venerdì 22 dicembre 2017

RADUNO TUTTO DI TRAVERSO



Il “GRUPPO TUTTO DI TRAVERSO D’EPOCA”
organizza ed invita tutti i possessori di auto storiche ad aprire il nuovo anno, domenica 7 gennaio 2018.

Il ritrovo alle ore 9.00 presso la sala polivalente (palazzetto dello sport) in via Tazio Nuvolari a Borgo Virgilio (MN), con colazione e consegna dei gadget del raduno.

Si partirà alle ore 10.00 per il giro turistico nel territorio del comune di Borgo Virgilio per poi fare sosta aperitivo e proseguire con il pranzo e le premiazioni.

La conferma di partecipazione è gradita entro giovedì 4 gennaio 2018.

Per maggiori informazioni contattare gli organizzatori:

Stefano 340/8078977

Marco 347/1292826

giovedì 21 dicembre 2017

IL 9 E 10 GIUGNO 2018 TORNA AOSTA-GRAN SAN BERNARDO

Organizzato dal Club Cameva, ed in primis da Antonio e Susy, torna il 9-10 giugno 2018 la XXXIV Aosta – Gran San Bernardo, a calendario nazionale Asi.
Come di consueto saranno duecento i chilometri di gara tra gli impareggiabili scenari della Valle e con tappa intermedia a Saint Vincent , con tante prove cronometrate da far divertire Prof del cronometro e concorrenti interessati invece all'aspetto turistico della bellissima Valle d'Aosta

giovedì 14 dicembre 2017

BALLETTI MOTORSPORT E' VITTORIA AL MOTOR SHOW



La stagione sportiva 2017 della Balletti Motorsport non poteva avere miglior epilogo di quello che si è a avuto nello scorso fine settimana a Bologna: le vetture del team di Carmelo e Mario Balletti sono state grandi protagoniste nel Trofeo Rally Italia 4WD che si è svolto nelle due giornate conclusive del Motor Show. Assieme alla Subaru Legacy 4WD Gruppo A affidata a Totò Riolo, sullo spettacolare tracciato misto terra e asfalto ricavato nell’area 48, vi era anche l’Audi Quattro Gruppo B sulla quale ritornava al volante Marco De Marco, dopo averla utilizzata al Rallylegend.

Le fasi di qualifica si svolgono su un percorso reso ancor più difficile dalla pioggia mista a ghiaccio e vengono superate da entrambi i piloti, con Riolo che conquista la finale per il primo posto e De Marco che si schiera nella “finalina” per il terzo; ed è proprio il driver leccese a regalare la prima soddisfazione aggiudicandosi la sfida che gli vale il terzo gradino del podio. Per entrambi i piloti le due manches sono tirate come non mai e i distacchi si contano in decimi di secondo, e alla fine saranno sei quelli che permetteranno a Totò Riolo di bissare la vittoria del 2016 chiudendo così con un successo la stagione 2017 che era iniziata proprio con una vittoria della trazione integrale giapponese per merito di Matteo Luise e Fabrizio Handel al Rally Storico Città di Adria dello scorso fine febbraio.
Ulteriori informazioni sull’attività dell’azienda al sito web www.ballettimotorsport.it



IL 13 E 14 GENNAIO TORNA AREZZO CLASSIC MOTORS






Il 13 e 14 gennaio torna Arezzo Classic Motors, ad un mese dall'inaugurazione tante le novità in programma per festeggiare questa storica ventesima edizione del salone di auto e moto d'epoca.
Gli appassionati del settore stanno facendo il conto alla rovescia per l'apertura di una delle mostre mercato più apprezzate del Centro Italia.
Ad Arezzo Classic Motors ad attirare un pubblico ogni anno più numeroso, è la vivacità degli scambi di pezzi introvabili, l'interesse per i veicoli d'epoca esposti, gli accessori vintage, l'automobilia, l'editoria specializzata e tanto altro ancora.
Alte Sfere, la società organizzatrice della manifestazione, per celebrare questa storica edizione, ha programmato appuntamenti e approfondimenti per i numerosi visitatori attesi.
Ci sarà un intero padiglione dedicato al modellismo, curato dall'Associazione Arezzo Modellismo, in cui si potranno ammirare plastici ferroviari creati da associazioni toscane, diorami e molto altro; questa nuova area va ad aggiungersi a tutte le altre già conosciute. Sabato alle ore 15.30 si terranno le premiazioni dei campionati sportivi italiani del Vespa Club Italia.
Sempre per festeggiare questa storica edizione, ad Arezzo Classic Motors si parlerà della 1000 Miglia in Toscana nel 2018. La manifestazione promuoverà "la prima volta" del passaggio a Cortona, mentre lo stand del Club Saracino ha organizzato una mostra a tema in cui i visitatori potranno ammirare delle vetture significative che hanno lasciato un segno alla 1000 Miglia. Il Club, infatti, vuole sostenere il passaggio della gara nel centro di Arezzo in cui le auto sosteranno per la pausa pranzo.
Gli appuntamenti in calendario sono molti. Il Registro Fiat Italiano farà un approfondimento sulla casa automobilistica Abarth, esponendo alcuni suoi modelli storici mentre la prima scuderia automobilistica nata ad Arezzo, il Chimera Classic Motor Club, allestirà un’interessante esposizione di vetture Sport Prototipi degli anni '80.
Sabato mattina saranno ospitati gli studenti degli Istituti Tecnici della città e domenica pomeriggio, dopo le ore 14.00, l'organizzazione ha istituito uno speciale pacchetto per le famiglie in cui pagheranno solo gli adulti, indipendentemente dall'età dei ragazzi.
Per tutta la durata della manifestazione, invece, i giovani sotto i 12 anni, potranno entrare gratuitamente.
Per maggiori informazioni: www.arezzoclassicmotors.it


10^ Mostra Scambio di Osnago (LC) - 1° Concorso d’Eleganza Vespa



Importante traguardo per la Mostra Scambio di Osnago (LC), che i prossimi 14-15 Aprile 2018 festeggierà 10 anni. Nata dall’idea di Carlo Casari conoscitore del mondo d’epoca ed ex presidente del Club Dante Giacosa di Lecco, insieme ad Angelo Colombo, Presidente dell’Associazione Amici della Paraplegia, questa Mostra si è guadagnata nel tempo una solida ed affermata reputazione soprattutto  per il fine benefico a cui è destinata: la raccolta di fondi per la “Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale”. La ricerca, continua con tenacia e perseveranza, ma ha bisogno di sostegno e di fondi, visto che attualmente i contributi da parte dello stato sono tendenzialmente uguali a zero! Ecco perché, sempre con il motto “Chi aiuta l’uomo aiuta se stesso”, si rinnova la 10^ Mostra Scambio di Osnago (LC) organizzata dall’”Associazione Amici della Paraplegia” con il patrocinio del Comune di Osnago e dell’A.A.V.S (federata FIVA) www.aavs.it , che con il sostegno di oltre 34 associazioni ruotanti intorno al tema delle auto e moto storiche si allestisce, per offrire al pubblico, sempre più attivo (nel 2017 oltre 7000 visitatori),  auto, moto, ricambi, automobilia ma non solo :  raduni d’auto d’epoca, convegni e  Concorsi d’Eleganza. Tra le Mostre Scambio in Italia, si distingue per avere sempre avuto l’ingresso gratuito e la passione e l’amicizia regnano sovrane tra Auto, Moto, Mezzi da lavoro, Ricambi e Accessori, Automobilia, Modellismo, Editoria, Club e Registri. La Mostra-Scambio è dedicata a Dino Cordaro, grande appassionato seicentista scomparso prematuramente, mentre anima e corpo di questa e di altre manifestazioni di raccolta fondi è Angelo Colombo, primo volontario al mondo operato dal professor Giorgio Brunelli, a cui è intitolata la Fondazione per la Ricerca sulle Lesioni del Midollo Spinale. Quest’anno il Concorso d’Eleganza sarà dedicato ad un veicolo a due ruote che è stato ed è ancora un simbolo della mobilità libera : la Vespa prodotta dalla Piaggio. Trenta, saranno le selezionate Vespa dal 1946 al 1976 che potranno partecipare a questo originale Concorso. Sabato 14 e domenica 15 aprile, dalle ore 9 alle ore 19, sarà aperta al pubblico la Mostra-Scambio con numerosi stand. Domenica 15 aprile dalla mattina, la giuria comincierà l’esamina delle Vespa iscritte e le Piaggio, saranno esposte in Fiera fino alle ore 18.00.  In contemporanea, si terrà il tradizionale grande raduno di auto e moto storiche denominata “ Passeggiata di Primavera “, raduno per auto e motociclette di interesse storico e sportive di tutti i tempi, per ammirare i paesaggi e le curiosità della Brianza. Quest’anno il raduno sarà dedicato a Giancarlo Fabrucci, storico collaboratore, dedito all’accoglienza in Fiera e recentemente scomparso.  Previsto foto - ricordo di tutti i veicoli partecipanti e, gran finale, con la formazione, con le vetture, del N° 10 per festeggiare il decennale della Mostra Scambio di Osnago. Nel pomeriggio di Domenica si terranno tutte le premiazoni del Concorso d’Eleganza e del Raduno.  Tutto l’utile della manifestazione andrà in beneficenza.
Per iscriversi all’evento o prenotare uno stand (4×4 mq) ed avere ulteriori informazioni:
info@comitatoparaplegia.com
www.comitatoparaplegia.com
Angelo Colombo cell. 328 9860757
Carlo Casari cell. 3408927229

mercoledì 13 dicembre 2017

COPPA CITTA' DELLA PACE, APPUNTAMENTO AL 24 FEBBRAIO PER LA 25MA EDIZIONE



 

