venerdì 16 aprile 2021

21-24 OTTOBRE: TORNA AUTO E MOTO D'EPOCA A PADOVA!








Sei mesi d'anticipo possono sembrare tanti, ma non per chi conosce le dimensioni di Auto e Moto d'Epoca. Saranno migliaia, infatti, le auto e gli espositori che convergeranno alla fiera di Padova tra il 21 e il 24 ottobre 2021.

Come ogni anno, poi, non mancheranno novità e mostre inedite, a partire dal nuovo focus sulle auto d'epoca sportive.

Il salone, infatti, non è mai uguale a se stesso ma si aggiorna ogni anno per garantire un'esperienza di visita sempre di altissimo livello e sempre diversa.

Ecco perché il lavoro organizzativo è tanto e la segreteria del salone ha già aperto ufficialmente le prenotazioni degli spazi espositivi.

Se sei un espositore, è il momento giusto per confermare la tua presenza!

Se sei un appassionato, sappi che Auto e Moto d'Epoca è già all'opera per costruire una nuova emozionante edizione nel mondo delle Classiche!

giovedì 15 aprile 2021

IL "TEAM RIBOLDI" VINCE IL FRANCIACORTA HISTORIC











Sono Alberto e Federico Riboldi i vincitori dell'edizione 2021 del Franciacorta Historic, disputato ieri in Franciacorta con partenza e arrivo all'Agriturismo Solive di Corte Franca.

I portacolori della Scuderia Franciacorta Motori, a bordo di una Fiat 508 C del 1937, hanno fatto registrare una prestazione di notevole livello (conclusa sotto i 3 centesimi di errore medio) e resistito agli assalti di altri due equipaggi bresciani che fino alle ultime prove hanno insidiato il gradino più alto del podio, migliorando così il 3° posto dell'edizione 2020 e conquistando un altro importante successo dopo la Winter Marathon 2018 vinta da Alberto.

Seconda posizione per Domenico Battagliola e Paolo Fredi a bordo dell'impegnativa Bugatti Type 37 del 1926 che hanno preceduto Fabio e Marco Salvinelli sulla loro Fiat 1100/103 del 1954, con entrambi gli equipaggi a lungo a ridosso della vetta sfuggita solo per poche penalità. Hanno concluso in settima piazza i favoriti della vigilia nonché vincitori in carica Bellini-Tiberti, vittime di un serio guasto meccanico alla loro Fiat 508 C del 1937 che li ha costretti a un cambio vettura dell'ultimo minuto in favore di una Fiat 514 S del 1931. Sfortunata invece la prova di Davide Valsecchi, comunque entusiasta della manifestazione, costretto al ritiro a pochi chilometri dall'arrivo.

La vittoria fra le Scuderie è andata alla Franciacorta Motori che per un soffio ha preceduto il Classic Team e Brescia Corse, quest'ultima la più rappresentata al via con ben 15 equipaggi. Al primo posto fra le dame si è confermato l'equipaggio composto da Federica Bignetti Bignetti e Luisa Ciatti che, a bordo della Alfa Romeo Giulietta Spider Veloce del 1960, hanno conquistato un mediometro AVE-S messo in palio da Digitech Timing per l'occasione: a completare il podio Torri-Ruffini su Innocenti Mini Cooper Mk II del 1969 e Bellante-Ferraris su Porsche 356 SC Coupé del 1964. Il miglior equipaggio interamente straniero a imporsi in questa edizione è stato quello dei fratelli svizzeri Ferrucio e Carlo Nessi su Riley Brooklands del 1928 che hanno preceduto i connazionali Ginesi-Rohr su Porsche 356 A Coupé del 1959 e Hug-Gerber su Healey Westland del 1950.

Grande soddisfazione da parte degli organizzatori per i numeri da record fatti registrare quest'anno: sono stati ben 130 gli equipaggi verificati (sui 135 iscritti) con 125 di questi regolarmente classificati a fronte di soli 3 ritiri per noie meccaniche e 2 equipaggi esclusi in quanto non transitati in alcuni controlli lungo il percorso. Tutte valide le 46 prove previste e dislocate lungo un percorso panoramico di oltre 120 chilometri principalmente pianeggiante al mattino e più vario al pomeriggio con alcune salite e discese impegnative e paesaggi spettacolari come la discesa da Nistisino con vista panoramica del Lago d'Iseo.

