lunedì 18 febbraio 2019

FIERE E MERCATINI

Calendario fiere e mercatini 2019:






AUTOMOTOCICLO D'EPOCA FIERA DI RIMINI
                                        9/10 FEBBRAIO




PIACENZA EXPO     16/17 MARZO
Mostra mercato scambio auto e moto d'epoca




BASSANOEXPO         6/7 APRILE
Mostra scambio auto moto cicli ricambi


10° MOSTRA SCAMBIO A BADOERE DI MORGANO (TV)
in Piazza La Rotonda a Badoere
                                      25 APRILE




7° EDIZIONE MODENA MOTOR GALLERY
Mostra/mercato auto e moto d'epoca
                                 21 E 22 SETTEMBRE

venerdì 15 febbraio 2019

PARTE IL BETTEGA!






Dal 16 al 17 Febbraio a Bassano del Grappa, si svolgerà l’edizione 2019 della Coppa Attilio Bettega, una gara di regolarità classica per auto storiche organizzata da Rally Club 70 di Romano d’Enzolino per commemorare il grande campione trentino.

Una competizione apprezzata dagli amanti del volante e del cronometro, caratterizzata da un itinerario che si snoderà fra le Prealpi bellunesi e trentini, ricco di neve e ghiaccio che ricorda molto il Rallye di Monte-Carlo e che una volta si chiamava Coppa dalla Favera.
I partecipanti partiranno da Bassano del Grappa, paese molto caro a Attilio Bettega dato che durante gli anni ‘70 iniziò a correre per la scuderia Bassano Corse, sabato 16 alle 14:00 circa per affrontare un percorso di circa 400 km che metterà a dura prova piloti, navigatori e macchine.
Le numerose PC saranno disputate tutte in alta quota, quindi catene e pneumatici chiodati saranno d’obbligo, negli splendidi paesaggi del Massiccio del Grappa, Colombera, Valnevera, Valstagna, Piangrande, Passo Rolle, Passo Brocon e Passo Gobera solo per citarne alcuni. La Coppa terminerà alle ore 3:00 di domenica a Piovega di Sotto.

FANTARADUNO DI PRIMAVERA!

Il RIVS aspetta tutti gli appassionati di auto storiche domenica 17 marzo a Padova per una giornata in famiglia, all’insegna della condivisione e del divertimento per grandi e piccini! Il percorso prevede quattro tappe in altrettante province venete: Padova, Venezia, Treviso e Vicenza. Con rientro a Padova per il pranzo e pomeriggio ludico.
I bambini potranno divertirsi nel vasto parco giochi che offre: tappeti elastici, vasche di palline, arrampicata, percorso tibetano e gonfiabili da favola. I grandi potranno sfidarsi ai tavoli da gioco, verranno organizzati tornei di carte e di calcio balilla.
Appuntamento alle 9.00 presso l’Associazione è Fantasia, via Ticino 11 Padova.
ISCRIZIONE E COSTI
Per partecipare al raduno inviare una mail a raduni@rivs.it indicando il numero di partecipanti ed eventuali intolleranze alimentari. Il costo, comprensivo di colazione e pranzo, è di Euro 45 per gli adulti e di Euro 15 per i bambini (da 0 a 16 anni). Pagamento in loco.
PROGRAMMA
Ritrovo ore 9.00 con partenza ore 9.30 da Parco è Fantasia, Padova
- ore 9.00 colazione di benvenuto e operazioni di iscrizione c/o Parco è Fantasia, via Ticino n. 11 Padova
- ore 9.30 partenza dal Parco è Fantasia (PD)
- ore 10.15 arrivo a Noale (VE)
- ore 11.15 arrivo a Loreggia (PD)
- ore 11.45 arrivo a Castelfranco (TV)
- ore 12.30 arrivo a Marostica (VI)
- ore 13.30 arrivo al Parco è Fantasia - pranzo-
- ore 15.00 conferenza Il design automobilistico
- ore 15.30 conferenza La sicurezza sulla strada e l’inquinamento delle auto d’epoca
- ore 16.00 inizio tornei di gioco
- ore 17.00 premiazioni delle auto e dei vincitori dei tornei
http://www.rivs.it/news/fantaraduno-di-primavera-17-marzo-2019/2542/
locandina evento:http://www.entinoprofit.org/userfiles/images/fantaraduno.jpg
PROMEMORIA RIVS
Tesseramento 2019: il 31 dicembre sono scadute le tessere associative 2018, chi dovesse provvedere al rinnovo per l'anno associativo 2019, è pregato di scrivere a: iscrizione@rivs.it
Affiliazione club: se siete interessati a creare un nuovo club o ad affiliarne uno già operativo, sappiate che da oggi si può fare gratuitamente con la formula "club convenzionato". Chiedete info alla mail su esposta.
Convenzione Assicurativa: se avete contatti con qualche agenzia o broker locale, forniteci i dati, così potremo contattarla e proporre una convenzione.
Patrocinio: per ottenere il patrocinio RIVS per la vostra manifestazione, basta che scriviate a patrocini@rivs.it
Ufficio stampa RIVS
tel. 049.7801907
mail: ufficiostampa@rivs.it
http://www.rivs.it/

