giovedì 26 dicembre 2019

LA COPPA GIULIETTA&ROMEO 2020 SI AFFACCIA SUL LAGO DI GARDA

Fervono i preparativi per la seconda edizione della Coppa Giulietta&Romeo, la manifestazione di regolarità classica organizzata dall'Automobile Club Verona in collaborazione con AC Verona Historic e ACI Verona Sport che tornerà in scena i prossimi 7-8 febbraio come appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche 2020.

Rispetto all'edizione 2019 disputata lo scorso novembre, l'evento ridisegnerà sensibilimente i suoi connotati sia per adeguarsi al format del campionato, sia in ragione di un importante cambio di location. L'evento farà infatti base a Bardolino, una delle più suggestive cittadine sulla sponda veronese del Lago di Garda. L'importante variazione è stata resa possibile dalla collaborazione con l'Amministrazione Comunale di Bardolino, l'Associazione Albergatori, Federalberghi e Bardolino TOP che hanno fortemente voluto il fulcro dell'evento sul Benaco.

La manifestazione si svolgerà già a partire da venerdì 7 febbraio con le verifiche sportive e tecniche ospitate presso l'Hotel Caesius, centro direzionale della corsa. Sempre in questa struttura verrà allestita anche dal direzione gara, la cerimonia di premiazione e il buffet finale. Le procedure di verifica proseguiranno poi solo su prenotazione e per un numero ridotto di concorrenti sabato 8 febbraio al mattino, prima della distribuzione radar e della partenza. Il parcheggio carrelli sarà al Camping Comunale di Bardolino.

Lo start della gara verrà dato sul lungolago Zanardelli intorno alle ore 10:00 di sabato 8 febbraio prima di affrontare i 180 chilometri di percorso con oltre 60 prove cronometrate. La cerimonia d'arrivo, sempre sul lungolago, è prevista per le ore 16:00 mentre la location che ospiterà il light lunch di metà giornata sarà svelata a breve. Ammesse al via vetture costruite fino al 1990 e 35 vetture moderne in coda.

Interessante iniziativa sarà il CAT, Chrono Ability Training, una sorta di sessione di prove libere su pressostati che sarà organizzata al venerdì nell'area Prandini adiacente al parcheggio carrelli, con un paio di rilevamenti cronometrici e uno schermo per la visualizzazione in simultanea dei tempi. L'area sarà disponibile per tutti i concorrenti che potranno così impostare gli strumenti e usufruire di una sessione extra di allenamento prima della corsa.

Oltre alla Coppa Giulietta&Romeo, la manifestazione attribuirà anche il prestigioso Trofeo Luciano Nicolis e metterà in palio alcuni premi speciali di pregio, tra i quali l'ospitalità per un soggiorno per due persone a Phucket, in Thailandia, un'iscrizione gratuita per l'edizione 2021 e altre sorprese che saranno comunicate nelle prime settimane dell'anno nuovo.

Le iscrizioni apriranno il prossimo giovedì 2 gennaio e i moduli si potranno scaricare sul sito www.coppagiuliettaeromeo.it<http://www.coppagiuliettaeromeo.it>

“C'è grande fermento e motivazione da parte di tutto il gruppo di lavoro per questa seconda edizione della Coppa Giulietta&Romeo – ha detto il Presidente dell'Automobile Club Verona Adriano Baso – avere ottenuto la titolazione a Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche è un grande onore e la volontà è quella di offrire una gara davvero indimenticabile ai partecipanti, non solo dal punto di vista sportivo. Il Lago di Garda offre scenari stupendi, soprattutto nel periodo in cui si svolgerà l'evento, distante dai caotici mesi estivi quando i turisti prendono d'assalto le sponde del Benaco. Tante novità e un nuovo inedito percorso che sarà svelato a breve sono gli ingredienti per un weekend di sport, passione e auto d'epoca assolutamente da vivere”.

sabato 21 dicembre 2019

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA STELLA ALPINA 2020

Dal 26 al 28 giugno 2020 si terrà la 35° edizione della Stella Alpina, tre avvincenti giornate di guida sui percorsi panoramici più belli delle Dolomiti. Madonna di Campiglio, Perla delle Dolomiti, accoglierà per la prima volta i partecipanti a questa indimenticabile rievocazione storica.
Il programma dell’edizione 2020 è stato rinnovato con un percorso che si sviluppa interamente su strade di montagna, un viaggio che porterà gli iscritti più vicini al cielo, guidando su alcuni dei più adrenalinici passi alpini.
Tre giornate indimenticabili su strade in alta quota, due notti a Madonna di Campiglio, partenza e arrivo a Trento sono solo alcuni motivi per iscriversi e partecipare a questa edizione che si terrà dal 26 al 28 giugno.
Natura incontaminata, panorami mozzafiato, curve e tornanti impegnativi, prove a cronometro, sono il mix di ingredienti che insieme creeranno un’avventura memorabile.
La gara partirà venerdì 26 giugno dal centro di Trento in direzione della rigogliosa Val Rendena, all’interno del Parco Naturale Adamello-Brenta, dove le leggendarie Dolomiti spiccano sullo sfondo circondate dalle bellezze naturali che solo questa valle è in grado di offrire. Gli equipaggi pernotteranno per tutta la gara a Madonna di Campiglio, località mondana e ricercatissimo luogo di villeggiatura.
Il sabato sarà indubbiamente una giornata emozionante, immersi all’interno del patrimonio UNESCO delle Dolomiti, gli equipaggi affronteranno prove contro il centesimo di secondo su strade panoramiche.
La giornata successiva, domenica 28, si passerà dal Lago di Garda per poi giungere a Trento dove si svolgerà la cerimonia di premiazione nella sede delle Cantine Ferrari.
Le iscrizioni
Le iscrizioni sono aperte e prevedono tariffe speciali fino al 28 febbraio. L’evento è organizzato in partnership da Scuderia Trentina e Canossa Events, per questo è prevista una quota agevolata per gli equipaggi che si iscriveranno sia a Terre di Canossa che a Stella Alpina.
Appuntamento a giugno

Per maggiori informazioni: www.stellaalpinastorica.it

venerdì 20 dicembre 2019

Il Rally Club Valpantena entra nelle scuole

Il 17° Revival Rally Club Valpantena visto dagli occhi dei bambini. È questo quello che è accaduto
alla scorsa edizione della regolarità sport numero uno in Italia, disputata dal 14 al 16 novembre a
Grezzana per la regia del Rally Club Valpantena.


Grazie all'iniziativa degli insegnanti Silvia Leso, Pierangela Diana ed Emanuele Abello, supportati dal Dirigente
Scolastico Sergio Cavarzere, i bambini delle classi 1A e 1B della Scuola Primaria di Grezzana hanno partecipato
da protagonisti al Revival 2019. Nel corso della partenza di venerdì 15 novembre, le classi sono scese in Piazza
Ballini per assistere allo start, e insieme anche al Comandante della Polizia Municipale di Grezzana, Cataldo
Russo, hanno a turno preso la bandiera tricolore per dare le partenze alle vetture della gara.


Dopo questa simpatica esperienza, i bambini hanno proseguito l'attività in classe, disegnando a loro libera
interpretazione quello che avevano vissuto in mattinata. Al termine, il Rally Club Valpantena è stato invitato
presso l'Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli dove, davanti a tutti i piccoli protagonisti di questa iniziativa e
in presenza degli insegnanti già citati, del Dirigente Scolastico, del Comandante Russo e di Elisa Rossi, del
Corpo di Polizia Municipale, sono stati consegnati i disegni.


«È stata un'iniziativa unica e davvero emozionante» hanno commentato Roberto Brunelli, Presidente del Rally
Club Valpantena e Gian Urbano Bellamoli, componente del Comitato Organizzatore, che hanno partecipato
alla cerimonia di consegna dei disegni. «Spettacolare e suggestivo scoprire come nella mente dei bambini,
il Revival e le auto d'epoca abbiano preso forme diverse, per alcuni chiare per altri astratte, in una raccolta
di colori che meriterebbe di essere esposta in una bacheca. Nonostante la pioggia che ha interessato la
partenza con i loro ombrellini sgargianti, gli alunni non si sono fatti impensierire e hanno portato in Piazza
Ballini un bellissimo messaggio di gioia che solo i bambini sanno fare. Ringraziamo vivamente tutti coloro
che si sono prodigati per questa iniziativa, è stata davvero unica».
 