MITTELEUROPEAN RACE 2021 E' ALLE PORTE, AL VIA IL 14-16 MAGGIO




foto Susanna Serri




La quinta edizione della Mitteleuropean Race è alle porte. La gara di regolarità Super Classica per auto storiche costruite sino al 1976 e ad altre di particolare interesse storico sino al 1990, si svolgerà infatti dal 14 al 16 maggio prossimi con teatro di partenza ed arrivo la città di Trieste. “La nostra manifestazione - ha detto Riccardo Novacco del team di Adrenalinika organizzatore dell’evento - oltre ad essere un punto di riferimento nel mondo della regolarità ad alto livello, si muove al fianco di importanti iniziative di coinvolgimento sociale. In particolare, come Mitteleuropean Race siamo parte attiva del progetto WE STOP COVID del Rotary International. Siamo quindi in campo per combattere la pandemia attraverso le vaccinazioni e promuoviamo l'arruolamento di medici, infermieri, e comunque di tutte quelle persone che sono abilitate a poter vaccinare. Dunque la campagna di vaccinazione procede, e quindi Mitteleuropean Race e Rotary accelerano insieme”.
Maurizio De Marco e Susanna Serri, piloni portanti dell’assetto organizzativo, sempre nell’ambito sociale, ma con caratterizzazione Motorsport, hanno invece sposato sin dalla nascita della manifestazione il progetto MITE.
“MITE, è l’acronimo della parola “insieme” in quattro diverse lingue: tedesco, italiano, inglese e francese (Miteinander, Insieme, Together, Ensemble) - dicono Maurizio de Marco e Susanna Serri - ed è un progetto nato nel 1998 dal nostro amico Gilberto Pozza. La sua intuizione è stata quella di dare la possibilità a persone ipovedenti e non vedenti di partecipare, come navigatori, a gare di rally internazionali e nazionali e a gare di regolarità. Il navigatore legge un road book ufficiale, trascritto e stampato in braille. I non vedenti sono quindi realmente inseriti nel mondo dell’automobilismo e gareggiano al pari degli altri equipaggi comparendo nella classifica generale perché, a differenza di tutti gli altri sport non necessitano di una graduatoria a sé stante. Leggendo il road book in braille o ingrandito non vedenti ed ipovedenti svolgono il reale compito dei navigatori condividendo con il pilota ogni responsabilità. Un vero e proprio lavoro di squadra e quest’anno - conferma Maurizio de Marco - saranno due gli equipaggi del progetto MITE a prendere parte alla Mitteleuropean Race”.
La Mitteleuropean Race 2021, si svolgerà in due tappe, questa volta tutte italiane, per un totale di quasi 500 chilometri ed oltre 80 prove di regolarità a cui si aggiungeranno le 6 prove di media. In parallelo alla gara si svolgerà anche la Mitrace Tour Cup, nata per appagare chi ama gli eventi votati al turismo e che darà la possibilità ai partecipanti di cullarsi tra le peculiarità di storia e natura della Regione.
Nel sito ufficiale https://www.mitteleuropeanrace.it ci sono già tutte le informazioni utili per iscriversi.
Partenza ed arrivo della quinta edizione della MItteleuropean Race sarà sempre la scenografia unica di Piazza Unità d’Italia che diventerà un punto di riferimento per gli appassionati del Mondo Classic grazie al contemporaneo debutto del Concorso d'Eleganza “Città di Trieste” dedicato ai “70 anni di storia dell’auto dal 1910 al 1980” organizzato dal Club ACI Storico, l'Automobile Club di Trieste e l'Associazione Amatori Veicoli Storici, con il patrocinio dell'Automobile Club d’Italia.