mercoledì 13 febbraio 2019

RIPARTE IL TROFEO NORD OVEST

Il 5° Trofeo Nord Ovest per auto storiche riparte anche quest'anno con tante novità.
Il Trofeo si disputerà su nove prove, si inizia il 10 marzo con il Memorial Nora Sciplino -Trofeo Ticino Group, organizzato da Auto Moto Storiche Varese (VAMS) con partenza a Vizzola Ticino in provincia di Varese. Il Trofeo prosegue poi il 24 marzo con il XXIII Memorial Eugenio Castellotti, a Lodi, organizzato dal Club Automoto storiche Eugenio Castellotti. La terza prova in programma il 14 aprile è la Coppa Lomellina, Trofeo Città di Garlasco, a Garlasco in provincia di Pavia a cura di HMS Ego Classic. Si va poi in provincia di Verbania, a Vogogna, per il Ciao Tommy Memorial Luca Falcioni, organizzato da Correre per un Sorriso. La quinta prova, l’1 e 2 giugno, è il XII Giro Notturno dell’Oltrepò Pavese, del Veteran Car Club Carducci, a Casteggio, in provincia di Pavia. Segue il 28 luglio il XXI Trofeo Renati, Bobbio – Passo Penice, a Bobbio in provincia di Piacenza, organizzato da Club Veicoli Storici Piacenza. Il 1° settembre si va in provincia di Biella con il Valsessera Jolly Club che ha in programma il XII Trofeo Valsessera. Il 22 settembre è di scena la Coppa della Valle d’Aosta, a Saint Vincent, organizzata dalla CAMEVA. Chiude To Remember Frank Pozzi di Correre per un Sorriso a Casale Corte Cerro in provincia di Verbania il 13 ottobre.
Il Trofeo Nord Ovest, che ha come brainstorm “la sicurezza stradale inizia dalla vista” anche per il 2019 ha come partner l’Oftalmica Galileo che mette in palio per i primi tre classificati dell’assoluta finale, per gli under 30 e per i Vintage, oltre alla Coppa premi speciali consistenti in lenti di ultima generazione speciali per guida.
Il 5° Trofeo Nord Ovest regolarità auto storiche 2019 è destinato a premiare tutti gli sportivi, conduttori e navigatori, che nel corso del 2019 parteciperanno agli eventi inseriti nel Calendario TNO delle manifestazioni per l’anno in corso. Tutti gli eventi con tipologia ludico-amatoriale regolaristica contemplati dal calendario 2019 sono validi per il TNO 2019.

Non è prevista alcuna quota d’iscrizione al Trofeo Nord Ovest Regolarità 2019 a carico dei partecipanti, che saranno automaticamente iscritti, con la partecipazione alle singole manifestazioni.
 Al TNO sono ammessi anche equipaggi residenti al di fuori della zona del Nord-Ovest.


Calendario 2019
10 marzo: Memorial Nora Sciplino -Trofeo Ticino Group
24 marzo: XXIII Memorial Eugenio Castellotti
14 aprile: Coppa della Lomellina – Trofeo Città di Garlasco
5 maggio: Ciao Tommy – Memorial Luca Falcioni
1 – 2 giugno: XII Giro Notturno Oltrepò Pavese
28 luglio: XXI Trofeo Renati
1 settembre: XII Trofeo Valsessera
22 Settembre: Coppa della Valle d’Aosta – Memorial Robert Trossello
13 ottobre: To Remember Frank Pozzi
 Ben 9 eventi! Uno in più rispetto al calendario presentato la settimana scorsa ad Automotoretrò.
In bocca al lupo a tutti gli equipaggi e buon divertimento!!!
Primo appuntamento:
10 marzo 2019
MEMORIAL NORA SCIPLINO- Trofeo Ticino Group
Vizzola Ticino (VA)
Organizzatore: VAMS
INFO: www.automotostorichevarese.it  
 segreteria@automotostorichevarese.com  
pierguenzi@gmail.com        335 8297153

