lunedì 8 marzo 2021

NUOVA DATA PER IL CONCORSO D'ELEGANZA CITTA' DI TRIESTE





Anticipato a Maggio il Concorso di Eleganza Città di Trieste: le nuove date sono il 14,15 e 16 Maggio 2021, quando Trieste e la suggestiva cornice di Piazza Unità d’Italia ospiteranno  il Concorso di Eleganza Città di Trieste voluto e organizzato in collaborazione dall’Automobil Club d’Italia e dall’Associazione Amatori Veicoli Storici - AAVS.

L’idea di promuovere un evento di tale portata dedicato a “Settant’anni di storia dell’Auto - 1910/1979” in questa splendida città riprende il percorso iniziato dall’indimenticabile Vittorio Klun con i Concorsi di Eleganza del Castello di Miramare sin da 2011.
AAVS e ACI storico dedicano a lui e alla sua straordinaria passione e lungimiranza questo nuovo ed ambizioso progetto.
La manifestazione, che si terrà nei giorni 14,15 e 16 Maggio 2021, è riservata a vetture d’epoca di qualsiasi tipo e marca costruite dal 1910 sino al 1979 in possesso dei requisiti previsti per la carta d’identità FIVA. Il Concorso è aperto a qualsiasi tipologia di vettura che rappresenti il periodo di costruzione e di circolazione di questa, con carrozzeria, sia aperta che chiusa, sportiva od elegante, utilitaria o di lusso, restaurata o conservata.
Verrà così rappresentata l’evoluzione dello stile e della tecnica dell’automobile attraverso settant’anni di storia.
Le candidature dovranno essere presentate utilizzando il modulo previsto, allegando la documentazione necessaria, corredata da 3 fotografie (vista 3/4 anteriore; laterale completa; 3/4 posteriore). La domanda dovrà pervenire al Comitato Organizzatore del Concorso d’Eleganza e Conservazione Città di Trieste entro e non oltre il 20 Aprile 2021. Le automobili verranno selezionate sulla base della loro valenza storica, estetica e tecnica, della loro autenticità e della loro linea.
Il Comitato Selezionatore sceglierà i concorrenti a proprio insindacabile giudizio e ne verrà data tempestiva comunicazione.
Il Comitato Selezionatore si riserva di accogliere, tuttavia, anche vetture, per il loro particolare interesse, non interamente rispondenti a tali requisiti.
La Giuria sarà composta da tre personalità del mondo dell’automobile e verrà affiancata da una Commissione Tecnica di supporto.
Le automobili saranno esaminate dalla Giuria nella mattinata della Domenica e a tale ispezione ciascun concorrente, o persona da lui delegata, dovrà essere presente accanto all’auto. La Giuria, oltre al grado di originalità, alla qualità del restauro e/o allo stato di conservazione, considererà l’eleganza del disegno, la correttezza della selleria, l’efficienza della meccanica, la congruità del vano motore e l’eventuale presenza di accessori tipici disponibili all’origine o nel periodo d’uso della vettura. I concorrenti potranno fornire alla giuria documentazione relativa all’auto e alla sua storia che ritengano utile. Scritte varie, decalcomanie o numeri di gara non sono ammessi ad eccezione di quelli di auto sportive con passato agonistico.  La premiazione avverrà nel pomeriggio della Domenica, dopo la sfilata, dove verranno presentati i vincitori per ciascun decennio e, tra questi, verrà assegnato il trofeo Best of Show. Esso verrà consegnato durante la cena di gala della Domenica.

La sistemazione degli ospiti/concorrenti avverrà presso l’Hotel Savoia Excelsior di Trieste.





DAL 15 AL 18 LUGLIO TORNA LA COPPA D'ORO DELLE DOLOMITI



Procede alla Coppa d'Oro delle Dolomiti la macchina organizzativa per la prossima edizione, che si terrà dal 15 al 18 luglio.
per info e iscrizioni: info@coppadorodelledolomiti.it
+ 39 339 7573832
Dopo il successo dell’edizione 2019, che ha visto il trionfo di una splendida Osca MT4 Frua del 1952 del team giapponese Kimura Hidetomo e Kurosawa Tetsu, gli equipaggi che si iscriveranno all’edizione 2021 della gara di regolarità classica - valevole per il Campionato Italiano Grandi Eventi - potranno partecipare, con la propria auto, anche al Concorso di Eleganza. Una giuria di esperti valuterà le auto in concorso che verranno premiate durante la tradizionale cerimonia della domenica.

