto sua l'edizione più dura di una delle regolarità sport più apprezzate d'Italia, corsa per tutta la seconda tappa sotto una pioggia battente ed incessante. La coppia ha centrato l'obiettivo alla seconda partecipazione, dopo il terzo posto ottenuto due anni fa, al debutto in questa gara.
«È stata dura, durissima» hanno detto sorridenti sulla pedana di arrivo, a Grezzana, «non pensavamo di potercela fare ad arrivare in fondo, perché abbiamo rotto i collettori di scarico all'inizio della seconda tappa. I nostri complimenti a Loris Lumignon per il secondo posto, è stata una sfida davvero appassionante». Grazie a questo risultato hanno portato a casa anche la 3^ Divisione.
La prova decisiva per la classifica è stata di fatto la PCT11 “Erbezzo”, quando Messina ha superato Loris Lumignon e Francesco Giammarino (Autobianchi A112 Abarth/CMAE Squadra Corse) che erano in testa sino a quel momento e hanno poi chiuso secondi, ma primi di 5^ Divisione. La differenza finale tra i due è stata di un solo centesimo di secondo, a dimostrazione di un livello e di una battaglia che ha prevalso su qualsiasi logica.
Terzi al traguardo Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini (Porsche 911 RSR/Loro Piana Classic), che hanno conquistato la 7^ Divisione, autori di una notevole rimonta. Hanno chiuso a +19 penalità a pari merito con Giacoppo, ma la discriminante ha alla fine premiato la loro limpida progressione, maturata nelle difficili condizioni del sabato. Il pilota di Vercelli era ottavo al termine della prima tappa, ma ha dimostrato costanza e concentrazione conquistando un meritato podio.
Non è stato sufficientemente incisivo Maurizio Senna, che in coppia con Lorena Zaffani, su VW Golf GTI (Squadra Corse Isola Vicentina) ha guidato il gruppo per buona parte della manifestazione salvo poi incappare in alcuni tempi meno precisi che lo hanno poi visto chiudere al sesto posto staccato di +27 penalità.
A completare i dieci assoluti sono al quarto posto Giacoppo-Grillone (Autobianchi A112 Abarth/Team Bassano) vincitori del Trofeo Tre Regioni 2016 a +19 penalità; al quinto, a +26 penalità, Lanier-D'Herin (Lancia Fulvia HC/Ecurie Vallee D'Aoste) che lo scorso anno chiusero secondi; al settimo, ma primi della nutrita ottava divisione, Ferrara-Ghiraldelli (Opel Kadett GTE/Club 91 Squadra Corse) staccati di +32 penalità. Ottavi Giordano Mozzi e Stefania Biacca, su Opel Kadett GTE, staccati di +45 penalità; decimi Vassanelli-Vassanelli (Lancia Fulvia 1.3/HCC Verona) staccati di +56 penalità ma primi in 4^ Divisione e vincitori del “Trofeo Buri” dedicato al primo equipaggio veronese.
Noni assoluti Coghi-Coghi (Opel Ascona 400/Squadra Corse Isola Vicentina) a +49 penalità. I due funambolici regolaristi hanno però conquistato la speciale classifica dedicata alle Gruppo B che il Rally Club Valpantena ha messo in palio per celebrare il trentesimo anno dall'ultima stagione in cui queste vetture furono protagoniste del Campionato del Mondo.
Selettiva la gara che, come detto, è vissuta su due fronti: le condizioni asciutte di venerdì e la pioggia del sabato. Al traguardo sono giunti 155 equipaggi sui 216 partenti. Molti ritiri anche tra le vetture più attese come l'Audi Quattro Sport S1 di Walter Mayer e Reinhold Riemensperger, ferma per motivi tecnici, così come la Lancia Delta S4 di “Pedro”. Fermo nelle ultime battute per noie elettriche anche Tony Fassina, al debutto al Revival Rally Club Valpantena. Al traguardo bellissime le parole di “Lucky” Battistolli e “Rudy” Dal Pozzo: «Questa manifestazione non ha nulla da invidiare ad altri grandi eventi. È sempre un piacere essere qui e facciamo i nostri complimenti agli organizzatori».
La 6^ Divisione e il premio come primo equipaggio straniero è andato a Werner Mayer e Helmut Rotzal (Opel Kadett GTE/AMC Ludwigshafen). Nota di colore, Rotzal programmava da sette anni di partecipare al Valpantena, è riuscito quest'anno a causa dello spostamento di data e ha coronato con un risultato straordinario questa esperienza. Infine, nelle classifiche di Divisione, la 2^ è andata a Elio Raimondi e Davide Rizzola su un'altra Lancia Fulvia HF 1.6, vettura che in questa edizione del Revival Rally Club Valpantena ha conquistato un inaspettato numero di successi.
Bella anche la sfida nella 9^ Divisione, che come da regolamento ACI Sport genera una classifica indipendente. Dopo una bella battaglia hanno primeggiato Giampaolo Grimaldi e Cristiano Torreggiani, su Peugeot 205 GTI della Publi Sport Racing. Secondi Pezzo-Martini (BMW M3/Scaligera Rallye) mentre terze hanno chiuso Anna Dusi e Martina Stizzoli, che sulla inconfondibile Fiat Ritmo Abarth 130 TC si sono confermate indiscusse regine nella femminile.
Nella classifica scuderie la Squadra Corse Isola Vicentina ha colto l'affermazione davanti ad HCC Verona e alla Scaligera Rallye.
«Devo ringraziare anche quest'anno, ma forse di più di sempre, tutta la nostra squadra che ha lavorato anche sotto la pioggia in maniera perfetta. La dimostrazione sono le ruspe che, subito dopo l'arrivo dell'ultima vettura, hanno iniziato a smantellare la bellissima pedana di arrivo in sasso che abbiamo realizzato grazie al sostegno dei nostri parners» ha detto Roberto “Bob” Brunelli a nome del Comitato Organizzatore Rally Club Valpantena.
«Nonostante le condizioni meteo siano state questa volta inclementi la manifestazione ha girato alla perfezione e questo per noi è il risultato più importante. Spero che tutti i concorrenti portino con loro un ricordo positivo di queste due giornate. Grazie a tutti gli sponsors, alle amministrazioni comunali che come sempre ci hanno supportato, allo staff tecnico e agli spettatori che hanno sfidato le intemperie per venire a vedere anche questa edizione del Revival. Per noi qualche giorno di pausa e poi saremo di nuovo al lavoro per il prossimo anno».