Squadra che vince non si cambia, questo potrebbe essere il detto che sostiene gli organizzatori della  Coppa Città della Pace, gara di campionato Italiano CSAI ACISPORT di regolarità per auto storiche, che la Scuderia Adige Sport ripropone come ogni anno ad apertura di stagione e che quest’anno festeggia la 25° edizione.
La data continua ad essere quella dell'ultima settimana di febbraio, con un programma che prevede quest'anno come per il passato l'Hotel Nerocubo come base organizzativa e centro logistico, ed un percorso tutto nuovo. La manifestazione trentina inizierà con le verifiche tecnico sportive Venerdì 23 febbraio dalle 16.00 alle 22.00 e si concluderà sempre al Nerocubo con le premiazioni con spaghettata alle 19.30.
Si partirà sabato 24 febbraio al mattino da Rovereto, per un percorso di circa 160 km, tutto su strade e luoghi al di fuori del traffico per non ostacolare i concorrenti.
Sono 60 le prove cronometrate, tutte con pressostati e su asfalto che ripercorreranno le più belle strade del Garda Trentino su cui i driver si sono già sfidati in alcune edizioni precedenti e all'indimenticata 'Otto Ore del Garda'. Come sempre prove tecniche ma a portata di tutte le auto storiche ed un percorso che racchiude il meglio di tutte le precedenti "Città della Pace".
Le  strade saranno sorvegliate dai commissari di percorso e anche con chiusure provvisorie per garantire la massima tranquillità nei passaggi con risultato sportivo assicurato.
Alle Sarche, presso la stupenda Hosteria Toblino, si effettuerà la meritata sosta pranzo, e nel pomeriggio i concorrenti si affronteranno le strade che costeggiano il Lago di Cavedine, e si ritornerà nella via della Cultura di Rovereto, sede anche del MART, per l'arrivo in pieno centro storico attorniati da un folto pubblico.
L' arrivo è previsto nel primo pomeriggio per iniziare i festeggiamenti del 25mo anno della manifestazione con l’appassionante Regolarità Show: la divertente sfida 'uno contro uno' dove nelle varie sfide e trofei si sfideranno i primi 8 della classifica nella power stage (la somma delle penalità del primo passaggio in Corso Bettini a Rovereto), le 4 migliori anteguerra (sempre indicate nella Power Stage), le 4 migliori Dame (sempre indicate nella Power Stage) e per il trofeo delle scuderie parteciperanno le 4 scuderie più numerose(che indicheranno 3 piloti, parteciperà il primo indicato che già non partecipa ad una delle sfide precedenti).
Durante le sfide, gli addetti ai concorrenti saranno sempre in collegamento con la direzione gara per i concorrenti che volessero chiarimenti o controlli dei tempi delle classifiche, evitando così tempi lunghi per le classifiche.
Infine, a conclusione della sfida della Regolarità Show, il trasferimento all'Hotel Nerocubo dove, in attesa della spaghettata serale a cui seguiranno le premiazioni, ci si potrà riposare controllando le classifiche e chiudendo il cerchio magico di questa 25ma edizione della Coppa Città della Pace.. .
Ancora una volta un'immagine cult farà da locandina della manifestazione denominata "Tornante” appositamente creata per la gara del venticinquesimo  dall'artista Luisa Bifulco.
Novità continue e curiosità sulla pagina facebook "Coppa Città della Pace" e i documenti di gara sul sito

martedì 12 dicembre 2017

11° Maggiolino Show di Natale - Raduno Nazionale Club Volkswagen Italia



Il 2017 è stato l’anno che il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha dedicato ai Borghi (censiti in Italia 1000), ed il Club Volkswagen Italia ha pensato di partecipare a questo progetto di sviluppo turistico, invitando gli appassionati delle storiche Volkswagen in uno dei borghi più belli d’Italia, gemma nel parco regionale della vena del gesso romagnola: “Brisighella” (RA). Ma cosa spinge i trenta equipaggi invitati a Brisighella, con le storiche Volkswagen, a muoversi dal centro-nord Italia per convergere in questo Borgo in un sabato dove l’allerta meteo minaccia neve e temperature polari ? Sicuramente tanta passione per le vetture, come il Maggiolino, apprezzate anche per la loro affidabilità, ma sicuramente possiamo anche leggere un gradimento per le iniziative proposte dal 2005 ad oggi dal Club Volkswagen Italia e ben organizzate e realizzate dal suo Presidente, Marzio Cavazzuti con il suo staff. In questo Show di Natale, la storia del Maggiolino partiva dal lontano 1951 con un raro due vetrini, passando per il 1954 con un ovalino trasformabile, proseguendo con i classici e sempre amati 6 volt degli anni ’60, tra i quali una perfetta copia con tanto di effetti speciali di Herbie, in questo caso, proveniente da Viareggio e che a distanza di 50 anni, attira ancora l’attenzione dei bambini ma non solo, perché gli adulti di oggi hanno vissuto sul grande schermo le prime uscite dei film della Disney ed alcuni si sono innamorati allora di questa sagoma caratteristica. Tra questi il Project Manager della Franzoni Auto Divisione Classic di Brescia (www.franzoniauto.com), che ha portato uno dei Maggiolino della sua collezione privata, vettura conservata, di famiglia si può dire, da lui vista da nuova quando aveva la tenerà età di 4 anni. Degli anni ’60 anche alcune versioni cabriolet tra le quali tre 1500, il top di gamma dell’epoca. La storia del Maggiolino proseguiva con le versioni 12 volt conosciute per il caratteristico paraurti a binario che si potevano ammirare anche in versione Maggiolone, sedan e cabrio. Una di queste montava portapacchi con le antiche valige in pelle ed in particolare, faceva bella mostra la versione “Jeans” prodotta nella metà degli anni ’70 con finiture nere, rivolta, all’epoca, ad interessare un pubblico giovanile. Presenti anche una rassegna dei veicoli commerciali T2 e T3 in varie versioni furgone, pick up, combi ed anche nell’allestimento Westfalia camper. Per fortuna la spruzzata di neve ghiacciata ha subito lasciato il posto all’acqua. Dopo il ritiro del panettone d’ordinanza (offerto dalla Autocarrozzeria City Car di Sassuolo) i saluti del Sindaco Missiroli e del Maresciallo Parrinello della locale compagnia dei Carabinieri, si è avuta una visita guidata ad alcune mete delle tante cose che si possono visitare a Brisighella. Tra queste dobbiamo evidenziare la passeggiata coperta, che riceve luce da sedici lunette sulla “via degli asini”, unico esempio in Europa di strada sopraelevata, chiusa nel corpo di un edificio, di origine medioevale. Salendo poi si raggiunge l’ottocentesta Torre dell’Orologio, affrontando i 350 scalini previsti. Al rientro è stata organizzata una degustazione dei prodotti tipici del territorio e dell’olio Brisighello d.o.p. Giunto al fine il sole, e grazie all’Arma dei Carabinieri che ci ha scortato lungo tutto il percorso, il multicolore serpentone ha effettuato un tour sulle colline del Parco Regionale della Vena del Gesso Romagnola, per arrivare a Fognano presso il Convento Emiliani, dove, dopo la benedizione delle vetture, si è tenuto il Pranzo Conviviale organizzato dalle suore del Convento con un tipico antipasto romagnolo e da sottolineare uno dei primi : l’eliche all’insolito ed il gran finale con il gelato artigianale che è una vera e propria leccornia. Durante il pranzo Il Presidente, Marzio Cavazzuti ha presentato i progetti per il 2018:
Dal tradizionale Maggiolino Show di Cecina a quella che sarebbe la seconda uscita estera del Club. Il progetto vorrebbe portare le storiche vetture sull ‘”Eagle Nest”, il Nido dell'Aquila, noto anche come Kehlsteinhaus un rifugio alpino della Germania, situato nell'Obersalzberg delle Alpi bavaresi di Berchtesgaden a una ventina di chilometri dalla città austriaca di Salisburgo. Tra gli ospiti, presente anche Andrea Levy, Presidente del Comitato organizzatore del Salone dell’Auto al Parco Valentino 2018, che ha invitato il Club Volkswagen Italia a partecipare con un evento dedicato agli 80 anni del Maggiolino. Per concludere la prevista estrazione di premi, offerti dagli sponsor. Tra questi un libro dedicato a Lorenzo Bandini, apprezzato pilota automobilistico italiano. Il Presidente Marzio Cavazzuti ci ha tenuto a far conoscere che la famiglia di Bandini fuggita dall’Africa (dove erano emigrati per lavoro), nel 1941, si trasferirono a San Cassiano di Brisighella, paese paterno a pochi passi dalla località del nostro evento. Ha inoltre ricordato che proprio quest’anno sono ricorsi i 50 anni dalla tragica scomparsa di Bandini durante il Gran Premio di Monaco del 10 maggio 1967. Altri importanti premi estratti quali: alcune Ceste di Natale preparate dalla Fiorucci Salumi ed infine una particolare Stampa numerata e firmata dall’artista Luana Raia dal titolo emblematico “Il futuro ha bisogno di origini”. Un messaggio ben augurale anche per il Club Volkswagen Italia che guarda al futuro organizzando e portando avanti i suoi eventi nello spirito del suo motto “ Storia, Passione, Cultura”. 

lunedì 11 dicembre 2017

HISTORIC CHRISTMAS: UNA FESTA DI NATALE CARICA DI SORPRESE!