Sono stati definiti gli itinerari delle due giornate di gara. Il percorso, con partenza e ritorno di tappa nella “Perla delle Dolomiti” – Cortina d’Ampezzo, si snoderà nella giornata di Venerdi 16 luglio tra le Dolomiti dell’Alto Adige e nella giornata di Sabato 17 luglio tra le splendide Dolomiti Bellunesi.

domenica 7 marzo 2021

CORTINA FESTEGGIA LA COPPIA FONTANELLA-COVELLI ALLA WINTERACE 2021




Gianmario Fontanella
con la moglie Annamaria Covelli, su Lancia Aprilia del 1939 della scuderia Classic Team Asd si sono aggiudicati il gradino più alto del podio della WinteRace, la Super Classica Acisport riservata a vetture costruite entro il 1976.
Secondo classificato, il compagno di scuderia Sergio Sisti navigato da Anna Gualandi, su Lancia Aprilia del 1937 , terzi assoluti il team Piona-Battagliola su Fiat 508 S del 1935.
“È stata un’edizione diversa dal solito-commenta Rossella Labate, organizzatrice della manifestazione-"abbiamo alzato al massimo l’asticella della sicurezza per garantire a tutti gli ospiti una manifestazione in serenità e ringrazio i partecipanti per averlo apprezzato. La passione per le auto storiche ha vinto su tutto. Le due splendide giornate di sole hanno fatto il resto, regalando a tutti panorami spettacolari".
Ai vincitori è andato l’ambito premio messo in palio dallo sponsor Girard Perregaux.
La prima scuderia classificata è la Classic Team Asd, grazie ai risultati dei suoi top driver Fontanella e Sisti. Ben otto gli equipaggi “under 40” iscritti quest’anno. Primi di questa categoria sono stati Battagliola-Nodari
su Austin Healey BN1 del 1955.
Premiato l’equipaggio femminile Maddalena Salvadori e Silvia Marini, le anime “rosa” di Auto e Moto
d’Epoca di Padova, partner della WinteRace 2021 al loro esordio su Fiat 1100/103 del 1957.
Nessuna sorpresa per i primi due classificati della V^ Porsche WinteRace. Si conferma primo assoluto il team Perletti-Bachechi della Scuderia Brescia Corse su Porsche 911 Carrera del 2012, seguito da Parolaro Fullin- Ferrari su Porsche 911 4S del 1996; terzo il team bresciano Rugeri Gnutti-Santin su Porsche 911 GT2 del 2018.
Le premiazioni si sono svolte secondo le regole della federazione Acisport, secondo le norme anti Covid, l’importante è che si sia potuto svolgere l’evento, nonostante tutto, spiegano gli organizzatori.

venerdì 5 marzo 2021

TANTO SOLE ALLA WINTERACE


Al
 via questa mattina alle ore 9.00 da Corso Italia l’ottava edizione della WinteRace.

Sotto un cielo terso, le vetture iscritte alla gara, SuperClassica ACISPORT, sono partite per i primi 200 km di gara, attraversando valli e passi baciate da un sole inatteso, visto che era prevista neve.

La “nonnina” della gara è l’Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1929 dell’equipaggio Gennaro-Giacomello, ma era in compagnia di altre sei vetture anteguerra, tra cui tre Lancia Aprilia, una del 1937, una del 1938 e una del 1939, due Fiat 508 C del 1937 e una FIAT 508 S del 1935.

 

giovedì 4 marzo 2021

COLLI ISOLANI:TRIONFA GENNARO





Sono stati i portacolori della Scuderia Padova Autostoriche, Luigino Gennaro e Guido Maran ad aggiudicarsi la tredicesima edizione della Regolarità dei Colli Isolani, svoltasi domenica scorsa 28 febbraio ad Isola Vicentina. Il duo patavino alla guida di una Porsche 911, dopo le diciassette prove cronometrate al centesimo di secondo, ha avuto la meglio nei confronti di Dario Converso e Alessio Corradin staccati di 18 penalità con l'Autobianchi A112 Abarth e, a completare il podio ci hanno pensato Ennio De Marin e Roberto Ruzzier su Lancia Fulvia Coupè, con un gap di 28 punti dai vincitori.

Solo due le penalità che hanno privato del podio i due equipaggi che hanno concluso la gara in perfetta parità: Alberto Tattini e Rossella Sciolti su Autobianchi A112 e Filippo Viola con Daniel Gerunda su Lancia Aurelia B20: sarà il ricorso alla discriminante ad assegnare la quarta posizione assoluta al duo della Nettuno Bologna a spese dei portacolori del Team Bassano.