www.trofeonordovestautostoriche.com

LESSINIA ALLA PARTENZA




Con la pubblicazione dell'elenco iscritti, il 9° LessiniaSport è entrato nella sua fase più calda. Venerdì 15 febbraio le verifiche sportive e tecniche apriranno ufficialmente la manifestazione che si prepara ad inaugurare il Trofeo Tre Regioni con le nove prove cronometrate a tempo che sabato 16 febbraio daranno vita ad una nuova intensa sfida sulle montagne della Lessinia.
L'evento curato dal Rally Club Valpantena, parte con 77 equipaggi al via, un ottimo risultato se considerato l'abbinamento con il nuovo rally storico 1° Lessinia Rally Historic. La Regolarità Sport sarà però l'evento di apertura della stagione per la specialità e prospetta una sfida assolutamente imprevedibile ed incerta, anche alla luce della nuova “Coppa Regolarità Sport” by Pro Energy Motorsport che debutta proprio in questo appuntamento.
Partendo dalla sfida per la vittoria, prima notizia importante l'assenza di Giordano Mozzi, il pilota che conta più vittorie nella manifestazione veronese, tre, compresa quella dello scorso anno e cinque risultati sul podio complessivi. Impegnato in Australia come team manager del Team Pedercini Racing di Superbike, Mozzi lascerà quindi aperta la sfida ai suoi usuali contendenti, a partire da Mauro Argenti e Roberta Amorosa (Porsche 911 T/Scuderia Palladio Historic) che tenteranno di bissare la vittoria del 2016. Chi insegue il massimo risultato senza averlo ancora colto è Andrea Giacoppo, che torna al Lessinia con Daniela Tecioiu Grillone sulla inossidabile Lancia Fulvia HF del Team Bassano. Sulla carta i due equipaggi sono i più accreditati alla vittoria, ma la lista dei regolaristi in aria da podio è molto lunga.
Marco Maiolo e Maria Teresa Paracchini (Porsche 911 RS/Loro Piana Classic Car Team) sono sicuramente tra questi, così come l'equipaggio di casa composto dai figli d'arte Alessandro e Francesca Zanchi (Volkswagen Golf GTI/Scaligera Rallye) che dopo gli stupendi risultati di fine 2018 sono pronti ad inaugurare la nuova stagione con un risultato di spessore. Debutto al LessiniaSport anche per Angelo Tobia Seneci in coppia con Elisabetta Russo (Opel Kadett GTE), forte equipaggio bresciano portacolori del Progetto M.I.T.E., scuderia che difenderà la vittoria 2018. Della compagine capitanata da Gilberto Pozza anche Giacomo Turri e Christian Garavello, vincitore con Mozzi lo scorso anno, su Fiat 128, oltre a Leonardo Fabbri e Sonia Cipriani (Volvo 144S). Per la prima volta al LessiniaSport anche il forte equipaggio toscano composto da Andrea Forzi e Roberto Farsetti (Renault R5 LS/Squadra Piloti Senesi), incognita per la classifica e attesi della vigilia.
Occhio anche a Iula-Cocconcelli (Opel Kadett GTE/Team Bassano), Carcereri-Maresca (Opel Kadett GSI/Scuderia Palladio Historic) e il funambolico trio made in Verona composto da Campara-Valbusa, sulla Opel Manta GTE ex Marata per i colori della Scaligera Rallye, Faccio-Gaio, Turazza-Turazza, entrambi su Opel Kadett GTE della Pro Energy Motorsport. Sempre tra i veronesi occhio di riguardo per Pezzo-Natali (BMW M3/Scaligera Rallye) vincitori della Coppa Lago di Garda 2018 e in grado di insidiare le zone alte della classifica, e Marcolin-Albieri (Fiat 124 Spider Rally/Rally Club Team).
Tra le vetture più belle impossibile non citare la Škoda 1000 MB di Petr e Martin Uhrik, per i colori della Murallying Classic, unico equipaggio straniero al via pronto a dettare legge in 1^ Divisione. Tutta da seguire anche la gara della stupenda Lancia Rally 037 di “Febis”-Finotti (Team Bassano), mentre una chicca scenica aleggia sulla partecipazione dell'equipaggio Team Bassano composto da Albertini-Lucchi, la cui Porsche 911, ex Riccardo Andreis, sarà colorata con una perfetta e rarissima replica Papper Jeans così come corse negli anni Settanta con Paolo Pasutti.
Da segnalare anche la partecipazione, come ospite della gara di Regolarità Sport, del deputato padovano Giovanni Battista Tombolato, membro della IX Commissione Trasporti, Poste e Telecomunicazione e portavoce del mondo delle competizioni. Guiderà una Opel Kadett 1.3 SR GR2 preparata da Carenini che fu utilizzata anche da Micky Martinelli.
Infine, uno speciale premio per le A112 Abarth già iscritte in buon numero all'evento. Se saranno infatti raggiunte le 10 iscrizioni tra le berlinette dello Scorpione, considerando tutte le tipologie di preparazione (70HP o 58HP), il Rally Club Valpantena restituirà la tassa di iscrizione al vincitore.Le A112 Abarth si adattano infatti particolarmente al percorso disegnato per la manifestazione del 15-16 febbraio, tecnico, sinuoso e particolarmente confacente alle caratteristiche prestazionali delle A112 Abarth. Se a questo si aggiunge il fatto che proprio in Lessinia, e nella vicina provincia di Vicenza, sono di base alcuni dei piloti più forti a livello nazionale tra queste vetture, il gioco è presto fatto e anche il pubblico ne potrà vedere delle belle.
Elenco iscritti su www.rallyclubvalpantena.it

STELLA ALPINA - ALPINE RALLY


Iscrizioni aperte e ancora tre settimane per iscriversi con la tariffa speciale "early booking" alla 34esima edizione della Stella Alpina, che si svolgerà nel cuore delle Dolomiti dal 28 al 30 Giugno.
 Il programma prevede la partenza e l'arrivo finale a Trento, un percorso che si sviluppa interamente su strade di montagna e due notti nei migliori alberghi di Moena, la fata delle Dolomiti.
 Un viaggio che vi porterà più vicini al cielo, guidando su alcuni dei più entusiasmanti passi alpini.
 Adrenalina garantita dalle tante prove a cronometro e da qualche migliaio di curve e tornanti, in una cornice di verdi pascoli e cime dolomitiche.
 La Stella Alpina è organizzata in partnership da Scuderia Trentina, Scuderia Tricolore e Canossa Events.