giovedì 8 aprile 2021

PARTE IL CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE






Il Campionato Italiano Rally Auto Storiche è pronto a partire con il 36° Sanremo Rally Storico. La gara organizzata dall’AC Ponente Ligure si appresta a vivere una nuova primavera nelle giornate di venerdì 9 e sabato 10 aprile, presentando un parterre di assoluto rilievo più di ottanta i protagonisti con dodici nazioni rappresentate in una doppia corsa con la validità del Tricolore il via del FIA European Historic Rally Championship.  Quattordici le prove speciali per un totale di 131,30 km cronometrati immersi in 436,54 km complessivi. E i migliori piloti del #CIRAS hanno confermato la loro partecipazione a caccia della leadership in un confronto sui tornanti carichi di storia del ponente ligure. Ad oggi l’uomo da battere resta Luigi “Lucky” Battistolli. Il campione in carica ha aperto bene il 2021 vincendo l’appuntamento del Val d’Orcia, primo atto del tricolore Terra Storico. A Sanremo, il vicentino con Fabrizia Pons vorrà confermarsi nel #CIRAS come nel 4° Raggruppamento sulla Lancia Delta di Gruppo A con i colori del Team Bassano. Tanti i possibili protagonisti del “Quarto” che si preannuncia il più combattuto, con tante vetture e iscritti in corsa. Pronto a dare filo da torcere sarà il valtellinese Lucio Da Zanche, vincitore nel 2018 che rientrerà ufficialmente in corsa per il tricolore sulla nuova Porsche 911 Sc di Pentacar insieme a Daniele De Luis. Agguerriti nel 4°anche l’elvetico Marc Valliccioni con Marie Josee. Cardi su BMW M3 e il senese Valter Pierangioli navigato da Piercarlo Capolongo, con la Ford Sierra Cosworth 4X4. Cambia veste, dal 3°al 4°ragguppamento, ma promette battaglia anche Angelo Lombardo con la Porsche 911 SC Rs della Scuderia RO Racing, sempre insieme a Harshana Ratnayake. Torna anche il pilota di Adria Matteo Luise che rimonta dopo cinque anni sulla Subaru Legacy gruppo A affiancato da Fabrizio Handel. Di rientro dalla terra del Val d’Orcia, Paolo Maria Baggio pronto con un’altra Lancia Delta Integrale sempre della squadra Bassano. Si aggiungono alla corsa sanremese Edoardo Valente affiancato da Jeanne Francoise Revenu con la mitica Lancia 037 di Gruppo B e, il pilota di Cuneo Enrico Brazzoli, insieme a Maurizio Barone su Porsche 911 SC.  Possibilità di inserimento anche per la 911 SC RS di Ermanno Sordi insieme a Romano Belfiore. Sulle strade della riviera ligure si accenderanno anche i duelli per il 3° Raggruppamento tra le storiche sia nell’Italiano sia per l’europeo dove spiccano la Porsche 911 di Karl Wagner con Gerda Zauner e l’Audi Quattro di “Zippo” insieme a Denis Piceno. Da seguire anche gli affondi del titolare dello scudetto 2020 del 3° Massimo Giuseppe Giudicelli con Paola Ferrari su Volkswagen Golf GT gruppo 4. I nomi non finiscono qui se si pensa ad Enrico Volpato con la Ford Escort RS gruppo 4 del Team Bassano e Marco Dell’Acqua vincitore 2019 del 1°Raggruppamento con la sua Porsche 911 Sc. Confronto tutto da seguire anche nel 2° Raggruppamento, dove si ripropone la coppia vincente del 2019: Davide Negri e Roberto Coppa. Stesso piazzamento per il biellese Negri, salito sul terzo gradino del podio e la vittoria di 2° Raggruppamento con la Porsche 911 sia nel 2018 sia nel 2019.  Ad inseguirli anche per questa edizione non mancherà il rivale Marco Bertinotti, affiancato da Andrea Rondi, quarto assoluto e secondo di raggruppamento con la loro Porsche 911 Rsr. Un tris di Porsche con in aggiunta Matteo Musti candidato a farsi notare sugli asfalti del Sanremo Storico. Numerose anche qui nel “secondo”, le vetture che potrebbero inserirsi come Paolo Pasutti su Porsche 911 RS, lo svizzero Laszlo Mekler a bordo di una Alfa Romeo GTAm 1750, Maurizio Pagella altra 911 Carrera Rs della Scuderia Rododendri Historic e, Maurizio Elia su Ford Escort RS1600 e, senza dubbio Dino Vicario con la Ford Escort Rs1800, decimo assoluto nell’ultima edizione disputatasi sugli asfalti di Sanremo. Da evidenziare anche la presenza dello svedese Anders Johnsen (Porsche 911 RS) e del britannico Ernie Graham (Ford Escort RS18). Un altro scontro interesserà la vetta del 1° Raggruppamento, dove il torinese campione 2020 Antonio Parisi con la Porsche 911 S che dovrà vedersela con Carlo Fiorito su BMW 2002 Ti e le Porsche 911 di Cesare Bianco, Nicola Salin e Roberto Perricone che vorranno sottrargli lo scettro. La gara d’apertura del Campionato Italiano Rally Auto Storiche 2021 partirà nella mattinata di venerdì 9 aprile e si concluderà nel primo pomeriggio di sabato 10, dopo due intense tappe e 14 prove speciali, sei per il primo giorno, otto per il secondo. Un round quello storico tutto da seguire attraverso gli aggiornamenti e le news sulla pagina ufficiale della serie tricolore Rally Auto Storiche. Per seguire il passaggio delle Storiche da non perdere la diretta televisiva e social su ACI Sport TV, sul Canale 228 di Sky , che seguirà l’intero evento con particolare attenzione la gara tramettendo dirette, interviste e approfondimenti con un collegamento di circa un’ora per la giornata di sabato dalle 14.00 dalla prova speciale “Semoigo” (7,36 km), ultima fatica cronometrata con start alle 14.14.