Autori di una gara soddisfacente, gli "inossidabili" Enzo Scapin ed Ivan Morandi sono sesti con la Volkswagen Golf Gti e precedono la Porsche 356 SC di Maurizio Pozzan e Paolo Saletti. Un'altra A112 Abarth nella top ten, è quella di Mauro Balloni e Paolo Burgalassi che chiudono all'ottavo posto precedendo l'altra Golf Gti di Gianluca e Filippo Zago, noni, e in posizione numero dieci si piazza la Volvo Amazon 121 di Leonardo Fabbri e Sonia Cipriani che scivolano di otto posizioni per una penalità accumulata ad un controllo orario, dopo aver realizzato la seconda prestazione assoluta nelle prove.

Grazie ad una buona prestazione di squadra è il Rally Club Team Isola Vicentina a primeggiare tra le scuderie e festeggiano anche Elena Gecchele e Cristina Bignotto, prime nella classifica femminile con la Fiat 500.

Nelle classifiche spicca anche il Trofeo Luigi Ferratello, voluto da Renzo De Tomasi per ricordare il bravo regolarista rodigino che era sempre presente con la sua Fiat 128 Sport; dalle tre cifre della vettura, è scaturita l'idea per questo premio che prevedeva la somma dei tempi delle prove 1,2 e 8 nelle quali il più preciso è stato Tattini. Una menzione anche per la classifica riservata agli utilizzatori di strumenti manuali che ha premiato una volta di più Gennaro e Maran seguiti da Viola e Gerunda e dai terzi classificati, Marco Casarotto e Lara De Tomasi su Fiat 131.

Tra le vetture moderne, sono Ivano Ceci e Barbara Botti ad imporsi con la Fiat 500 Abarth portacolori della Scuderia Centro Nord; è ampio il margine – 77 punti – sui secondi classificati, Marco Garon e Claudio Sachespi su Subaru Impreza GT e a podio vanno anche Jacopo Scoscini ed Edoardo Cipriani con la BMW 320 XD Coupè. Gianluigi Scarpari e Alda Tonon sono quarti con la Fiat barchetta e la top five viene completata dall'Alfa Romeo Giulietta di Aldo e Daniele Serino. Doppia soddisfazione per la Scuderia Centro Nord che si aggiudica anche la classifica dedicata.


mercoledì 3 marzo 2021

IL 2 MAGGIO TORNA LA TARGA AC BOLOGNA


 


Mancano meno di due mesi al ritorno della Targa Ac Bologna, l’evento sportivo dell’anno di Automobile Club Bologna.
Dopo la versione “Summer Edition” svoltasi il 2 agosto dello scorso anno, Targa AC Bologna ritrova la sua collocazione primaverile all’interno del Calendario CIREAS per il 2021.
Per questo nono compleanno della manifestazione, che anche quest’anno dovrà fare i conti con il proseguo della pandemia, l’Organizzatore è al lavoro per offrire ai concorrenti una gara all’altezza dei propri standard, puntando alla creazione di un evento ad alto valore tecnico e sportivo, che come sempre sarà inserito nella coreografica cornice delle colline tra Bologna e Modena, nel cuore della Motorvalley.
Targa AC Bologna è l’unico appuntamento inserito a Campionato Italiano ad essere realizzato in Emilia Romagna.
 “Quartier generale anche quest’anno della Targa AC Bologna sarà l’Admiral Park Hotel **** che ormai da anni ospita gli equipaggi in gara.
Come sempre abbiamo disegnato un percorso di gara che unisce la nostra proverbiale attenzione ai paesaggi con la tecnicità di gara.”

La Targa AC Bologna 2021 prenderà il via DOMENICA 2 MAGGIO  dall’Admiral Park Hotel di Zola Predosa e, attraversando le colline di Monte San Pietro poi quelle di Valsamoggia  raggiungeranno le campagne del territorio di Zocca fino ad arrivare nella località di Castello di Serravalle.
Le verifiche saranno aperte sabato 1 maggio dalle 10:00 fino alle 13:00 e dalle 14:00 alle 16:30. Prevista anche una sessione di verifiche la Domenica mattina, su prenotazione e a posti limitati per gli equipaggi provenienti da fuori provincia.
Novità di quest’anno è l’intenzione dell’Organizzatore di realizzare nella giornata di Sabato – compatibilmente con l’emergenza sanitaria in corso - l’iniziativa “Aspettando la Targa”, che si prefigge l’obiettivo di animare la manifestazione con la creazione di un mini percorso di gara - con prove cronometrate – con approdo sui Colli di San Luca e transito cittadino, in modo che gli equipaggi  possano mettersi alla prova ed allenarsi in vista della competizione ufficiale del giorno successivo.
In palio per i vincitori di “Aspettando la Targa” premi che saranno di sicuro gradimento per i partecipanti.