APERTE LE ISCRIZIONI AL COLLI ISOLANI



Era il 1999 quando l'allora Rally Club Isola Vicentina, club attivo dai primi anni '80, inizio l'attività organizzativa mettendo a calendario una gara di regolarità. All'epoca ne esisteva solo una tipologia e la “sport”, la “classica”, la “turistica” erano ancora termini sconosciuti; l'unica suddivisione era tra gli enti organizzatori nei quali le gare si identificavano: ASI che proponeva gare di un certo prestigio e livello, spesso su due e più giornate, e quelle CSAI che spaziavano da eventi della durata di una mezza giornata fino a quelli su due tappe valevoli per il Campionato Italiano di Regolarità.
Fu una scelta azzeccata quella della squadra capitanata da Renzo De Tomasi: la manifestazione crebbe di popolarità e consensi in breve tempo, grazie anche alla felice intuizione della creazione del Trofeo Tre Regioni sempre per opera del Rally Club Isola Vicentina, in collaborazione con altre scuderie della zona.
Nel 2005 fa la sua comparsa a calendario il 1° Rally Campagnolo Storico ed il Colli Isolani ne condivide il percorso partendo in coda; così fino al 2009 quando la regolarità abbinata al prestigioso rally cambia nome in Campagnolo Historic, che continua il proprio cammino con la tipologia della "Sport", sempre affiancato all'appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche.
Dopo dieci anni quindi, torna con la formula della regolarità turistica il “Colli” e sarà la gara di apertura dell'edizione 2019 del Trofeo Tre Regioni dedicato a questa disciplina.
Il programma prevede l'apertura delle iscrizioni sabato 2 febbraio e la chiusura delle stesse alle 20 di giovedì 28 febbraio. Tutto nella giornata di domenica 3 marzo lo svolgimento della gara, con le operazioni di verifica ospitate presso il bar Happy Days in via Vallorcola ad Isola Vicentina, nella fascia oraria 7.30 – 9.30.
L'attenzione si sposterà, poi, verso la centrale Piazza Marconi dalla quale alle 10.30 scatterà la vettura numero 1 che andrà ad affrontare il percorso di 193 chilometri lungo il quale saranno 21 le prove di precisione al centesimo di secondo. L'arrivo è previsto alle 16.30 sempre in Piazza Marconi e a seguire, le premiazioni.
Ulteriori informazioni ed il modulo iscrizione saranno disponibili al sito web www.rallyclubisola.it nella sezione dedicata.

ECCO LA STAGIONE DEL GAS CLUB GORIZIA




Il 19 gennaio , presso la sede del Club Gorizia Automoto Storiche sito a Mossa, si è svolta alla presenza delle Autorità, erano presenti il vice sindaco di Mossa Edi Kocina, l’assessore Andrea Bullitta,  e il Consigliere comunale di Gorizia Claudio Tomani, e i rappresentanti dei club regionali, presenti il Club dei 20 all’ora di Trieste, la Scuderia Regolaristi Friulani di Udine, il Club Ruote del Passato di Pordenone, la presentazione delle attività sociali che vedranno protagonisti i soci nel calendario della stagione 2019.
Il primo appuntamento è fissato per domenica 24 febbraio con il corso di regolarità, con una parte teorica la mattina nella sede del G.A.S. club, nel pomeriggio invece, dopo pranzo, ci sarà una lezione di allestimento dell’autovettura e quindi un giro turistico con prove di rilevamento. L’appuntamento è dedicato a chi si avvicina al mondo della regolarità ma l’anno scorso l’appuntamento ha visto la partecipazione anche di equipaggi più esperti.
Il 16 marzo invece vi sarà la consueta assemblea ordinaria annuale dei soci.
La manifestazione principale per la nostra associazione è la quindicesima edizione del Colli Goriziani Historic  che si svolgerà il 27 e il 28 aprile a Gorizia e nei paesaggi del Collio, colli orientali e vallata dello Judrio, nelle giornate di sabato 27 aprile con partenza prima vettura ore 14.00 e arrivo ore 18.00 a Gorizia , domenica 28 aprile con partenza prima vettura ore 9,30 sempre da Corso Verdi a Gorizia, confermatissimo l'arrivo in centro a Gorizia il sabato sera, con passarella nelle vie del centro città nella centralissima Corso Verdi.
Giunto oramai al quattordicesimo appuntamento, il 12 maggio verrà organizzato un giro turistico con partenza e arrivo sempre nella sede dove poi ci saranno i festeggiamenti per la fondazione del club, con pranzo e altre sorprese.
Domenica 16 giugno, presso la pista kart di Vertoiba in Slovenia, si svolgerà l’undicesima edizione di A tutto  G.A.S. – Piston Cup 2019, anche primo appuntamento del Trofeo Regolarità FVG: gli altri appuntamenti saranno organizzati dal Club 20H di Trieste, dalla Squadra Regolaristi Friulani e da Ruote del  Passato.
Nata per caso, si è deciso di ripeterla visto il successo riscosso da una formula pensata, alla pari del corso regolarità, per avvicinare il neofita a questa specialità sportiva automobilistica, ma che ha subito coinvolto e divertito gli equipaggi. La manifestazione è organizzata in gironi stile Champions League in modo da permettere anche ai più inesperti di cimentarsi in sfide con i piloti più smaliziati, consentendo a tutti di girare il più possibile.
Domenica 30 giugno sarà la volta delle Regine dei Rally (Lancia Delta, 037, Stratos, Fiat 131 e 124  Abarth, Alpine Renault, Audi A4, Renault 5 Turbo, Ford RS200, Opel Ascona, Peugeout 205 Turbo, Toyota Celica Turbo, ecc. ……in versione sportiva.) affiancata dal terzo raduno Lancia Fulvia.
Vista e organizzata come la festa del socio del G.A.S. club, con nessuna limitazione riguardante il tipo di veicolo con cui si partecipa, il Tour Isontino Classic ha anche una componente culturale con le varie visite, nelle edizioni passate, a musei e luoghi pregni di storia come Aquileia, ma anche le varie cantine produttori vitivinicoli della zona. Appuntamento a domenica 15 settembre con la manifestazione che come si concluderà con il consueto pranzo.
Il sette dicembre ci sarà la cena sociale di fine anno, durante la quale ci sarà la premiazione dei campionati sociali, piloti e navigatori, calcolati in base al numero di partecipazioni effettuate agli eventi del G.A.S. club o altri eventi esterni.
Trofei organizzati in collaborazione con altri club:
Trofeo Nordest Regolarità Autostoriche istituito su iniziativa del nostro club, del Club dei Venti all’Ora TS, di Ruote del Passato PN e del Club Serenissima Storico Conegliano, quattro importanti manifestazione nel panorama motoristico del triveneto:
06-07 aprile Trieste Opicina Historic - Trieste
27-28 aprile Colli Goriziani Historic - Gorizia
13-14 luglio Piancavallo Revival - Pordenone
07-08 settembre –Circuito di Conegliano - TV
Trofeo internazionale il circuito Alpe Adria Classic Challenge, che vedono coinvolte 4 nazioni Italia, Slovenia Austri e Croazia, con appuntamenti Mitteleuropei :
06-07 aprile: Trieste Opicina Historic (Club 20 all’ora) Trieste Italia;
27-28 aprile: Colli Goriziani Historic (G.A.S Club) Gorizia Italia;
16-18 maggio:  Karawanken Classic (Car Team Ferlach) Klagenfurt Austria;
25-26 maggio: Croatian Classic Marathon (Stari Kotaci) Zagabria Croazia;
20 settembre: Slovenjia Classic Marathon (Club Codelli) Lubliana Slovenia;
28 settembre: Tafrent Classic Sprint (Car Team Ferlach) Villach Austria.
Trofeo Regolarità F.V.G.:
16 giugno A tutto G.A.S. – Piston Cup 2019 Gorizia
23 giugno Manifestazione regolarità SRF Udine
01 settembre Ponti e Argini Pordenone
22 ottobre Aspettando la Trieste Opicina Trieste
Anche se non organizzate direttamente dal G.A.S. club, in calendario sono state inserite le manifestazioni svolte da club amici o con cui esistono rapporti di gemellaggio:
4 Maggio: Rally Vipavska Dolina (Slovenia);
17-19 Maggio: Histria Classic (Croazia);
11 Agosto: 10° Starodobnih Vozil Rally Stajerska (Slovenia);
23-26 Agosto: gita sociale a Stainz con partecipazione alla 21° Internationale Oldtimer Trophy Stainz (Austria);
27 ottobre: gita alla Mostra Auto d’Epoca di Padova.