E' una festa in grande stile quella che i Regolaristi Sammarinesi organizzano nella loro Repubblica ogni due anni per le auto d'epoca per l'Historic Christmas. Tutto è nato oramai quattordici anni fa, per la volontà dei giovani scudieri della Associazione Regolaristi Sammarinesi con l'intenzione di festeggiare il Natale insieme ai tanti amici e appassionati di regolarità e di auto storiche, vicini e lontani, facendosi gli auguri con una chiusura di stagione in compagnia e con l'aggiunta di una serie di prove sui tubi nello splendore della gioia per le feste.
Così l'Historic Christmas è diventato un momento di gioia e divertimento sincero per tutti, da vivere con le famiglie, con gli amici di tante gare, ma senza l'ansia di una vera gara, ma sempre avvincente. E questa settima edizione ha dimostrato tutto questo, a cominciare dall'atmosfera natalizia
garantita dalla neve, che per l'occasione ha imbiancato le montagne e i prati ma ha risparmiato la serata del sabato 9 dicembre, riservata al prologo, e la giornata di gara prevista per la mattina di domenica 10.
A partecipare circa cinquanta equipaggi, ma sarebbero stati molti di più se il cattivo tempo non avesse scoraggiato tanti potenziali concorrenti. Peccato, perchè in realtà le strade erano pulite e facilmente percorribili, merito dell'efficienza e dell'organizzazione dei Sammarinesi. Altrettanto
efficiente è stata tutta l'organizzazione dell'evento, non solo per l'impegno dei Regolaristi Sammarinesi, ma per il sostegno corale di tutti coloro che si sono prodigati per dare una mano e far conoscere il meglio di questa splendida terra, a cominciare dalle amministrazioni dei singoli castelli (i comuni della Repubblica), ed alle società che da sempre sostengono le iniziative promosse dai Regolaristi Sammarinesi, la Alutitan in primis, il Centro vacanze San Marino, AS Technology e tanti altri. E così alla fine della due giorni dell'Historic Christmas le auto straripavano di doni, prelibatezze della cucina e del territorio, tanti bellissimi regali ed un grande calore umano. Un insegnamento per tutti coloro che si dedicano all'organizzazione di eventi
per auto storiche nell'imminenza di un cambiamento di regolamento ACI che darà alle gare Turistiche un connotato molto più soft. Con lo stesso spirito di questa gara, che ha colto nel segno, bisognerà, insomma, saper coinvolgere le realtà locali,valorizzare il territorio e le sue peculiarità,  trasmettere divertimento e amicizia. Questo non significa tralasciare l'aspetto sportivo, e nella terra dei Rally questo approccio è nel sangue, come ha testimoniato anche la partecipazione della FAMS (L'ACI di San Marino) organizzatrice del Rally di San Marino-Campionato Italiano all'Historic
Christmas. In tutto erano venti le prove speciali, concatenate a gruppi di due o tre, con una lunghezza inferiore ai 500 metri come prescritto dal regolamento in vigore dal 2018 per le Turistiche. Ma tutte su strade chiuse al traffico, senza piazzali e con difficoltà diverse sia per il fondo che per la
tortuosità o il dislivello: un numero ed una complessità non eccessiva ma ampiamente sufficiente a garantire il divertimento in una mattinata di competizione.
Felicissimi tutti al gran pranzo finale dunque, e soprattutto felicissimi i vincitori nella classifica assoluta (che non ha visto diversità fra top drivers ed altri concorrenti): primi a pari merito per numero di penalità Rimondi-Fava su Porsche 911 Targa S e Gualtieri-Morosi su Autobianchi A112 Junior (il premio è andato a Rimondi-Fava per la maggiore "età" della loro auto); terzi sempre nell'assoluta Gibertini-Sighinolfi su Lancia Fulvia Montecarlo, quarti Fontana-Grossi su Autobianchi A112 Abarth. Primi dei Regolaristi Sammarinesi Zonzini-Botteghi su Alfa Romeo Alfasud e prima scuderia classificata la Scuderia Nettuno di Bologna. La coppa delle Dame è andata all'equipaggio tutto femminile Parma-Marchetti su Porsche 912 Targa mentre nella classifica non-top primo posto a Leopizzi-Arcangeli su Porsche 356, secondi Maccaferri-Cremonini su Volvo PV544 Sport, terzi
Galavotti-Urbini su Volkswagen Golf GTI. Ma il premio più meritato è forse stata la Coppa Alutitan riservata a chi, nel prologo del sabato sera ha vinto la prova speciale "indovina il tubo": una vera e propria prova speciale di regolarità, con lunghezza e tempo prestabilito, ma con rilevamento segreto.
Infatti, alla fine della prova di 11 secondi erano disposti a distanza ravvicinata (di 50 cm) non uno ma quattro pressostati, ma uno solo collegato agli apparecchi di rilevamento del tempo (e ovviamente con fili ben nascosti!). Effettuare il passaggio  su quello giusto rispettando il tempo assegnato
poteva essere una scommesa o un caso di fortuna. ma c'è stato chi ha scelto un ben preciso approccio scientifico. Bastava infatti far partire il tripmaster allo start per calcolare esattamente lunghezza del percorso, in modo da capire negli ultimi metri quale fosse il "tubo" giusto e su quello passare allo scadere esatto degli undici secondi della prova. Non certo facile, eppure Gamberini-Fabbri ci sono riusciti con uno scarto di 4 centesimi, conquistando così il trofeo.
Una due giorni da ricordare e da ripetere, questo Historic Christmas, che vale l'attesa di due anni. Ma il ricordo più bello per i partecipanti a questa edizione 2017 rimarrà forse lo scenografico tramonto ammirato nella sera del sabato quando, con un cielo terso e le colline imbiancate, il percorso ha
portato le auto su in vetta alla Rocca, a spaziare con lo sguardo giù fino al mare.

giovedì 7 dicembre 2017

7°Historic Christmas San Marino, Natale su quattro ruote


HISTORIC CHRISTMAS SAN MARINO: non una gara, non un raduno ma un diverso modo di vivere la passione per le auto d’epoca o classici su quattro ruote, un turismo diverso che si allontana dalle strade battute e cerca le peculiarità di un territorio.
San Marino, anche se di dimensioni ridotte è la meta ideale per questo tipo di manifestazioni, le nove realtà che compongono il suo territorio racchiudono storie diverse, paesaggi differenzi e tantissime cose da scoprire. E' con queste motivazioni che l'Historic Christmas ritorna ogni due anni, e se si hanno le motivazioni giuste anche due anni passano in fretta. HCSM nasce proprio da queste piccole grandi cose, creare un itinerario che permette di entrare nelle quotidianità sammarinesi, i simboli, i valori di una comunità, far vedere che San Marino aveva la sua ferrovia, che è stata terra ospitale per tutti in diversi periodo storici, che non è solo incastonato in un territorio bellissimo, ma ne fa parte e ne ha condizionato la storia
Non dimentichiamo l’aspetto enogastronomico, la stimolazione di tutti i sensi è l’ingrediente del successo, la qualità dei prodotti di questa terra e la possibilità di confrontarsi con il produttore sono dei valori aggiunti da promuovere e conservare.
Non ultimo il contesto: il Natale a San Marino è magico e grazie agli eventi del “Natale delle Meraviglie” unico, imperdibile.
Non è un caso se fra i partecipanti possiamo trovare nomi blasonati come quello del plurivincitore della 1000 Miglia Giuliano Canè o dell’ex campione Italiano Armando Fontana, oltre dei tanti amici e campioni che corrono regolarmente nel Campionato Italiano ACI Sport Regolarità Auto Storiche.
Programma sabato 09 dicembre.
Partenza Prologo: ore 16:00 presso Historic Christmas Village (Centro Vacanze San Marino); Castello di San Marino Città, Via Piana, ore 16:15; Castello di Borgo Maggiore, Piazza Mercatale, ore 16:20; Castello di Fiorentino, Piazza Dodici Ottobre, ore 16:30;Castello di Chiesanuova, Piazza Salvatore Conti, ore 17:15; Wine Shop, Valdragone, ore 17:40 Arrivo Prologo: ore 18:35 presso Historic Christmas Village (Centro Vacanze San Marino).
Programma domenica 10 dicembre.
Partenza: ore 09:00 presso Historic Christmas Village (Centro Vacanze San Marino); Castello di Montegiardino, Piazza della Pace, ore 09:35; Castello di Faetano, Strada della Croce, ore 09:55; Castello di Acquaviva, Centro Gualdo, ore 10:25; Sosta Ristoro / Degustazione: ore 10:45 presso ‘‘Casa Fabrica’’ a cura del Consorzio Terra di San Marino; Castello di Domagnano, Piazza Filippo da Sterpeto, ore 11:15;  Castello di Serravalle, Piazza Giovanni Bertoldi, ore 11:30; Arrivo: ore 12:00 presso Historic Christmas Village(Centro Vacanze San Marino).
Degna di nota la cartolina dove verranno apposti i timbri, un'opera d’arte in tutti i sensi, riprodotta in sole 70 copie ha come copertina un dipinto di Antonio Giuffrida, raffigurante il Monte Titano, seconda pagina dedicata alla Reggenza al Femminile, raffigurati i simboli ufficiali della Repubblica, la cartolina non contiene pubblicità è solo istituzionale, un ricordo unico.
Per ultimi, ma sicuramente i riconoscimenti più importanti, i patrocini: Segreteria di Stato Territorio Ambiente e Turismo, Segreteria di Stato Istruzione e Sport, Segreteria di Stato per gli Affari Interni e la Funzione Pubblica, Segreteria di Stato Industria Artigianato e Commercio e Lavoro, Segreteria di Stato Finance e Bilancio, tutte le Giunte di Castello della Repubblica di San Marino, un valore inestimabile ancor più valorizzato dall’autorizzazione all’utilizzo del logo UNESCO.
Patrocini che sono il riconoscimento al lavoro svolto dai Regolaristi Sammarinesi, coadiuvati dai tanti volontari, che con Historic Christmas esprimono la loro passione per le vetture d’epoca e il smisurato amore per il proprio paese.
Altra novità 2017 l’egida della Federazione Auto Motoristica Sammarinese FAMS ottenuta in collaborazione con la San Marino Racing Organization, che grazie ai propri ufficiali di gara vigileranno sulla parte sportiva dell’evento.


LA PRIMA AUTO A SCHIO


Aggiungi didascalia
L'Historic Club Schio sta organizzando per venerdì 8, sabato 9 e domenica 10 Dicembre la Presentazione della Prima Auto circolante in Italia, la Peugeot Type 3 del 1893, che torna a Schio dopo 100 anni.L’evento si terrà presso il Lanificio Conte spazio Shed a Schio e la mostra sarà aperta dalle 9,00 alle 19,00 in tutte tre le giornate.L’intento di questo incontro, con la collaborazione del Comune di Schio, del Club Storico Peugeot Italia e il Museo MAUTO di Torino, sarà di presentare, anticipando i festeggiamenti dei 200 anni della Lanerossi, a tutta la cittadinanza il veicolo reduce da uno degli eventi più importanti al mondo, la “London-Brighton” dello scorso 4/5 Novembre a Londra.A seguito il programma per le tre giornate:
Venerdì 8 Dicembre:
Ore 10,00: Taglio nastro e presentazione alla cittadinanza del primo veicolo circo­lante in Italia
Apertura al pubblico, visione veicolo e documentazione mostra/video/foto.
Ore 19,00: Chiusura mostra.
Sabato 9 Dicembre:
Ore 10,00: apertura al pubblico per visione vei­colo e documentazione mostra, foto/ video conferenza.
Ore 15,30: Inizio Conferenza: Saluto benvenuto: Autorità, Sindaco di Schio,
Introduzione - Carlo Studlick fondatore Historic Club Schio,
Dr. Alvise Rossi di Schio, discendente di Gaetano Rossi
La collezione di Carlo Biscaretti di Ruffia e il Mauto di Torino - Dr. Gaffino Rossi del Museo Automobile Torino G. Agnelli,
La prima vettura circolante in Italia e il Monumento Peugeot a Piovene Rocchette - Dr. Fabrizio Taiana Club Storico Peugeot Italia, Il restauro e l’accensione dopo 100 anni del mo­tore Daimler n. 124 - Ing. Giannotto Cattaneo e l’avventura della London- Brighton - Ing. Alessandro Rossi
Ore 18,00: Accensione motore Daimler della Peugeot,
Ore 19,00: Chiusura mostra.
Domenica 10 Dicembre:
Ore 10,00/19,00: Apertura al pubblico per visione veicolo e mostra, foto/video conferenza.
Ore 10,00: Presentazione del video “Tributo ai primi Motoraduni del Pasubio 1937- 2017”.
Incontro con i motoalpinisti che hanno partecipato con le loro moto d’epoca.
Ingresso alla Mostra gratuito
Per seguire l’evento sulla nostra pagina Facebook https://www.facebook.com/hcschio/?ref=hl, posteremo foto e video in tempo reale.