Per tutte le info www.targaacibologna.com


mercoledì 24 febbraio 2021

RAID DELL'ETNA: UFFICIALE IL PROGRAMMA





Sono state fissate le date del prossimo Raid dell'Etna: 26 settembre - 2 ottobre 2021. Anche quest’anno un itinerario di oltre 1000 chilometri alla scoperta delle residenze nobiliari più esclusive e dei volti meno noti dell’intera isola. Inoltre 60 prove cronometrate. Sul sito www.raidetna.it è disponibile il programma e la scheda d'iscrizione.

TANTE LE NOVITA' ALLA PROSSIMA WINTERACE




 La WinteRace 2021 riparte da otto! Sono infatti otto edizioni di questa splendida gara di regolarità, come sono otto gli equipaggi padre e figlio iscritti e otto i passi dolomitici sopra i 2000 metri che i driver dovranno affrontare in questa edizione 2021 che si terrà a Cortina d’Ampezzo dal 4 al 6 marzo.  Curiosa ricorrenza del numero otto, simbolo dell’equilibrio e dell’infinito, sperando che in questi tempi difficili, sia il simbolo anche di una ritrovata allegria.  Ma non è tutto. Otto sono le edizioni e anche i passi dolomitici oltre i 2000 metri da valicare tra una località storica e l’altra, tra cui ricordiamo Arabba, Corvara, Dobbiaco e l’incantevole Siror, dov’è nato il mercatino di Natale più antico del Trentino. Alla Super classica ACISPORT, che si svolgerà totalmente in territorio italiano lungo un tragitto di 400 km suddiviso in due tappe di 200 km l’una, parteciperanno 50 vetture storiche costruite entro il 1976. “Quest’edizione vedrà competere auto di grande prestigio”, commenta Rossella Labate, organizzatrice della manifestazione, “sette vetture anteguerra dal 1929 al 1939, l’auto guidata da Marcello Mastroianni ne “La Dolce Vita” e persino il prototipo di ricerca “hyper suv” elettrica Vision 2030 progettato da Fabrizio Giugiaro. Un’altra piacevole sorpresa è arrivata dal numero di iscrizioni di stranieri, sono molti gli equipaggi che arrivano d’Oltralpe: Svizzera, Austria, Lussemburgo e Olanda. Ultimo, ma non ultimo, i tanti giovani che parteciperanno alla gara, molti driver hanno infatti meno di 40 anni”.

Venti le Porsche moderne che prenderanno parte alla V^ Porsche WinteRace, la gara dedicata ad un massimo di trenta vetture Porsche selezionate dall’organizzazione e costruite dal 1977 fino ai giorni nostri. Partiranno, come sempre, in coda alle vetture storiche e avranno una loro classifica e premi dedicati.

LE VETTURE PIU’ PRESTIGIOSE

Delle sette auto anteguerra, la più “storica” è l’Alfa Romeo 6C 1500 SS del 1929 dell’equipaggio GennaroGiacomello. Ci saranno inoltre tre Lancia Aprilia, tra cui quella del 1937 dell’equipaggio Sisti-Gualandi, quella del 1938 di Giuliano Canè e quella del 1939 di Fontanella-Covelli tutti e tre vincitori di due edizioni della WinteRace; in gara anche due Fiat 508 C del 1937 e una FIAT 508 S del 1935. Susciterà sicuramente interesse la rara ed elegante Ferrari 330 GTC cc 3967 del 1967 del collezionista Pierluigi Boglioli, per la prima volta alla WinteRace, così come la Trabant 601 S cc 600 del 1964, progettata e messa in produzione negli anni ‘50 nella Repubblica Democratica Tedesca, che sarà guidata dalla proprietaria Daniela Pongiluppi in coppia con Mario Orsolin. “Star” dell’ottava edizione è la Triumph TR3 cc 2000 del 1958, guidata da Marcello Mastroianni nel celebre film “La Dolce Vita” diretto da Federico Fellini. Proprietario e driver in gara l’ex senatore Filippo Berselli. Altra “chicca” cinematografica è la FIAT 130 Coupè cc 3200 del 1975 utilizzata nel film “Torino centrale del vizio” del 1979 guidata da Simone Bertolero, organizzatore del Concorso d’Eleganza “Poltu Quatu Classic” in Costa Smeralda il prossimo luglio e partner della WinteRace 2021. Fabrizio Giugiaro porterà alla WinteRace il prototipo di ricerca da lui progettato: la “hyper suv" elettrica Vision 2030. I colori della carrozzeria sono verde specchiato combinato al nero carbonio. L’auto è stata presentata in live streaming alla stampa mondiale lo scorso 5 marzo dopo l’annullamento del Salone dell’Auto di Ginevra. Esposta a luglio in Sardegna al concorso dinamico di eleganza Poltu Quatu Classic 2020, in settembre ha preso parte all’evento SOC (Super Car Owner Circle) a Gstaad (CH) e ha partecipato  come apripista alla 1000 Miglia Green percorrendo oltre 2000 km sulle strade italiane. Alla WinteRace sarà guidata da Fabrizio Giugiaro in persona che sarà “navigato” dal suo amico tenore di fama internazionale Vittorio Grigolo e partiranno da apripista con il numero 0.