giovedì 19 dicembre 2019

MITTELEUROPEAN RACE 2020 SI CORRE DAL 29 AL 31 MAGGIO

L’edizione 2020 della Mitteleuropean Race si svolgerà dal 29 al 31 maggio. Il save the date è stato lanciato in occasione di Auto e Moto d’epoca di Padova, la più celebre fiera italiana dedicata al mondo delle auto storiche, e ora è il momento di annunciare le più importanti novità della quinta edizione.
La prima è che le Mitteleuropean Race organizzata dal team di Adrenalinika (i triestini Maurizio De Marco, Riccardo Novacco e Susanna Serri) si svilupperà in due tappe, ma con percorsi paralleli studiati ad hoc per soddisfare sia le esigenze di chi desidera la pura competizione con il cronometro della gara di regolarità, sia per appagare chi ama gli eventi votati al turismo che così avrà più tempo per perdersi tra le peculiarità di storia e natura del Friuli Venezia Giulia e della Slovenia. 
La seconda novità è che sono allo studio diverse attività collaterali (tra cui il Galà dinner Total White del 30 maggio sera con le premiazioni dei vincitori assoluti della Mitteleuropean Race) con l’intenzione di coinvolgere la città e i turisti presenti in Piazza Unità D’Italia che in questo modo diventerà punto di riferimento non solo per la partenza e l’arrivo della carovana di auto storiche.
La terza novità, visto che la Mitteleuropean Race si fonda coerentemente su tre pilastri, quello dell’agonismo con la gara di regolarità ad altissimo livello, quello a dimensione turistica per essere strumento di marketing territoriale in Italia e nel mondo (con la partecipazione di equipaggi anche da Giappone ed Argentina), è squisitamente culturale e si lega al desiderio di promuovere le visioni mitteleuropee proposte da Trieste. Infatti la Mitteleuropean Race intende far vivere in anteprima agli iscritti della manifestazione, con la speciale Coppa Trieste Città della Scienza, alcuni contenuti e luoghi che dal 5 a 9 luglio trasformeranno il capoluogo regionale in capitale europea della scienza in occasione di ESOF (Euroscience Open Forum) 2020.
La Mitteleuropean Race, co-organizzata con il Comune di Trieste, è stata sostenuta già dalla prima edizione dalla Regione Friuli Venezia Giulia, da Promoturismo Fvg e con il supporto dii Aci Sport. Segui le news su: Facebook, Twitter, Instagram e sul sito: www.mitteleuropeanrace.it. E

lunedì 16 dicembre 2019

ECCO IL CALENDARIO CIREAS E DEL TNR PER IL 2020

Ecco per tutti gli appassionati il calendario del Campionato Italiano Regolarità per Auto Storiche: si inizia l'8 febbraio con la Coppa Giulietta e Romeo.

• COPPA GIULIETTA E ROMEO: 8 Febbraio
• COPPA CITTÀ DELLA PACE: 29 Febbraio
• TROFEO CAVE DI CUSA: 20/22 Marzo
• 8° VALLI BIELLESI - OASI ZEGNA: 19 Aprile
• TARGA AC BOLOGNA: 10 Maggio
• SAN MARINO REVIVAL: 22/23 Maggio
• XVI BAIA DELLE NINFE: 13/14 Giugno
• 15^ LA MILLECURVE: 27/28 Giugno
• CAMPAGNE E CASCINE 2020 - XVIII COPPA 3T: 11/12 Luglio
• XX CITTÀ DI LUMEZZANE: 12/13 Settembre
• LA MARCA CLASSICA 2020: 26/27 Settembre
• LA COPPA D’ERA: 31 Ottobre

Anche il Trofeo Nazionale Regolarità si rinnova nel 2020 inserendo a calendario la Wine Cup e la Rievocazione storica Passo di Rigano Bellolampo mentre esce di scena il Mendola History. Dopo il successo del 2019, il TNR si conferma anche per il 2020 come ottima occasione di sfida per i driver che non si sono ancora guadagnati i gradini più alti delle priorità conduttori.

• COLLINE DEI GONZAGA (MN) 15/16 Febbraio
• WINE CUP (LI) 7 Marzo
• RIEVOCAZIONE STORICA PASSO DI RIGANO BELLOLAMPO (PA) 5 Aprile
• TROFEO CIRCUITO DEL SAVIO (BO) 25/26 Aprile
• TROFEO COLLINE MORENICHE (MN) 30 Agosto
• CIRCUITO DELLE VALLI PIACENTINE (PC) 7/8 Novembre



99





AL SALONE RETROMOBILE A PARIGI VA IN SCENA LA TATRA


Al Salone Rétromobile dal 5 al 9 febbraio 2020 a Parigi expo Porte de Versailles la storia della Tatra: piccolo costruttore, grande storia.

Quando si pensa ad una automobile a motore posteriore raffreddato ad aria, si pensa a Volkswagen o Porsche. Eppure il precursore di questa invenzione non è tedesco ma cecoslovacco!
Audace, originale, tecnologico ed elitario, questo lo spirito che animava la Tatra che, malgrado lo sconvolgimento delle due guerre mondiali e cambiamenti politici radicali, si è sempre caratterizzata per la ricerca aerodinamica e la tecnica d'avanguardia.
Hans Ledvinka fu l’ingegnere che ha marcato la stoiria di Tatra per le sue soluzioni tecniche rivoluzionarie comme lo châssis a tubo centrale, le ruote indipendenti, i motori raffredati ad aria e le carrozerie aerodinamiche.

sabato 14 dicembre 2019

COPPA MILANO SANREMO: ANCORA SCONTI PER L'ISCRIZIONE!

In vista delle festività natalizie, la segreteria organizzativa di Coppa Milano Sanremo ha deciso di estendere di una settimana la particolare scontistica per gli equipaggi desiderosi di partecipare alla gara più antica d’Italia. Pertanto il nuovo termine per usufruire dell’ agevolazione sulla quota di iscrizione è il 23 Dicembre, affrettatevi!
Molte le novità previste per la XII Rievocazione Storica, partendo dalle date: dal 2 al 4 Aprile 2020, nel rispetto delle prime manifestazioni. Un ritorno alle origini in chiave moderna, quest’anno con l’introduzione del passaggio nel suggestivo territorio delle Langhe con lo straordinario epilogo che vedrà gli equipaggi trasferirsi da Sanremo a Monte Carlo per celebrare lo storico gemellaggio che lega due luoghi simbolo del motorsport, quali l’Autodromo di Monza ed il Principato di Monaco.
Numerose le adesioni già pervenute dalla data di apertura delle iscrizioni, anche grazie al recente ingresso di Coppa Milano Sanremo nel Campionato Italiano Grandi Eventi marchiato ACI Sport e alla presenza della classe “Turistica” in grado di ampliare il pubblico di interessati e di coinvolgere anche i numerosi appassionati che desiderano sfidarsi sugli oltre 700 chilometri di gara  fra gli splendidi paesaggi che, come d’abitudine, verranno attraversati dalla gara.

NUOVO STRUMENTO DI RILEVAMENTO PROVE A MEDIA


Arriva un Nuovo sistema di rilevamento automatico per Prove di Media.
Le Prove di Media sono sempre più presenti in tutte le gare di regolarità anche in Italia. Non sono difficili, solo diverse da affrontare, anche per noi crono!
Per questo abbiamo sviluppato, insieme a giovani ingegneri elettronici e informatici un NUOVO SISTEMA DI RILEVAMENTO AUTOMATICO anche per le prove di media.L'abbiamo testato in laboratorio e in alcune gare e siamo pronti! Lo utilizzeremo ufficialmente Sabato 11 gennaio 2020 alla regolarità classica La Piccola Atene.

AREZZO CLASSIC MOTORS APRE ALLE NOVITA'

Arezzo Classic Motors. Tante le novità di questa edizione, fra cui  “110 anni Alfa Romeo - tra Sport e Stile”.
La Mostra tematica principale, dedicata al passato sportivo di Rossella Labate con il Museo di Arese, vedrà l’esposizione nel padiglione 6 di vetture anteguerra e modelli anni ’50/’60; la tematica, curata da Lorenzo Marzullo e Davide Zappalorto, consacrerà la Casa milanese nel suo 110° anniversario proponendo pezzi particolari che hanno fatto la storia, non solo sportiva, ma anche di stile, con carrozzerie speciali. Invece, presso lo stand della Polizia di Stato, si potranno ammirare alcuni veicoli Alfa Romeo provenienti dal Museo delle Auto della Polizia di Roma. Nel corso dell’evento verrà esposta anche una novità, naturalmente Alfa Romeo: si tratta della nuova Giulia Veloce turbo Q4, 2.0 turbo quattro cilindri a benzina da 280 CV, in dotazione alla Polizia Stradale di Roma. Il Registro Storico FIAT, nel padiglione Redi, svilupperà il tema del modello storico 124 in tutte le sue declinazioni: coupè, spider e Abarth. Il Club Saracino, patrocinatore storico dell’evento, anche quest’anno sarà presente nel padiglione 6 con un’area di 200 mq. dedicata alle “Instant Classic”, le vetture oggi già storiche che diventeranno d’epoca domani. Ancora, nel padiglione 5 verrà proposta una rassegna sulle auto SIMCA organizzata dalla Scuderia Chimera Classic Motors in collaborazione con SIMCA Club Italia: auto civili e da rally che fanno parte della storia di questa casa automobilistica.
Infine,  la Land Rover saluterà l’arrivo in primavera del nuovo Defender, icona del marchio inglese, con una rassegna di modelli storici.
Tra un mese esatto si apriranno le porte della manifestazione di motorismo storico più attesa del Centro Italia:
Ricco anche il settore dedicato alle moto: nello stand della F.M.I. ci sarà una retrospettiva del Fantic Motor Caballero che compirà i 50 anni, mentre nel padiglione Vasari, la Bimota Classic Parts curerà un’esposizione di modelli dell’azienda riminese.