TANTE INIZIATIVE AL VETERAN CAR TEAM PISTOIA


Domenica 17 dicembre sei invitato al ristorante Signorino sulla via Bolognese per la Festa degli Auguri che ogni anno il club organizza a chiusura della stagione appena conclusa. Con l'occasione, oltre a fare il punto dell'attivita' svolta, sara' possibile scambiarsi gli auguri per il felice proseguo dell'anno ad avvenire. Chi vorrà potrà anche rinnovare la tessera del Club, anno 2018, così da validare immediatamente l'assicurazione stipulata a condizioni agevolate. Prenotazione 0573 23166 - 337 689247 - 347 9848707

E poi Martedì 26 dicembre 2017 (Santo Stefano) è ormai consuetudine salire la Statale Bolognese, con le nostre auto storiche (possibilmente aperte) per ritrovarsi al bar del Signorino dove il Club offrirà a tutti i partecipanti un aperitivo di "buon auspicio". L'appuntamento è fissato al distributore Esso di Capostrada alle ore 10,30 oppure nel parcheggio del Signorino alle ore 11,00. In caso di condizioni meteo avverse e concesso "eccezionalmente" di usare un'auto chiusa.

TORNA VERONA LEGEND CARS

Si terrà dal 4 al 6 maggio 2018 Verona Legend Cars, il grande evento dedicato agli appassionati di auto. Le auto storiche, ma non solo, avranno la loro vetrina espositiva nella città di Verona con ampio spazio dedicato alle auto e moto in vendita, ai ricambi, modellismo ed Automobilia. Inoltre spazi particolari saranno dedicati ai Club, al mondo Vintage in generale, alle presentazioni di raduni ed eventi sportivi, alle esposizioni tematiche. Infine non potranno mancare le auto moderne, con la presenza delle principali case automobilistiche.
Nel corso della tre giorni veronese ci sarà anche un'interessante sfida su uno splendido circuito di un chilometro allestito all'interno del quartiere fieristico fra 8 leggende dei rally del mito e contemporanei nel corso di: La Sfida dei Campioni.
Per info: Segreteria Organizzativa Intermeeting Srl Via Fornace Morandi 24 Padova o49 7386856 info@veronalegendcars.com www.veronalegendcars.com

DUE RUOTE NELLA STORIA: MOSTRA SCAMBIO A PIAZZOLA SUL BRENTA

Sabato 10 e domenica 11 febbraio 2018 si terrà a Piazzola Sul Brenta (Padova) la 13° edizione di "Due Ruote nella Storia", mostra scambio di moto, cicli, auto d'epoca e altro ancora...(ci sarà anche una mostra di trattori d'epoca).
L'ingresso ai visitatori sarà gratuito!
Sede della mostra sarà la sede dell'ex Jutificio Sala Filatura, uno spazio di oltre 5.000 mq. interamente coperto a pochi metri da Villa Contarini a Piazzola Sul Brenta (PD). E' previsto il servizio di sorveglianza notturna sull'intera area espositiva. Disponibile anche un'area sosta per camper e roulottes nelle vicinanze.
Per info: Onofrio 328 4617265 380 6598813

MOSTRE E MERCATINI: A BASSANO EXPO




A Bassano il 24 e 25 febbraio 2018 si terrà Bassano Expo, mostra scambio per auto moto cicli ricambi d'epoca, modellismo, editoria, documentazione. l'espo si terrà a Cassola - Bassano del Grappa, Via Valsugana 22 di fronte al Grifone Shopping Center.

Apertura mostra visitatori sabato 8.30-18.00 Domenica 8.30 - 17.00

Per info: 348.4154659 motorexpoclassic@libero.it


3° RAID STORICO VICENZA BUDAPEST VICENZA

Mettiti alla prova in sella alla tua moto! Un percorso di 18.000 km, quattro stati in compagnia di nuovi amici.
Con questi slogan si aprono le iscrizioni al 3° Raid Motoristico Vicenza-Budapest-Vicenza, uno stupendo viaggio per motociclisti organizzato con l'appoggio di Laverda Corse, Caliba Agenzia Viaggi e Astego Motori d'Epoca.


Sei le tappe di questa stupenda cavalcata attraverso il centro dell'Europa, senza limiti di numero iscritti.La data prescelta è dal 3 all'8 settembre 2018
Per info:Gaudenzio 335.8342342 - vicenzabudapest@gmail.com

martedì 5 dicembre 2017

AL MOTOR SHOW CON IL CONVEGNO SULL’ “INVECCHIAMENTO DEL PARCO CIRCOLANTE IN ITALIA”



Al Motor Show di Bologna il 1 dicembre 2017 si è tenuto il primo convegno per la rassegna “Motor Show Incontra” dal titolo “L’invecchiamento del parco circolante i Italia”.  Dopo i saluti del Direttore Generale Dr. Antonio Bruzzone che si è scusato per la indisponibilità di due padiglioni del Motor Show ancora in restauro, ha preso inizio il convegno moderato da Alessandro Marchetti Tricamo, Direttore L’automobile.  Il Dr. Tricamo ha subito snocciolato alcuni dati : l’età media del parco auto italiano è di dieci anni e quattro mesi (10 anni e 10 mesi per le vetture a benzina). Si scende a 9 anni e mezzo per i veicoli commerciali. Il problema del PM10 pesa solo per il 18 %, come causa, sul traffico veicolare.  Commento: non è stato fornito un dato aggiornato su quella che è la percorrenza media dell’utente italiano. Noi rammentiamo che si stimava, anche per la valutazione delle vetture, una percorrenza media di 15.000 Km all’anno per l’utente privato che utilizzava la vettura benzina e 20.000 km l’anno per l’utilizzo di vetture a gasolio. Ovviamente parliamo di utilizzo non professionale.  Ora, se i dati non sono cambiati, significa che mediamente gli utenti cambiano la vettura superati i 150.000 Km per i benzina e 200.000 per i diesel. Dati che non ci stupiscono o che sono ormai consolidati nella storia delle famiglie italiane che solo nel caso delle prime rottamazioni di stato ’97-’98 hanno anticipato l’acquisto.  

I COLORI DEI RALLY ALL'AUTODROMO DI MONZA



Autodromo di Monza: il tempio della velocità; un luogo che a dicembre si tinge dei colori del rally ospitando la spettacolare kermesse che va idealmente a chiudere la stagione. Ed è stata proprio la quarta edizione del Monza Historic Rally Show a calare il sipario sul primo anno di attività sportiva della Scuderia Palladio Historic che proprio dodici mesi or sono muoveva i primi passi.
Tre le giornate di gara con nove prove speciali ed una nutrita presenza di equipaggi che annoverava diversi Campioni Italiani ed Europei. Tre anche le vetture schierate dalla scuderia vicentina, tutte BMW M3 Gruppo A, due delle quali portate in gara da equipaggi esordienti nei rally, ma ben noti nel settore della regolarità sport. Ed è stato proprio uno di questi, quello formato da Maurizio Visintainer e Fiorenzo Zona, a spuntare la miglior posizione in classifica, concludendo in undicesima posizione assoluta e quarta di classe grazie ad una prestazione convincente in una gara dove le insidie non mancavano; una delle difficoltà maggiori è stata quella della scelta delle gomme, viste anche la variabilità delle temperature e dell’umidità in alcuni tratti della pista. Chi ne ha sofferto particolarmente sono stati Paolo e Giulio Nodari che, nonostante la M3 la conoscano bene, hanno avuto qualche problema ad esprimersi al meglio sull’asfalto di Monza; la gara è stata poi compromessa da un ritardo allo start di una prova speciale, con la conseguente penalità che ha allontanato l’equipaggio dalla top ten. La terza BMW ha visto un altro debutto con Guido Marchetto e Roberto Zamboni che per il loro primo rally hanno scelto un impegno non indifferente come il Monza Rally Show: la loro gara era finalizzata ad accumulare esperienza puntando a divertirsi: ci stavano riuscendo fino a quando, nel corso dell’ottava e penultima prova, la rottura di una forcella del cambio ne ha fermato la corsa.
Una nota positiva è arrivata anche da Roberta Barbieri che, come in altre occasioni, ha corso “in prestito” al fianco di Riccardo Bianco, col quale ha conquistato l’ottava posizione assoluta su Ford Sierra Cosworth.
Un grande elogio va infine speso per la straordinaria organizzazione della zona hospitality abilmente diretta dallo chef Francesco Gallo, con la preziosa collaborazione di Milvana ed Eleonora, il quale nelle tre giornate di gara ha servito quasi quattrocento pasti a piloti ed amici che hanno fatto tappa fissa sotto l’insegna della Scuderia Palladio Historic. Un ringraziamento anche ad Angelo Racing, a Garage M3 e alla squadra che ha gestito l’assistenza alle vetture.

MASERATI BITURBO ... IN ACETO BALSAMICO!



Il Biturbo Club Italia dopo 15 anni trascorsi a visitare, attrattive, nella “Terra dei Motori” ha deciso per il Pranzo Natalizio 2017,  di dedicarsi alla scoperta di qualche prodotto enogastronomico simbolo di questi luoghi. Fiore all’occhiello dell’Emilia e di Modena  è sicuramente l’Aceto Balsamico  di Modena.  Ecco quindi che nella fredda ma soleggiata domenica 3 dicembre, i soci del Biturbo Club Italia, si sono ritrovati all’Acetaia Malpighi per un incontro come sempre  dedicato ai motori ma anche ad un percorso didattico su questo tipico prodotto locale.  Presenti un parter dei modelli più rappresentativi della produzione Biturbo : Prima serie, 222, 2.24  prima, seconda serie, Maserati Spyder i, Ghibli. Presente due rarissime versioni:  una 228 ed una Quattroporte IV con motorizzazione 2800 cc cambio automatico. Ad accompagnarci  anche una rara Royale ed una più recente Quattroporte V 4.200 Duo select. Due parole sull’Acetaia Malpighi che ci ha accolti e guidati in un percorso didattico che è stato molto seguito ed apprezzato anche dal pubblico femminile:  Nata nel 1850 l’Acetaia Malpighi ha una grande tradizione nella produzione dell’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena. Nella nuova sede espositiva chiamata Taste&Tour abbiamo potuto vivere un vero e proprio percorso culturale dove sono state condivise non solo le tecniche, ma diciamo i “segreti” produttivi di questa eccellenza gastronomica del territorio modenese. Il tutto con al termine una degustazione delle varie tipologie, separate dall’anzianità di invecchiamento, tutte imbottigliate in piccole opere d’arte design Giugiaro. Non ultimo, un assaggio dei cioccolatini all’aceto balsamico: una gradita sorpresa. Dopo aver potuto fare acquisti, anche natalizi, presso lo show room che propone tutti i prodotti della Collection, il gruppo di Maserati si è mosso verso Solignano di Castelvetro (MO) ove si è tenuto presso il Ristorante Cà Bianca il conviviale desco con i tipici prodotti della cucina locale : crescentine, gnocco fritto, tortellini in brodo, tanto per gradire, annaffiati da Lambrusco Grasparossa e Pignoletto. Nel corso del Pranzo il Presidente, Claudio Ivaldi ha tracciato il positivo bilancio della trascorsa annata 2017 rilevando come i soci e simpatizzanti apprezzino gli eventi che vengono organizzati e la presenza di rappresentanze di altri Club Maserati “amici”,  fa pensare che bene si sia lavorato, anche dal punto di vista della collaborazione, come ad esempio nel cercare di non avere date con eventi sovrapposti.  Per seguire le attività del Biturbo club Italia : www.biturboclubitalia.it