L'equipaggio che si classificherà primo assoluto riceverà in premio il prestigioso orologio “Laureato” della casa orologiera svizzera GIRARD-PERREGAUX, che quest’anno festeggia il 230° Anniversario.

Gli equipaggi affronteranno 66 prove cronometrate, 6 prove di media con 2 rilevamenti l’una per un totale di 72 rilevamenti.

IL PERCORSO

Il percorso di 400 km è diviso in due tappe diurne.  Giovedì 4 marzo, si svolgeranno le verifiche tecniche che precederanno la due-giorni di gara. Venerdì 5 marzo le auto partiranno alle 9.00 da Corso Italia a Cortina d’Ampezzo per dirigersi verso l’impegnativo Passo Giau dopo aver effettuato le prime prove nelle vicinanze di Cortina; le vetture proseguiranno poi verso Arabba, non prima però di affrontare le prove a Pian di Salesei. Il secondo passo da valicare sarà il Pordoi e poi il Sella ed il Gardena, seguirà la sosta per il pranzo a Colfosco presso l’hotel “Kolfuschgerhof****”. La gara proseguirà nel pomeriggio verso la splendida Corvara e San Vigilio di Marebbe.

Dopo il Passo Furcia le auto arriveranno a Dobbiaco dove è prevista anche una sosta caffè, per dirigersi poi sul Passo Cimabanche. Alle 16.15 circa è previsto l’arrivo della prima vettura in Corso Italia a Cortina D’Ampezzo. Le auto verranno presentate dalla giornalista del Corriere della Sera Savina Confaloni. L'arrivo delle vetture moderne della V^ Porsche WinteRace è invece previsto presso il Grand Hotel Savoia***** a Radisson Collection Hotel verso le 17.15.

Sabato 6 marzo gli equipaggi partiranno sempre alle 9.00 da Corso Italia per dirigersi verso il Passo Falzarego. Dopo le prove a Rucavà e il passaggio a Falcade, le vetture valicheranno il secondo passo della mattinata, il Rolle per arrivare a San Martino di Castrozza e nello splendido villaggio di Siror. A Fiera di Primiero è prevista una sosta nel centro della città con una calorosa accoglienza di figuranti in costumi locali. Nel pomeriggio le vetture dovranno oltrepassare il Passo Cereda per poi dirigersi verso Gosaldo ed Agordo. Alla fine delle prove sul lungo lago di Alleghe, le vetture risaliranno per il Giau per poi chiudere la gara a Cortina d’Ampezzo, sempre in Corso Italia con arrivo alle 17.00.

Ancora una volta, la WinteRace è sostenuta da sponsor prestigiosi: tra i “Platinum” citiamo la GIRARDPERREGAUX, brand svizzero di Alta Orologeria, MA-FRA, azienda leader nella cosmetica per auto, COTTON SOUND, azienda specializzata in prodotti in cotone idrofilo anallergici oltre a HAND PICKED, brand di luxury denim Made in Italy, VILEBREQUIN brand leader nel beachwear di prestigio e ora anche nel denim e ilCENTRO PORSCHE PADOVA, filiale diretta di Porsche Italia.

Tra i “Gold” troviamo HDI Assicurazioni, Hashtag, azienda leader nella produzione di pellami scamosciati e Campomarzio 70, fragranze d'alta gamma.

Tra i partner ricordiamo la FICR (Federazione Italiana Cronometristi), Grand Hotel Savoia***** a Radisson Collection Hotel, il sito garedepoca.com, Gianni Chiarini Firenze, brand di borse e accessori Made in Italy, Col Vetoraz, spumanti Valdobbiadene DOCG, Brixia Motor Classic, punto di riferimento nazionale per i restauri di auto storiche e Greenova Italia, azienda che dal 2009 seleziona prodotti e tecnologie made in Scandinavia per l’efficientamento energetico, nel rispetto delle risorse naturali e a difesa dell’ambiente. E ancora Auto e Moto d’Epoca Salone di Padova, che si presenta in gara con un equipaggio femminile di grandi appassionate, Maddalena Salvadori e Silvia Marini, le anime femminili del Salone Internazionale, che saranno “scortate” dal patron Mario Carlo Baccaglini. La manifestazione gode del patrocinio del Comune di Cortina d’Ampezzo e del Comune di Primiero (San Martino di Castrozza), oltre a quello dell'ACI di Treviso ed è promossa da Veneto The Land of Venice. 