Anche per questa edizione, il sabato mattina saranno ospitati gli studenti degli Istituti Tecnici della città e domenica pomeriggio, dopo le ore 14.00, l'organizzazione ha istituito uno speciale pacchetto per le famiglie in cui pagheranno solo gli adulti, indipendentemente dall'età dei ragazzi.
Per maggiori informazioni: www.arezzoclassicmotors.com
Orari: sabato 8,30 – 19,00
domenica 8,30 – 18,00
Ingresso: € 12,00


martedì 10 dicembre 2019

Team Bassano sul podio al Giro Monti Savonesi

Nuova gara a calendario e nuovo podio per il Team Bassano: alla prima edizione del Giro Monti Savonesi Storico, il team dall'ovale azzurro si è infatti messo in bella evidenza grazie alla terza posizione assoluta conseguita da Gabriele Noberasco con la BMW M3 Gruppo A condivisa assieme a Fulvio Gangi; per il popolare "Odeon" una prestazione positiva impreziosita dallo scratch sull'ultima speciale, in una gara nella quale il fondo viscido ha indubbiamente favorito le trazioni integrali. Dei quattro equipaggi al via, all'arrivo anche quello formato da Stefano e Massimo Carminati che hanno portato al traguardo l'Opel Ascona SR 1.9 Gruppo 2 in ventisettesima posizione assoluta, aggiudicandosi la propria classe. Non hanno invece concluso il rally, entrambe per problemi al cambio, l'Opel Corsa GSI di Enrico Canetti ed Angelo Pastorino e l'Autobianchi A112 Abarth di Saro Pennisi ed Angelo Bregliasco.
Dalla gara di regolarità sport, un'altra bella soddisfazione grazie a Massimo e Matteo Migliore che hanno portato alla vittoria assoluta l'Opel Kadett GT/e.
Nel fine settimana si è anche corso in Sicilia il Rally Tindari Storico che ha visto la Porsche 911 SC Gruppo 4 di Pietro Tirone e Giacomo Giannone, chiudere al quinto posto assoluto e al primo di classe.
Ancora regolarità, infine, con la disputa di un Revival Valpantena flagellato dal maltempo nella prima tappa; a chiudere col miglior piazzamento sono stati Andrea Giacoppo e Nicola Randon su Lancia Fulvia HF, i quali grazie ad una buona seconda tappa sono risaliti fino alla quarta posizione pari merito con altro equipaggio, ma la discriminante li ha posizionati al quinto. Scorrendo poi l'assoluta, in posizione 39 si piazza la BMW 325i di Marco Dal Fitto e Alessandro Rigon; oltre la centesima posizione le Lancia Rally 037 di "Febis" e Osvaldo Finotti e di Max Girardo con Elio Baldi, l'Opel Kadett GT/e di Mattia e Mario Scarabottolo, la Porsche 911 RS di Antonio ed Eva Orsolin.

lunedì 9 dicembre 2019

DAL 23 AL 26 GENNAIO AL VIA LA 32/MA WINTER MARATHON

Mancano 2 settimane alla chiusura delle iscrizioni alla Winter Marathon, la più affascinante e longeva gara invernale di regolarità per auto storiche a calendario ACI Sport (giunta alla 32ª edizione) che avrà luogo come da tradizione a Madonna di Campiglio dal 23 al 26 gennaio 2020.
Ad attendere gli equipaggi un nuovo tracciato di oltre 450 km con 13 passi dolomitici, 65 prove cronometrate e 6 di media da affrontare nuovamente in 2 tappe: la prima, inedita, giovedì 23 in notturna lungo la Val di Sole con sosta sul Passo del Tonale e la seconda venerdì 24 attraverso le strade e i passi più famosi del Trentino-Alto Adige con la suggestiva sosta cena sul Passo Gardena.
Le registrazioni possono essere effettuate sul sito internet entro la mezzanotte di domenica 22 dicembre collegandosi alla sezione "2020 > ISCRIZIONE ONLINE" e successivamente spedite al Comitato Organizzatore tramite e-mail o fax, unitamente alla copia della ricevuta di pagamento della tassa.
Alla manifestazione sono ammesse tutte le vetture costruite entro il 1968 oltre a una selezione di modelli di particolare interesse storico e collezionistico costruiti entro il 1976; a partire da questa edizione saranno iscrivibili anche auto sprovviste dei documenti sportivi solitamente richiesti, in questo caso le penalità acquisite durante la gara saranno moltiplicate per un coefficiente 3,00.

X EDIZIONE DEL TERRE DI CANOSSA DAL 16 AL 19 APRILE 2020!

Sono passati 10 anni dal primo Terre di Canossa, e così la X° edizione del Terre di Canossa sarà un evento da favola!! La prossima edizione si svolgerà dal 16-19 Aprile 2020 e sarà un pellegrinaggio in diversi luoghi medievali che furono parte del regno di Matilde di Canossa nel XII Secolo. La gara partirà da Salsomaggiore Terme con la serata di gala nel Castello di Tabiano, costruito dalla famiglia Pallavicino nel X Secolo. Venerdì attraverseremo gli Appennini per raggiungere le Cinque Terre e il meraviglioso borgo marinaro di Lerici, fino a concludere la giornata come di consueto a Forte dei Marmi. Il Sabato ci dirigeremo verso il Circuito del Montenero, che ospitò il Gran Premio d'Italia nel 1937. Il percorso passerà anche per uno dei tratti più spettacolari della Via Aurelia, reso famoso da Vittorio Gassman alla guida della sua Lancia Aurelia B24 nel grande film Il Sorpasso. Domenica attraverseremo nuovamente gli Appennini per tagliare il traguardo a Quattro Castella presso il Castello di Bianello, dove il 28 Febbraio del 1077 l'Imperatore Enrico IV incontrò Papa Gregorio VII per chiedere il suo perdono. Terre di Canossa sarà ancora una volta un emozionante percorso enogastronomico tra le ricette della tradizione e la creatività dei migliori chef stellati, che culminerà con l'immancabile beach party a Forte dei Marmi. La gara si svolgerà su un percorso di circa 600 km e prevederà prove di media e sfidanti prove a cronometro, studiate anche nel rispetto delle auto meno recenti e meno manovrabili e di chi compete col vecchio cronometro meccanico. L’evento sarà come sempre limitato a un massimo di 100 vetture per mantenere i più alti standard di ospitalità. Ricordiamo con piacere che Terre di Canossa è l’unico evento del settore a porre grande attenzione all’ambiente. L’organizzazione da alcuni anni ha infatti volontariamente adottato il protocollo CarbonZero, che impone l’adozione di tutte le misure utili alla riduzione dell’impatto ambientale e calcola le emissioni residue di gas climalteranti, che vengono azzerate con la piantumazione di alberi nell’Appennino Tosco-Emiliano.

domenica 8 dicembre 2019

LA COPPA MILANO SANREMO NEI GRANDI EVENTI

Si terrà dal 2 al 4 aprile 2020 la Coppa Milano Sanremo, che da quest'anno festeggia l'ingresso della Coppa all'interno delCampionato Grandi Eventi ACI Sport.
Un traguardo importante che certifica il livello sportivo della manifestazione e che premia il lavoro svolto dagli organizzatori fino ad ora.

giovedì 5 dicembre 2019

CAMBIO DI DATA PER LA PICCOLA ATENE

Cambio di data per La Piccola Atene, la gara che si terrà a Sabbioneta. Anziché a inizio Dicembre, la data fissata è ora sabato 11 gennaio 2020. Sanarro i primi del 2020!.

'LA PICCOLA ATENE' A SABBIONETA L'11 GENNAIO 2020




Nuova data per la gara di regolarità classica 'La Piccola Atene' in programma a Sabbioneta in provincia di Mantova. Dopo il  rinvio del primo dicembre scorso per problemi meteo, l'ACI Sport ha confermato infatti la data per La Piccola Atene per SABATO 11 GENNAIO 2020, in pratica sarà la prima gara in assoluto del 2020.
Il Programma prevede la partenza dal centro di Sabbioneta alle 10.00
- Arrivo: ore 14.30
- 53 PC per circa 120 Km di tracciato su strade ideali per provare le auto indisturbati.
- Vetture ammesse: dal 1° al 9° Raggruppamento
Essendo a inizio anno l'Autoconsult organizzatrice della manifestazione si occuperà per rinnovo licenza e certificato medico dei concorrenti.
info@autoconsult.it

martedì 3 dicembre 2019

ALLA PECHINO PARIGI COL CMAE

Lunedì 9 dicembre, presso la sede del CMAE, in via Goldoni 1 a Milano, abbiamo organizzato una serata con protagonisti i nostri soci Matteo e Roberto Crippa, che condivideranno con noi, attraverso foto filmati e aneddoti, la loro fantastica esperienza alla Pechino – Parigi 2019, vissuta a bordo di una Alfa Spider del 1975.
Al loro fianco ci sarà anche Giorgio Schӧn, pilota e titolare della concessionaria Rossocorsa, che quest’anno ha partecipato al raid a bordo di una Ferrari Dino 208 GT4.
La serata sarà seguita da un aperitivo.

LA FORD MUSTANG DI JONNY HALLYDAY E LA LAMBORGHINI DI ROD STEWART



L'eleganza delle anteguerra a Rétromobile quest'anno con una eccezionale Mercedes-Benz 710 SS Sport Tourer di Fernandez & Darrin del 1929, la competizione con una Delahaye 135 S e un «Monstre » della 24 Heures du Mans, lo sport con la Ferrari 275 «la più competitiva del mondo», e glamour con la Ford Mustang di Johnny Hallyday del 1967 e la Lamborghini Countach di Rod Stewart !