giovedì 30 novembre 2017

BIS DI BACCI E MONCIATTI AL TUSCAN REWIND SPORT, LUCKY E PONS NELLE STORICHE





Successo bissato per il duo senese Bacci-Monciatti su Fiat 128 Sport nella gara di regolarità sport Tuscan Rewind corsa sugli sterrati di Montalcino e conferma la vittoria nel Trofeo Tosco Emiliano, con  Turri – Serafini e Carcereri – Maresca a completare il podio. Il Tuscan Rewind Sport è una gara unica nel panorama della
specialità perché si svolge su fondo sterrato offrendo delle emozioni ed un divertimento che non hanno pari, come confermato dai partecipanti alla seconda edizione che si è corsa nelle giornate di venerdì 24 e sabato 25 novembre.
I pronostici pre gara annunciavano un testa a testa tra le Fiat 128 Sport di Alessio Bacci e Marco Monciatti e la berlina di Giacomo Turri e Marco Serafini, ma nel primo rilevamento è la Volkswagen Golf Gti di Ezio Franchini e Gabriella Coato a mettersi in evidenza con un “netto”, con Turri, Bacci e Pinci racchiusi in tre penalità. Al termine del primo giro del venerdì il rodigino comanda con cinque penalità di vantaggio sul senese mantenendo le previsioni della vigilia di gara. E’ la sesta prova quella che sembra dare una svolta alla gara: sia Turri che Bacci realizzano un passaggio non perfetto
pagando rispettivamente 31 e 41 e contemporaneamente Daniele Carcereri e Alessandro Maresca si portano al comando con la loro BMW 2002 Ti. Nelle tre prove restanti, Bacci rimonta e chiude la tappa al comando con Turri e Carcerei a seguire.
I tre rilevamenti del sabato vedono un Turri molto preciso che tenta il tutto per tutto realizzando solo quattro penalità, ma Bacci controlla l’avversario e sale sulla pedana d’arrivo alla Fortezza di Montalcino festeggiando sia la vittoria in gara quanto quella della seconda edizione del Trofeo Tosco
Emiliano, ripetendo l’accoppiata gara e trofeo come nel 2016.
Turri e Serafini chiudono secondi e recriminano per il passaggio che è costato loro la gara, condizionato dall’improvvisa ebollizione del liquido del radiatore proprio in prossimità del pressostato. Carcereri e Maresca chiudono buoni terzi precedendo Franchini e Coato quarti, Pinci – Pinci quinti con la Fiat 124 Sport, Tosi – Megalini sesti su Ford Escort Mexico e Pasquali – Pasquali settimi su Ford Escort RS.
Per le storiche, “Lucky” e Fabrizia Pons chiudono la trionfale stagione 2017 nel migliore dei modi, grazie alla convincente vittoria conquistata sugli sterrati dell'8 Tuscan Rewind Historic che si è svolto con un percorso su due tappe, nei dintorni di Montalcino. Il duo del Rally Club Team, già Campione Italiano ed Europeo, ha visto iniziare in salita la gara in salita a causa di una toccata durante lo shakedown del giovedì ed è stato solo grazie al lavoro dei meccanici, se sono riusciti a partire e, con un crescendo di prestazioni, aggiudicarsi per il secondo anno consecutivo il rally toscano. A cercare di render loro la vita difficile ci hanno provato fin dall'inizio, Simone Romagna e Dino Lamonato, che nella prima frazione di gara si sono agiudicati cinque speciali subendo poi il sorpasso a fine tappa; nella seconda hanno badato a mantenere la posizione senza prendere rischi eccessivi per tentare di insidiare i futuri vincitori. Il podio è stato completato dagli spagnoli Daniel Alonso e Candido Carrera, buoni terzi su Ford Sierra Coswworth 4x4.

ALLA COPPIA SISANI-POLLINI LA COPPA A112 ABARTH TERRA


Al Tuscan Rewind Historic si è conclusa anche la stagione delle A112 Abarth iscritte all’omonimo Trofeo 2017. A Montalcino per la terza edizione della Coppa A112 Abarth Terra, iniziativa abbinata all’ottavo Tuscan Rewind Historic, rally storico corso su due tappe, erano sei le A112 iscritte, e come nel 2016 ad imporsi con autorità è stato l’equipaggio formato da Giorgio Sisani e Cristian Pollini; il duo, sin dalla prima prova ha mantenuto un ritmo elevato aggiudicandosi nove delle dieci prove effettuate, prestazione che ha permesso di chiudere la gara vincendo la speciale classifica e piazzandosi in ottava posizione assoluta. Gli unici che hanno tentato d’insidiare l’equipaggio vincitore sono stati Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto, buoni secondi e autori di uno “scratch” nella nona speciale; a completare il podio della Coppa ci hanno pensato Ivo Droandi in coppia con Mario Gostinelli dopo un continuo avvicendamento di posizioni con Paolo Raviglione e Denis Piceno che hanno concluso quarti.
La classifica vede poi, in quinta posizione, un entusiasta Enrico Canetti alla sua prima esperienza su fondo sterrato, ben coadiuvato da Filippo Fiora il quale in due prove speciali si è alternato alla guida facendo provare ad Enrico anche l’ebbrezza del navigatore. Fatiche concluse anche per Amerigo Salomoni e Michele Pontini che hanno chiuso la classifica con la sesta posizione.
Era invece una novità assoluta la partecipazione all’Historic Rally Milano Autoclassica, manifestazione svoltasi su di un circuito di 1,4 chilometri ricavato all’esterno dei padiglioni della Fiera Milano Rho. La gara ha avuto uno svolgimento parziale a causa del maltempo che ha flagellato la zona e si conclusa con l’affermazione di Luigi Battistel che ha così aggiunto un nuovo alloro alla sua trionfale stagione; in seconda posizione, bissando anch’egli quella di Trofeo 2017, Raffaele Scalabrin mentre il podio è stato completato dal “sempreverde” Remo Castellan.
Documenti e classifiche al sito web www.trofeoa112abarth.com

LA SCUDERIA PALLADIO HISTORIC E BALLETTI MOTORSPORT AL RALLY DI MONZA



La Scuderia Palladio Historic di Vicenza si prepara ad uno sfavillante fine stagione con 3 BMW M3  al Monza Historic Rally Show, dove schiererà tre equipaggi tutti sulle performanti Gruppo A bavaresi. Si tratterà di un'esperienza tutta nuova. Infatti, il Monza Historic Rally Show è costituito da atipiche prove speciali tracciate lungo la pista dell’Autodromo di Monza.
Guido Marchetto e Roberto Zamboni per la palladio chiuderanno dunque la stagione debuttando in un rally storico nel quale promettono sin d’ora spettacolo, com’è da sempre nel loro stile; a seguire, un equipaggio new entry tra le fila della scuderia del “gatto col casco”, quello formato da Maurizio Visintainer e Fiorenzo Zona. Col terzo esemplare della purosangue bavarese, sul circuito brianzolo si vedranno nuovamente all’opera Paolo e Giulio Nodari che con questa nuova esperienza vogliono chiudere in bellezza una stagione positiva culminata con la vittoria del TRZ della seconda zona grazie alla convincente prestazione al Rally Piancavallo d’inizio mese.
Un particolare ringraziamento da parte degli equipaggi che saranno in gara, va agli sponsor e ai sostenitori che hanno permesso la partecipazione alla kermesse di fine anno che sta sempre più
prendendo piede anche tra le auto storiche, proponendo un elenco iscritti nel quale compaiono diversi nomi importanti della specialità. Una menzione anche per la navigatrice Roberta Barbieri che sarà impegnata in gara al fianco di Riccardo Bianco, su Ford Sierra Cosworth 4x4 Gruppo A.
La gara si svolgerà su tre tappe con inizio nel pomeriggio di venerdì 1 dicembre e l’ultima nella mattinata di domenica 3.dicembre.Nella giornata di domenica 3 si correrà, tra le province di Siena e Firenze, anche la quindicesima edizione del Rally Storico della Fettunta al via del quale si schiererannoper la Balletti Motorsport (Nizza Monferrato Ulteriori informazioni sull’attività dell’azienda al sito web www.ballettimotorsport.it) due personaggi famosi:  Alberto Salvini e Davide Tagliaferri con la Porsche 911 RSR Gruppo 4, la stessa che hanno condotto alla vittoria di Campionato Italiano Rally Autostoriche. Nello scorso fine settimana si è rivista all’opera l’Audi Quattro Gruppo B che è stata utilizzata da Marco De Marco nella manifestazione organizzata in concomitanza con Milano Autoclassica presso la Fiera Milano Rho; per il gentleman driver, ottimi riscontri grazie al miglior tempo di categoria.
www.rallysmedia.com

A BOLZANO IL VETERAN CAR TEAM PORTA IL FILM SULLA FERRARI 312 B



C’è ancora tempo per festeggiare il 70° anniversario della Ferrari e l’occasione il Veteran Car Team e la Scuderia Dolomiti non se la sono fatta scappare.
Martedi 12 Dicembre in collaborazione con Cinemas – Twenty verrà proiettato proprio il Film documentario FERRARI 312 B. La mitica FERRARI che guidarono Arturo Merzario, Clay Regazzoni, Nicky Lauda e Jacky Ickx negli anni ’70.
Ritrovata da Paolo Barilla e riportata al suo splendore dopo un attento restauro dallo storico progettista Ing. Mauro Forghieri.
Ecco proprio l’Ing Forghieri ed Arturio Merzario saranno gli ospiti d’onore di questa serata, aneddoti e ricordi presentati per l’occasione da Davide Brancalion Presidente del Veteran Car Team Bolzano e da Ezio Zermiani Presidente della mitica Scuderia Dolomiti non che’ famoso giornalista sportivo della Rai e voce della Formula 1.
Questa auto con il primo motore 12 cilindri “ piatto “ della storia delle corse , questo capolavoro della tecnica destinato in un primo momento alla aeronautica americana rivive in questo film documentario, un perfetto restauro dalla lamiera nuda alla stoffa dei sedili tutto perfettamente riprodotto con torni e telai dell’epoca rimessi in funzione , al fine di riportare al suo antico splendore questo pezzo di storia che ha rivoluzionato il mondo della formula 1 pur non aggiudicandosi mai un mondiale. Alla proiezione hanno aderito gia’ parecchi team di appassionati provenienti anche da fuori regione quindi gli organizzatori stanno pensando di proiettare il film in una sala piu’ grande a riprova del successo, prima ancora di iniziare la serata. Un evento imperdibile, quindi, per tutti gli amanti di motori in modo particolare della mitica rossa.