Tutti gli aggiornamenti sul sito: www.winterace.it

CHIUSE LE ISCRIZIONI ALLA COPPA CITTA' DELLA PACE



Saranno 105 le vetture al via sabato mattina 27 febbraio alla «Coppa Città della Pace», la gara di regolarità organizzata dalla Scuderia Adige Sport, giunta alla 28ª edizione. Si tratta di un numero di vetture al solito ragguardevole, a testimonianza dell’ampio credito di cui gode questa competizione e della voglia di sfidarsi degli specialisti della precisione e dei pressostati, che nel basso Trentino andranno anche a caccia di punti tricolori, dato che la sfida è la seconda tappa del Cireas, il campionato italiano della specialità.

La prima, la «Coppa Giulietta e Romeo», si è svolta il 6 febbraio nel veronese e ha visto imporsi la coppia emiliana composta da Alberto e Giuseppe Scapolo su una Fiat 508C del 2° raggruppamento, che ha preceduto di 41 penalità Roberto Crugnola con Marco Vida su identica vettura e Guido Barcella con Ombretta Ghidotti su Porsche 356C del 4° raggruppamento. Un terzetto che sarà presente anche alla gara trentina, così come saranno presenti tutti i primi nove di quella classifica.

In questa edizione partenza e arrivo tornano nella sede naturale della Vallagarina, con start allestito presso l’Hotel Nerocubo, vicino al casello autostradale di Rovereto Sud, e linea del traguardo alla rinnovata Cantina Vivallis di Villalagarina, dove si svolgerà anche la cerimonia di premiazione. Il percorso, lungo 182 chilometri e connotato da 60 prove cronometrate, è stato modificato inserendovi un nuovo passaggio in Val di Ledro. La sosta per il pranzo si svolgerà “Da Alfio” a Dro. Ogni momento della due giorni, che prenderà il via venerdì con le verifiche tecniche e sportive, è stato studiato in modo da garantire la massima sicurezza dei concorrenti ed il loro distanziamento, come d’altronde era già accaduto nel novembre scorso, quando ebbe luogo la 27ª edizione, vinta dagli stessi Guido Barcella e Ombretta Ghidotti davanti ai bresciani Alberto e Federico Riboldi.

Scorrendo l’elenco degli iscritti, troviamo due vetture del 1° raggruppamento, la Fiat 514S del 1930 di Fabio Loperfido e Alessandro Moretti e la Abc Gran Prix del 1928 di Darren Morcombe e Chiara Montalbetti. Quattordici sono quelle 2° raggruppamento, tutte automobili degli anni Trenta, quali la Fiat 514 Mille Miglia di Luca Patron e Steve Clark; le Fiat 508C di Alberto Aliverti e Giacomo Lamperti, Andrea Belometti e Caterina Vagliani, Alberto e Giuseppe Scapolo, Roberto e Mario Crugnola, Alberto e Federico Riboldi, Riccardo Riboldi e Boltolino Bortot, Matteo Belotti e Ingrid Plebani; le Lancia Aprilia di Ezio Sala e Gianluca Cioffi, Lorenzo e Mario Turelli, Giuliano Cané e Giuliana Gallina, Gianmario Fontanella e Alessandro Malta, Enrico Scotto e Cristina Biagi.

Nell’elenco figurano poi vetture di tutti gli altri sette raggruppamenti previsti, insieme a sette automobili moderne, in gara per una classifica a loro dedicata. Anche quest'anno un'opera di Luisa Bifulco, "La Strada del Vino", sarà consegnata ai driver della miglior vettura anteguerra classificata.

MITTELEUROPEAN RACE:LA PASSIONE TORNA A CORRERE




 Avanti tutta per la quinta edizione della Mitteleuropean Race, gara di regolarità Super Classica per auto storiche costruite sino al 1976 si svolgerà dal 14 al 16 maggio prossimi. “La gara triestina - ha detto Riccardo Novacco del team organizzatore dell’evento - ha anticipato l’appuntamento di un mese rispetto al calendario Aci Storico rivisto nel suo complesso nell’ottica di una reciproca collaborazione fra gli organizzatori degli eventi e in questo specifico caso con la Mille Miglia”. La Mitteleuropean Race oltre ad essere un punto di riferimento della regolarità ad alto livello è una leva importante nell’ambito del marketing territoriale. I canali di comunicazione della Mitteleuropean Race, anche durante il lockdown, hanno infatti continuato a richiamare l’attenzione sia verso il mondo delle auto storiche e sia verso la ricchezza della realtà̀ geografica del Friuli-Venezia Giulia. Il talk show in 8 puntate, MItteleuropean Square, in diretta streaming dalla Pagina Facebook della manifestazione ha permesso infatti agli organizzatori di dialogare con rappresentanti delle Istituzioni, con appassionati della regolarità, con esperti della comunicazione, sponsor ed organizzatori di eventi. Il team ha fatto tesoro dei suggerimenti, delle provocazioni e delle idee nuove nate dal confronto online sul Mondo Classic e alla fine è arrivato il comando “Avanti Tutta!”