LE YOUNGTIMERS DAL 5 AL 9 FEBBRAIO A PARIGI

Alla 45° edizione di Rétromobile a Parigi-Porte de Versailles dal 5 al 9 febbraio ci saranno, fra le molte esposizioni in occasione del Salone delle Auto d'Epoca, anche le youngtimers sportive degli anni '90. Le Youngtimers prendono così il davanti della scena con la presentazione, nazione per nazione, delle mitiche sportive più famose degli ultimi decenni del secolo passato.

Ufficializzate le date degli eventi sportivi Automobile Club Brescia 2020


Il 44° Rally 1000 Miglia si disputerà dal 16 al 18 aprile, secondo round del Campionato Italiano Rally, mentre il 50° Trofeo Vallecamonica accenderà i motori dal 31 luglio al 2 agosto, nuovamente titolato per il Campionato Italiano Velocità Montagna: queste  le date scelte dall'Automobile Club Brescia per i due principali appuntamenti sportivi del prossimo anno.

Il 44° Rally 1000 Miglia si disputerà dal 15 al 18 aprile come seconda prova del Campionato Italiano Rally 2020. La classica gara bresciana tornerà quindi a disputarsi in quella che fu la data di svolgimento delle ultime edizioni valide per il tricolore rally, proseguendo nella tradizione di essere uno dei round di apertura della serie.

Novità invece per il 50° Trofeo Vallecamonica, spostato avanti di una settimana rispetto alle ultime edizioni. La cronoscalata sarà l'ottavo round del Campionato Italiano Velocità Montagna 2020 ed entrerà nel vivo dal 31 luglio al 2 agosto sulle leggendarie rampe della Malegno-Ossimo-Borno.

Dettagli,  informazioni di servizio e novità riguardanti le due manifestazioni saranno disponibili sui siti ufficiali www.rally1000miglia.it e www.trofeovallecamonica.it oltre che sui canali social @rally1000miglia e @trofeovallecamonica.

lunedì 2 dicembre 2019

Trofeo A112 Abarth Yokohama: a Droandi la Coppa Terra



Sono Orazio Droandi e Fabio Matini ad inscrivere il proprio nome nell'albo d'oro della Coppa A112 Abarth Terra, la gara appendice al Trofeo A112 Abarth Yokohama, organizzato dal Team Bassano. Per la quinta volta, il Tuscan Rewind ha ospitato le "scorpioncine" già partecipanti al trofeo su asfalto, dedicando loro una speciale classifica; sei quelle in gara, quattro delle quali al traguardo di Montalcino.
Ad aver la meglio, dopo un iniziale testa a testa con Battistel, è stato l'equipaggio aretino formato da Orazio Droandi e Fabio Matini che con quattro successi parziali sulle cinque prove disputate, ha firmato la vittoria in una gara insidiosa soprattutto in alcuni tratti particolarmente viscidi ed impegnativi. Alle loro spalle i liguri Enrico Canetti ed Angelo Pastorino che si ritrovano a far equipaggio dopo un paio di stagioni e colgono una bella seconda posizione che chiude in bellezza l'annata 2019 che per motivi professionali si era fermata dopo l'estate.
E' una bella terza posizione, quella che colgono i toscani Marcogino Dall'Avo e Manuel Piras, al loro primo Tuscan in chiusura di una stagione che li ha visti, gara dopo gara, integrarsi sempre più nel gruppo dei trofeisti con un progressivo miglioramento delle prestazioni in gara.
A chiudere la classifica in quarta posizione sono gli emiliani Amerigo Salomoni e Niccolò De Rosa, presenza fissa della gara su terra del Trofeo.
Due i ritirati: Luigi Battistel e Denis Rech appiedati dalla rottura del motore mentre è stato lo spinterogeno a fermare la gara di Marco Gentile e Thomas Ceron

Nuova esperienza al Tuscan per Balletti Motorsport

Rally su sterrato: croce e delizia per coloro che corrono con le auto storiche; ma sicuramente anche uno stimolo a mettersi alla prova come è avvenuto per i due amici bresciani Luigi Zampaglione e Ruggero Brunori che si sono schierati al via del Tuscan Rewind svoltosi a Montalcino lo scorso fine settimana. Il primo, Zampaglione, ha di fatto interrotto una lunga pausa dalle corse utilizzando la Porsche 911 SC/ RS Gruppo 4 messa a disposizione dai fratelli Balletti e, navigato dall'esperto Maurizio Barone, ha corso una gara finalizzata al puro divertimento conclusa realizzando la quattordicesima prestazione assoluta che è valsa la vittoria di classe; due posizioni più in basso, si piazza la Porsche 911 SC Gruppo 4 di Ruggero Brunori che al suo fianco aveva Marco Torlasco a leggergli le note e col quale ha colto la seconda posizione di classe dietro all'amico-avversario.
Per entrambi i piloti, la nuova esperienza è stata decisamente positiva considerato anche il percorso molto insidioso e scivoloso, oltre che scavato in diversi tratti dai precedenti passaggi delle vetture moderne transitate prima delle storiche. Soddisfatti anche dall'efficienza dei mezzi che non hanno lamentato alcun problema di sorta, grazie all'efficace lavoro svolto dall'assistenza della Balletti Motorsport.


domenica 1 dicembre 2019

ALLA SCUDERIA TAZIO NUVOLARI CON FORGHIERI E CUOGHI

E' stata una serata entusiasmante quella organizzata dalla Scuderia Tazio Nuvolari Italia a Mantova, il 18 novembre. Scopo della serata era la proiezione del film LE MANS 1966, che ricorda la grande sfida fra Ford e Ferrari nel mondiale Prototipi e non solo.
Ma l'occasione si è trasformata in una grande rivisitazione del passato, in compagnia dei protagonisti che quella stagione l'hanno vissuta davvero, da due parti opposte: l'Ing. Mauro Forghieri, in Ferrari, e il meccanico di Niki Lauda Ermanno Cuoghi, allora meccanico per il team Ford. C'erano anche altri due grandi piloti che hanno corso a Le Mans: Bruno Giacomelli (pilota di Formula 1 per il Team Alfa Romeo) ed Emanuele Pirro (che ha trionfato più volte alla 24 Ore di Le Mans).
Tanti i ricordi e tante le battute in questa serata, che ha soprattutto ricordato la combattività e la spontaneità delle corse di quei tempi.
La Scuderia Tazio Nuvolari Italia prosegue ora le sue attività nel campo dell'automobilismo sportivo, storico e non, soprattutto promuovendo conferenze, riviste, libri e filmati che ricordano piloti e primati di ieri e di oggi, ma con un impegno particolare: quello di promuovere, in accordo con ACI Mantova ed il Museo dedicato al pilota mantovano, la diffusione e il mantenimento del mito di Tazio Nuvolari.

venerdì 29 novembre 2019

L'EGITTO DI BELZONI A PADOVA

Al Centro Culturale  Altinate San Gaetano fino al 28 Giugno 2020 una mostra racconta l'avventurosa e affascinante vita di Giovanni Battista Belzoni, l'uomo che ha ispirato George Lucas nell'invenzione del suo noto personaggio di Indiana Jones.
Un personaggio fuori dagli schemi questo padovano, a cui va il merito di aver realizzato alcune fra le più importanti scoperte dell'antico Egitto. Dalle scoperte delle tombe di Abu Simbel agli scavi nel tempio di Karnak, dal trasporto del monumentale busto di Ramses II e dell'obelisco di File fino alla individuazione del varco d'accesso della piramide di Kefren, l'esposizione ricorda, fra quadri, statue, documenti la singolare vita di questo uomo gigantesco, che ha fatto di tutto: dal giostraio all'esploratore, dall'ingegnere al diplomatico.
L'Inghilterra la nazione in cui, oltre all'Egitto, ha vissuto più a lungo, le coste dell'Africa sul Golfo di Guinea il suo ultimo percorso di vita: poco più di quarant'anni, ma immensamente intensi.

VAN GOGH, MONET E DEGAS IN MOSTRA A PADOVA

A Padova fino al 1° marzo 2020 resta in mostra a Palazzo Zabarella la stupenda collezione di quadri dei coniugi Mellon: Van Gogh, Monet, Degas,  una vera raccolta di capolavori dovuta alla sorprendente sensibilità artistica di questa facoltosa famiglia americana che amava arredare le proprie case sparse per il mondo con piccoli ma scelti capolavori dei pittori più rappresentativi del '900.

I quadri più singolari sono le gentili vedute di Van Gogh e di Monet, ma non mancano splendide tele di Renoir, Manet, Cézanne e Gaugin, oltre ad alcune statue di Degas. Particolare anche la raccolta di quadri che rappresentano i cavalli, dei cui allevamenti la famiglia Mellon era famosa.

Una raccolta inedita che in transito da Padova ritornerà poi al Virginia Museum of Fine Arts.