I MOTORI SI SCALDANO PER IL 14° COLLI GORIZIANI HISTORIC



Il 14° Colli Goriziani Historic - 6° Trofeo Monte Calvario è sulla pista di lancio. La manifestazione si svolgerà a Gorizia e nei bellissimi paesaggi del Collio, dei Colli Orientali del Friuli e delle vallate del Torre-Natisone, nelle giornate di sabato 21 aprile con partenza prima vettura ore 14.00 e arrivo in centro a Gorizia il sabato sera, con passarella nelle vie del centro città, domenica 22 aprile con partenza prima vettura ore 9,30 sempre dalla centralissima zona pedonale di Corso Verdi a Gorizia.
La manifestazione è inserita nella manifestazioni nazionali A.S.I.,  nelle manifestazioni F.I.V.A. cat B, nel campionato internazionale A.A.C.C. 2018, che coinvolge l'Italia, l'Austria, la Slovenia e la Croazia, oltre ad essere inserito negli eventi principali del Comune di Gorizia.
Confermata collaborazione con la scuderia Gorizia Corse (società rallistica che ha organizzato negli anni '80 e '90 le edizioni del Rally dei Colli Goriziani), con un esposizione serale, assieme ad un esposizione di vetture storiche del G.A.S. Club. Il numero di equipaggi è fissato in max 50 vetture.
Dal 01 dicembre 2017 al 28 febbraio 2018 sono aperte le pre-iscrizioni. Per tutti coloro che le effettueranno, il diritto di prelazione scadrà 31 marzo 2018, dopo tale data verrà perso ogni diritto e il posto verrà riassegnato. Chiusura iscrizioni venerdì 06 aprile 2018 ore 24.00.
www.colligorizianihistoric.it
per info: CLUB GORIZIA AUTOMOTO STORICHE Club Federato A.S.I.
Via Trieste 28 - Corona 34070 Mariano del Friuli
Segreteria : via Camposanto 12 – 34070 Mossa 0481-80307
Tel.  328-4158630 oppure 337.544889
Fax 0481-1995875
info@gasclub.org
www.gasclub.it

SUMMER MARATHON REGALA ANCORA LA GRAN CARRERA





La Summer Marathon, gara internazionale per auto storiche di Regolarità classica e media e Concorsi d’eleganza, in calendario 2018 ACI Sport, inserito nell'ambito e prestigioso Trofeo Superclassiche Cup 2018 si correrà il 15-16-17 giugno 2018.
Questo il programma:
3 tappe per un totale di 632 chilometri. Transito in paesaggi dai panorami unici al mondo.
70 prove classiche di precisione cronometrica.
6 prove di media con 18 rilevamenti tempo segreti.
3 Concorsi d’Eleganza con singola classifica in 3 Località: Malè - Dimaro - Lovere.
99 Vetture ammesse antecedenti il 31 Dicembre 1981.
Inoltre speciale categoria Super Car per 25 moderne vetture di alto pregio sportivo.
5 Passi Alpini scollinati, simbolo delle storiche maratone automobilistiche gare epiche di un tempo: Crocedomini, Tonale, Gavia, Stelvio e Presolana.
7 Laghi pittoreschi da fiaba: Iseo, Idro, Ledro, Garda, Toblino, Molveno e S. Giustina.
18 Capitali del turismo lacustre ed alpino:
Lovere, Ledro, Riva del Garda, Molveno, Andalo, Malè, Dimaro, Pellizzano, Tonale, Ponte di Legno, S. Caterina Valfurva, Bormio, Stelvio, Merano, Val d’Ultimo, Borno, Presolana, Riva di Solto.
Pacchetto Turistico “Al Seguito Ufficiale”, full immersion di 3 giorni nell’atmosfera entusiasmante della gara, a contatto diretto con le mitiche leggendarie di un tempo.
Logistica di livello con il vantaggio di alloggiare alla fine di ogni tappa sempre nello stesso hotel di quattro stelle dotato di un completo centro benessere.
Degustazioni enogastronomiche di prodotti tipici locali, welcome drink, coffee break lungo il percorso, come da programma.
Un ricco montepremi, proverbiale consuetudine, di esclusivo pregio, riconoscimento agli arrivati, VIP Package a tutti gli equipaggi verificati.
Superlativo Primo Premio il pacchetto completo di partecipazione a La Gran Carrera Argentina - Edizione 2019.  (Iscrizione - volo andata e ritorno - soggiorno - vettura idonea alla competizione).

APPUNTAMENTO AL MOTORSHOW DI BOLOGNA CON IL RIVS



L’appuntamento con il motorsport classico è fissato dal 2 al 10 Dicembre 2017 nella cornice del Motor Show di Bologna dove un intero padiglione – il numero 21 – sarà dedicato alla Passione Classica Racing: protagoniste saranno storia e tradizione, in un percorso espositivo realizzato in collaborazione con i più importanti musei, collezioni e registri di marca per far rivivere la leggendaria storia del motorismo storico attraverso i modelli da corsa più famosi.
RIVS, presente più che mai, animerà il progetto portando al Padiglione 21 una doppia esposizione per raccontare agli appassionati la storia di marchi evocativi come Audi e Porsche, esponendo esemplari eccezionali che con il loro passato glorioso sono stati cuore pulsante nella storia del motorismo sportivo.
“Quale miglior cornice se non l’arena del Motor Show, nell’area dedicata all’esposizione dei più importanti modelli che hanno fatto la storia del racing italiano ed internazionale, per spiegare al grande pubblico i piani di RIVS per il suo debutto quale organizzatore di manifestazioni di regolarità classica e turistica in accordo alla convenzione sottoscritta con ACI Sport”. Con queste parole Rossano Nicoletto, presidente del Registro, ha annunciato l’importante accordo, siglato con il presidente ACI, Angelo Sticchi Damiani, che sancisce una nuova fase nei rapporti tra due dei maggiori attori del settore dei veicoli d’epoca e che porterà numerose novità per gli appassionati.
Al Motor Show, il Registro presenterà  anche il Trofeo RIVS 2018, un progetto ideato per affiancarsi al ruolo di organizzatore diretto riconosciuto da ACI Sport al Registro, attraverso il quale RIVS intende promuovere la partecipazione dei propri associati RIVS alle attività sportive di ACI. Per la prossima stagione agonistica sarà focalizzato nell’area del Nord Est, storica roccaforte del Registro, con l’obiettivo di portarlo a livello nazionale negli anni a venire.
La kermesse bolognese sarà l’occasione per un nuovo Contest Fotografico RIVS, sulla scia del successo  di quello  organizzato alla Fiera Auto e Moto d’Epoca di Padova.  Premi e sorprese per gli appassionati fotografi che posteranno le immagini più originali della loro visita al Motor Show, utilizzando i tag #RIVSBOMS2017 e #BOMS2017.


ANCHE IL MUSEO NICOLIS CON LE SUE AUTO AL MOTORSHOW DI BOLOGNA






A Bologna Motorshow dal 2 al 10 dicembre le auto storiche saranno splendidamente rappresentate dal Museo Nicolis di Verona, custode di una rarissima collezione di auto d’epoca, che partecipa per la prima volta come testimone dell’evoluzione dell’automobile nei secoli con tre prestigiose vetture storiche.
Protagonista nel nuovo Padiglione - Passione Classica Racing – dedicato alla tradizione motoristica, presenterà tre pietre miliari della storia delle auto sportive, in un percorso espositivo realizzato in collaborazione con i più importanti musei e collezioni internazionali.
Star indiscussa la Fiat 1100 Sport del 1948, carrozzata da Rocco Motto di Torino. Un esemplare unico che ha partecipato alla Mille Miglia del 1948 con Pedretti Alessio N°395 e alla Mille Miglia del 1949 con Guelfi – Repello N°640. La Fiat S era una delle auto più appetibili per le competizioni, lo dimostrano le iscrizione di questo modello alle gare. Questa meravigliosa barchetta conserva ancora il libretto originale.
Il suo ultimo proprietario, di professione medico condotto, la utilizzava per “correre” dai suoi pazienti.
Ma le sorprese non finiscono qui, i visitatori potranno anche ammirare la rarissima Zanussi 1100 sport del 1949,  utilizzata in corsa dallo stesso Zanussi in alcune gare in salita fino a metà degli anni Cinquanta. La vettura è stata riscoperta e riconosciuta al Museo Nicolis dal figlio Ezio Zanussi, colui che oggi custodisce ricordi e dati tecnici relativi al lavoro dell'Officina di famiglia.
E l’elegante Lancia Aurelia GT 2500 B20 del 1957, costruita da Pinin Farina, ancora oggi una delle gran turismo italiane più apprezzate e conosciute al mondo.  Con la sua bellissima carrozzeria, ha influenzato il design di molte altre vetture sportive del periodo. Da ricordare è l’esordio agonistico alla Mille Miglia del 1951. 
“Il Museo Nicolis non si smentisce mai” commenta Silvia Nicolis presidente dell’omonima collezione “per noi aderire ad iniziative nuove, volte a valorizzare il motorismo storico, significa anche esporre esemplari unici per condividere la storia dei motori, ma anche l’ingegno e la passione degli uomini che l’hanno realizzata”.   
Il Motor Show aprirà al pubblico dal 2 al 10 dicembre, gli orari di apertura nei giorni feriali saranno dalle ore 9.00 alle ore 18.00, nei festivi e pre festivi dalle ore 8.30 alle ore 18.30. La data riservata per i media e operatori del settore sarà il 1° dicembre.
 Museo Nicolis: http://www.museonicolis.com