COLLI GORIZIANI PREMIATI AD AUTOMOTORETRO




In occasione della 37° edizione della manifestazione fieristica Automotoretro' a Torino il Club Gorizia Automoto Storiche ha ricevuto dall'A.S.I. (Automotoclub Storico Italiano), l’ambito premio che ogni anno riconosce le migliori manifestazioni per auto e moto d'epoca.
Oggetto del prestigioso premio "Premio Speciale A.S.I.", l'evento internazionale Colli Goriziani Historic, risultato ancora una volta tra le migliori manifestazioni della stagione 2018.
Adesso tutto è già in moto per la prossima edizione nelle suggestive e meravigliose terra di Gorizia e nei territori del Collio e Carso Goriziano. Le iscrizioni alla 15° edizione del “Colli Goriziani Historic 2019”, Manifestazione A.S.I.  crono liberi.
La partecipazione è riservata esclusivamente a 50 vetture, iscrizione direttamente online su  www.colligorizianihistoric.it

RETROMOBILE DA RECORD



Retromobile 2019 fa il record dei 132,000 visitatori, in conclusione della fiera Retromobile  Paris Classic Car Week svoltasi a Parigi sabato 10 Febbraio dopo 5 giorni di esposizione

LE COLLINE DEI GONZAGA SALUTANO LA “PRIMA” DELLE CLASSICHE PER AUTO STORICHE



Domenica mattina 10 febbraio, sotto un cielo plumbeo in un clima tipicamente invernale, ha preso il via da Piazza XX Settembre ad Asola, nel matovano, la terza edizione de 'Le Colline dei Gonzaga', gara di regolarità organizzata dalla Autoconsult, sotto l'egida di Acisport, manifestazione valida quale prima prova del neonato Trofeo Nazionale di Regolarità.
Al via di questa gara di esordio del calendario nazionale Acisport si sono presentati 85 concorrenti provenienti da tutto il Nord e Centro Italia, con in prima fila ben 25 Top Driver, con una grande voglia di riprendere il feeling con le propria auto d'epoca e con i cronometri in vista delle prime prove di Campionato Italiano di regolarità ( a cominciare dalla Coppa Città della Pace di Rovereto).
Ben 45 le prove cronometrate in programma, con lunghe serie di concatenate , alcune brevi ed altre lunghe (e piene di bivi rivelatisi infidi anche per qualche navigatore esperto) a cui si sono aggiunte due prove a media imposta con rilevamenti segreti, con classifica a parte.
Il percorso prevedeva 150 chilometri di tracciato mai ripetuto, con passaggio attraverso alcuni dei più bei borghi delle colline moreniche. Oltre ad Asola, i concorrenti hanno attraversato tra gli altri Solferino, Castiglione delle Stiviere, Guidizzolo, Castel Goffredo, Goito con tappa a metà percorso nella splendida Villa Mirra di Cavriana, prima di ripartire per la seconda parte della gara, corsasi purtroppo sotto una pioggia battente che ha rovinato almeno in parte la festa.
Sul fronte del cronometro, la vittoria è andata alla coppia Barcella-Ghidotti su Fiat 508 che con sole 120 penalità hanno preceduto Aliverti-Cadei su una vettura gemella, ed i fratelli padovani Alberto e Pino Scapolo sempre su Fiat 508, l'auto che di sicuro sarà la protagonista del Campionato Italiano 2019. A completare la Top five Belometti-Vavassori su A112 e Gibertini- Sighinolfi su Porsche 356.
la Coppa delle Dame è andata come da pronostico alla coppia Bignetti Bignetti - Ciatti su Alfa Romeo Giulietta, mentre la Coppa delle Scuderie è andata al Club Orobico.
La classifica del Trofeo Nazionale di Regolarità (che escludeva i Top driver e gli 'A')è stata vinta nettamente da Tonarelli- Casini su A112 della Scuderia Kinzika, che ha lasciato a distanza i secondi classificati Ruggeri-Ruggeri su Austin Healey.
Alla fine cena e premiazioni al Park Hotel di Casalmoro, con arrivederci all'edizione del 2020 del Colline dei Gonzaga che Autoconsult vuol portare sempre più in alto.

lunedì 11 febbraio 2019

LE ULTIME NOVITA' DELLA WINTERACE!