LA PICCOLA ATENE

 
Tutto pronto per Domenica 1 Dicembre alla PICCOLA ATENE: partenza e arrivo a Sabbioneta per la regolarità classica che chiude la stagione.
  - 53 PC
- 1 Trofeo
- Strade riservate SOLO al nostro passaggio
- PC tecniche e da veri intenditori.
Per info: 328.6491345 - info@autoconsult.it

Il Rallye di Montecarlo nei racconti di Luciano Dal Ben

Si è tenuta, presso la sala conferenze del Centro Culturale Franzoni Auto Divisione Classic  di Brescia, un incontro per approfondire la conoscenza con un Rallye tra i più importanti, quello di Montecarlo. A presentarlo Luciano Dal Ben pensano i numerosi riconoscimenti ricevuti durante una carriera ricca di soddisfazioni, gloria e vittorie. Ben 402 gare, vincitore di 4 Campionati Italiani:, una carriera lunga oltre cinquant’anni: oggi come allora Luciano Dal Ben rappresenta uno dei migliori interpreti dello spirito degli intrepidi piloti di terra e di cielo, che si sono praticati a varie discipline dell’automobilismo sportivo. Il driver bresciano ha legato indissolubilmente il proprio nome
soprattutto a quello della Ferrari, storico marchio ambito da molti ma privilegio per pochi.

IL MEMORIAL DAL GRANDE INCORONA SENECI E CIPRIANI SU OPEL KADETT DEL CLUB MITE



Ben allertati dalle previsioni meteo, organizzatori e partecipanti al 16° Memorial Dal Grande erano pronti ad una gara accompagnata dalla pioggia, ma nessuno si sarebbe aspettato il ritmo incessante col quale è scesa per tutta la giornata, mettendo a dura prova commissari di percorso e cronometristi; grazie però alla collaudata macchina organizzativa del Rally Club Team ben orchestrata da Renzo De Tomasi, ogni difficoltà è stata superata e tutto si è svolto nel migliore dei modi.

Cinquanta gli equipaggi verificati con le auto storiche ai quali si sono accodati i sedici con le moderne, hanno affrontato le prove cronometrate disseminate lungo il collaudato percorso con partenza ed arrivo ad Arzignano, la novità di maggior rilievo dell'edizione 2019.

Dopo una prima parte di gara che vedeva al comando la Citroen AX di Fabio Sorgato e Claudio Rosina, tallonati ad un punto da Adriano Pilastro ed Elisabetta Russo, la seconda ha visto la rimonta di Angelo Seneci e Sonia Cipriani su Opel Kadett GT/e che hanno preso il comando a tre quarti di gara ed incrementando il vantaggio sugli inseguitori nelle restanti prove, si sono aggiudicati con buon margine la gara delle auto storiche portando un nuovo alloro nelle bacheche del Progetto M.I.T.E.

Alle loro spalle dopo un eccellente recupero, si piazzano i compagni di squadra Giacomo Turri ed Elisa Moscato ed il podio viene completato da Ennio De Marin e Roberto Ruzzier su Lancia Fulvia Coupè, anch'essi autori di una progressiva rimonta. Ad occupare il quarto gradino dell'assoluta ci vanno Enzo Scapin ed Ivan Morandi con la Volkswagen Golf Gti, mentre Sorgato e Rosina si devono accontentare del quinto posto. Oltre alla vittoria assoluta, il Progetto M.I.T.E. si aggiudica anche la classifica dedicata alle scuderie.

Ed è ancora l'associazione bresciana fondata da Gilberto Pozza ad esultare grazie agli esiti della gara dedicata alle vetture "post 1990" che ha visto il successo sul filo di lana da parte di Jacopo Scoscini ed Edoardo Cipriani su BMW 320XD Coupè i quali proprio all'ultima prova cronometrata hanno centrato il "netto" che, sommato ai dieci punti accumulati dai precedenti leaders, ha consegnato la vittoria che va a premiare il duo dopo una stagione di ottimi piazzamenti. Sicuramente meno contenti erano Steve Dal Bò ed Enrico Coan su Peugeot 106 Rallye, che con un ultimo passaggio non perfetto hanno ceduto la vittoria per un solo centesimo di secondo. Al terzo posto la Subaru Impreza Sti di Andrea Nonnato e Thomas Mozzato seguiti dai "compagni di marca"Lorenzo Franzoso e Lorenzo Brignani con la versione SW della berlina giapponese. A completare la top five Marco Petrillo e Adil Zarid su Fiat Barchetta che contribuiscono anche all'ennesimo alloro per il Progetto M.I.T.E. che ha letteralmente sbancato il Memorial Dal Grande 2019.


BARCELLA-GHIDOTTI (FIAT 508) CONQUISTANO LA COPPA GIULIETTA&ROMEO



'Buona la prima!' Si è chiusa con un successo la prima edizione della Coppa Giulietta&Romeo, manifestazione di regolarità classica e raduno d'auto d'epoca Ruote nella Storia by ACI Storico che si è disputata sabato 23 novembre in provincia di Verona, tra Villafranca, Valeggio, il Monte Baldo e il Lago di Garda. Nonostante il maltempo tutto è filato per il verso giusto, con 53 vetture al via e una bella sfida sportiva con un percorso bello e affascinante , nonostante il maltempo e prove tecniche e impegnative. Una prima edizione della Coppa Giulietta & Romeo che sarà prova valida per il Campionato Italiano di Regolarità auto storiche Acisport già l'anno prossimo, aprendo i giochi per il titolo tricolore l'8 febbraio 2020.

Al termine, durante la cerimonia di premiazione, il Direttore dell'Automobile Club Riccardo Cuomo, ha infatti confermato i rumors delle ultime settimane: "L'edizione 2020 della Coppa Giulietta&Romeo è stata inserita da ACI Sport nel calendario del Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche. È una grandissima soddisfazione per tutta la squadra cheha lavorato in questi mesi per mettere in piedi questo evento, un riconoscimento che ci spinge ora a dare ancora il nostro meglio per l'edizione del prossimo anno. L'edizione 2020 è a calendario per sabato 8 febbraio» ha aggiunto il Presidente Adriano Baso, apripistadi questa edizione con una stupenda Delage D6-70, «e sarà confermata nelle prossime settimane quando i calendari saranno ufficializzati dalla Federazione. Sarà un altro momento molto importante per tutto l'Automobile Club Verona, che ha saputo riportare il Campionato Italiano Regolarità Auto Storiche a Verona con una manifestazione che unisce tanti esperti e tanti appassionati, cuore pulsante del mondo dell'automobile, sia essa d'epoca o sportiva".
Tornando in cronaca, la Coppa Giulietta&Romeo classifica con coefficienti in favore delle auto più anziane e si è disputata su 47 rilevamenti al centesimo di secondo, tipici delle gare di regolarità. A vincere al traguardo del Museo Nicolis sono stati Guido Barcella e Ombretta Ghidotti su Fiat 508C della Scuderia AMAMS Tazio Nuvolari. Secondo posto per Franco Spagnoli e Giuseppe Parisi, su un'identica vettura della Franciacorta Motori. Terzo gradino del podio per Riccardo Roversi e Michele Fabio Bellini su Fiat 1100/103 della Scuderia Brescia Corse.Barcella-Ghidotti hanno fatto man bassa di trofei, e hanno portato a casa anche la classifica senza coefficienti, a dimostrazione di una media davvero invidiabile, e la classifica che ha premiato gli equipaggi composti da una coppia, in onore proprio al nome della manifestazione dedicata a Giulietta&Romeo.La Lancia Fulvia Coupe 1.3S di Giorgio e Marco Bossi, del Club Orobico Bergamo Corse ha conquistato la classifica equipaggi Under 40, mentre la scuderia Franciacorta Motori ha conquistato la Coppa Scuderie.
La seconda parte del percorso, con 20 rilevamenti, ha generato invece la classifica del Trofeo Nicolis,senza coefficienti. I concorrenti si sono quindi messi nuovamente in gioco per scrivere il proprio nome sulla prestigiosa coppa in cristallo che rimarrà ora conservata al Museo Nicolis fino alla prossima edizione. A vincere l'equipaggio della Franciacorta Motori composto da Andrea Malucelli e Monica Bernuzzi, su una inconsueta Fiat Duna 70. Alle loro spalle secondo posto per Barcella-Ghidotti, vincitori della CoppaGiulietta&Romeo, e Riviezzo-Vincenzi su Innocenti Mini Cooper MK3 della scuderia Nettuno Bologna.

Seconda tipologia di evento è stato invece il raduno “Ruote nella Storia” by ACI Storico intitolato“Memorial Cabianca” con 11 vetture iscritte tra cui alcuni bellissimi pezzi. Riconoscimento speciale, oltre aduna targa ricordo per tutti i partecipanti, è stato consegnato alla Lancia Fulvia Zagato 1.3S di Marco Pitondoe Maristella Zangrandi, di AC Verona Historic, ai quali Andrea Cabianca ha consegnato un quadro |

giovedì 14 novembre 2019

ARRIVA LA NEVE E LA WINTERACE SI PREPARA

Sono già aperte le iscrizioni all'Ottava edizione della WinteRaceSuper Classica ACISport la cui partecipazione è riservata a 70 vetture costruite entro il 1976. iLa gara si preannuncia emozionante e piena di novità. Una delle più particolari è il numero di passi da valicare, ben 11 di cui 8 sopra i 2000 metri. Ma non è tutto. Lungo i 400 chilometri di percorso, tutti in territorio italiano, divisi in due tappe di circa 200 km l’una, quest’anno si svolgeranno prove su strade chiuse come quello dell’incantevole villaggio di Siror, a poco più di 1 km da Fiera di Primiero, dove è prevista una sosta nel centro della città con una calorosa accoglienza di figuranti in costumi locali.

lunedì 11 novembre 2019

SULLE STRADE DEL 2020

Si prospetta un 2020 fitto di appuntamenti imperdibili per gli appassionati, costellato di edizioni speciali e anniversari tutti da vivere.
Ecco alcuni degli appuntamenti principali organizzati da Canossa Events:

16-19 Aprile: La primavera parte con la X edizione del Terre di Canossa che percorrerà come sempre le millenarie strade di Matilde di Canossa, Regina d’Italia del 12° secolo. Per festeggiare il decimo compleanno, l’organizzazione sta preparando un’edizione speciale, con alcune imperdibili novità nel percorso e nelle location, ma anche tanti attesi classici…

2-7 Giugno: La leggendaria Modena Cento Ore festeggia il suo 20° anniversario…
Sarà un’edizione unica, con percorso completamente rinnovato, tappe in location suggestive e adrenaliniche prove in circuito e su strade chiuse al traffico. Come sempre, solo cento equipaggi selezionati potranno festeggiare con noi un momento così speciale…

26-28 Giugno: La Stella Alpina percorrerà le meravigliose strade del Trentino, attraversando i passi più suggestivi delle Dolomiti. Paesaggi mozzafiato, calda ospitalità, prove in montagna… questi gli ingredienti di un evento diventato ormai un appuntamento imperdibile per chi ama le auto classiche e le vette.