ACI SPORT E ACI STORICO FANNO SPLENDERE LE STORICHE AD AUTOCLASSICA


ACI Storico, a Milano AutoClassica, ha confermato il crescente trend di interesse per le auto storiche tra i cultori, i collezionisti e gli appassionati sportivi per il ruolo centrale e di riferimento che ricopre, quale sodalizio focalizzato sulla tradizione e cultura storica dell'automobile.
L'ampio e centrale stand ACI Storico e Automobile Club Milano a Milano AutoClassica è stato visitato da migliaia di persone, entusiaste delle proposte presentate nell'articolata area contraddistinta dalla presenza di, ACI Global, del PRA Pubblico Registro Automobilistico e Sara Assicurazioni a formare "l'insieme dei servizi" rivolti ai Soci, ai collezionisti, agli sportivi proprietari di auto storiche. L'Area Incontri ACI Storico ha ancora una volta catalizzato la curiosità del pubblico, con i molteplici temi analizzati riguardo le tecniche di restauro delle vetture e la presentazione della polizza Sara Vintage. Un'attenta ed incuriosita platea di "storici" ha assistito alla presentazione della Coppa Milano Sanremo 2019, illustrata da Marco Coldani, Vicepresidente ACI Milano e Pierlorenzo "Peter" Zanchi, Presidente Commissione Sportiva ACI Milano. Seguitissime sono state poi le consegne dei riconoscimenti ai partecipanti dell'inedito Corso di Regolarità Classica, tenuto dai tecnici sportivi di ACI Sport e ACI Storico in collaborazione con la rivista Automobilismo d’Epoca e le premiazioni delle gare Historic Rally, Speed e Historic svoltesi sul Classic Circuit Arena di Milano AutoClassica.
Ha quindi riscosso ottimo successo la settima edizione del salone milanese, che ha concluso un intenso fine settimana dove la storia dell'automobilismo, rappresentata anche dalle sezioni Heritage delle Case automobilistiche, è stata abbinata al presente e futuro dei nuovi modelli di auto presentati in anteprima. La crescita del 8% degli espositori e del 7,3% di spettatori rispetto le edizioni passate, induce soddisfazione da parte di tutti, confermandosi dati promettenti per gli anni a venire.
La kermesse era iniziata il 24 novembre con l'inaugurazione di Antonio Rossi, Assessore allo Sport e Politiche per i Giovani della Regione Lombardia, con Andrea Martini Presidente di Milano AutoClassica e Antonello Salzano di ACI Storico  e la sobria cerimonia dell'inaugurale "taglio del nastro", di fronte alla regina del Salone: la Ferrari GTO 250 del 1962.
La fiera motoristica era poi letteralmente entrata nel vivo, catalizzando la scena motoristica del fine settimana, con la seconda giornata seguita da un alto numero di visitatori che hanno ammirato le fantastiche auto esposte - gran successo ha riscosso la Ferrari 126 CK delle mitiche imprese di Gilles Villeneuve del 1980; la Lancia Delta Integrale vincitrice del Safari Rally con Miki Biasion e Tiziano Siviero ed anche lo stand del RIAR Registro Italiano Alfa Romeo che oltre ad esporre le iconiche Alfa Romeo 6C ha presentato il nuovo libro di Stefano D'Amico "Pura Alfa Romeo".
Il gremito parterre di sportivi ha seguito con estremo interesse la presentazione della Coppa Milano Sanremo 2019, illustrata nell'Area Incontri ACI Storico da Marco Coldani, vicepresidente ACI Milano e  Pierlorenzo "Peter" Zanchi presidente Commissione Sportiva ACI Milano ed anche il Corso di Regolarità Classica tenuto in collaborazione con Automobilismo d’Epoca.
Nonostante la pioggia incessante, che ha letteralmente battuto la "pista" allestita dai commissari ACI Sport sulla Classic Circuit Arena, gli iscritti alle manifestazioni motorsport hanno dato vita alle prime sfide con le formule storiche del Grassano Racing ed animato l’Historic Rally dove sono in evidenza il vincitore dell'edizione 2016 "Febis", ma anche Tony Fassina con la Lancia Stratos, Alessandro Trentin con la Porsche 911 SC, Marco de Marco con la Audi A Quattro. In pista anche i protagonisti del Trofeo Historic Speed, il Trofeo Autobianchi A112 Abarth, quindi la Lotus Cup.
Nei tre giornidi manifestazione ACI Storico si è segnalata per il ruolo di riferimento preminente del settore, con il centralissimo stand contraddistinto dalla presenza dei partner istituzionali: ACI Global, Sara Assicurazioni e PRA Pubblico Registro Automobilistico che hanno formato "l'insieme" dei servizi rivolti ai Soci, ai collezionisti, agli sportivi proprietari di auto storiche.

martedì 28 novembre 2017

La Modena Cento Ore è il “Rally of the Year 2017”



La Modena Cento Ore si è aggiudicata il prestigioso premio di “Rally of the Year 2017” agli Octane Awards, gli "Oscar dei Motori" riservati ai migliori eventi di motorismo storico nel mondo per auto d’epoca e da collezione. Il premio, indetto dalla rivista britannica di settore Octane, è alla settima edizione.
 Il concorso è dedicato all’universo delle auto storiche e da collezione e il premio conferma la qualità e l’unicità dell’evento, degno testimonial del patrimonio motoristico della Motor Valley.

 Quest’anno la manifestazione emiliana ha superato gli altri candidati non solo per la qualità delle vetture partecipanti, dei circuiti e delle prove, ma anche per la “perfetta organizzazione”, come spiegato dal board dei giudici. Un ulteriore fiore all’occhiello per la Terra dei Motori regionale.
La Modena Cento Ore, organizzata in collaborazione dalla Scuderia Tricolore e da Canossa Events, è una gara internazionale per auto storiche, una combinazione vincente di auto meravigliose e di gentlemen drivers che arrivano da tutto il mondo per questa opportunità unica di vivere l’Italia in un modo speciale combinando l’adrenalina della competizione con il piacere della buona cucina italiana e della scoperta dei territori attraversati dal percorso che attraverserà l’Italia da est a ovest.
Con un percorso di circa 1000 Km, l’evento ogni anno attraversa una parte dei bellissimi territori dell’talia centro settentrionale, coinvolgendo alcuni dei circuiti più prestigiosi del territorio e proponendo  anche gare speciali in salita su strade chiuse.
Nel 2017 la manifestazione è partita da Rimini, con la serata inaugurale al Grand Hotel, per poi toccare i circuiti del Mugello, di Magione e il Misano World Circuit intitolato a Marco Simoncelli. La cerimonia di chiusura, come di consueto, si è svolta in Piazza Grande, nel cuore di Modena e della Motor Valley emiliano-romagnola. Per mantenere alto lo standard qualitativo, l’organizzazione non accetta più di 100 equipaggi. In gara vetture di 19 diverse case automobilistiche e concorrenti provenienti da 21 Paesi e da tutti i Continenti. In questo 2017, anno del 70° anniversario della Ferrari, erano 23 le auto della Casa di Maranello presenti, tutte esemplari di grande pregio.

per info: www.modenacentooreclassic.it
 https://we.tl/PIJqpm1SG6







giovedì 23 novembre 2017

IL CMAE PORTA LE SUE REGINE A MILANO AUTOCLASSICA



Il CMAE, Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca  a Milano AutoClassica 2017 che si terrà il 24, 25 e 26 novembre, alla Fiera Milano Rho, non poteva mancare, e per la settima edizione della fiera meneghina che ogni anno riunisce in un unico evento le più belle classic di sempre, oltre a offrire importanti anteprime nazionali, a fare la sua parte anche il Club Milanese Automotoveicoli d’Epoca, che per l’occasione esporrà una elegantissima Bentley del 1930, già pronta per l’edizione 2018 del Trofeo Milano, e una ruggente Maserati A6 GCS Sport del 1954.
Al Padiglione 22 – Stand A 19/B20, dal 24 al 26 novembre saranno inoltre presenti la Lancia Ardea del 1951, inseparabile compagna di viaggio del Club agli eventi, e le due
ruote, con una moto Guzzi 500 Norge del 1929 e una S500 del 1935. A Milano Autoclassica un ampio spazio sarà inoltre dedicato ai ricambi e un’area apposita per le gare, con il meglio del motorsport classico italiano e internazionale in azione.  Un appuntamento imperdibile per affezionati, collezionisti o semplici appassionati, che raduna in una vasta area espositiva un parterre di gioielli d’epoca da far girare la testa.

IL “CHE”, MIO FRATELLO



Un ritratto privato del Che raccontato dal fratello minore Juan Martín Guevara: questo l'argomento di un convegno che avrà luogo oggi, 23 novembre, all'Auditorium Altinate-San Gaetano a Padova.
«Ho aspettato quarantasette anni prima di andare dove mio fratello, Ernesto Guevara, è stato assassinato.» Comincia così il libro di Juan Martín Guevara Il “Che” mio fratello, edito da Giunti nel settembre 2017, con il tempo che aiuta ma non guarisce, col ricordo di un fratello più piccolo cui hanno ucciso l’eroe, non perché era il Che, ma perché i fratelli maggiori sono sempre e comunque i nostri eroi.
L’appuntamento con Juan Martín Guevara e Il “Che”, mio fratello è per il 23 novembre alle ore 18 nell’Auditorium San Gaetano in via Altinate a Padova. L’incontro è organizzato dalla Fiera delle Parole e Giunti Editore in collaborazione con il  Corso di aggiornamento in Studi Latinoamericani e dei Caraibi diretto dalla prof.ssa Antonella Cancellier (Dipartimento di Scienze politiche, giuridiche e internazionali dell’Università di Padova).

Le A112 Abarth del Trofeo protagoniste a Milano Autoclassica



La stagione del Trofeo A112 Abarth Yokohama si è conclusa da un paio di mesi, ma per i protagonisti della Serie è sempre tempo per essere alla ribalta. Nell’imminente fine settimana, otto A112 Abarth sono state invitate dagli organizzatori della rassegna Milano Autoclassica che si svolgerà nella struttura della Fiera di Milano Rho dal 23 al 25 novembre; all’esterno dei padiglioni espositivi sarà infatti predisposto un circuito di 1,4 chilometri denominato Classic Circuit Arena dove tra le varie gare in programma spicca quella riservata alle scorpioncine.
Le otto Autobianchi A112 Abarth sono state selezionate tra quelle che hanno partecipato al Trofeo 2017 e scenderanno in gara per le varie manches di qualifica fino alle finali, sia sabato 24 che domenica 25. Gli otto piloti che si sfideranno sono: Luigi Battistel, vincitore del Trofeo A112 Abarth Yokohama 2017, Raffaele Scalabrin, secondo assoluto e primo “under 28”, Giacomo Domenighini, Giuseppe Cazziolato, Luciano Favero, Remo Castellan, Pietro Baldo e Marino Labirinti, vincitore quest’ultimo, della classifica riservata alle vetture del “Gruppo 1”.
wwww.milanoautoclassica.com