La Mitteleuropean Race 2021 si svolgerà in due tappe per un totale di quasi 500 chilometri e In parallelo alla gara di regolarità si svolgerà anche la Mitrace Tour Cup, nata per appagare chi ama gli eventi votati al turismo e che darà la possibilità ai partecipanti di cullarsi tra le peculiarità di storia e natura della Regione. Nel sito ufficiale https://www.mitteleuropeanrace.it ci sono già tutte le informazioni utili per iscriversi, inclusa la possibilità offerta agli equipaggi di aderire alla nuova formula EARLY BOOKING. Questa formula di adesione garantisce un risparmio sui costi di partecipazione agli appassionati del settore che pianificano la loro partecipazione alle gare per auto storiche ed è valida sino al 15 marzo  2021. 

EARLY BOOKING

 include il pacchetto di partecipazione Super All Inclusive a € 1.800  invece che a € 2.200

Partenza ed arrivo della quinta edizione della MItteleuropean Race sarà sempre la scenografia unica di Piazza Unità d’Italia che diventerà un punto di riferimento per gli appassionati del Mondo Classic grazie al contemporaneo debutto del “Concorso d’Eleganza Città di Trieste” dedicato ai “70 anni di storia dell’auto dal 1910 al 1980” organizzato da ACI Trieste in collaborazione con ACI Storico e Associazione Amatori Veicoli Storici.


                                                                                                       

 

lunedì 15 febbraio 2021

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA TARGA FLORIO

 





Sono aperte le iscrizioni alla Targa Florio Classica 2021.


La scheda di iscrizione è disponibile sul sito della manifestazione,
nella sezione dedicata ai concorrenti.

Vi aspettiamo a Palermo dal 14 al 17 ottobre 2021
per vivere le emozioni della "corsa piu antica del mondo".

Info e iscrizioni
info@targa-florio.it
 - iscrizioni@targa-florio.it
+ 39 339 7573832

TORNA LA SALITA DEL COSTO DA COGOLLO DEL CENGIO

 




Dopo il forzato annullamento della scorsa edizione a causa della prima emergenza dovuta alla pandemia si torna finalmente a parlare della Salita del Costo, la celebre cronoscalata vicentina che si presenta con alcune novità. La prima è quella della data che, rispetto alle precedenti edizioni, anticipa di alcune settimane: si correrà, infatti, domenica 21 marzo con le due giornate precedenti che saranno dedicate, alle verifiche il venerdì, e alle prove ufficiali il sabato. La gara si svolgerà sul classico tracciato che dalla località Bramonte di Cogollo del Cengio sale lungo la strada statale 349 "del Costo" verso l'Altopiano dei Sette Comuni.

Organizzata dal Rally Club Team Isola Vicentina con la collaborazione dell'Automobile Club Vicenza,

sarà la prima cronoscalata della stagione e gara di apertura del T.I.V.M. Nord. Oltre alle moderne, saranno ammesse anche trentacinque auto storiche costruite sino al 1990, come previsto dal regolamento. Come imposto dalle attuali normative per il contenimento della diffusione del coronavirus la manifestazione si dovrà svolgere a porte chiuse senza pubblico.

Dopo la chiusura delle iscrizioni prevista per sabato 13 marzo, il programma prevede la consegna dei documenti di gara presso il centro accrediti localizzato presso la ditta FOC Ciscato Spa di Caltrano nella fascia oraria dalle 13 alle 19; la giornata si chiuderà con la pubblicazione dell'elenco degli ammessi alla partenza. Tutta dedicata alle prove ufficiali quella del sabato, con inizio della prima manche alle 9.15 e alle 15 per la seconda salita del percorso, della lunghezza di 9.910 metri come nelle precedenti edizioni. Alle 10.45 di domenica 20 verrà data la partenza della manche di gara terminata la quale, le vetture proseguiranno sino al Pala Ciclamino in località Cesuna. A chiudere la manifestazione, la premiazione prevista nella piazza Libertà antistante il Municipio, che metterà a disposizione i propri locali per la direzione gara e segreteria nelle giornate del sabato, mentre al venerdì saranno ospitate, assieme alla sala stampa, presso la FOC Ciscato Spa.