A dare il via proprio il 36°Sanremo Rally Storico. A seguire in concomitanza con le vetture moderne del Campionato Italiano Rally Sparco toccherà alla Targa Florio Historic Rally (7-8 maggio), seguito dal 16°Rally Storico Campagnolo (28-29 maggio), e il 10°Rally Lana Storico (19-20 giugno). La stagione estiva proseguirà sugli asfalti del Vallate Aretine e riprenderà a fine agosto con le Alpi Orientali Historic (21-22 agosto). Ultimi due round storici saranno la gara valida per l’europeo, il XXXIII Rally Elba Storico (23-26 settembre) e il gran finale al 4°Rally Storico Costa Smeralda (30-31 ottobre). con coeff. 1,5.Maggiori informazioni sul CIRAS e sulle gare titolate sono disponibili nella pagina dedicata al Campionato tramite i vari canali social del Campionato [Pagina Facebook Rally Auto Storiche] e sul sito acisport.it.


CAMBIA DATA IL TROFEO PRIMAVERA

Il Trofeo Primavera, manifestazione per auto storiche organizzato dalla Scuderia Trentina Storica,  a causa dell'attuale situazione sanitaria viene spostato a sabato 15 maggio 2021, stesso programma, stesse modalità di partecipazione. 

COPPA MILANO SANREMO: MANCA UN MESE











Continuano le iscrizioni per la 12ª Rievocazione Storica della Coppa Milano-Sanremo, la gara italiana più charmant e ricca di storia, che quest’anno si disputerà dal 6 all’8 maggio 2021. La “Signora” delle gare sta scaldando i motori per un’edizione che si annuncia ricca di novità.

La Coppa Milano-Sanremo, per la prima volta nella sua storia, andrà ad aprire il Campionato Italiano Grandi Eventi 2021 di ACI Sport, con una forte partecipazione di ACI Storico. Il Campionato, riservato alle gare di regolarità classica, comprende anche la Coppa d’Oro delle Dolomiti, il Gran Premio Nuvolari e la Targa Florio Classica.




La partecipazione alla corsa sarà riservata alle auto, costruite tra il 1906 e il 1990, munite di passaporto F.I.V.A., o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca.




I dettagli della XII Rievocazione Storica:

Tragitto: un percorso di oltre 700km, lungo la direttrice Milano-Rapallo-Sanremo. I “bolidi di ieri” attraverseranno molte città di Lombardia, Piemonte e Liguria e paesaggi dal fascino intramontabile




Prove: 90 prove cronometrate (di cui 6 di media), nuove per oltre il 50% rispetto al 2019




La manifestazione prenderà il via giovedì 6 maggio con il ritrovo degli equipaggi presso l’Autodromo di Monza, dove si disputeranno le verifiche tecniche e sportive, i giri liberi in pista e la parata inaugurale delle vetture. Nel pomeriggio le auto partiranno alla volta di Milano per un esclusivo défilé nel cuore della città.




Venerdì 7 maggio la partenza davanti alla sede ACM di Corso Venezia, 43. Durante il break intermedio a Priocca d’Alba nelle Langhe, gli equipaggi avranno la singolare opportunità di vivere un’esperienza unica e innovativa attraverso la visita a “Mondodelvino Wine Experience”, il museo interattivo dedicato alla cultura del vino, unico in Italia. Arrivo in serata a Rapallo.