ACI Storico al centro di Milano AutoClassica




A Milano Autoclassica, il prossimo salone dell'Heritage in programma dal 24 al 26 novembre a Fiera di Milano Rho, l'Automobile Club Italia, assieme ad ACI Global, Sara Assicurazioni e PRA  Pubblico Registro Automobilistico, assicurerà il suo massimo impegno e la sua presenza. Con ACI Storico si presenterà a Milano AutoClassica con la coinvolgente rivisitazione della Storia, della tradizione e della cultura dell'Auto rivolta a tutti gli appassionati e soprattutto ai Soci, che godranno di sconti e promozioni a loro riservati. La funzione centrale della Casa degli entusiasti delle vetture storiche, troverà ancor più esaltazione nell'Area Incontri ACI Storico di Milano AutoClassica, il grande spazio dello stand, con un vero e proprio agorà ed un ricco calendario di incontri nel cuore di Milano AutoClassica. Lo stand ACI Storico, che si svilupperà su duecento metri quadrati del centralissimo Padiglione 18, sarà il riferimento per i visitatori del salone meneghino, presentando tutte le eccellenze di Automobile Club Italia, sviluppate per gli appassionati di Heritage.
ACI Global, società multiservizi dedicata anche al mondo dei veicoli storici, presenterà la sua Linea di Servizi "ACI Global Passione d'Epoca".
Sara Assicurazioni, la Compagnia Assicuratrice dell‘Automobile Club Italia, avrà uno spazio sullo stand dedicato a Sara Vintage, la polizza assicurativa predisposta per la propria clientela che possiede un veicolo a motore d’epoca. Nell'Area Incontri ACI Storico alle 16.30 di venerdì 24 si svolgerà l'incontro di presentazione di Sara e Aci: passione e impegno al servizio dei collezionisti.
Il PRA Pubblico Registro Automobilistico, sarà presente con lo "Sportello decentrato" dell'Area Metropolitana ACI di Milano, con uno spazio dove l'utente può richiedere Visure, Certificazioni, avere  informazioni sul pagamento del bollo delle auto e  registrare trasferimenti di proprietà o qualsiasi altra formalità.
ACI Sport e ACI Storico rinnovano l'appuntamento con il Motorsport nella Classic Circuit Arena. Per i giorni di venerdì 24, sabato 25 e domenica 26 novembre nella straordinaria area esterna di Milano AutoClassica, sono in programma gare, esibizioni e in collaborazione con il mensile Automobilismo d’Epoca, un Corso di Regolarità per piloti neofiti ed esperti.

Ancora impegni per la scuderia Team Bassano: Tuscan Rewind e Milano Autoclassica



Il lungo mese di novembre del Team Bassano si chiude con due impegni che vedranno una dozzina di vetture dall’ovale azzurro impegnate in gara; a Montalcino (SI) è in programma l’ottava edizione del Tuscan Rewind, unico rally tutto su fondo sterrato che si corre in Italia. Sei gli equipaggi iscritti, tre dei quali in lizza per la Coppa A112 Abarth che prevede una classifica a parte per i trofeisti; quelli schierati dal Team Bassano sono: Massimo Gallione e Luigi Cavagnetto, Giorgio Sisani e Cristian Pollini, Enrico Canetti e Filippo Fiora. Gli altri tre equipaggi sono quelli composti da Gabriele Noberasco e Michele Ferrara su BMW M3 Gruppo A, Peter ed Elke Goeckel su Opel Kadett 1.3 SR Gruppo 2, Michael e Matthias Stock su Porsche 911 SC Gruppo 4 “replica Safari”.
E’ invece una novità assoluta quella della partecipazione di otto A112 Abarth alla gara in programma a Milano durante la mostra Milano Autoclassica, le quali nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 si sfideranno sul circuito ricavato all’esterno dei padiglioni, lungo 1,4 chilometri. Per il Team sono iscritti: Luigi Battistel, Raffaele Scalabrin, Giacomo Domenighini, Giuseppe Cazziolato, Remo Castellan e Luciano Favaro.
Nel settore della regolarità, ancora un ottimo risultato conseguito da Andrea Giacoppo che ha corso al Memorial Dal Grande in coppia con Anna Luigia Battistella portando la Lancia Fulvia HF in seconda posizione assoluta. Al traguardo anche Nicola Randon e Martina Sponda su Fiat Ritmo 130 TC, Andrea Stocchero con Francesca Sandri su Autobianchi A112, Antonio Salmaso e Massimiliano Sgarabottolo su BMW 318.
 www.teambassano.com

martedì 21 novembre 2017

TRIONFO DI SCAPIN-MORANDI AL MEMORIAL DAL GRANDE



Come sempre è stata una festa la quattordicesima edizione del Memorial Mariano dal Grande, gara di regolarità turistica a calendario Acisport  che, come ormai da quattordici anni, trasforma la Valle del  Chiampo, nell'Alto vicentino, per due giorni in un grande palcoscenico dello sport automobilistico, e delle auto storiche in particolare. Una gara che fa tornare le auto dei rally sulle strade del mitico Rally Campagnolo , una della gare più blasonate delle corse su strada degli anni Settanta ed Ottanta.
E proprio grazie a Renzo De Tomasi e ai ragazzi  del Rally Club Isola Vicentina una volta all'anno gli appassionati driver di ieri e di oggi possono divertirsi alla guida delle loro auto su queste strade , chiuse al traffico per l'occasione, grazie anche alla fattiva e convinta collaborazione delle amministrazioni locali, con in prima fila quella del Comune di Chiampo.
Così, domenica mattina 19 novembre ben 120 concorrenti con le loro auto storiche e moderne si sono dati appuntamento nel centro della cittadina dell'alto vicentino per prendere il via di questa quattordicesima edizione di quella che è stata di fatto l'ultima gara della stagione agonistica 2017.
Centosettanta i chilometri di percorso, con lo svolgimento di tre prove cronometrate da ripetersi per tre volte, con una formula 'a ronde' decisamente riuscita. Tanto il divertimento per i driver e per il folto pubblico sui tornanti delle 'classiche' : Nogarole, Mistrorighi e Molino, prima dell'arrivo finale a Chiampo nel pomeriggio. Ed alle affollate premiazioni dello stand della Pro Loco, alla fine, tanti applausi per i  vincitori Enzo Scapin e Ivan Morandi con la Lancia Beta Coupè, portacolori della scuderia organizzatrice che, fin dal via, hanno preso il comando della gara, seguiti da vicino da Andrea Giacoppo e Anna Luigia Battistella con la Lancia Fulvia del Team Bassano, e dai terzi classificati dell'assoluta Andrea Pilastro e Barbara Pozza sulla A112 Abarth della Scuderia Mite ( quella che fa correre i ragazzi non vedenti e ipovedenti). La coppia della scuderia MITE è stata anche la più applaudita della serata , perchè l'altro equipaggio del Mite, quello formato da Leo Fabbri E Sonia Cipriani con la Volvo Amazon, aveva fatto segnare i migliori tempi nelle prove cronometrate, ma non hanno potuto figurare nella classifica assoluta perché Leo Fabbri è un Top driver, e  quindi partecipa senza concorrere alla classifica  nelle gare di regolarità turistica.  A loro va la soddisfazione di essere quindi i vincitori morali di questa quattordicesima edizione del Mariano Dal Grande. 
Proprio per questa specialità si preannunciano novità regolamentari per l'anno prossimo, novità che comunque l'organizzatore Renzo De Tomasi sta già studiando per mettere in calendario un'edizione del Dal Grande 2018 divertente come tutte le precedenti.

“E’ Festa”: concerto del Gruppo “Caronte” alla Franzoni Auto - Divisione Classic




La Franzoni Auto Srl e la Divisione Classic di Brescia (www.franzoniauto.com ), sono stati domenica 19 Novembre 2017 il palcoscenico per un Concerto del Gruppo Caronte dal titolo “E’ Festa” eseguito in occasione dei festeggiamenti per i 30 anni di attività del Gruppo musicale.
E’ Festa era la traduzione italiana del brano, “Celebration”, della PFM, la Premiata Forneria Marconi la storica formazione di rock progressivo, che agl’inizi degli anni ’70 su ispirazione di Mauro Pagani (proveniente dai Dalton), suggerì il nome di una forneria di Chiari (BS) che egli frequentava.
E’ stata un occasione quindi di Festa ma di cultura musicale nella quale il gruppo costituito da :
 Alice Mafessoni  flauto, Alberto Martinelli  violino, Gabriele Miglioli violoncello, Elena Trovato arpa,Luigi Signori pianoforte e voce, hanno eseguito brani musicali con arrangiamenti e virtuosismi che hanno spaziato dagli anni ’60 alla fine degli anni ’70. Ecco alcuni esempi : Dik Dik “Senza luce” (cover di a wither shade of pale dei procol harum), per approdare alla citata PFM. Le Orme con “Sguardo verso il cielo”. Il Banco del mutuo soccorso, alle volte chiamato solo Banco con la traccia II di “Passaggio”.  I New Trolls con “Agadio” e allegro dal Concerto Grosso. Gli Area con “Luglio agosto settembre nero”  Per concludere con Finardi “Musica Ribelle” e De Andrè che con la PFM ci regalò “Il Pescatore” .
Un percorso musicale ben interfacciato dalle presentazioni di Luigi Signori e Elena Trovato che hanno inserito i brani anche nel contesto storico nei quali sono nati. Si parla del periodo 1965-1979 periodo ove per qualcuno era già finito il boom economico, quel boom economico che era segno di entusiasmo e profonda fiducia nel futuro. Un esempio fu la vettura che motorizzò l’Italia dal 1955 al 1969, la Fiat 600. Ecco che la Divisione Classic ha quindi esposto nella scenografia una stupenda Fiat 600 Prima serie vetri scorrevoli del 1956, vettura che ha una storia particolare in quanto ordinata da tre sorelle che per emanciparsi, nel 1956, presero tutte e tre la patente per poi ordinare il sogno italiano dell’automobile e della libertà di mobilità dell’epoca : la Fiat 600. Ma le donne sono protagoniste anche delle rivendicazioni femministe che dal 1968 chiederanno maggiori equiparazioni agli uomini. Negli anni ’70 sempre le donne saranno protagoniste per due referendum : Divorzio e Aborto. Infine l’avventura della seconda metà degli anni ’70 delle radio e televisioni private che superando le censure diffusero la musica popolare, che al contrario del termine, era musica impegnata non solo politicamente, ma anche culturalmente e proprio musicalmente. Poi arriveranno le radio e televisioni commerciali e tranni alcuni casi, questo mondo svanì.
Tutto questo messo in musica e scena dal Gruppo Caronte che è stato premiato con un ascolto attento e composto, del selezionato pubblico su invito. Scroscianti applausi ai quali il Gruppo, ha ricambiato con due bis : Something’s gotta Hold on me e House of the rising sun, con il supporto del tenore Gianfranco Cerreto  e della cantante Sabrina Olivieri .
Una Festa del rock italiano in un contesto inconsueto, quello di una Concessionaria, come la Franzoni Auto Srl, ma significativo di quello che è anche l’impegno culturale di questa azienda da 50 anni nel panorama bresciano e che nel 2016 ha festeggiato i primi 20 anni con il Gruppo FCA ed è la prima realtà che ha al suo interno una Divisione Classic dedicata alle vetture di interesse storico.