Saranno cinquanta le vetture costruite entro il 1976 che prenderanno parte alla VII^ edizione della WinteRace. La “Superclassica ACISPORT” è tra le gare di regolarità più attese del calendario invernale.
Tra gli iscritti, anche equipaggi “under 30” e “femminili”, da anni sempre più presenti a queste competizioni.
"Tra le novità di questa edizione” racconta l’organizzatrice Rossella Labate, “mi piace ricordare la visita al Porsche Museum Helmut Pfeifhofer di Gmünd in Carinzia/Austria dove si trova una collezione privata di 48 vetture, tra cui la 356 con la carrozzeria d’alluminio battuta a mano che ha il numero di telaio 20. Proprio in questa ex segheria sono state costruite le prime 50 vetture Porsche 356. Ma non è tutto. Abbiamo pensato di far disputare alcune prove presso paesaggi particolarmente suggestivi come i Passi Giau, Sella e Furcia e ancora verso il Lago di Misurina in cui le vetture arriveranno all’ora del tramonto di venerdì.”
Tra le vetture più "storiche" spuntano tre Lancia Aprilia anteguerra tra cui quella del 1937 dell’equipaggio Sisti-Gualandi vincitore nel 2018, Fiat 508 C del 1937, Jaguar XK120 del 1953, Fiat 1100/103 del 1953, oltre alla vasta presenza di modelli Porsche B e C, ci saranno due vetture di Porsche Italia la Carrera RS condotta da Pietro Innocenti Direttore Generale in equipaggio con Ornella Pietropaolo e la 356 A Speedster guidata dal direttore di Ruoteclassiche David Giudici in coppia con Paolo Cattagni CEO di Girard Perregaux Italia. Susciterà sicuramente molta curiosità anche la Lancia Stratos dell’equipaggio svizzero Mellinger-Gelmini.
Prestigiosi i premi messi in palio da sponsor e organizzazione tra cui un lingotto d'oro da 100 grammi e un prezioso orologio “Laureato 42 mm” della GIRARD-PERREGAUX, brand svizzero di Alta Orologeria.
Giovedì 28 febbraio, giorno di apertura del carnevale, le vetture della WinteRace sfileranno con le maschere dei Sestieri di Cortina. Inoltre, sempre giovedì, si svolgeranno le verifiche tecniche che precederanno la due-giorni di gara. Le 50 vetture storiche partiranno davanti ad una quindicina di Porsche moderne che si contenderanno la vittoria della 4th Porsche WinteRace.
Ad attendere tutti, un percorso di 550 km diviso in due tappe diurne.
La prima avrà come scenario l’Austria/Ősttirol/Carinzia, la seconda, invece, le Dolomiti, patrimonio Unesco. Scenari che da sempre incantano gli equipaggi, motivo per cui ogni anno molti di loro hanno il piacere di ritornare alla WinteRace.
Gli equipaggi affronteranno 66 prove cronometrate a pressostato/fotocellula e 6 prove di media con 6 rilevamenti segreti. I Top Driver presenti si contenderanno lo “scettro” di una competizione che sarà sicuramente interessante e combattuta soprattutto tra i valichi degli imponenti passi dolomitici, non per niente la seconda tappa sarà dedicata proprio al “Giro dei passi” visto che si valicheranno il Giau, il Pordoi, il Sella, il Gardena, oltre al Furcia, novità del 2019.