Sabato 8 maggio: partenza da Rapallo e passaggio nel centro di Genova in Piazza Ferraris. Break intermedio presso lo Yacht Club Marina di Loano. Gli equipaggi concluderanno la parte sportiva con le prove cronometrate all’interno del Circuito di Ospedaletti, luogo simbolico del motorsport che nel corso della sua storia ha visto avvicendarsi campioni leggendari come Varzi, Nuvolari e Fangio. La gara terminerà a Sanremo con la tradizionale sfilata in Corso Matteotti. La cena di gala e le premiazioni si svolgeranno presso il Casinò di Sanremo.







All’interno della dodicesima Rievocazione Storica si terrà, come da tradizione, la prestigiosa “Coppa delle Dame” concepita, per la prima volta agli inizi del secolo scorso, grazie alla cospicua partecipazione di equipaggi femminili e all’intuito degli organizzatori della Coppa Milano- Sanremo.









VETTURE AMMESSE

Saranno ammesse le vetture costruite dal 1906 al 1990, munite o di passaporto F.I.V.A, o di fiche F.I.A. Heritage, o di omologazione A.S.I., o fiche A.C.I. Sport, o appartenenti ad un registro di marca.

domenica 4 aprile 2021

LUCKY E FABRIZIA PONS VINCONO IL III°RALLY STORICO DELLA VAL D’ORCIA

Alla prima stagionale del tricolore ACI Sport Luigi “Lucky” Battistolli, Fabrizia Pons e la loro mitica Lancia Delta Integrale 16V.vincono il III° Rally Storico della Val d’Orcia, round d’apertura del Campionato Italiano Rally Terra Storico 2021. La splendida vettura di IV Raggruppamento, la Delta HF che ottenne i suoi primi titoli mondiali negli anni 87-88-89, continua ancora ad incantare anche sulla terra nella serie nazionale dedicata alle storiche firmata ACI Sport. Lucky e Pons, sugli splendidi sterrati della Val d’Orcia che profumano ancora di storia rallistica internazionale, la hanno condotta davanti a tutte le avversarie rimanendo al comando dall’inizio alla fine, ottenendo un successo che apre così al meglio la loro stagione nel Campionato Italiano Rally Terra Storico.
Una prestazione da applausi con cinque scratch su sei prove cronometrate, che ha consentito a Lucky di ottenere primo posto assoluto nella classifica dell’Italiano Quattro Ruote Motrici e del 4°Raggruppamento. Dietro tutti gli altri partecipanti al rally storico. A partire dalla vettura gemella di Marco Bianchini che ha chiuso a +57’’ dal “compagno di squadra” Battistolli. Il sammarinese insieme a Giulia Paganoni chiude con il sorriso avendo ottimizzato il suo feeling con la Lancia e segnando lo scratch sulla penultima prova speciale. Terminano sul terzo gradino del podio, dopo una corsa costante a suon di traversi, i campioni in carica del #CIRTS per quanto riguarda le Due Ruote Motrici, Bruno Pelliccioni e Mirco Gabrielli. Il pilota di San Marino si conferma competitivo con la loro Ford Escort MK2 della scuderia Malatesta e promette battaglia per questa seconda stagione tricolore.
L’evento organizzato dalla Radicofani Motorsport ha comunque offerto un parterre di vetture storiche di tutto rispetto che non hanno risparmiato polveroni e traversi sugli sterrati della provincia senese.
Seguono nell’assoluta del Val d’Orcia “Storico”, il pilota di Reggio Emilia Andrea Tonelli con Roberto Debbi sulla Ford Escort RS 2000. Con i colori della scuderia Movisport Tonelli è secondo nella Classifica del “Due Ruote Motrici”, davanti ad un altro agguerrito driver, il romagnolo Bruno Bentivogli navigato dal fidato Andrea Cecchi che con la Ford Sierra Cosworth del 2°Raggruppamento che alla fine ha chiuso quinto assoluto. Buon avvio di stagione per il toscano Roberto Galluzzi insieme ad Andrea Montagnani con la Opel Corsa GSI, mentre risale la classifica proprio sul finale Corrado Costa insieme a Domenico Mularoni a bordo di un’altra Opel Corsa GSI. Ottavi assoluti rientrano la Lancia Delta guidata da Paolo Maria Baggio insieme a Flavio Zanella, che ha portato a termine la gara nonostante qualche problema di assetto. Seguito dall’altra Delta di Stefano Pellegrini e Marco Cavalli ma della Scuderia Malatesta. IN decima posizione concludono la gara toscana i veronesi Paolo ed Enea Pasquali con la Ford Escort MK2 del 3°raggr.
Fuori dai giochi ad inizio rally, Domenico Mombelli e Marco Leoncini con Ford Escort MK . L’equipaggio oltre padano è rimasto coinvolto in un’uscita di strada, senza conseguenze per pilota e navigatore, nelle prime fasi della gara. Out anche di Fabrizio Bacci con Andrea Nicolai del team Pro Racing Srl per la rottura del cambio e in settima posizione di Giovanni Muccioli, con Enrico De Marini con la BMW 320 della Scuderia San Marino, rallentato a metà giornata dalla rottura di un cerchio.