Maggio-Ottobre 2020: Canossa Events annuncia Canossa Grand Tours, un nuovo progetto di viaggio che abbraccia la passione per la guida con il turismo di lusso, un modo assolutamente originale di vivere il “Bel Paese” a bordo di una flotta di cabriolet Fiat 595 Abarth Cabriolet progettate in edizione limitata.
Canossa Grand Tours nasce dall’idea della crociera, nella quale gli ospiti possono godere non solo dei punti di arrivo, ma anche del tragitto da una destinazione alla successiva, accompagnati dall’organizzazione di Canossa Events. La “rotta”, ripetuta ogni settimana da maggio a ottobre, comprende città partirà settimanalmente da Milano ed esplorerà città e aree ricche di fascino: Firenze, Modena la Motor Valley, la Versilia e le Cinque Terre. Sarà un'esperienza gastronomica di grande qualità e naturalmente il piacere di guidare su strade panoramiche in compagnia di altri appassionati con il vento tra i capelli.

16-27 Novembre 2020: Arabian Roads… Sei pronto a vivere un sogno? Sali a bordo di questa nuova avventura che ti porterà dal Mar Rosso all’Oceano Indiano e al Golfo Persico, attraversando le montagne, i deserti e le città del Regno dell’Arabia Saudita, i Sultanato dell’Oman, e gli Emirati Arabi. Un'avventura di dodici giorni per auto classiche e sportive attraverso la storia, la cultura e la bellezza naturale della penisola arabica.

FERRARA MATCH RACE DALL'OFFICINA FERRARESE UNA NUOVA GARA DI REGOLARITA'





Il Club Officina Ferrarese ha concluso la stagione agonistica 2019 con una nuova manifestazione il 'Ferrara Match race', una nuova formula di manifestazione di regolarità che si è svolta domenica 10 novembre sulla pista in terra battuta dell'Ippodromo Cesare Fiaschi che grazie alla alla disponibilità dell'amministrazione comunale per l'occasione è stata interamente riservata alle auto storiche.
Ad ideare questa nuova formula (già sperimentata ma solo come corollario in altre manifestazioni di regolarità l'appassionato presidente del club ferrarese Riccardo Zavatti ed il padovano Stefano Bovio, direttore di ippodromi. E al via si sono presentati in 32 concorrenti (numero massimo previsto dagli organizzatori) , con qualche nome noro della specialità a darsi battaglia
Sugli 880 metri della pista, per l'occasione, suddivisi in quattro settori percorsi contemporaneamente da quattro concorrenti che hanno preso il via ognuno da una delle quattro postazioni, per le due manche di qualificazione che determinavano una prima classifica generale. Dopo un breve lunch, nel pomeriggio il via alle sfide in un torneo 'all'italiana' ed eliminazione diretta (con il primo classificato contro l'ultimo e così via), fino ad arrivare ai quarti di finale, alle semifinali ed alla finalissima che ha visto sfidarsi i migliori a suon di 'netti'. Alla fine dopo una sfida al cardiopalma la vittoria assoluta è andata ai ferraresi Fabbri-Bertieri sulla Volvo Amazon, che hanno battuto di pochi centesimi Verza e Santin su VW Polo, al terzo posto in solidaria il sempre più bravo Fabio Sorgato su Porsche Sc della Padova Autostoriche che ha battuto gli altri padron idi Casa De Angelis- Sisti su A112.
Alla fine a sancire il bilancio più che positivo di questa prima edizione del Ferrara Match Race è stato un lungo applauso tributato dai concorrenti agli organizzatori, tanto che il presidente del Club Officina Ferrarese Riccardo Zavatti ha già annunciato di mettere in calendario per metà giugno 2020 la seconda edizione di questa nuova formula della regolarità che permette a piloti e navigatori di divertirsi con i cronometri e le loro auto sul filo del centesimo di secondo senza tante spese e le estenuanti attese per la pubblicazione delle classifiche. Una formula nuova, semplice, dinamica e che avrà di certo un futuro nel gran mondo delle auto storiche.

5 FEBBRAIO 2020:APRE RETROMOBILE


A Parigi dal 5 al 9 febbraio, apre le porte Rétromobile, il Salone dell'auto e Moto Storico di Parigi.
Quest'anno tante le novità, fra le quali una sezione tutta dedicata ai trattori d'epoca.
E poi Aston Martin, FIAT, Mercedes, Lamborghini: quasi 700 espositori nei Padiglioni dell'Expo di Paris-Versailles per ripercorrere la storia dell'automobilismo!
www.retromobile.fr

LA GRANDE CORSA:VINCONO MAIOLO E VALLANO, A MONTINI IL RALLY

foto di G&P Foto

Non è stato solo il rally storico a tenere banco nella Grande Corsa a Chieri: sono state infatti due le gare di regolarità che hanno interessato quarantaquattro equipaggi; ventuno nella sport giunta alla quarta edizione e ventitrè in quella a media, una delle grandi novità della manifestazione organizzata da Amici di Nino in collaborazione con il Club della Ruggine.
REGOLARITÀ SPORT – Partono subito dopo il rally i ventuno equipaggi che si giocheranno la vittoria
sulle otto prove di precisione; dalle previsioni pre gara, è un quartetto quello sul quale cercare i nomi
dei futuri vincitori e le previsioni vengono rispettate grazie al successo, il secondo dopo quello del
2016, da parte di Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini in gara con la Renault Alpine A110. Per
l'affiatato duo la gara era iniziata in sordina, ma grazie ad un'efficace seconda parte, hanno preso il
comando con autorità volando verso la vittoria sancita da un netto distacco sui secondi classificati
Arturo Barbotto e Roberta Giacchino sulla Fiat 124 Spider Europa; terzi con la Fiat 850 Coupè
Roberto Viganò e Pieraldo Giacobino a sole due penalità dai secondi. Seguono poi, in quarta
posizione assoluta Massimo e Matteo Migliore su Opel Kadett Gt/e e quinti chiudono David De Faveri
con Marco Blotto in gara con una Peugeot 205 Rallye. Nota per Luca Fiore ed Elio Garelli costretti al
ritiro per noie meccaniche alla loro Lancia Fulvia HF mente erano secondi assoluti.
REGOLARITÀ A MEDIA – Era molto attesa la prima edizione della disciplina che sta lentamente
creandosi una nicchia di seguaci, grazie anche al Campionato Italiano da poco concluso. Spinti dal
desiderio di offrire una nuova opportunità ai regolaristi, gli organizzatori della Grande Corsa hanno
voluto scommettere sulla media, utilizzando per la prima volta in Italia l'efficiente servizio
cronometraggio gestito da Blunik; ne è venuta fuori una gara con novanta rilevamenti, gestiti in
modo preciso, veloce e soprattutto, senza alcun reclamo inoltrato alla Direzione Gara.
Passando alla parte sportiva, i primi ad iscrivere il proprio nome nell'albo d'oro sono stati i freschi
Campioni Italiani Maurizio Vellano e Giovanni Molina che hanno festeggiato nel migliore dei modi la
trionfale stagione, aggiudicandosi con l'Audi 80 Quattro anche la Grande Corsa. Alle loro spalle Paolo
Marcattilj e Francesco Giammarino su Porsche 911 S staccati di 4.1 penalità; sul terzo gradino del
podio Roberto Rovetta e Carlo Merenda su Fiat 124 Spider con un gap dalla vetta di 10.2 penalità. Al
quarto posto si classifica la Lancia Fulvia Coupè di Enrico Scotto e Fabrizio Mazzoni e la top five viene
completata dall'Opel Corsa di Paolo Bonfante e Claudio De Giorgis. Fermi a causa di un'uscita di
strada della loro Lancia Delta Integrale, i possibili outsiders Marco Gandi.