Come avvenuto nelle edizioni, dal 2017 al 2019, il posizionamento a calendario come gara d'apertura della stagione ha fatto sì che oltre ai numerosi affezionati al Costo e ai contendenti per il Trofeo della Montagna, si aggiungano anche i pluricampioni della specialità per i quali l'impegnativa salita offre un valido test in gara prima di affrontare le sfide dei campionati Italiano ed Europeo. Prova ne è anche il fatto che a svettare nel 2018 sia stato Cristian Merli mentre Simone Faggioli ha siglato le edizioni 2017 e 2019.

 

Ulteriori informazioni e documenti di gara al sito web www.rallyclubisola.it

 

giovedì 11 febbraio 2021

APERTE LE ISCRIZIONI ALLA COPPA D'ORO DELLE DOLOMITI

 Sono aperte le iscrizioni alla Coppa d'Oro delle Dolomiti 2021, che avrà luogo a Cortina d’Ampezzo dal 15 al 18 luglio. La scheda di iscrizione è disponibile sul sito della manifestazione, nella sezione dedicata ai Partecipanti.




Info e iscrizioni

info@coppadorodelledolomiti.it

+ 39 339 7573832


AUTO E MOTO D'EPOCA A PADOVA DAL 21 OTTOBRE 2021








Con il nuovo anno è ripartita anche la grande macchina organizzativa di Auto e Moto d’Epoca, che conferma le date annunciate. Dal 21 al 24 ottobre 2021 il Salone dell’auto storica tornerà negli spazi di Fiera di Padova con grandi novità, a partire dall’avventura del Motorsport d’epoca, un settore in forte crescita che continua a far sognare i tanti appassionati. Altra novità il Restomod, il nuovo filone del restauro con elementi di modernità che riporta i veicoli classici a nuova vita. Ecco dunque le prime novità di un Salone che celebra la tradizione guardando sempre al futuro.

“Il divertimento è uno degli ingredienti più forti della passione. E quale auto è più divertente da guidare se non una sportiva? Gran Turismo, auto da Rally e modelli speciali sono tra i più apprezzati al salone. Nel 2021 potranno godere di un focus interamente dedicato a loro.” Così Mario Carlo Baccaglini, patron di Auto e Moto d’Epoca, la fiera di motorismo storico più importante d’Italia e tra le prime al mondo, ha annunciato una delle principali novità che vedremo a fine ottobre alla Fiera di Padova.
L’edizione 2021 della kermesse vedrà infatti, diffuso tra gli 11 padiglioni e le aree esterne, un palcoscenico speciale dedicato al motorsport d’epoca: dalle barchette e i “siluri” che correvano prima della guerra alle vetture di Formula, ai bolidi del mondiale Turismo passando per le protagoniste dei grandi rally internazionali degli anni sessanta e settanta. Una porzione del collezionismo d’epoca che ogni anno guadagna consensi sempre maggiori tra gli appassionati.

Ma il Motorsport non sarà l’unica novità per l’edizione 2021 di Auto e Moto d’Epoca. Un altro focus di sicuro interesse sarà dedicato alle “altre” classiche: parliamo di Restomod e propulsioni alternative. Restomod, una delle ultime tendenze in fatto di restauri “creativi”, contaminati dalle tecnologie moderne ma mantenendo la continuità con il passato del veicolo storico. Il fascino delle auto classiche quindi, rendendole attuali e, perché no, più divertenti. Un filone in rapida ascesa nel mondo dei motori e che oggi si riconosce in una corrente di pensiero consolidata, grazie anche all’interesse di qualche casa automobilistica. Un bell’esempio di Restomod era la Ferrari 308M “re-immaginata” da Maggiore ed esposta a Padova lo scorso ottobre. In qualche modo è parente del Restomod anche un altro trend che sta prendendo sempre più piede: la riconversione delle auto in elettriche. Niente più perdite d’olio, niente più divieti per entrare in centro storico, mantendendo lo stile e la personalità che solo una “classica” può vantare. Sono sempre più le proposte di auto storiche elettriche, spesso ad opera delle stesse case costruttrici, attraverso le rispettive divisioni classic. E anche il principe Harry si è sposato su una favolosa Jaguar E-type convertibile spinta da un silenzioso e pulito propulsore a batterie.

Ecco un’anteprima delle novità che attendono pubblico ed espositori per il 2021. Perché “Auto e Moto d’Epoca non è mai uguale a se stessa – conclude Mario Carlo Baccaglini - Ogni edizione segna un miglioramento in qualità, soluzioni innovative, retrospettive inedite”. Per gli organizzatori, infatti, come ogni grande classico, le auto e le moto d’epoca hanno sempre qualcosa di nuovo da dire. Saperlo raccontare significa celebrare la tradizione con un occhio al futuro.