sabato 3 aprile 2021

NUOVA DATA PER LA CENTOMIGLIA DEL PROSECCO SUPERIORE










Gli Amici della Strada del Prosecco comunicano che la prossima edizione della ‘Centomiglia’ è stata anticipata di una settimana, si terrà infatti l’1-2 ottobre 2021, anziché l’8-9 ottobre come precedentemente anticipato. Ciò a causa di un evento concomitante. Tante le novità in questa nuova edizione: l’evento da quest’anno assumerà la nuova denominazione di ‘Centomiglia sulla Strada del Conegliano Valdobbiadene’, ciò al fine di identificare in maniera significativa l’iniziativa con il territorio.

 

giovedì 1 aprile 2021

CANOSSA EVENTS: PRESENTATA LA STAGIONE UFFICIALE


Nuovi meravigliosi eventi per tutti gli appassionati: le nuove esperienze firmate Canossa saranno come sempre caratterizzate da bellezza, passione per i motori, strade e panorami indimenticabili, sportività, accoglienza a 5 stelle e buon cibo, oltre ad una grande e sempre scrupolosa attenzione alla sicurezza dei partecipanti.
Il calendario eventi 2021 si snoderà lungo gli “hub” centrali di Canossa Events, dove si trovano le sue sedi e toccherà pertanto l’Europa, il Medio Oriente e l’America del Nord per momenti indimenticabili fatti di pure emozioni.
Imperdibile la nuova edizione della Modena Cento Ore (8-13 giugno), una perfetta combinazione di auto meravigliose, gentlemen drivers, competizione, turismo, strade emozionanti, paesaggi mozzafiato, enogastronomia e relax. Un entusiasmante viaggio su un percorso coast to coast con 10 prove speciali in salita su strade chiuse e 3 gare sui mitici circuiti di Misano, Imola e Mugello. Un’esperienza completata da momenti conviviali e serate uniche in location spettacolari che caratterizzano il taglio turistico e culturale dell’evento. 
Quest’anno si correrà la nuova edizione del Terre di Canossa (20-23 maggio), una sfidante gara di regolarità classica internazionale e una straordinaria esperienza lungo le millenarie strade che furono della Gran Contessa Matilde, Regina d'Italia nel XII Secolo. Un viaggio dalla Via Emilia allo splendido mare della Versilia attraversando città d’arte, antichi castelli e paesaggi meravigliosi. Un emozionante percorso enogastronomico tra le ricette della tradizione e la creatività dei migliori chef stellati.
Immancabile l’appuntamento con la Stella Alpina (11-13 giungo), una sfidante avventura di guida in Trentino. I partecipanti saranno immersi nelle maestose Dolomiti, patrimonio UNESCO. Il rally attraverserà come sempre le più belle strade e i più sfidanti Passi Alpini, con il suo mix adrenalinico di sport, passione, panorami mozzafiato, tornanti e ottima ospitalità.
In concomitanza al Motor Valley Fest di Modena, Canossa lancia la prima edizione di Old But G-Old (2-4 luglio): un viaggio dedicato al fenomeno emergente e sempre più attrattivo delle Youngtimer. Un’entusiasmante esperienza fatta di momenti racing su strada presso l’Autodromo di Varano e caratterizzata dalla tipicità della tradizione emiliana. Un mix perfetto di passione, adrenalina e motori nel cuore della Motor Valley, luogo iconico dove la velocità ha preso vita.

Nel settore touring tanti gli appuntamenti in Italia e non solo: eventi creati per chi ama la guida e desidera vivere esperienze coinvolgenti e personalizzate.