domenica 10 novembre 2019

REVIVAL RALLY CLUB VALPANTENA



81 vetture ed esemplari da sogno. Il 17° Revival Rally Club Valpantena replica ancora una volta la favola della manifestazione organizzata dall'appassionato club veronese che dal 14 al 16 novembre a Grezzana e dintorni, a nord di Verona, vedrà al via della regolarità sport più importante d'Italia equipaggi da tutta Europa.
Ancora una volta l'affetto dei piloti è stato notevole, con numeri da capogiro per tutti gli appassionati che si preparano a vivere un weekend di passione e di amarcord. Ai nastri di partenza tutte le marche e i modelli più prestigiosi della storia del rally, con stupende vetture costruite entro il 1990 tutte in allestimento corsa in un tripudio di livree e allestimenti che si giocheranno la vittoria non a velocità ma a precisione sui rilevamenti al centesimo di secondo posti al termine delle Prove Cronometrate a Tempo.
Questi alcuni numeri: 30 BMW, 29 Opel, 28 tra Fiat e Abarth, 19 Lancia, di cui 2 Stratos e 7 Rally 037, 17 Ford, 17 Porsche di cui ben 15 911 di ogni sorta, 7 spettacolari Audi Quattro, 13 Peugeot tra cui la mostruosa 205 T16 Gruppo B e poi ancora Renault, Autobianchi, MG con la stupenda e rarissima in Italia 6R4 Gruppo B in livrea “Computervision” di Bresolin-Pollet. Ma non finisce qui. L'elenco iscritti completo è disponibile sul sito www.rallyclubvalpantena.it
A rappresentare una grande novità di questa edizione, oltre al percorso rinnovato più snello e dinamico, sarà il Tributo Lancia Rally 037, con ben 7 esemplari che partiranno per primi sul percorso. La celebre e indimenticata berlinetta a trazione posteriore disegnata dall'Ing. Sergio Limone, capace di tenere testa alle ben più competitive Audi a trazione integrale, è forse il modello che, insieme alla Delta S4, rappresenta l'orgoglio italiano nel mondo dei rally. Tre saranno quelle nella iconica livrea “Martini”, ivi compreso l'esemplare ex Bettega di “Febis”-Finotti (Team Bassano), che chiuse al secondo posto il Rallye Sanremo 1984. Rarissima in Italia la livrea “Olio Fiat” che Whitehouse-Wood porteranno sulle prove del Valpantena, così come l'inedita, per il Valpantena, colorazione “Shell” della vettura di Covini-Brega.

A capitanare il gruppo delle Lancia Rally 037 sarà un grande amico del Rally Club Valpantena, “Lucky” Battistolli in coppia con Luigi Cazzaro. “Lucky” è ormai una presenza fissa alla regolarità sport veronese e anche quest'anno non ha potuto mancare, così come il figlio d'arte Alberto Battistolli al via insieme a Lorenzo Tinozzi, anima di Epic Rally Tribe, sulla Ferrari 308 GTB in livrea “Oliofiat”.

Fortissima la risposta degli equipaggi stranieri con ben 21 vetture provenienti da Austria, Germania, Regno Unito e Svizzera. Stupenda laPeugeot 205 T16 di Kedward-Saunders, esemplare ricostruito a partire dai pezzi originali ex ufficiali di casa Peugeot. Interessante per il pubblico il trittico composto da Maurer-Lutz (KFZ Maurer), Gaubinger-Prack e Pommer-Neumaier (Pommer Sport) con le spettacoli Audi Quattro, ma non saranno i soli.

Come sempre di grande affetto anche la presenza di equipaggi veronesi, ben 68, che si contenderanno il trofeo dedicato all'amico Maurizio “Buri” Todeschini, anima del Rally Club Valpantena scomparso qualche anno fa. Tra gli equipaggi scaligeri da tenere in considerazione per la classifica ci sono sicuramente Faccio-Gaio su Opel Kadett GTE (Pro Energy Motorsport) freschi vincitori del Due Valli Classic. In lizza anche Carcereri-Maresca (Peugeot 205 GTI/Scuderia Palladio Historic), Campara-Valbusa (Opel Manta GTE/Scaligera Rallye), Zanchi-Gonzi (VW Golf GTI/Scaligera Rallye) quinti lo scorso anno. Menzione speciale poi per la famiglia Canteri con Canteri-Todeschini (Fiat 131 Abarth/Scaligera Rallye), Canteri-Canteri (Ford Escort/Raetia Corse), Canteri-Todeschini (BMW M3/Scaligera Rallye) e Canteri-Brunelli (BMW M3/Scaligera Rallye) da sempre sostenitrice del Revival così come la famiglia Alberti e le sue Alfa Romeo Alfetta GTV con Alberti-Campara (Velo Motorsport) e Alberti-Veira Machado (Pro Energy Motorsport).

Per la vittoria assoluta galloni del favorito ad Andrea Giacoppo che in coppia con Daniela Grillone Tecioiu tenterà di bissare il successo 2018 al volante della Lancia Fulvia HF per i colori del Team Bassano. Ci riproveranno sicuramente anche Mozzi-Biacca (Opel Kadett GTE) già vincitori nel 2012 e Coghi-Coghi (Opel Ascona 400/Scuderia Palladio Historic) vincitori nel 2017. La lista degli esperti regolaristi include ovviamente anche Argenti-Amorosa(Porsche 911T), l'equipaggio del progetto M.I.T.E. Franzoso-Russo(Autobianchi A112 Abarth), Scapin-Morandi (Lancia Beta Montecarlo/Rally Club Team), Bentivogli-Marani (Fiat 124 Abarth/Racing Team Le Fonti), ma la lista prosegue anche se per ragioni di spazio sarebbe impossibile nominare tutti.

Inizio ufficiale del Revival Rally Club Valpantena sarà la serata inaugurale di verifiche sportive e tecniche alla Alberti Lamiere di Lugo di Grezzana dove, grazie alla disponibilità e ospitalità della famiglia Alberti, concorrenti, team e appassionati potranno godere di una serata di passione e divertimento giovedì 14 dalle ore 16:00 alle ore 22:00 circa. La prima tappa, venerdì 15 novembre, scatterà da Grezzana Piazza Ballini alle ore 9:31 e affronterà le prove cronometrate a tempo di “Busoni” (km 5.00), “Praole” (km 7,25), “Casotti” (km 4,38) da ripetere per due volte oltre alla spettacolare “Lepia” (km 1,15). Sabato 16 novembre la seconda tappa con doppio passaggio su “Roverè” (km 6,92) e “San Francesco” (km 6,95), più le prove di “Alcenago” (km 12,200) e nuovamente “Lepia” (km 1,15). Arrivo a Grezzana dalle ore 16:31. Immancabili soste a Villa Arvedi, Cantine Bertani oltre alle new entry Villa Ca' Vendri, Supermercato FRAC di Stallavena e Concessionaria Dorauto di San Martino Buon Albergo.


70 anni del Vespa Club d'Italia.

“I Grandi Trofei del Vespa Club d’Italia” dalla celeberrima Collezione Marco Romiti, allestita in occasione dei 70 anni dalla fondazione avvenuta a Viareggio il 23 ottobre 1949, saranno esposti per la prima volta fuori dalla Sede istituzionale al Museo Nicolis.
I preziosi trofei, conquistati dai vespisti italiani in variegate occasioni sportive e turistiche, verranno mostrati in tutto il suo splendore di stile e raffinatezza tecnica.
Rappresentano anni di vera passione, cresciuta insieme all’Italia del boom economico, della “Dolce Vita” e alimentata da questo meraviglioso scooter che ha conquistato tutti gli strati sociali: la Vespa Piaggio, capolavoro dell’arte industriale italiana, in tutto il Mondo è da sempre interpretata come sinonimo di stile, buon gusto, progresso, libertà ed emancipazione femminile.
Nell'occasione oltre al celebre “Trofeo del Turismo” del 1950, pezzo unico, alcune rare pietre miliari Vespa: la 98 de 1946, le Sport del 1952 e 1953, e la mitica 125 di “Vacanze Romane” con Audrey Hepburn e Gregory Peck.
La mostra, allestita con la collaborazione specialistica del Vespa Club d’Italia, sarà presentata alla stampa e aperta al pubblico:
sabato 16 novembre alle ore 11:00 al Museo Nicolis
Saranno presenti il Presidente del Vespa Club d'Italia, Roberto Leardi con tutto il consiglio direttivo nazionale e Marco Romiti.
Un movimento che solo in Italia conta 67.000 iscritti e 570 club di appasionati.

venerdì 8 novembre 2019

VIVA L'ALPINE!