La IV^ Porsche WinteRace, dedicata a vetture Porsche costruite dal 1977 fino ai giorni nostri, partiranno in coda alla gara e avranno una loro classifica e premi dedicati.
Il percorso
Venerdì 1° marzo le auto partiranno alle 8.30 da Corso Italia a Cortina e si dirigeranno verso Dobbiaco dove affronteranno le prime prove cronometrate presso la suggestiva struttura del Centro Culturale Grand Hotel Toblach. La competizione in Austria. Ad Heinfels, presso la sede della Loacker ci sarà una pausa caffè; tutti i partecipanti riceveranno un “dolcissimo” cadeaux donato dalla mascotte, le auto poi si dirigeranno verso Lienz dove si cimenteranno in altre prove nella Hauptplatz nell’incantevole centro storico; continueranno poi verso la cittadina di Gmünd sede del Porsche Automuseum in cui potranno fermarsi per una visita. Nel centro storico della città si disputeranno dodici prove cronometrate davanti al pubblico presente. Gli equipaggi si fermeranno per il pranzo presso l’antica birreria Prunner Hof. La gara riprenderà subito dopo verso Kleindorf. Per la prima volta, sia presso l’aeroporto di Lienz sia ad Heinfels, sempre alla sede della Loacker, si svolgeranno altre prove cronometrate. All’ora del tramonto gli equipaggi si dirigeranno verso il lago di Misurina per poi terminare la tappa a Cortina d’Ampezzo con la presentazione al pubblico a partire dalle 18.30. L'arrivo delle vetture moderne del 4th Porsche WinteRace è invece previsto presso il Grand Hotel Savoia*****.
Sabato 2 Marzo la competizione partirà sempre da Corso Italia, ma alle ore 9.30, per la tappa più breve ma per questo non meno impegnativa denominata “Giro dei passi”. L'abilità dei piloti verrà subito messa alla prova dal passaggio sul passo Giau. Le vetture transiteranno poi da Colle Santa Lucia e affronteranno delle prove a Pian di Salesei per arrivare ad Arabba e risalire il Passo Pordoi. Sul Passo Sella affronteranno altre prove e poi sosteranno a Colfosco per la pausa pranzo presso l’hotel “Kolfuschgerhof”. Gli equipaggi proseguiranno verso Corvara per poi disputare ulteriori prove nel centro storico di San Vigilio di Marebbe. Dopo aver valicato il Passo Furcia, per la prima volta inserito nel percorso della WinteRace, si dirigeranno verso Dobbiaco per altre prove e per la presentazione nel suggestivo centro storico. Qui è prevista una sosta presso il Luxury Multibrand Franz Kraler per una cioccolata. Il rush finale della giornata sarà sul Passo Cimabanche per arrivare in Corso Italia a Cortina con la presentazione delle vetture agli spettatori.
Visto il successo riscosso negli anni precedenti, è riconfermata la 4th Porsche WinteRace dedicata a vetture monomarca selezionate dall’organizzatore: storiche costruite dal 1977 al 1990 e moderne costruite dal 1991 ad oggi che partiranno in coda alla gara e avranno una loro classifica e premi dedicati.
Ancora una volta, la WinteRace è sostenuta da sponsor prestigiosi: tra i “Platinum” citiamo la Girard-Perregaux, brand svizzero di Alta Orologeria, il Centro Porsche Padova e il Porsche Classic Milano Est filiali dirette di Porsche Italia, MA-FRA, azienda leader nella cosmetica per auto, Cotton Sound, azienda specializzata in prodotti in cotone idrofilo anallergici e Tramarossa, azienda veneta di jeans sartoriali e tra i “Gold” HDI assicurazioni, Grand Hotel Savoia*****, il sito garedepoca.com, My Style Bags, azienda specializzata nella creazione di borse e accessori personalizzati,  Campomarzio 70, fragranze d'alta gamma e tra i partner Loacker e FICR (Federazione Italiana Cronometristi).
La settima edizione della WinteRace, organizzata da Alte Sfere, gode del Patrocinio del comune austriaco di Lienz e di Gmünd, di San Vigilio di Marebbe, Dobbiaco e dell'ACI di Treviso.


Tutti gli aggiornamenti sul sito: www.winterace.it

venerdì 8 febbraio 2019

ULTIME TAPPE DEL NOSTRO EQUIPAGGIO AL MONTE-CARLO HISTORIQUE



Lunedì 4 febbraio il tempo finalmente si mette al bello, ma solo quello per l’equipaggio 47, infatti partendo per primi, avendo ottenuto il miglior tempo nelle prime sei prove di qualificazione (di cui tre annullate per neve, dopo appena 4 km della prova ZR 7 da col Gaudissart a la Cime du Mas, proprio sul colle Echarasson in un tratto particolarmente innevato l’auto sbanda leggermente a sinistra e rimane “innevata”. A nulla sono valsi gli sforzi dell’equipaggio di liberare la vettura dalla neve tanto che hanno dovuto attendere il transito di tutte le vetture, oltre trecento, prima di essere recuperati e di poter proseguire, senza alcun danno al veicolo. Gara compromessa irrimediabilmente non potendo disputare tre prove e “saltando” un C.O. con grande delusione, stante che la posizione in classifica era particolarmente favorevole e le condizioni del percorso erano adatte alle caratteristiche di guida del pilota; inoltre da parte del navigatore c’era stato un importante lavoro di preparazione. La sera, smaltita parte dell’arrabbiatura l’equipaggio, molto sportivamente, decideva di proseguire ed affrontare le ultime cinque prove di cui tre nella giornata di martedì e due nella notte tra martedì e mercoledì. Nella ZR 11, a tratti ghiacciata, la scelta delle gomme non felice e la prudenza di non prendere rischi inutili, non faceva segnare un gran tempo, migliorando sensibilmente nelle prove successive, con ancora un piccolo errore nella ZR 13, per poi strappare un ottimo terzo tempo assoluto nell’ultima prova Lantosque-Luceram. Questa edizione passerà sicuramente alla storia per la difficoltà affrontata da parte di tutti i concorrenti con prove su ogni condizione di strada, pioggia neve, vento ed a temperature che andavano da -7 a +2, sino a +15 che si registravano all’arrivo a Montecarlo. Proprio questo è lo spirito che aveva animato gli ideatori di questa corsa: far partire i cultori dell’auto da luoghi freddi e condizioni atmosferiche avverse, per farli giungere sulle tiepide coste del Principato; un’atmosfera magica che quest’anno è stata rispecchiata appieno.

giovedì 7 febbraio 2019

CONTINUA IL NOSTRO FILO DIRETTO CON IL MONTE-CARLO HISTORIQUE...