C.R.A.G.I. CLUB RENAULT ALPINE GORDINI ITALIA alla Fiera di Padova ha avuto grandissimo successo grazie allo stand aperto per tutta la durata della Fiera Auto e Moto d'Epoca e sempre affollatissimo.
 Il viaggio di quest’anno alla Fiera di Padova consolida la passione dell’auto di un tempo che non muore mai. Difatti al PAD. 2 – le due ALPINE S sfrecciano via dalle due vetture storiche: dalla rossa Alpine Renault A110 1600S gr 4 di Marco e dalla muscolosa A310 V6 in livrea Calberson di Edy che… si incontrano. Abbiamo impiegato quasi tre ore per sistemarle nei 64 mq di stand, condiviso con ALPINE, al fine di presentarle al meglio e riservare per noi, CRAGI e Alpine, degli spazi fruibili per le rispettive attività. Sopraffino lo sfondo nero con i nostri due loghi a braccetto, brillante l’illuminazione, video sulla produzione ALPINE con inserite le immagini che trasmettono il fascino della storia, stringato lo spazio rimanente, arredato con cura, caratterizzato da corner Alpine per la modella Martina in prima linea, che raccoglieva gli appassionati del marchio Alpine, e sotto lo sfondo il tavolino bianco con le sedie per la segreteria ‘storica’, due totem bianchi con logo Alpine / GRAGI e storia del CRAGI ed uno nero, utilissimo come magazzino per le scatole di Prosecco. Per finire in allegria un desk alto, nero, con 3 sgabelli per i brindisi a Prosecco versato da bottiglie con etichetta celebrativa dei 30° del CRAGI, opera del ns Nicolò: i brindisi che si sono susseguiti con Soci ed appassionati del Marchio ALPINE. Nei primi quattro padiglioni facevano bella mostra sia le auto più belle del passato che quelle in circolazione. Nel nostro padiglione, il numero 2, c’erano i Registri ed i Club storici: da quello dell’Alfa Romeo con la stupenda Giulia Quadrifoglio/ 64, alla Lancia Ardea, alla Jaguar ZK/58, allo stand della Zirek Torinese. Che dire: una grande festa, riuscita alla grande, con al giovedì una frequenza raffinata e tranquilla e nei tre giorni seguenti a dir poco assordante, talvolta tanto compressa che temevamo per l’incolumità delle auto. Meno male che alcuni Soci, tra cui la fedelissima Cica accompagnata da suoi uomini, hanno contribuito con squisiti prodotti regionali, sia dolci che salati, che hanno accompagnato i molti brindisi succedutisi con i Soci in visita. Molti i Soci presenti e che hanno rinnovato in Fiera l’adesione per l’anno 2020 Due gli appassionati di Alpine e Renault sportive che si sono iscritti per la prima volta. IL DIRETTIVO ringrazia i due Soci EDY e MARCO che hanno collaborato esponendo le vetture, per la disponibilità e la pazienza dimostrata e si impegna a migliorare le operazioni di allestimento e dis allestimento che portano seco sempre qualche sorpresa. Incontri in Fiera a Padova Alla cena organizzata a Torreglia, la sera di giovedì 24 u.s. per festeggiare i “Trent’anni” del CLUB RENAULT ALPINE GORDINI ITALIA, ha partecipato una ventina di Soci, tra cui il portavoce di ALPINE. Nella sala riservata tutta per noi, si poteva tranquillamente parlare da un capo all’altro dei tavoli disposti a ferro di cavallo. Raffinato e ottimo il menù. I ripetuti brindisi hanno fatto apprezzare lo spumante celebrativo, non solo per l’etichetta sulla bottiglia. Gran finale con la torta che riportava al centro la storica losanga del Club. Nei quattro giorni sono venuti a trovarci una quarantina di Soci, provenienti dalle diverse Regioni d’Italia: è stata l’occasione ideale per incontrarsi, scambiare saluti e dare moltissime informazioni e consigli. Due i nuovi Soci che hanno approfittato del benefit riservato per chi si iscrive in Fiera per l’anno successivo. Moltissime le fotografie e le risposte alle domande dei tantissimi visitatori che si sono rivolti con fiducia al CRAGI. UN INCENTIVO AD AFFRONTARE LA PROSSIMA FIERA: AUTOMOTORETÒ a Torino dal 30 gennaio al 2 febbraio 2020. Viva l’ALPINE

mercoledì 6 novembre 2019

ALLA COPPA GIULIETTA E ROMEO PER VEDERE VERONA


Occasione unica e imperdibile per visitare Verona e dintorni la prima edizione della Coppa Giulietta e Romeo, organizzata dall'ACI a Verona, il 22 e 23 novembre.

AREZZO CLASSIC MOTORS CON ALFA ROMEO



110 anni Alfa Romeo - tra Sport e Stile”, sarà questa la tematica centrale della XXII^ edizione di Arezzo Classic Motors l'11 e 12 gennaio 2020. Per l’occasione verranno esposte, nel padiglione 6, vetture anteguerra e modelli degli anni ’50/’60…ma è presto per svelare il nome delle auto, peraltro già definite da Stefano Sangalli, organizzatore della manifestazione: “Mi auguro che questo tema, che mi è stato proposto da due millennials, sia d’interesse per i visitatori che ogni anno giungono ad Arezzo da tutto il Centro Italia”.



LA GRANDE CORSA COMINCIA ORA...



E' alle porte l'oramai tradizionale appuntamento di fine stagione con La Grande Corsa, il rally storico che si svolgerà a Chieri nel fine settimana, giunto alla terza edizione dopo l'esordio del 2016 come regolarità sport, manifestazione nella quale la Balletti Motorsport si mise in grande evidenza, affidando a Walter Rohrl l'Audi Quattro Gruppo B.
Cresciuto grazie a diverse validità acquisite, il rally chierese promette una sfida di alto livello sia per la vittoria assoluta quanto per il Memory Fornaca nel quale sono ancora in gioco Alberto Salvini e Davide Tagliaferri, già due volte secondi assoluti nel 2017 e 2018 sia nella gara che nel trofeo, con la Porsche 911 RSR Gruppo 4 sulla quale risalgono dopo la vittoria all'Elba dello scorso settembre.
Sarà invece il debutto assoluto per la nuova Porsche 911 SC/RS in versione Gruppo B con la quale si schiereranno al via Edoardo Valente e Jeanne Revenu, al rientro in gara dopo una prima parte di stagione disputata con la Subaru Legacy, vettura quest'ultima che sarà invece condotta in gara dal pilota corso Ange Mathieu Martinetti che partecipa per la prima volta alla Grande Corsa, affiancato da Virgigne Mauriel.
Il programma della gara prevede le verifiche a partire dalla tarda mattinata di venerdì 8 e la cerimonia di presentazione degli equipaggi nella prima serata; sabato 9, la disputa delle otto prove speciale - quattro da ripetere - con l'arrivo a Chieri previsto dalle 17.30.

venerdì 1 novembre 2019

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA COPPA GIULIETTA E ROMEO



Si sono aperte da qualche giorno le iscrizioni alla nuova Coppa Giulietta&Romeo, la gara di regolarità organizzata dall'Automobile Club Verona in collaborazione con ACI Verona Historic e ACI Verona Sport in programma il prossimo sabato 23 novembre.

I documenti e tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.coppagiuliettaeromeo.it o sulla pagina Facebook www.facebook.com/coppagiuliettaeromeo

L'evento, gara per auto d’epoca nella cornice fiabesca di Verona, è davvero molto atteso da tutti gli appassionati. La Coppa Giulietta&Romeo sarà una gara di regolarità classica che si svolgerà tra le colline scaligere e il Lago di Garda. Alla gara sarà abbinato il raduno “Ruote nella Storia” by ACI Storico intitolato “Memorial Cabianca” e tutto l'evento presenterà prove cronometrate collinari e scenografiche con suggestivi scorci sul lago.

La giornata prenderà il via dal Castello di Villafranca alle ore 9:45, dopo le procedure di verifica che si terranno dalle 8:00 alle 9:00 al Museo Nicolis. La prima metà del percorso porterà i concorrenti a Torri del Benaco attraverso stupendi scenari tra la Val d'Adige e il Monte Baldo, con la pausa di metà giornata dalle 12:30 alle 13:30 presto il Ristorante-Pizzeria “Al Porto”, sul lungolago. Seconda frazione di ritorno a Villafranca, dove l'arrivo al Museo Nicolis è previsto alle 16:15, seguito intorno alle 18:00 dalle premiazioni e dal buffet di arrivederci.

La manifestazione prevede due eventi in uno. La gara di Regolarità Classica sarà composta da 49 pressostati che assegneranno la Coppa Giulietta&Romeo. I concorrenti della Gara Classica competeranno poi su successive 20 prove cronometrate che assegneranno il Trofeo Luciano Nicolis, il prestigioso riconoscimento in vetro che viene custodito di anno in anno all'interno del museo.

Seconda tipologia di evento sarà il raduno “Ruote nella Storia” by ACI Storico intitolato “Memorial Cabianca” che percorrerà invece tutto lo scenografico percorso fino a Torri del Benaco, pausa di metà giornata. I suoi partecipanti potranno affrontare anche 41 prove cronometrate facoltative tutte distribuite nella mattinata. Ruote nella Storia è il progetto promosso da ACI Storico e organizzato dagli Automobile Club provinciali che a grande richiesta dopo il successo 2019 aggiungerà l'appuntamento di Verona, luogo di grande fascino, patrimonio Unesco, pronto ad ospitare le stupende vetture storiche. Come da tradizione anche l'appuntamento di Verona unirà al concetto di raduno e visita culturale del luogo che ospita la manifestazione, una parte sportiva priva di contenuti agonistici, composta da 41 pressostati facoltativi e titolata “Memorial Cabianca”.

Dopo la pausa di metà giornata a Torri del Benaco, gli equipaggi iscritti alla Gara Classica continueranno in seguito con le prove del Trofeo Nicolis mentre coloro che avranno scelto la tranquilla scampagnata di Ruote nella Storia, si dirigeranno verso il Museo Nicolis di Villafranca - celebre culla della passione automobilistica veronese riconosciuta in tutto il mondo come una vera meta di culto - per il buffet, premiazioni e saluti finali.

Per informazioni ulteriori è attiva una info line curata dall'Automobile Club Verona al numero 045.8538788 o via mail scrivendo a info@coppagiuliettaeromeo.it