Se la giornata di sabato ha fatto emergere il molto pubblicato confermato, poi nelle successive giornate anche feriali, la giornata di domenica ha visto protagonista il tempo, non solo quello cronometrato, ma quello atmosferico. Su quattro prove previste nella giornata infatti solo una è stata disputata e la causa di ciò è dipesa dalla bufera che ha flagellato la regione dell’Ardèche ed in parte dell’Haute Loire, con forte vento che soffiava prepotentemente tanto da non dare la possibilità di disputare le prove in sicurezza. In questo contesto le condizioni delle strade hanno messo in evidenza gli equipaggi più esperti e capaci di affrontare situazioni così difficili e fondamentale è stata la scelta degli pneumatici. Già perché per affrontare le diversissime condizioni che una gara come il “Montecarlo” sono necessari diversi tipi di gomma. Senza entrare troppo nello specifico possiamo dire che sono necessari almeno tre tipi di coperture: le termiche, ossia quelle che si utilizzano normalmente nella stagione invernale, le “chiodate” per affrontare i tratti ghiacciati e le “tassellate con chiodi” per i tratti molto innevati, sia con neve compatta che con neve fresca. Per poter effettuare i cambi gomma è necessario disporre di un servizio di assistenza tecnica che segua i concorrenti e che, in funzione delle previsioni di strada da affrontare, possano montare le coperture più appropriate. Per conoscere le condizioni delle strade da affrontare, oltre alle previsioni del tempo, ci sono degli equipaggi, che non partecipano alla gara, che transitando alcune ore prima sulle strade dove si disputano le prove di regolarità, informano i concorrenti delle condizioni del fondo stradale; naturalmente non ogni equipaggio ha il suo “ricognitore”, ma normalmente è la squadra o il club che organizza una macchina che poi comunica ai suoi affiliati le condizioni trovate. Tutto questo comporta un grande lavoro organizzativo sia operativo che logistico, con l’individuazione dei punti dove effettuare le operazioni di cambio; nel contempo, si provvede anche ad effettuare il rabbocco del carburante, in quanto sul percorso è difficile trovare distributori comodi e molte volte manca il tempo per la sosta.
Dopo la giornata di domenica, con l’arrivo a Valence, viene ridefinito l’ordine di partenza per le giornate successive in base ai risultati ottenuti nelle prove di sabato e domenica, suddivisi nelle tre categorie ossia quelli con media alta, intermedia e bassa. L’equipaggio più bravo nella media alta è stato quello composto da Giorgio Schon e Carlo Merenda che, su Lancia Beta Montecarlo, hanno fatto meglio degli altri, piazzandosi al quarto posto assoluto nella classifica provvisoria sino a domenica sera.

lunedì 4 febbraio 2019

MONTE-CARLO HISTORIQUE: LA PARTENZA


CONTINUIAMO IL RACCONTO DEL "NOSTRO EQUIPAGGIO" AL MONTE-CARLO HISTORIQUE....
Gli eleganti cortili del palazzo del Senato a Milano hanno ospitato, Venerdì 1 febbraio, le oltre ottanta vetture che  prendono parte al Rally di Montecarlo Historique. Oltre alle sessantacinque auto che partivano da Milano, c’erano anche quelle partite da Atene il 31 gennaio che si sono aggregate per il percorso di avvicinamento che terminava a Buis Les Baronnies dove si ricongiungevano gli altri trecento equipaggi al via per iniziare le prove a media.

Il colpo d’occhio all’interno dei cortili era fortissimo, con le linee architettoniche dei fabbricati che si fondevano con quelle delle grintose vetture rendevano un piacere assoluto al numeroso pubblico che, nonostante la pioggia, non ha voluto mancare a questo appuntamento.

Anche Franco, nonno di Carlo Merenda che “naviga” Giorgio Schon, non ha voluto mancare nonostante i suoi 88 anni (89 a marzo), per sostenere il nipote ha sfidato neve e pioggia pur di essere presente.

La gara è partita alle 18:00 da Corso Venezia, di fronte alla sede dell’Automobil club di Milano che quest’anno compie 115 anni, per dirigersi poi nei pressi del Duomo dove si è tenuta la passerella con la presentazione delle vetture, anche qui difronte ad un numeroso pubblico, e poi via verso le Alpi dove la neve e le condizioni metereologiche tipicamente invernali attendevano i concorrenti. Che il Montecarlo Historique sia una gara affascinante ed attuale lo dimostrano, tra gli altri, due fattori: il numero dei partecipanti ed il pubblico.

Di Milano abbiamo già detto e dopo la prima giornata di gara possiamo affermare che anche i francesi “sentono” molto il fascino di questo evento.

Sulla prima prova ad esempio a Laborel gli abitanti salutavano i partecipanti  con un paio di striscioni e sotto un gazebo, con tanto di stufa a gas, per ripararsi e riscaldarsi dalle intemperie, mentre nel centro del villaggio La Motte Chalancon, oltre al gazebo, c’erano uno speaker con tanto di microfono e casse che commentava le auto che transitavano e poco più in la un barbecue con tanto di salsicce.

Anche a Crest molta gente, sempre sotto la pioggia, prima di arrivare a Valance fine di questa prima durissima tappa.

La gente è il filo conduttore di queste righe perché molte volte le manifestazioni di auto, ed in particolare quelle storiche, possono attrarre molte persone, muovere l’economia, creare cultura ed è importante  far si che tutto questo possa continuare

venerdì 1 febbraio 2019

CRITERIUM 0 A ROVERBELLA


Carissimi amici del cronometro torna l’ormai rodato Criterium “0” nato come un simpatico allenamento su invito, quest’anno sarà aperto a tutti i soci ed amici, vicini e lontani e con la complicità dell’amico Giuseppe Nobis, che mette a disposizione le proprie aree private aziendali, ci divertiremo sul filo del centesimo.
Vi aspettiamo numerosi domenica 17 febbraio!!